MT-241C-N - Soril Italia

annuncio pubblicitario
SCHEDA DI SICUREZZA
Data: 12 Agosto 2016
Versione: n. 1
SEZIONE 1: IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA / MISCELA E DELLA SOCIETÀ / IMPRESA
1.1 Identificatore del prodotto
Nome del prodotto:
AM-B0221C, AM-B0221M, AM-B0221Y toner cartridge
1.2 Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati
usi identificati (s):
Brother HL3140CW/3142CW/3150CDW/3152CDW/3170CDW/3172CDW,
MFC-9130CW/9140CDN/9330CDW/9340CDW, DCP9020CDW
La cartuccia deve essere usata come fornita da Aster e per uso nei prodotti indicati. Le informazioni fornite in
questa SDS sono coerenti solo con l'uso specificato da Aster.
1.3 Informazioni sul fornitore della scheda di dati di sicurezza
Produttore:
Jiangxi YiBo E-TECH Co., Ltd
Feiyu avenue No.756, Xinyu high technology industry area,
Jiangxi province, 33800a China.
Telephone: +86 (0)790 7087933
Aster Graphics Company Limited
No. A22-23, Bld. D1, Phase VII, New Town, Agile Garden
Sanxiang, Zhongshan, Guangdong
528463 China
Telephone: +86(0)760 85880936
E-Mail (persona di riferimento)
EU: [email protected]
US: [email protected]
1.4 Numero telefonico di emergenza
CHEMTRECH
EU: Tel. +31 77 737 0091
US: Tel. (562) 404-9315
Informazioni sul distributore del marchio NOTICE:
SORIL ITALIA SRL
VIA DI TORRE BRANCA 81/83
00182 – ROMA
Tel.: 067823572
e-mail: [email protected]
SEZIONE 2: IDENTIFICAZIONE DEI PERICOLI
2.1 Classificazione della sostanza o
miscela Classificazione UE:
Non classificato come pericoloso secondo la Direttiva UE
1999/45/EC
Classificazione australiana:
Non classificato come pericoloso secondo i criteri di NOHSC
2.2 Elementi dell'etichetta
Elementi etichetta secondo la Direttiva UE 1999/45 / CE: Nessuno
2.3 Altri pericoli
Nessuno
SEZIONE 3: COMPOSIZIONE / INFORMAZIONI SUGLI INGREDIENTI
3. Miscele
Stirene-acrilato Toner (Miscela).
DENOMINAZIONE
CHIMICA
Stirene-acrylateCopolymer
Pigmento (C/M/Y)
Paraffina
Biossido di Silicio
%W/W
SIMBOLI DI
SICUREZZA UE
SIMBOLI DI
SICUREZZA UE
Non applicabile
85
90
Non classificato
Non classificato
Confidenziale
Non applicabile
2
8
Non classificato
Non classificato
Confidenziale
Non applicabile
2
4
Non classificato
Non classificato
Confidenziale
Non applicabile
0.5
4.5
Non classificato
Non classificato
N. CAS
EC No
24981-13-3
SEZIONE 4: MISURE DI PRIMO SOCCORSO
4.1 Descrizione delle misure di primo soccorso
Inalazione:
Contatto con la pelle :
Contatto con gli occhi:
Ingestione:
In caso di inalazione portare l’infortunato all’aria aperta
e farlo stare a riposo
Togliere gli indumenti contaminati e lavare la pelle
con acqua e sapone
Sciacquare immediatamente con molta acqua,
dopodiché togliere le lenti a contatto (se ve ne sono)
e continuare a sciacquare per ancora 15 minuti
Sciacquare la bocca con acqua e poi far bere molta
acqua o latte 200-300 ML.
4.2 I sintomi più importanti effetti sia acuti
che ritardati
Se i sintomi persistono, consultare il medico.
4.3 Indicazioni e trattamenti speciali in caso
di consultazione medica
Trattare in modo sintomatico
SEZIONE 5: MISURE ANTI INCENDIO
5.1 Mezzi di estinzione idonei:
Mezzi di estinzione:
5.2 Pericoli speciali derivanti dalla
Sostanza o miscela
5.3 Consigli per i vigili del fuoco:
Utilizzare acqua a spruzzo e nebulizzata, non utilizzare
getti diretti, schiuma
Non utilizzare l’acqua come getto pieno perché potrebbe
