15_12_25_PS_Livorno_ita

annuncio pubblicitario
Azienda USL6 Livorno
Pronto Soccorso Livorno
Il Pronto Soccorso è il servizio dedicato alle URGENZE e
alle EMERGENZE sanitarie, ovvero di quelle condizioni
patologiche, spontanee o traumatiche, che necessitino
di immediati interventi diagnostici e terapeutici.
Per garantirne una migliore funzionalità è necessaria la
collaborazione dei cittadini. A tal fine si consiglia, per
evitarne l’uso improprio e ridurre i tempi di attesa di
NON rivolgersi al PS per:
Visite specialistiche e controlli clinici non urgenti
Prestazioni che possono essere erogate sul territorio
(medico di Medicina Generale, Pediatra di libera scelta,
Guardia medica) o per evitare di interpellare il proprio
curante
Evitare liste di attesa nel caso di visite specialistiche o
esami radiologici non urgenti
Compilazione di ricette o certificati
Evitare il pagamento del ticket
Per comodità, per abitudine
Ogni visita inutile al Pronto Soccorso è un ostacolo a
chi ha urgenza e allunga le attese.
Un corretto utilizzo delle strutture sanitarie evita
disservizi per le strutture stesse e per gli altri utenti.
Il buon funzionamento del Pronto Soccorso dipende da
tutti.
MODALITA’ DI ACCETTAZIONE AL PRONTO SOCCORSO
TRIAGE (legge regionale DGRT 736/2001)
All’arrivo al Pronto Soccorso, il cittadino riceve
un’immediata valutazione da parte di INFERMIERI
opportunamente addestrati secondo standard
internazionali codificati, con l’attribuzione del codice
colore che stabilisce la priorità di accesso alle cure in
base alla gravità del caso e indipendentemente
dall’ordine di arrivo o dalle modalità di accesso (es. CHI
ARRIVA IN AMBULANZA NON VIENE NECESSARIAMENTE
VISITATO PRIMA).
Situazione di emergenza richiesta di intervento
immediato. Pericolo immediato di vita, assenza
o compromissione di 1 o più funzioni vitali.
Accesso immediato in shock room.
Potenziale pericolo di vita, urgenza non
differibile. Minaccia di cedimento/instabilità di
una funzione vitale. Ridurre al minimo i tempi
di attesa.
Problema acuto, non critico, urgenza differibile.
Nessuna compromissione delle funzioni vitali,
problema acuto di recente insorgenza.
Problema acuto di scarsa rilevanza
obiettivabile. Nessuna compromissione delle
funzioni vitali.
Problema non acuto e/o di minima rilevanza.
Problema insorto da oltre 48 ore.
MODALITA’ DI ACCESSO AL PRONTO SOCCORSO
Al Pronto Soccorso si può accedere:
Direttamente con mezzi propri
Con ambulanza, eliambulanza, altri mezzi di trasporto
del servizio di emergenza 118
Su richiesta del medico di base, guardia medica,
pediatra o specialista ambulatoriale
I bambini non hanno precedenza assoluta, ma solo a
parità di codice colore.
L’ATTESA
Durante l’attesa il paziente è sotto la responsabilità del
triagista che provvede alla rilevazione dei parametri e
all’esecuzione delle prime indagini (prelievo, EGA, ECG)
secondo le procedure interne.
Il parametro DOLORE viene monitorizzato
costantemente e possono venire somministrati
antidolorifici al bisogno, secondo le procedure interne.
DOCUMENTAZIONE UTILE
Tessera Sanitaria
Documento d’identità per i non residenti e stranieri
Lista della terapia domiciliare, eventuali allergie,
documentazione sanitaria precedente (ultimo ECG,
lettera di dimissione di precedente ricovero)
Numero di telefono di persona di riferimento per
chiedere o dare informazioni
LA VISITA MEDICA
Tutti i pazienti vengono visitati da medici che lavorano
esclusivamente in PS e e che hanno seguito opportuno
percorso formativo in Emergenza-Urgenza. Il medico
visita il paziente e ne decide le necessità : potrebbero
essere necessari accertamenti aggiuntivi come ulteriori
prelievi di sangue, ECG, esami radiologici o consulenze
specialistiche (inclusa la visita pediatrica) che in alcuni
