4 ottobre 2013 - Federfarma Nuoro

annuncio pubblicitario
Roma,
9 ottobre 2013
Uff.-Prot.n° US SM/13831/411/F7/PE
Oggetto:
Selezione rassegna stampa 28 settembre – 4 ottobre 2013
Federfarma propone una selezione ed un commento dei principali articoli di interesse della
categoria pubblicati dal 28 settembre al 4 ottobre 2013.
Lorenzin: più fondi per la sanità
Intervista al ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, che sottolinea la necessità di risorse
aggiuntive per la sanità: almeno due miliardi, in aggiunta ai due che servono per evitare l’aumento
del ticket previsto dal primo gennaio 2014. L’aumento di fondi, spiega Lorenzin, serve per
assicurare assistenza socio-sanitaria e cure appropriate agli anziani. Il Sole 24 Ore Sanità chiede ai
rappresentanti di categoria del settore farmaceutico un commento sulle dichiarazioni del ministro
Lorenzin. Il presidente di Federfarma Annarosa Racca sottolinea che “le farmacie sono pronte e
disponibili a essere parte attiva nel processo di deospedalizzazione” e che” anche per le farmacie
esiste ormai un fattore di sostenibilità, in quanto la spesa farmaceutica ha subito vari tagli negli
anni”. (Il Sole 24 Ore Sanità – 30 settembre 2013)
Spesa farmaceutica convenzionata ancora in calo
La spesa farmaceutica convenzionata netta Ssn, nel primo semestre 2013, è diminuita del -4,1%
rispetto allo stesso periodo del 2012. Prosegue, quindi, il calo della spesa che nel 2012 è diminuita
del -9,1%. Riprende, invece, la tendenza all'aumento del numero delle ricette, cresciuto del +2,6%,
mentre nel 2012 l'aumento era stato pari al +0,2%. Nel periodo gennaio-giugno 2013 le ricette sono
state oltre 311 milioni, pari a 5,22 ricette per ciascun cittadino. Le confezioni di medicinali erogate
a carico del Ssn sono state oltre 570 milioni, con un aumento del +2% rispetto al primo semestre
2012. Ogni cittadino italiano ha ritirato in farmacia in media 9,6 confezioni di medicinali a carico
del Ssn. I dati sono disponibili sul sito Federfarma, nella sezione ‘Spesa e consumi farmaceutici
SSN’. (Il Sole 24 Ore Sanità – 4 ottobre 2013)
Rapporto Osmed 2012
Si stima che a fine anno il deficit della spesa farmaceutica ospedaliera si attesterà intorno a 800
milioni di euro. l’ipotesi, anticipata dal ministero dell’Economia, trova conferma nei dati del
Rapporto Osmed. Secondo l’Aifa sarà quindi necessario aumentare il tetto di spesa. (Il Sole 24 Ore
Sanità – 30 settembre 2013)
Il Rapporto propone anche un’analisi della rispondenza ai trattamenti basata sui dati dei medici di
medicina generale e degli specialisti. Per quanto riguarda, ad esempio, ipertensione e disturbi
ostruttivi delle vie respiratorie, si registrano bassi livelli di aderenza alle terapie prescritte; per il
diabete mellito, invece, il rapporto evidenzia un’intensificazione dei trattamenti e un moderato
miglioramento dell’appropriatezza prescrittiva. (Il Sole 24 Ore Sanità – 30 settembre 2013)
Varie
Dpc Belluno. Dal primo ottobre è partita nelle farmacie di Belluno e Provincia la distribuzione per
conto di alcuni farmaci del prontuario ospedale-territorio (pht) “Due i problemi che emergono con
questo sistema - spiega Roberto Grubissa, presidente di Federfarma Belluno - da un lato il paziente
è costretto ad andare in farmacia almeno due volte: la prima volta quando arriva con la ricetta per
l'ordinazione, la seconda per ritirare il prodotto. E questo non è proprio il massimo, specie nelle
frazioni più disagiate e in presenza di un'alta percentuale di persone anziane e sole”. La seconda
criticità, sottolinea Grubissa, “è che l'Usl continuerà ugualmente la distribuzione diretta dei farmaci
in ospedale. E questo non è corretto. Tutto questo avrebbe un senso se solo la distribuzione diretta
alla farmacia dell'ospedale si interrompesse, invece continua. Perché non si affida tutto il servizio
alle farmacie?” (Corriere delle Alpi – 29 settembre 2013)
Carenza farmaci. "Negli ultimi mesi sono aumentate le segnalazioni da parte di colleghi che non
riescono ad ottenere dai fornitori alcuni farmaci di fascia A. Questo - denuncia Pasquale D'Avella,