causare dispersione e far propagare l’incendio
Può formare nubi di polveri esplosive in aria.
In caso di incendio e/o esplosione non respirare fumi.
Indossare indumenti completamente ignifughi o in tessuti
ritardanti di fiamma. Utilizzare un autorespiratore a domanda
ad aria compressa, se necessario, per prevenire l’esplosione
a fumi o tossine in sospensione nell’aria.
Indossare un apparecchio autorespiratore e un indumento di
protezione.
SEZIONE 6: MISURE DI RILASCIO ACCIDENTALE
6.1 Precauzioni personali, protezione
Attrezzature e procedure di emergenza
Evitare la formazione di polvere. Non respirare le polveri.
Una maschera di polvere adatto o respiratore antipolvere
con filtro A / P può essere opportuno.
6.2 Precauzioni ambientali
Evitare di disperdere nell’ambiente
6.3 Metodi e materiali per
contenimento e per la bonifica
6.4 Riferimento ad altre sezioni
Utilizzare un’ aspirapolvere per rimuovere i residui, quindi
lavare con acqua FREDDA. L’acqua calda infatti,
fondendo il toner, ne rende difficile l’eliminazione.
Smaltimento: vedere sezione 13.
vedere sezione 8
SEZIONE 7: MANIPOLAZIONE E STOCCAGGIO
7.1 Precauzioni per la manipolazione sicura
7.2 Condizioni per l'immagazzinamento sicuro,
comprese eventuali incompatibilità
7.3 Usi finali specifici
Tenere fuori dalla portata dei bambini. Evitare la
formazione di polvere. Evitare l'inalazione di elevate
concentrazioni di polveri. Evitare il contatto con gli occhi.
Tenere fuori dalla portata dei bambini. Tenere lontano da
agenti ossidanti.
Questi prodotti sono toner laser utilizzabili su stampanti e
dispositivi multifunzione e fax. Il toner deve essere usato
secondo le condizioni d’uso fornite da Aster
SEZIONE 8: CONTROLLO DELL'ESPOSIZIONE / PROTEZIONE INDIVIDUALE
8.1 Parametri di controllo
Limite di esposizione professionale:
DENOMINAZIONE
CHIMICA
Pigmento (C/M/Y)
Paraffina
Biossido di silicio (amorfo)
Biossido di silicio (amorfo)
N. CAS
OSHA PEL
ACGIH TLV
EU IOELV
Confidenziale
3.5 mg/m3TWA
3 mg/m3TWA
Nessuno
8002-74-2
Nessuno
2 mg/m3 TWA
Nessuno
Nessuno
Nessuno
Nessuno
Nessuno
84491-94-7
112945-52-5
Informazioni aggiuntive:
20mppcf
80 (mg/m3)/% SiO2
20mppcf
80 (mg/m3)/% SiO2
USA OSHA PEL (TWA): 15 mg / m3 (Total Dust) 5 mg / m3
(Frazione respirabile).
ACGIH TLV (TWA): 10 mg / m3 (particelle inalabili) 3 mg /
m3 (particelle respirabili).
8.2 Controlli di esposizione
Non applicabile
Controlli tecnici idonei
Una buona ventilazione generale dovrebbe essere
sufficiente in condizioni di uso normale.
Protezione personale
Non normalmente richiesto. Per l'uso diverso da quello nelle
normali procedure operative (ad esempio in caso di grande
fuoriuscita), dovrebbe essere applicata la seguente:
Occhi e viso
Occhiali
Protezione della pelle
Guanti di protezione
Protezione respiratoria
Maschera antipolvere. (fuoriuscite di grandi dimensioni:
respiratore).
Atro:
Non applicabile
Controlli dell'esposizione ambientale
Non disperdere nell'ambiente.
SEZIONE 9: PROPRIETÀ FISICHE E CHIMICHE
9.1 Informazioni sulle proprietà fisiche
e chimiche fondamentali
Aspetto (20 OC):
Colore:
Odore:
Di ebollizione / ebollizione (℃):
Punto di fusione (℃) / Punto di congelamento (℃):
Pressione del vapore:
pH (Valore):
Viscosità (mPa. S):
Punto di infiammabilità (℃):
Limite esplosivo gamme:
Proprietà esplosive:
Peso specifico:
Densità del vapore: (Air=1):
Coefficiente di ripartizione (n-ottanolo / acqua):
Solido, in polvere
ciano/giallo/magenta
Inodore
Non applicabile
Nessun dato
Non applicabile
Non applicabile
Non applicabile
Non applicabile
Nessun dato
Può formare nubi di polveri esplosive in aria
Nessun dato
Non applicabile
Nessun dato
Velocità di evaporazione relativa (acetato di butile = 1):
Proprietà ossidanti:
Solubilità (acqua):
Solubilità (Altro):
Non applicabile
Nessun dato
Trascurabile
Nessun dato
9.2 Altre Informazioni
Nessuna
SEZIONE 10: STABILITA’ E REATTIVITA’
10.1 Reattività
10.2 Stabilità chimica
10.3 Possibilità di reazioni pericolose
10.4 Condizioni da evitare
10.5 Materiali incompatibili
10.6 Decomposizione pericolosa prodotti
Nessuna anticipazione
Stabile
Nessuna
Conservare a temperatura non superiore a
200 ℃. Evitare attriti, scintille, o altri mezzi di
accensione.
Forti agenti ossidanti
Contiene: Monossido di carbonio, anidride
carbonica e ossidi di azoto
SEZIONE 11: INFORMAZIONI TOSSICOLOGICHE
11 Informazioni tossicologiche effetti
Tossicità acuta:
Ingestione:
Inalazione:
Contatto con la pelle:
Contatto con gli ochhi:
Corrosione / irritazione cutanea
Lesioni oculari gravi / irritazioni oculari gravi:
Sensibilizzazione respiratoria o cutanea:
Mutagenesi:
Cancerogenicità:
Tossicità riproduttiva:
STOT: esposizione singola
STOT: esposizione ripetuta
Pericolo di aspirazione
Acuta LD50>2000mg/kg (Method: OECD#420)
Acuta LC50>3.4mg/l (La più alta
concentrazione tecnicamente reale) (metodo:
OECD#436)
Nessun dato
Nessun dato
Non irritante (Metodo: OECD#404)
Irritazione lieve per gli occhi (Metodo:
OECD#405)
Non è un sensibilizzante della pelle
(Metodo: OECD#429)
Negativo. (Metodo: OECD#471/Ames test)
sulla base dei dati disponibili i criteri di
classificazione non sono soddisfacenti
Nessun dato
Nessun dato
Nessun dato
Nessun dato
Potenziali effetti sulla salute da sovraesposizione
Vie di esposizione: Contatto con la pelle,
Contatto con gli occhi, inalazione (Polvere).
Irritazione minima delle vie respiratorie può
verificarsi con grandi quantità di polvere non
tossica. La decomposizione termica libera
vapori tossici ed irritanti. Vedi sezione 10
Potenziali effetti sulla salute
Vie di esposizione:
contatto con la pelle, contatto con gli occhi.
Inalazione (polvere)
Inalazione (polvere). Per grandi quantità:
Può causare irritazione alle vie respiratorie effetti e
sintomi- Aumento difficoltà nella respirazione.
Starnuti.Tosse. Utilizzare questo prodotto come
previsto, al fine di prevenire fuoriuscita di polveri che
conduce all'esposizione.
Contatto con la pelle:
Non sono stati riportati effetti e / o sintomi specifici
Non sono stati riportati effetti e / o sintomi specifici o
conosciuti.
Contatto con gli occhi:
Può causare irritazione agli occhi. Utilizzare questo
prodotto come previsto, al fine di prevenire
fuoriuscita di polveri che conduce all'esposizione.
Ingestione:
Può causare mal di stomaco. Via di esposizione
improbabile.
SEZIONE 12: INFORMAZIONI ECOLOGICHE
Non ci sono dati disponibili sugli effetti negativi di questo prodotto sull'ambiente
12.1 Tossicità
12.2 Persistenza e degradabilità
12.3 Potenziale di bioaccumulo
12.4 Mobilità nel suolo
12.5 Risultati della valutazione PBT e vPvB
12.6 Altri effetti avversi
Nessun dato
Nessun dato
Nessun dato
Nessun dato