casi e/o in determinati orari possono non essere
immediatamente disponibili e, se ritenuto opportuno,
possono essere differibili.
Per tale motivo la permanenza in PS può essere lunga
(tempi di espletamento degli esami e loro refertazione).
Il medico di PS, in possesso di tutti i dati necessari,
esegue una valutazione finale del paziente e ne dispone:
Dimissione al proprio domicilio
Dimissione con invio a visita ambulatoriale
Ricovero in Osservazione Breve (OBI)
Ricovero in altro reparto
Ricovero in altro Ospedale
I pazienti maggiorenni entrano da soli
I minori e le persone incapaci possono essere
accompagnati da un solo familiare o persona di
riferimento
In alcuni casi, in attesa che si renda disponibile un
posto letto, il personale del PS si prenderà cura del
paziente nei locali di PS (alimentazione, igiene
personale, somministrazione terapie).
NOTIZIE UTILI
Accoglienza
In PS è presente un operatore addetto all’accoglienza 24
ore su 24.
Informazioni
Il personale sanitario di triage darà notizie sui pazienti
in attesa di visita.
Il personale delle medicherie darà informazioni sui
pazienti in trattamento.
Per informazioni sullo stato del percorso del paziente
richiedere informazioni presso la postazione di
accoglienza.
Referti
Il servizio di PS rilascia a tutti gli utenti, al momento
della dimissione, il referto che riporta la relazione di
visita, le terapie eseguite, i consigli per il domicilio.
Al paziente vengono consegnati inoltre i referti
cartacei degli esami radiologici eseguiti; è possibile
ritirare il CD ROM con le immagini presso la Radiologia
Centrale dal giorno lavorativo successivo alla visita.
Ticket
Per tutte le indagini radiologiche è previsto un ticket
regionale per la digitalizzazione delle immagini.
Inoltre per i codici in dimissione azzurri e bianchi è
previsto il pagamento ticket, salvo esenzioni da
presentare al medico prima della chiusura del referto.
I tickets si possono pagare agli uffici CUP o presso i
totem all’interno del presidio ospedaliero.
Ambulanza
Il personale sanitario di PS provvederà a contattare la
Centrale Operativa del 118 per prenotare un’ambulanza
per la dimissione a domicilio dei pazienti che ne abbiano
necessità.
I tempi di attesa del servizio ambulanza non sono
prevedibili, né dipendono dalla volontà del personale di
PS.
Azienda USL6 Livorno
OBI Livorno
Il Pronto Soccorso è dotato di una sezione di
Osservazione Breve Intensiva (OBI).
A questo servizio accedono quei pazienti che
presentano quadri clinici non completamente definiti o
stabilizzati dopo la valutazione clinica e strumentale in
PS.
Il periodo di osservazione non dovrebbe superare le
36/48 ore. Al termine di tale periodo il medico della OBI
deciderà la dimissione ed invio al curante, l’eventuale
ricovero e/o il trasferimento in altro ospedale.
L’ OBI dispone di 12 posti letto e 4 posti letto di
subintensiva ed è garantita assistenza medica ed
infermieristica sulle 24 ore.
I parenti possono visitare le persone ricoverate nella
fasce orarie stabilite:
Azienda USL6 Livorno
Pronto Soccorso
OBI
Direttore Dott. Alessio Bertini
ORARIO VISITE: 13 -13.30 e 18 -18.30.
ORARIO COLLOQUIO CON IL MEDICO: 13- 13.30.
Durante tali orari l’accesso è consentito solo a 2
persone per paziente.
In OBI è prevista la somministrazione di pasti e
colazione. Durante la degenza, salvo diversa
disposizione da parte del medico, non è opportuno
portare ai pazienti cibi o bevande da casa, dato che i
pazienti presentano verosimilmente problemi acuti in
fase di definizione e sono sottoposti ad indagini
diagnostiche frequenti e con un ritmo concentrato.
OPUSCOLO INFORMATIVO
dei SERVIZI
Scarica
Random flashcards
CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

blukids

2 Carte mariolucibello

creare flashcard