caricato da otididattica

OMEOAGOPUNTURA CHE COS'E'

annuncio pubblicitario
Prima l’agopuntura
l’omeoagopuntura
e
poi
l’omeopatia
complessa,
LINEA TEV farmaci omeopatici complessi, cosa sono e
come utilizzarli correttamente.
Farmaci di accompagnamento (domiciliari) alla terapia
omeoagopunturale.
Nozioni pratiche applicabili già dopo il primo week-end
OMEOAGOPUNTURA
Un pò del Vostro prezioso tempo per guidarvi
alla comprensione di come nel tempo, in
Omeopatia complessa, le cose cambiano, si
evolvono e crescono.
Dott. Fulvio Limido
Dott. Manuel Cascioli
CHE COS’È
OMEO-AGOPUNTURA
Quanto sarà detto in questo corso non sconfessa il valore
dell’Omeomesoterapia così come finora è stata insegnata
e praticata.
L’Omeo-agopuntura
è
la
crasi
dell’Agopuntura,
dell’Omeopatia complessa iniettabile e della Mesoterapia
Ciò consentirà di curare al meglio le patologie di
pertinenza Omeosoterapica e d’intervenire efficacemente
in quelle situazioni cliniche che abitualmente non sono
trattate con questa metodica
OMEOAGOPUNTURA
Trae giovamento dall’approfondimento di alcuni concetti
di agopuntura che se ben applicati dischiudono nuovi
orizzonti terapeutici.
Associata all’omeomesoterapia tradizionale (No punti di
agopuntura) ne potenzia gli effetti e stabilizza i risultati.
Tratta tutte le patologie che possono essere affrontate con
l’agopuntura, sinergizzando terapeuticamente con essa.
Questo corso prevede:…
1. una GRIGLIA AGOPUNTURALE e poi …
2. l’applicazione dei farmaci omeopatici complessi
MESOTERAPIA,
tecnica
terapeutica
che
prevede
l’infiltrazione di piccole quantità di sostanze allopatiche/
omeopatiche (BIOLOGICA), sulle zone sedi di patologia.
AGOPUNTURA, branca della medicina cinese, si attua su
punti distali, adiacenti, locali.
OMEOPATIA COMPLESSA INIETTABILE -LINEA TEV- con i suoi
rimedi a: bassa, media, ed alta diluizione sostituisce i
medicinali allopatici, se applicati subito dopo l’agopuntura la
FACILITA e la SINERGIZZA.
FUNZIONAMENTO DELL’ORGANISMO
MEDICINA ACCADEMICA
(Es. analisi del sangue)
Param. biochimici nella norma
(Es. pompa Na/K)
Corretto poten. Elettr. membrana
CAMPO ELETTROMAGNETICO
corrisponde
M.T.C.
AGOPUNTURA
OMEOPATIA
COMPLESSA
OMEOAGOPUNTURA
MEDICINA NON CONVENZIONALE
OMEOPATIA COMPLESSA
SOSTANZE A BASSA DILUIZIONE
(farmaci omeopatici)
Emettono energia elettromagnetica
a bassa intensità (biofotoni e
bioluminescenza)
BIOLUMINESCENZA
è individualmente legata alla sostanza
che la produce (immagine
elettromagnetica)
BIOFOTONI
misurabili con i
FOTOMOLTIPLICATORI
Omeopatia Complessa α Ω
L’Omotossicologia (OMEOPATIA COMPLESSA
ALFA OMEGA) ideata da Hans Heinrich
Reckeweg, è oggi sistema terapeutico autonomo
e completo basato sulle più avanzate ricerche
biochimiche, fisiologiche e farmacologiche, che
presenta molteplici vantaggi, sia per il paziente,
che per il medico
Omeopatia complessa α Ω
Presidi terapeutici
LINEA
TEV
F. classici
dell’omeoagopuntura
F. accompagnamento
Cat 1
Cat 2
F. Drenaggio cellulare
DRERIGESIN
Farmaci di drenaggio
connettivale
emuntoriale
M.
F. Miasmatici (continium)
Farmacologia omotossicologica
RIMEDI
OMEOPATICI
ORGANI
DI SUINO
NOSODI
DILUIZIONI
DILUIZIONI IN
SEMPLICI
ACCORDO DI POTENZA
Omeopatia complessa α Ω
IDROSOLUBILI
CARATTERISTICHE
LINEA TEV
NO OLII VEICOLANTI
ISOTONICI
TOLLERATI/INTEGRATI TEXX.
MISCELABILI TRA LORO
ORIGINANO SINERGISMO
MESOTERAPIA (M)
CENNI STORICI
Karl Bauscheidt
(M) A SECCO
Pietro Orlandini
Michel Pistor
(M) BAGNATA
Sc. Veterin. Alfort
MESOTERAPIA A SECCO
Karl Baunscheidt.
MECCANICO TEDESCO, punto da uno sciame d’api, si
rese conto, successivamente, che i SUOI dolori artrosici
erano notevolmente migliorati
Costruì una piastra munita di 30 aghi, con questo
temibile strumento sembra sia stato in grado di curare
una vasta gamma di malattie.