presidente di Federfarma Marche - crea difficoltà ai cittadini, costretti a tornare più volte in
farmacia prima di poter ottenere il farmaco prescritto, a interrompere se non addirittura a cambiare
terapia". La carenza di farmaci dipende dal fenomeno dell'esportazione parallela, causato dalle
differenze di prezzo che esistono su molti farmaci tra il nostro paese (dove i prezzi sono più bassi) e
altri paesi europei (con prezzi più alti) nei quali, quindi, conviene esportarli. (Corriere Adriatico –
28 settembre 2013)
Il presidente di Federfarma Sardegna, Giorgio Congiu, commenta i dati Osmed relativi alla spesa
e ai consumi di farmaci registrati nell’isola. L'aumento della spesa, chiarisce Congiu, “deriva
dall'introduzione dei medicinali di nuova generazione, che sono molto costosi. Per il sistema
nervoso sono disponibili ora farmaci innovativi, per cui si è avuto un +8% sulla spesa e un +3,5%
sulla vendita delle confezioni. La Sardegna è una delle regioni italiane dove si utilizzano
maggiormente farmaci per il sistema nervoso. Il consumo maggiore lo si registra soprattutto nel
Sulcis - Iglesiente, dove si soffre di più per problemi legati al disagio sociale. Da rilevare anche
l'aumento di utilizzo di neoplastici, prescritti per la cura dei tumori”. (L’Unione Sarda – 28
settembre 2013)
Diabete. Il numero di persone affette da diabete continua a crescere a livello mondiale: attualmente
se ne contano 371 milioni e si stima che saranno 552 milioni nel 2030. Nel 90-95 per cento dei casi
si tratta di diabete di tipo 2, correlato principalmente a scorretti stili di vita. È il quadro tracciato nel
corso di un congresso internazionale di diabetologi che si è appena concluso a Barcellona. (La
Repubblica – 1° ottobre 2013)
La Regione Lazio introduce il prezzi di riferimento per l’acquisto di alcuni prodotti da parte di Asl
e Ospedali. Non è il prezzo più basso, ma quello medio dei materiali in uso nelle varie strutture. Il
risparmio atteso per quest’anno è di circa 4 milioni e, per l’anno prossimo, di circa 11 milioni. (La
Repubblica, Roma – 1° ottobre 2013)
Pink is good. È iniziata il 1° ottobre – e continua per tutto il mese – la Campagna internazionale di
prevenzione del tumore al seno Pink is good promossa dalla Fondazione Veronesi. Obiettivo
dell’iniziativa è sensibilizzare le donne sull’importanza dell’informazione e della prevenzione: una
diagnosi precoce, quando il tumore è ancora piccolo, favorisce infatti un migliore esito delle cure.
(La Repubblica – 1° ottobre 2013)
Il rapporto medico-paziente si può migliorare applicando le pratiche comunicative che gli stessi
pazienti indicano come valide ed efficaci. È l’assunto sul quale si basa il metodo Ippocrates,
sperimentato all’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano: a partire dal racconto che i pazienti fanno
dei colloqui avuti con i medici, un gruppo di psicologi analizza quali argomentazioni e
atteggiamenti sono valutati positivamente, per riproporli poi ai medici stessi come modelli da
seguire nel rapporto con i pazienti. (Corriere della Sera – 29 settembre 2013)
Farmaci per cronici. Le regole della sperimentazione dei farmaci utilizzati nelle terapie delle
malattie croniche andrebbero modificate. Lo sostiene il direttore dell’istituto Mario Negri, Silvio
Garattini, sottolineando che per valutare la tossicità dei farmaci usati cronicamente occorre più
tempo. “Per sondare se una medicina aumenta il rischio di tossicità rispetto al placebo si dovrebbero
trattare almeno fra 1.000 e 1.500 pazienti per un anno”. Invece, “il 48,8 per cento delle molecole
approvate è stato studiato per sei mesi e in meno di mille pazienti”. (Oggi – 2 ottobre 2013)
Evasore assolto per credito nei confronti del SSN. Debitore di oltre 150 mila euro nei confronti
dell’Erario, ma creditore nei confronti della Regione di una somma ben più elevata, 400 mila euro.
Un piccolo imprenditore della sanità della provincia di Roma è stato assolto dall’accusa di evasione
fiscale per “cause di forza maggiore”. (Corriere della Sera, Roma – 2 ottobre 2013)