Nessun dato
Nessun dato
SEZIONE 13: SMALTIMENTO
13.1 Metodi di trattamento dei rifiuti
Non mettere le cartucce di toner o toner nel fuoco, questo
può causare un incendio a diffondersi con il rischio di
provocare ustioni. Particelle disperse finemente possono
formare miscele esplosive a nell’aria. Smaltire in conformità
alle norme, statali e locali.
SEZIONE 14: INFORMAZIONI SUL PRODOTTO
Non classificati in base alle raccomandazioni delle Nazioni Unite sul trasporto di merci pericolose
14.1 UN numero
14.2 Nome di spedizione
14.3 Classi di pericolo
14.4 Gruppo di imballaggio
14.5 Rischi ambientali
14.6 Precauzioni speciali per l’uso
14.7 Trasporto di massa secondo l’allegato
II di MARPOL73/78 e IBC codice
Nessuno
Nessuna
Nessuna
Nessuno
Nessuno
Nessuno
Non applicabile
SEZIONE 15: INFORMAZIONI SULLA REGOLAMENTAZIONE
15.1 Sicurezza, salute e ambiente
norme / legislazione specifica per
la sostanza o miscela
UE: Non classificato come pericoloso per la fornitura
/ uso. (1999/45 / CE, 67/548 / CEE) simbolo di
pericolo, frasi di rischio, Frasi di Sicurezza: Nessun
elemento assegnato. USA: Tutte le sostanze
chimiche presenti in questo prodotto sono conformi
con le norme TSCA e regolamenti, tra cui TSCA
Sezione 5 (Norme di inventario). WHMIS: Non
applicabile. (Prodotto finito)
15.2 Valutazione della sicurezza chimica
No
SEZIONE 16: ALTRE INFORMAZIONI
Simbolo di pericolo:
Frasi di rischio:
Le voci seguenti contengono revisioni
o nuove specifiche:
Informazioni aggiuntive:
Nessuno
Nessuno
Tutte le sezioni
Esse si riferiscono soltanto a questo prodotto. Esso non
può essere valido, se usato in combinazione con altri
materiali o in qualsiasi altro processo, e si basano sulle
nostre migliori conoscenze alla data di redazione
(revisione).
Riferimenti:
Stati Uniti 29CFR Parte 1910ACGIH Valori limite per
l'industria chimica sostanza di sabbia agenti fisici e indici
biologici di esposizione della direttiva UE 91/322 / CEE e
2000/39 / ECIARC Monografie sulla cancerogeni
valutazione dei rischi per l'uomo Organizzazione
Mondiale della Sanità NTP 11 ° rapporto sui
Cancerogeni
Abbreviazioni:
ACGIH: American Conference of Governmental IndustrialHygienists
ADR: Accordo europeo relativo al trasporto internazionale di merci pericolose su strada (UE)
DOT: Dipartimento dei trasporti (USA)
EINECS: Inventario europeo delle sostanze chimiche esistenti a carattere commerciale HCS: Hazard
Communication Standard
IARC: Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro IATA: International Air Transport Association IMDG:
marittimo internazionale di merci pericolose IOELV: indicativo di esposizione occupazionale valore limite
NOHSC: Nazionale salute e la Commissione per la sicurezza (Australia) NTP: Programma Nazionale di
Tossicologia (US)
OSHA: Occupational Safety and Health Administration (US) PEL: Limite di esposizione ammissibile
RID: Regolamento concernente il trasporto internazionale di merci per ferrovia (UE) TLV: Valore limite di
soglia (ACGIH)
TSCA: Toxic Substances Control Act (US) WHMIS: Posto di lavoro pericolosi Sistema Informativo sui
Materiali (Canada)
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

blukids

2 Carte mariolucibello

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

DOMENICA 8 DICEMBRE

4 Carte oauth2_google_6fa38c4a-fb89-4ae3-8277-fdf97ca6e393

creare flashcard