Inconsapevole precursore della RIFLESSOTERAPIA
MESOTERAPIA
PARIGI 1870 ( Guerra franco-prussiana)
Parigi i medici francesi, rimasti senza farmaci,
praticavano ai morfinomani che reclamavano le loro dosi
di narcotico, iniezioni intra-dermiche di acqua distillata
e, resisi conto del grande effetto analgesico locale di
queste punture, cominciarono ad utilizzarle per curare
artriti, reumatismi e nevralgie.
Questo metodo, scoperto casualmente in un momento
di grande emergenza, fu poi stranamente dimenticato
MESOTERAPIA A SECCO (M)
PIETRO ORLANDINI (medico nomade)
Medico militare in Albania
Medico di bordo: Medio ed Estremo Oriente; 2 Americhe
(New york)
Medico coloniale: Congo, Cina (Shangai) Etiopia
Francia, Parigi (1947) Volume “Le Médicine nomade”
(Medico Nomade):
Durante i suoi viaggi notò gli strabilianti effetti positivi di
tatuaggi (figure magiche e/o divine) effettuati da
stregoni africani sulla parte affette da artriti/artrosi.
MESOTERAPIA A SECCO (M)
PIETRO ORLANDINI (medico nomade)
Colpire il dolore nei punti in cui le diramazioni nervose lo
proiettavano, in questo modo si ottiene un azione terapeutica
sull’organo dolorante, NEURALTERAPIA.
Italia, Liguria, (Mago cinese) applicò il concetto:
Tatuaggi
Ago siringa
Siringa e soluzione fisiologica
Siringa con H2O distillata
Pettine di Aghi
curò la
mano del noto
compositore Francesco Malpiero
MESOTERAPIA BAGNATA
INTRADERMOTERAPIA DISTRETTUALE
MICHEL PISTOR
Notò in un paziente che la somministrazione di procaina
(anestetico) per EV, allo scopo di curare una patologia asmatica,
non ebbe effetto, ma migliorò temporaneamente, l’ipoacusia del
paziente.
Iniettò in PICCOLE dosi, vicino all’orecchio, ottenendo nei soggetti
IPOacusici
 Miglioramento dell’udito
 Scomparsa di eczemi del condotto uditivo, vertigini ed altri
disturbi.
Nel 1958 conia per primo il termine "Mesoterapia" proponendolo
come
trattamento
medico
sulla
Presse
Medicale.
Nel 1964 fonda a Parigi la Società Francese di Mesoterapia.
MESOTERAPIA BAGNATA
INTRADERMOTERAPIA DISTRETTUALE
MICHEL PISTOR
DEFINIZIONE.
Terapia iniettiva intradermica, localizzata che utilizza i farmaci
della Farmacopea Ufficiale, o presidi autorizzati per l’uso
intradermico.
FARMACI.
Si utilizza lo stesso farmaco che sarebbe stato impiegato per via
sistemica per l’evento patologico per il quale è stato richiesto
l’intervento mesoterapico.
NON SI UTILIZZANO MISCELE DI FARMACI ?
NON SI CITANO FARMACI OMEOPATICI
MESOTERAPIA BAGNATA
INTRADERMOTERAPIA DISTRETTUALE
MICHEL PISTOR
Il farmaco si inietta nel derma del distretto cutaneo sovrastante l’organo
o parte di organo ammalato (derma è lo strato più profondo della cute).
Le iniezioni si eseguono per mezzo di aghi sottili e molto corti (4 mm).
Gli aghi possono essere singoli, o multipli in questo caso collegati
tramite delle piastre di forma lineare o circolari (multiiniettori)
Si utilizzano piccole quantità di farmaco ripartite in diverse
microiniezioni, la somministrazione intradermica rallenta la diffusione
del farmaco, con minime dosi si ottiene un intensa azione locale che si
prolunga per parecchie ore
IMMAGINI DI UN TRATTAMENTO
MESOTERAPICO
IN
PASSATO
OGGI
Intradermopatia distrettuale
FARMACI
ALLOPATICI
sostituiti
BIOCOMPLESSI
»TEV»
OMEO-MESOTERAPIA
preludio
OMEO-AGOPUNTURA
OMEO-MESO-TERAPIA
INDICAZIONI
Condizioni patologiche che si manifestano in sedi superficiali
Quando non si riesce per altra via ad assicurare localmente i
livelli tessutali di farmaco sufficientemente elevati e costanti.
Patologie di organo o di apparato sconsigliano l’impiego di
farmaci per via sistemica.
