restaurazione e rivoluzioni

annuncio pubblicitario
RESTAURAZIONE E RIVOLUZIONI. IL PROCESSO DI UNIFICAZIONE IN ITALIA
1814-15
Congresso di Vienna: Restaurazione, legittimità ed equilibrio. La Santa Alleanza
Si diffondono in tutta Europa moti rivoluzionari
contro
per
chi
attraverso
i princìpi dinastici e legittimisti della Restaurazione
la costituzione, l’indipendenza, l’unità…………….…..
idea di nazione (dal 1830)
intellettuali, militari, studenti, borghesi e aristocratici….. liberali
collegamenti internazionali e società segrete (Carboneria in Italia)
1820
Spagna: costituzione liberale del 1812
Regno delle due Sicilie. Napoli: Costituzione. Palermo: Ribellione cruenta
Piemonte e Lombardo-Veneto: arresti di rivoluzionari (Pellico e Maroncelli)
Grecia: indipendenza dall’impero ottomano (1829)
America latina: dopo il 1808 (invasione della Spagna da parte di Napoleone) rivolte
e indipendenza in tutta l’America Latina. Venezuela (1816). Argentina (1817). Cile
(San Martin, 1819). Colombia (Bolìvar, 1821-22). Messico e Brasile (1824). Perù.
Fallimento del progetto di Bolìvar di confederazione di stati: frammentazione
politica
1830
Francia: il popolo contro le ordinanze di Carlo X. A luglio Luigi Filippo d’Orleans
“re dei Francesi per volontà della nazione”
Belgio: indipendenza dall’Olanda
Ducati Modena e Parma; rivolta dei ceti borghesi e del popolo. Repressione.
Tentativi insurrezionali di tipo mazziniano (Sardegna, Savoia, Genova…)
1844. Spedizione in Calabria dei Bandiera (aderenti alla Giovine Italia)
1848
ITALIA
1846. Elezione di Pio IX tra speranze e delusioni.
1846-47: crisi economica e partecipazione popolare
Francia: dalla monarchia liberale alla repubblica (febbraio ’48). Primi
provvedimenti: giornata di 11 ore, ateliers nationaux per il diritto al lavoro, suffragio
universale. Dopo le elezioni d’aprile con vittoria moderata, nuova insurrezione a
giugno. Dopo la costituzione democratica, l’elezione del moderato Luigi Napoleone
Bonaparte
Rivolte a Vienna e nella Confederazione Germanica. Ungheria e Praga.
Italia: Palermo (gennaio) per la costituzione. Lo Statuto Albertino in Piemonte.
Venezia e Milano (18 marzo, le cinque giornate): 1a guerra d’indipendenza: dopo la
sconfitta, l’armistizio. Resistono, ma non per molto, la Sicilia separatista, la Toscana
democratica, la Repubblica di Venezia, cui si unisce la Repubblica romana (febbraio
’49). Ripresa della guerra Piemonte-Austria e nuovo armistizio. Ritorno austriaco.
L’intervento francese stronca l’esperienza democratica a Roma. Nuova restaurazione
in Italia
1859-1861
Italia. Dopo i fallimenti dei tentativi mazziniani (Spedizione di Sapri, 1857), ripresa
del moderatismo liberale filopiemontese (Società nazionale). L’importanza di
Cavour, divenuto primo ministro sabaudo nel ’52. Alleanza franco-piemontese
(Plombieres). 2a guerra d’indipendenza. Dopo le vittorie piemontesi e l’armistizio
franco-austriaco, annessione della Lombardia e di altre regioni, Toscana, Modena,
Parma, Emilia. La spedizione dei Mille (1860). Intervento delle truppe piemontesi. Il
17 marzo 1861 il 1° Parlamento nazionale a Torino proclamava Vittorio Emanuele II
re d’Italia.
Scarica
Random flashcards
CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

biologia

5 Carte patty28

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

creare flashcard