Ospedali. Toscana, Emilia Romagna, Lombardia: sono le regioni sul podio nella classifica dei
migliori ospedali, contenuta nel “Programma Nazionale esiti 2012”curato dall’Agenas (Agenzia
nazionale per i servizi sanitari). L’analisi è stata condotta su 1.400 strutture, confrontando i risultati
ottenuti rispetto a 47 indicatori, dal numero di parti cesarei alla mortalità per varie patologie a trenta
giorni dal ricovero. L’obiettivo della pubblicazione è consentire alle regioni la migliore
programmazione in base ai dati registrati. (Il Sole 24 Ore – 3 ottobre 2013)
107 tasse. “L’impresa eccezionale per un contribuente è sapere quante sono le tasse da pagare. Un
elenco ufficiale non esiste. Il ministero dell’Economia e Finanze, alla richiesta via mail, non ha
saputo rispondere”. Si stima siano circa un centinaio, tra le quali se ne trovano alcune bizzarre: dalla
tassa sull’ombra (che si paga quando la tenda di un locale “invade” il suolo pubblico con la sua
ombra) alla tassa sulle suppliche, da corrispondere in caso di “istanze, petizioni, ricorsi diretti agli
uffici dell’amministrazione dello Stato tendenti a ottenere l’emanazione di un provvedimento”. (Il
Fatto Quotidiano – 30 settembre 2013)
Pianta africana antidolorifica. In Camerun un gruppo di ricercatori ha isolato in una pianta locale,
utilizzata per il trattamento di varie patologie, una molecola uguale a quella del tramadol, sostanza
chimica impiegata nel trattamento del dolore. È la prima volta che viene trovata allo stato naturale
una sostanza antidolorifica identica a quella chimica utilizzata nell’industria farmaceutica. (Italia
Oggi – 2 ottobre 2013)
Alimenti col semaforo. Il ministro della Salute inglese ha invitato la grande distribuzione e i
supermercati ad utilizzare i colori del semaforo per le indicazioni nutrizionali dei prodotti alimentari
esposti sugli scaffali. Rosso indica ‘pericolo’, giallo sta per ‘mediamente pericoloso’, verde
significa ‘buono’. Le etichette informative non riportano però le quantità giornaliere raccomandate,
assumendo come riferimento la generica dose di 100 grammi. Così, paradossalmente, l’olio
extravergine d’oliva ha un bollino rosso, così come molti altri prodotti tipici italiani e dell’area
mediterranea. L’Unione europea ha bocciato il sistema inglese, suggerendo di attuare, piuttosto, una
campagna di educazione alimentare. (Avvenire – 2 ottobre 2013)
Nuovo furto di medicinali ai danni di un ospedale: a Belcolle (VT) sono stati rubati farmaci
antitumorali e per malattie rare, che costano mediamente 1.000 euro a dose, per rivenderli poi
clandestinamente. La banda ha già messo a segno decine di colpi in tutta Italia. (Il Tempo, Roma –
3 ottobre 2013)
La formula per il bimbo perfetto. Negli Stati Uniti una ditta di test genetici ha ottenuto un
brevetto volto a realizzare il mito dell’eugenetica. Il brevetto riguarda innanzitutto una serie di
domande cui sottoporre i futuri genitori: preferenze rispetto al sesso e al colore degli occhi, ma
anche rispetto alla predisposizione verso determinati sport. Tenendo conto delle risposte, un
algoritmo, attraverso una batteria di calcoli probabilistici, seleziona quale combinazione, fra gli
ovuli e gli spermatozoi a disposizione di una banca dei gameti, si avvicina di più ai desiderata
espressi. (La Repubblica – 4 ottobre 2013)
“Niente da fare, rassegnatevi, l’imperfezione fa parte della vita, non c’è algoritmo che tenga e
continuare a inseguire il sogno di creare un bambino perfetto è una pericolosa deriva etica della
nostra società”. Lo sottolinea il genetista Bruno Dallapiccola, che spiega: “La condizione di un
individuo e ancora di più di un bambino è determinata dall’incrocio della sua specificità con
l’ambiente che lo circonda e in cui cresce. (La Repubblica – 4 ottobre 2013)
Cordiali saluti.
IL SEGRETARIO
Dott. Alfonso MISASI
IL PRESIDENTE
Dott.ssa Annarosa RACCA
Scarica
Random flashcards
CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

blukids

2 Carte mariolucibello

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

creare flashcard