OMEOMESOTERAPIA
VANTAGGI RISPETTO ALLE
SOMMINISTRAZIONI …
RETTALE
DIGESTIVE
ORALE
INTRAMUSCOLARE
ENDOVENOSA
NON
DIGESTIVE ENDONASALE
PERCUTANEA
Somministrazioni
DIGESTIVE
28
Somministrazioni
DIGESTIVE
FATTORI CONDIZIONANTI
LESIONI
MUCOSE:
ORALE,
GASTRO-ENTERICA, ANALE
SINTOMATOLOGIA EMETICA
INCAPACITA’ AD APRIRE LA
BOCCA (trisma)
INCAPACITA’ A DEGLUTIRE
29
Somministrazioni
NON DIGESTIVE
Via ENDONASALE
Assorbimento rapido attraverso la
mucosa
RINOFARINGEA,
immissione nel torrente circolatorio
dove si diluisce progressivamente
30
SOMMINISTRAZIONI NON DIGESTIVE
INTRAMUSCOLARE ed ENDOVENOSA
Evitano il passaggio iniziale nel sistema
portale e nel fegato.
Non evitano il passaggio nei filtri
metabolici: POLMONE, RENE, CUTE, ove i
farmaci sono trattenuti e metabolizzati.
La PERMANENZA delle molecole attive
(emivita o tempo di dimezzamento) è
TANTO MINORE QUANTO PIÙ ATTIVI
SONO TALI EMUNTORI
La via ENDOVENOSA potrebbe indurre
nei soggetti sensibili degli effetti
collaterali negativi
VIA MESOTERAPICA (mesoderma)
Avvicina la terapia al luogo della patologia,
porta i farmaci direttamente sulle zone malate,
senza diluizione
CARATTERISTICHE FARMACODINAMICHE
Prolungata persistenza nel punto di inoculo
Lento e progressivo passaggio nei texx. vicini
Scarso passaggio nella circolazione generale.
Intensa stimolazione del Sistema Immuntario
solo DOPO AVER AGITO sull’organo bersaglio
arriva agli organi filtro
TECNICA INFILTRATIVA
In presenza di un normale pannicolo adiposo
sottocutaneo, si solleva la cute afferrandola con il pollice e
l’indice uniti e s’introduce l’ago sul piano cutaneo avendo
cura prima di aspirare e poi di iniettare
Infiltrazione
SOTTOCUTANEA
Infiltrazione
INTRADERMICA
È preferibile l’INTRADERMICA, seppure
leggermente dolorosa. Per il maggiore
carattere riflessogeno
Perché
scegliere
L’OMEOMESOTERAPIA
?
INTRADERMOTERAPIA DISTRETTUALE
EFFETTI COLLATERALI 1 di 3
TRANSITORIE REAZIONI LOCALI DI BREVE
DURATA
Eritema, lieve sanguinamento, ecchimosi
•Microtrauma prodotto dal’ago
•Attività chimico-fisica e biochimica del farmaco
ALLERGIA VERSO I FARMACI DA UTILIZZARE
Una diatesi allergica testimoniata da crisi allergiche
verso più allergeni e dalla facilità di nuove allergie
PAZIENTI CON DIFETTI DELLA COAGULAZIONE
Come EMOFILIA e PIASTRINOPENIA
MESOTERAPIA BAGNATA
INTRADERMOTERAPIA DISTRETTUALE
EFFETTI COLLATERALI 2 di 3
PAZIENTI IN TERAPIA CON ANTIAGGREGANTI PIASTRINICI
DOPO LA SEDUTA E PER ALCUNI GIORNI
NON ESPORSI AL SOLE E AI RAGGI U.V.
Evitare discromie a livello delle microlesioni prodotte dall’ago
EVITARE MISCELE CON PIÙ FARMACI,
CONTENENTI UN ANESTETICO LOCALE
Non mostrano alcuna utilità, anzi possono
provocare reazioni infettive nei punti di
inoculazione con formazione di escare.
MESOTERAPIA BAGNATA
INTRADERMOTERAPIA DISTRETTUALE
EFFETTI COLLATERALI 3 di 3
Cura il dolore, ma non la patologia di fondo
Antidolorifici, Miorilassanti, Antinfiammatori (FANS e NON)
escludere il Cortisone a causa della sua potente azione catabolica,
fa perdere proteine (massa muscolare) poiché…
•Stimola la sintesi di tessuto adiposo
•Stimola il riassorbimento di Calcio dall’osso
La sua azione locale può produrre, nel:…
1. Singolo capo muscolare la rottura di questo
2. Texx. Osseo per indebolimento strutturale una frattura
MED. SPORTIVA è RICHIESTO UN CERTIFICATO DI TRATTAMENTO
Per la presenza di farmaci, riconosciuti come dopanti
VANTAGGI DELLA MESOTERAPIA
ALLOPATICA
(Cortisonici, FANS, Miorilassanti)
Minore intolleranza ed allergia
rispetto alle altre somministraz.
BIOLOGICA o
OMEOMESOTERAPIA
(rimedi omeopatici complessi)
Assenza del rischio
Infissione dell’ago determina la liberazione RIFLESSA di:
1. CHININE ANTI-ALGOGENE
2. SOSTANZE BIOSTIMOLANTI (Istamina e Serotonina) migliorano la
microcircolazione locale (maggiore ossigenazione)
Amplificare gli effetti
adottando specifici rimedi
Stimolo terapeutico del farmaco, completa l’azione terapeutica
Aumenta quali e
quantitavamente gli effetti
terapeutici
Tendiniti, borsiti, entesiti,
cruralgie, pubalgie,
meniscopatie, ecc.
