Scheda Tecnica LITMUS MILK

annuncio pubblicitario
Biolife
Scheda Tecnica
Italiana Srl
N°401611 B I set. ’03 Pagina 1 di 2
LITMUS MILK
Terreno differenziale per test batteriologici
su prodotti lattiero caseari
FORMULA TIPICA (G/L)
Latte in polvere scremato 100
Litmus
0.75
PREPARAZIONE
Sospendere 100 g di polvere con poca acqua distillata fredda fino ad ottenere una sospensione
pastosa omogenea ed aggiungere quindi acqua fino a 1000 ml. Sterilizzare a vapore (100°C)
ripetendo l’operazione per tre giorni successivi, rispettivamente per 60, 45 e 30 minuti.
Alternativamente autoclavare a 121 °C per 5 minuti. Non surriscaldare.
pH finale 6.5 +/- 0.2.
DESCRIZIONE ED IMPIEGO
Litmus Milk è utilizzato per il mantenimento e la coltivazione dei batteri del latte e per tests diagnostici
basati sulla fermentazione del lattosio, sulla digestione o coagulazione della caseina e sulla tipica
reazione di coagulazione di Clostridium perfringens.
Il litmus (tornasole) incorporato nel terreno è un indicatore di pH e di ossidoriduzione; il latte scremato
fornisce al terreno tre proteine fondamentali: caseina, lattoalbumina, lattoglobulina.
Il terreno a pH 6.5 è di colore blu-rosa, quando esso è inoculato con microrganismi lattosio
fermentanti, che producono acido lattico e occasionalmente acido butirrico, diventa di colore rosarosso per il viraggio del litmus; alcuni batteri che non fermentano il lattosio ma attaccano i peptoni con
produzione di ione ammonio, provocano una colorazione blu-porpora del terreno. Alcuni
microrganismi rimuovono l’ossigeno presente nel terreno per mezzo dell’enzima riduttasi, con
riduzione del litmus alla leuco base di colore bianco.
La coagulazione del terreno può essere indotta da due distinti fattori:
1) L’acido lattico, originatosi dalla fermentazione del lattosio, si unisce al calcio caseinato formando il
caseinogeno che precipita come coagulo insolubile;
2 L’enzima rennina provoca una coagulazione alcalina del terreno trasformando la caseina in
procaseina, in presenza di ioni calcio.
Il fenomeno della “peptonizzazione” è dovuto alla digestione della caseina e si manifesta con una
chiarificazione del terreno.
La rottura del coagulo indica l’avvenuta produzione di gas da parte della flora microbica presente.
Per la determinazione di Clostridium perfringens nell’acqua si devono inoculare provette di Litmus
Milk, bollito di recente, con quantità diverse di campione e scaldare a 80°C per 10-15 minuti per
eliminare le forme vegetative.
Incubare per 5 giorni a 37°C e osservare giornalmente se vi è presenza del tipico coagulo che gli
autori americani chiamano “stormy clot”.
Nella tabella sottostante sono indicate le caratteristiche colturali di alcuni microrganismi su Litmus
Milk.
Microrganismo
Caratteristiche colturali
Pseudomonas aeruginosa
peptonizzazione
Pseudomonas putida
reazione alcalina
Citrobacter freundii
reazione acida
Lactobacillus bulgaricus reazione acida-coagulo
Lactobacillus acidophilus reazione acida-coagulo
Clostridium perfringens reazione acida-gas-coagulo
Listeria monocytogenes riduzione
CONSERVAZIONE
Conservare a 10-30°C al riparo della luce, in luogo asciutto. In queste condizioni il terreno è valido fino alla data di
scadenza indicata in etichetta. Non utilizzare oltre questa data. Una volta aperto, conservare il prodotto
mantenendo il tappo del contenitore ben chiuso. Eliminare se vi sono segni evidenti di deterioramento della
Biolife Italiana S.r.l. Viale Monza 272, 20128 Milano. Tel. n° 02-25209.1, Fax n° 02-2576428,
E-mail: [email protected] ; sito Web: www.biolifeit.com
Biolife
Italiana Srl
Scheda Tecnica
N°401611 B I set. ’03 Pagina 2 di 2
polvere (modifiche del colore, indurimento della polvere ecc.). Conservare le provette ed i flaconi preparati in
laboratorio per un massimo di 7 giorni a 2-8°C
PRECAUZIONI E SICUREZZA DEGLI OPERATORI
Il preparato qui descritto non è classificato come pericoloso ai sensi della legislazione vigente né contiene
sostanze pericolose in concentrazioni ≥1%. Come per tutti i terreni in polvere anche sua la manipolazione deve
essere effettuata con una adeguata protezione delle vie respiratorie.
Il prodotto qui descritto è solo per uso diagnostico in vitro e deve essere usato in laboratorio, da operatori
adeguatamente addestrati, con metodi approvati di asepsi e di sicurezza nei confronti degli agenti patogeni.
Sterilizzare le provette dopo il loro uso e prima dell’eliminazione come rifiuto.
BIBLIOGRAFIA
• Mac Faddin, J.F. (1976) - Biochemical Tests for Identification of Medical Bacteria. Baltimore: The William and
Wilkins Company.
• Ministry of Health (1956) - Public Health Laboratory Service Water Commitee. The Bacteriological Examination
of Water Supplies. 3rd edition, HMSO, London.
CONFEZIONI
4016111
4016112
Litmus Milk,
Litmus Milk,
100 g (1 l)
500 g (5 l)
Biolife Italiana S.r.l. Viale Monza 272, 20128 Milano. Tel. n° 02-25209.1, Fax n° 02-2576428,
E-mail: [email protected] ; sito Web: www.biolifeit.com
Scarica
Random flashcards
CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

DOMENICA 8 DICEMBRE

4 Carte oauth2_google_6fa38c4a-fb89-4ae3-8277-fdf97ca6e393

il condizionale

2 Carte oauth2_google_2e587b98-d636-4423-a451-84f012b884f0

creare flashcard