UGUALE CAMPO
APPLICATIVO
Analgesici , Miorilassanti
Antinfiammatori,
TEV
Rapido Effetto
SINTOMATICO/DOLORE
BUON effetto
SINTOMATICO/DOLORE
NO! Leucemia, Tireopatie,
Diabete, Gravidanza Cardiopatie
NON CI SONO
RESTRIZIONI
OMEOMESOTERAPIA
AGOPUNTURALE
passiamo
OMEOAGOPUNTURA
41
OMEOMESOTERAPIA AGOPUNTURALE
VERSIONE PERSONALISSIMA
AGOPUNTURA APPLICATA ALL’OMEOMESOTERAPIA
DIVERSA DALL’OMEOMESOTERAPIA AGOPUNTURALE INSEGNATA
IN ALTRI CORSI
APPLICAZIONE DEGLI AGHI SECONDO
AGOPUNTURALE ENERGETICO E TRADIZIONALE
UN
SOMMINISTRAZIONE
DEI
FARMACI
OMOTOSSICOLOGICI VICINISSIMO AGLI AGHI MESSI
CONCETTO
OMEOPATICI
AGOPUNTURA
ORIGINI 5000 -4000 a.C.
L’agopuntura è un metodo di terapia
impiegato nella medicina tradizionale
cinese basato su una definita
concezione medico filosofica dell’uomo
e della malattia e attuato mediante
l’infissione di aghi sottili in punti
determinati della superficie del corpo
AGOPUNTURA
Effetti dell’agopuntura
EFFETTO SEDATIVO SUL SISTEMA NERVOSO CENTRALE
maggiore ampiezza delle onde alfa all’EEG;
EFFETTO ANTINFIAMMATORIO
aumento dei granulociti neutrofili, del potere fagocitario, delle
beta e gammaglobuline e di alcune immunoglobuline (IgG).
EFFETTO EQUILIBRATORE SU VARIE FUNZIONI ORGANICHE
peristalsi, pressione arteriosa, ritmo e ampiezza del respiro…
EFFETTO ANALGESICO
innalzamento della soglia del dolore.
AGOPUNTURA
L’agopuntura è solo una parte della Medicina Tradizionale Cinese
(MTC), che comprende anche la Moxibustione, la Fitoterapia, il
Massaggio Tuj Na e la Dietetica
Nel 1991 l’OMS ha riconosciuto il valore indiscusso dell’agopuntura
per il trattamento di numerose patologie, fissandone almeno
duecento protocolli.
PRINCIPI DELL’AGOPUNTURA. FILOSOFIA DEL TAO:
Yin e Yang
Energia vitale “Chi”
Meridiani
AGOPUNTURA
LA VITA SECONDO LA FILOSOFIA
TAOISTA, È BASATA SULLA PRESENZA
DI 2 FORZE, CONTRAPPOSTE MA
COMPLEMENTARI
ALLO
STESSO
TEMPO:
LO YIN E LO YANG.
DALLA LORO UNIONE ORIGINA TUTTO
CIÒ CHE ESISTE
L’UNIVERSO
LA VITA
AGOPUNTURA
Il Cielo è un accumulo di Yang (celeste) (energia)
La Terra è un accumulo di Yin (terrestre) (struttura)
Sopra di sé il cielo YANG (alto) (mani e testa)
Qualsiasi organismo vivente è un centro di simmetria, è
un osservatore geocentrico
Sotto di sé la TERRA YIN (basso) (piedi)
AGOPUNTURA
MACROCOSMO nel MICROCOSMO
PER QUESTO MOTIVO, SECONDO LA FILOSOFIA
TAOISTA, OGNI COMPONENTE DELL’UNIVERSO,
RACCHIUDE IN SÉ
“ IL MODELLO RIDOTTO
DELL’UNIVERSO STESSO”
LE ENERGIE
YANG/YIN
Sono due stati opposti e complementari: se uno è in
ECCESSO l’altro sarà in DIFETTO e viceversa
Malattie YIN
Vagotonia
Astenia
Insufficenze funzionali
Stasi
Anemia
Paralisi flaccida
Malattia YANG
Ipersimpaticotonia
Congestioni
Iperfunzioni organiche
Contratture
Crampi
Paralisi spastiche
49
PRINCIPI DELL’AGOPUNTURA.
FILOSOFIA DEL TAO
YIN E YANG
ENERGIA VITALE “CHI”
MERIDIANI
OMEOMESOTERAPIA AGOPUNTURALE
I MERIDIANI - PUNTI
I MERIDIANI sono il “RIFLESSO” in superficie delle attività
energetiche profonde, i “LORO PUNTI” costituiscono la
PORTA attraverso la quale, le attività “escono” all’esterno.
Tuttavia anche i movimenti dell’Universo si traducono
sull’Uomo a livello dei meridiani, perciò i punti
rappresentano allo stesso tempo, una via d’entrata nel
corpo per le “Energie cosmiche”.
I punti di agopuntura, quindi, realizzano la comunicazione
“dentro-fuori” nei due sensi, assicurando in tal modo le
relazioni armoniche continue tra “macrocosmo” (universo)
e “microcosmo (uomo).
51
CARATTERISTICHE DEI MERIDIANI
Assenza di corrispettivo anatomico
Trasportano l’energia sfruttando percorsi interni ed esterni
Nascono dalle relative funzioni fisiologiche ( organi e visceri )
Sono in numero di 12 ( bilaterali )
Percorso est. Cute
Percorso interno
Organo o
viscere
AGOPUNTURA
Meridiani principali
YIN
YANG
Polmone
Grosso Intestino
Cuore
Intestino tenue
Maestro del Cuore
Triplo riscaldatore
Milza-Pancreas
Stomaco
Fegato
Vescica Biliare
Rene
Vescica
Il sistema dei meridiani consiste principalmente di dodici canali
principali, di otto canali straordinari, detti “Meravigliosi” e di
quindici canali collaterali.
I 12 canali principali, insieme a Vaso Concezione e Vaso
governatore (meridiani straordinari) formano il sistema dei 14
canali lungo i cui percorsi sono localizzati i Punti, sui quali si va ad
agire mediante gli aghi o la Moxa.
IMMAGINI FOTOGRAFICHE DEI MERIDIANI
STUDIO DI SCHLEBUSCH-POPP-OEHLER
METODO
Camera a infrarossi sensibile nell’ambito di 3,4-5 µm (-10 + 450°c)
Sigaro di moxa acceso in prossimità’ di una zona corporea percorsa
da un meridiano
STOMACO
MILZA
Alla
fine
della
moxibustione scomparsa
dell’immagine
dei
meridiani nel giro di un
secondo
Sec. POPP.
Non si è in presenza di un mero effetto termico ma si sono resi
visibili i…
Emissione di energia da parte dei tessuti viventi
Le cellule emettono segnali specifici individuali con i quali
comunicano tra loro e a distanza.
La malattia è l’interruzione ( per opera di tossine, virus, batteri
etc.) di questa comunicazione elettrica alla quale segue,
successivamente, un’alterazione chimica evidenziabile nel
sangue
OMEOAGOPUNTURA
LA TEORIA DEI BIOFOTONI
Il Premio Nobel italiano Prof. Carlo Rubbia ha dimostrato
che solo un miliardesimo della realtà che ci circonda è
descrivibile, attraverso la chimica, come MASSA (solitone).
Tutto il resto è costituito da energia (biofotoni) ed è quindi
descrivibile tramite la Fisica.
La realtà che ci circonda ha una duplice natura:
MECCANICO-CHIMICA / ENERGETICA
OMEOAGOPUNTURA
LA TEORIA DEI BIOFOTONI
Non deve meravigliare che la materia sia in grado di
emettere energia e che tale energia possa essere misurata
nei laboratori di Fisica, attraverso i FOTOMOLTIPLICATORI
AGOPUNTURA
Caratteristiche dei punti
Circa 360 disposti in fila lungo i 12 meridiani e le loro
diramazioni
Conducibilità elettrica aumentata
Resistenza elettrica dell’epidermide è nettamente
diminuita rispetto a quella circostante (tale differenza di
resistenza perdura nel cadavere e negli arti sezionati)
AGOPUNTURA
Istologia dei punti di agopuntura
Nel tessuto sottostante i punti di agopuntura vi sono:
Terminazioni nervose libere
Corpuscoli sensoriali
Vasi di grosso calibro e vene perforanti
Legamenti, Tendini, Capsule sinoviali
AGOPUNTURA
MALATTIA
Anormale o difficoltosa circolazione nell’organismo delle
due manifestazioni (lo Yin e lo Yang) dell’Energia e
dell’Universo.
Gli aghi, infissi nei punti di affioramento dei canali
energetici, fanno si che, quasi generando un corto circuito,
si ristabilizzi la normale circolazione energetica.
AGOPUNTURA
FUNZIONALITÀ dei punti di agopuntura
PUNTI DISTALI o
PUNTI AD AMPIO
SPETTRO DI AZIONE
PUNTI LOCALI
PUNTI AD
PUNTIo IN
EFFETTO LOCO REGIONALE
ACCORDO CON LA
PUNTI ADIACENTI
REGIONE
TEV DIS
TEV ZON 1
TEV ZON 2
TUTTI
GLI ALTRI
TEV
AGOPUNTURA
PUNTI DISTALI o
PUNTI AD AMPIO SPETTRO D’AZIONE
Sono situati LONTANO dall’area della patologia.
In genere si parte dai punti distali, normalmente infiltrati con TEV
DIS , con uno dei due TEV ZON 1 e 2.
I punti DISTALI, agiscono sulle corrispettive zone anatomiche ma
anche sulle zone topograficamente molto distanti.
Ad es.: lo S.I. 3 come punto:…
LOCALE in tutte le patologie dell’articolazione
metacarpo falangea.
DISTALE infiltrato per Dolori alla Spalla,
Spondilosi Cervicale
AGOPUNTURA
FUNZIONALITÀ dei punti di agopuntura
PUNTI DISTALI o PUNTI AD
AMPIO SPETTRO DI AZIONE
TEV DIS
TEV ZON 1
TEV ZON 2
PUNTI LOCALI o PUNTI
EFFETTO LOCO REGIONALE
PUNTI ADIACENTI
AD
TUTTI
GLI ALTRI
TEV
OMEOMESOTERAPIA AGOPUNTURALE
PUNTI LOCALI o
PUNTI CON EFFETTO LOCO-REGIONALE
Sono punti che si trovano sull’AREA
AFFETTA.
In genere si trattano DOPO i punti DISTALI.
Si utilizzano la maggior parte delle volte,
per trattare le patologie di un settore
specifico.
Ad esempio i punti locali dell’articolazione
femore-tibia-rotulea (TEV GNC) possono
curare le affezioni reumo-artropatiche di
questa regione.
AGOPUNTURA
FUNZIONALITÀ dei punti di agopuntura
PUNTI DISTALI o PUNTI AD
AMPIO SPETTRO DI AZIONE
PUNTI LOCALI o PUNTI AD
EFFETTO LOCO REGIONALE
PUNTI ADIACENTI
TEV DIS
TEV ZON 1 TEV ZON 2
TUTTI
GLI ALTRI
TEV
PUNTI ADIACENTI
Sono punti che si non si trovano sulla
zona interessata dal problema ma le
sono ADIACENTI
In generale per rinforzare l’effetto
terapeutico si usano i punti LOCALI
insieme ai punti ADIACENTI
AGOPUNTURA
CUN
Distanza tra le due pliche
distali della seconda falange
del medio, quando la punta di
quest’ultimo viene appoggiata
sul pollice.
OMEOAGOPUNTURA
SINERGIA TRA FARMACO
OMOTOSSICOLOGICO ED AGOPUNTO
I punti di AGOPUNTURA si comportano dal punto di vista
biofisico come terminazioni periferiche, MA NON SOLO.
I farmaci OMOTOSSICOLOGICI, iniettati nei punti di
agopuntura sono biologicamente efficaci in quanto
emettitori di biofotoni (onde elettromagnetiche).
AGOPUNTURA
PREVALE IL VENTO
Sintomatologia MIGRANTE
Sintomatologia che peggiora in presenza di VENTO
ARTICOLAZIONI DOLENTI ed INFIAMMATE
TENDINI e MUSCOLI RILASCIATI
Sensazione di FREDDO e CALDO
I dolori possono PEGGIORARE con freddo e/o caldo
Induito linguale BIANCO o GIALLO
AGOPUNTURA
PREVALE IL VENTO
Sintomatologia MIGRANTE
Sintomatologia che peggiora in presenza di VENTO
ARTICOLAZIONI DOLENTI ed INFIAMMATE
TENDINI e MUSCOLI RILASCIATI
Sensazione di FREDDO e CALDO
I dolori possono PEGGIORARE con freddo e/o caldo
Induito linguale BIANCO o GIALLO
AGOPUNTURA
PREVALE L’UMIDITÀ
EDEMA, PARESTESIA e FISSITÀ
Sintomatologia peggiora per QUALSIASI VARIAZIONE
METEREOLOGICA
SENSAZIONE DI CORPO PESANTE
Induito linguale BIANCO e VISCHIOSO
OMEOMESOTERAPIA AGOPUNTURALE
PREVALE IL VENTO
PREVALE IL FREDDO
Sintomatologia MIGRANTE
Sintomatologia DOLOROSA
ASSOCIATA A RIGIDITÀ
Sintomatologia peggiora in
presenza di VENTO
Sintomatologia che peggiora in
presenza di FREDDO
ARTICOLAZIONI DOLENTI
ed INFIAMMATE
DOLORI A LOCALIZZAZIONI
BEN DETERMINATA
PREVALE L’UMIDITÀ
EDEMA, PARESTESIA e
FISSITÀ
Sintomatologia peggiora per
QUALSIASI
VARIAZIONE
METEREOLOGICA
TENDINI e MUSCOLI
RILASCIATI
CONTRATTURE
SENSAZIONE DI CORPO
PESANTE
Sensazione di FREDDO e
CALDO
MIGLIORAMENTO con il
CALORE
Induito linguale BIANCO e
VISCHIOSO
I dolori possono
PEGGIORARE con freddo
e/o caldo
SEGNI INFIAMMATORI SCARSI
o ASSENTI
Induito linguale BIANCO o
GIALLO
Induito linguale BIANCO
MEDICINA TRADIZIONALE
CINESE
DOLORE
ARTICOLARE
Il dolore articolare non è altro che una disfunzione nella
distribuzione energetica dell’organismo
L’organismo è stato aggredito da 3 energie cosmopatogene (Vento,
Freddo, Umidità) che determinano l’interessamento…
JING MAI
meridiani principali
Rigidità
articolare
Dolore
parestesie
LUO MAI
meridiani secondari
Inibizioni
funzionali
Flogosi
Deformità
OMEOMESOTERAPIA AGOPUNTURALE
LA MALATTIA
SECONDO L’AGOPUNTURA E L’OMOTOSSICOLOGIA
Per l’AGOPUNTURA la malattia è la conseguenza dello
SQUILIBRIO DELL’ENERGIA VITALE E ORGANICA (YIN e YANG)
(squilibrio nel sistema di flusso) l’agopuntura non crea energia ma
la ripartisce.
Per l’OMOTOSSICOLOGIA la malattia è il tentativo dell’organismo
di liberarsi dalle tossine e ristabilire l’omeostasi
Questi due approcci alla malattia fanno comprendere che la
guarigione sta nell’individuo stesso e nelle sue capacità reattive.
OMEOAGOPUNTURA
NON RIPUDIA
ALLOPATIA
ASSENZA DI
REAZIONI
ALLERGICHE
MANTENIMENTO
RISULTATI
VANTAGGI
ASSENZA DI
EFFETTI
COLLATERALI
SPESA
IRRISORIA
INCREMENTO
BAGAGLIO
TERAPEUTICO
INCREMENTO
PRESTAZIONI
VANTAGGI
NON RIPUDIA LA MEDICINA ALLOPATICA
Si può ACCOMPAGNARE all’allopatia, perchè capace di:
NON ENTRARE IN ANTAGONISMO CON ESSA.
DIMINUIRE LA QUANTITÀ DI COX, FANS,
ANTIBIOTICI
DI FARLA AGIRE NEL MIGLIOR MODO POSSIBILE
Quindi ha un effetto SINERGIZZANTE con essa
NON
RIPUDIA
ALLOPATIA
ASSENZA DI
REAZIONI
ALLERGICHE
MANTENIMENTO
RISULTATI
VANTAGGI
NESSUN
EFFETTO
COLLATERALE
SPESA
IRRISORIA
INCREMENTO
PRESTAZIONI
BENEFICI
AGOPUNTURA
OMEOPATIA
78
VANTAGGI
ASSENZA REAZIONI ALLERGICHE
Attualmente non risulta che la somministrazione di
farmaci omeopatici complessi, abbia mai provocato
reazioni allergiche
I farmaci omeopatici complessi non hanno effetto
deposito, alcuni sono provvisti di un effetto “DOSE”
tutti possiedono un effetto “SEGNALE”
Possono essere somministrati anche per via intraarticolare
NON
RIPUDIA
ALLOPATIA
ASSENZA DI
REAZIONI
ALLERGICHE
MANTENIMENTO
RISULTATI
VANTAGGI
SPESA
IRRISORIA
INCREMENTO
PRESTAZIONI
NESSUN
EFFETTO
COLLATERALE
BENEFICI
AGOPUNTURA
OMEOPATIA
VANTAGGI
NESSUN EFFETTO COLLATERALE
Il bioterapico è omeopaticamente diluito, l’effetto è “simil
ponderale” e quindi non si manifesteranno mai quei sintomi che
spesso possono accompagnare una terapia allopatica (pirosi
gastrica, nausea, cefalea)
VICARIAZIONE
REGRESSIVA
Richiamo di patologie e disturbi
precedentemente congelati da
terapie allopatiche soppressive
(effetto Iceberg)
PEGGIORAMENTO
OMEOPATICO
Accentuazione dei sintomi che si
stanno curando per veloce ed
eccessiva liberazione di tossine
rilasciate in circolo.
Un CORRETTO DRENAGGIO eviterà questo problema 81
VANTAGGI
Nessun effetto collaterale
I trattamenti omeomeso-agopunturali sono eseguibili, anche in
gestazione o in allattamento, con 2 eccezioni
1° ECCEZIONE
9 MILZA PANCREAS
“INN LING TSIUANN”
“Fontana della collina degli yin”
Sotto il condilo interno della tibia,
sull’inserzione del muscolo sartorio
VANTAGGI
Nessun effetto collaterale
I trattamenti omeomesoagopunturali sono eseguibili, anche in
gestazione o in allattamento, con 2 eccezioni
2° ECCEZIONE
60 VESCICA URINARIA
“KROUN LOUN”
“Montagne Kroun Loun”
A metà strada fra l’apice del malleolo
esterno ed il bordo anteriore del
tendine di Achille.
NON RIPUDIA
ALLOPATIA
ASSENZA DI
REAZIONI
ALLERGICHE
MANTENIMENTO
RISULTATI
VANTAGGI
ASSENZA DI
EFFETTI
COLLATERALI
SPESA
IRRISORIA
INCREMENTO
BAGAGLIO
TERAPEUTICO
EFFETTI
BENEFICI
AGOPUNTURA
OMEOPATIA
VANTAGGI
UNISCE EFFETTI TERAPEUTICI DELL’OMEOPATIA E
DELL’AGOPUNTURA
L’Agopuntura e l’Omeopatia, trovano un punto d’incontro
nell’Omeoagopuntura, metodica che inietta per via
intradermica e/o sottocutanea piccole quantità di
farmaci omeopatici.
OTTIENE
Stimolo AGOPUNTURALE
(Fisico-Energetico)
non “simil-agopunturale”
Stimolo “REALE” dei farmaci
iniettati (Chimico)
VANTAGGI
UNISCE EFFETTI TERAPEUTICI
DELL’OMEOPATIA E DELL’AGOPUNTURA
Stimolo “AGOPUNTURALE”
(Fisico-Energetico)
Stimolo “REALE” (Chimico)
dei farmaci iniettati
L’inserzione dell’ago nel
mesoderma crea un corto
circuito con passaggio di
cariche elettriche che
attraversando diversi strati
cutanei stimolando diversi:
recettori e strutture nervose
La presenza nel mesoderma del
farmaco è in relazione alla quantità
e al potere di assorbimento.
I risultanti pomfi, stimolano i
recettori di membrana
Stimolazione di Effettori intracellulari
Liberazione 2° messaggeri intracellulari
NON RIPUDIA
ALLOPATIA
ASSENZA DI
REAZIONI
ALLERGICHE
MANTENIMENTO
RISULTATI
VANTAGGI
ASSENZA DI
EFFETTI
COLLATERALI
SPESA
IRRISORIA
INCREMENTO
BAGAGLIO
TERAPEUTICO
EFFETTI BENEFICI
AGOPUNTURA
OMEOPATIA
VANTAGGI
INCREMENTO
BAGAGLIO TERAPEUTICO E PRESTAZIONI
L’omeo-agopuntura permette la terapia contemporanea di più
patologie
L’applicazione omeoagopunturale di farmaci omotossicologici
permette di trattare in modo più esaustivo patologie osteoarticolari, che per incompletezza della terapia conservativa
allopatica, erano destinate alla chirurgia ortopedica.
NON RIPUDIA
ALLOPATIA
ASSENZA
REAZIONI
ALLERGICHE
MANTENIMENTO
DEI RISULTATI
VANTAGGI
SPESA
IRRISORIA
ASSENZA
EFFETTI
COLLATERALI
INCREMENTO
BAGAGLIO
TERAPEUTICO
EFFETTI
BENEFICI
AGOPUNTUTA
OMEOPATIA
STRUMENTARIO
STRUMENTARIO
SIRINGHE
CONO
CENTRALE
CONO
ECCENTRICO
CONO
LUCKER LOCH
STRUMENTARIO
AGHI SIRINGHE
27 G. x 4mm
30 G. x 13 mm
AGO DA
MESOTERAPIA
DETTO DI LEBEL
32G. x 13 mm
AGHI x
AGOPUNTURA
AGOPUNTURA
AGHI
Scelti in base alle zone da trattare, al tipo di paziente e allo scopo
CORPO: materiale vario, molto sottile e con
punta affilata
MANICO: avvolgimento di filo metallico saldato,
che ricopre la metà della lunghezza totale del
corpo
DIAMETRO: da 0,19 mm (36 Gauge) a 0,46 mm
(26 Gauge)
LUNGHEZZA-da 13 a 125 mm.
MATERIALE-oro-argento-acciaio-inossidabile-flessibile poco deformabile
non costoso facilmente sterilizzabile anche alle alte temperature
STRUMENTARIO
DISINFETTANTI
NON ALCOOLICI
GUANTI
STRUMENTARIO
LINEA TEV
NON RIPUDIA
ALLOPATIA
MANTENIMENTO
RISULTATI
ASSENZA DI
EFFETTI
COLLATERALI
VANTAGGI
EFFETTI
TERAPEUTICI
AGOPUNTURA
OMEOPATIA
SPESA
IRRISORIA
MAGGIORI
INTROITI
INCREMENTO
BAGAGLIO
TERAPEUTICO
PRESTAZIONI
VANTAGGI
MANTENIMENTO DEI RISULTATI TERAPEUTICI
OTTENUTI
L’Utilizzazione di farmaci
MIASMATICI (αΩ M6 (Tubercolinica), αΩ M7 (Psorica), αΩ M8
(Sicotica), αΩ M9 (Carcinosinica), αΩ M 10 (Luesinica); αΩ M 11
(Miasmatica mista)
ORGANI DI SUINO a polarità centrale e periferica (αΩ Rige 11 e αΩ
Rige 12 ecc…)
FARMACI COSTITUZIONALI , calcaree (αΩ M10, αΩ sin 34)
consentono una terapia di fondo capace di consolidare nel tempo i
risultati terapeutici ottenuti.
OMEOPATIA
INTEGRATA
OMEO
MESOTERAPIA
RAPPRESENTA PER IL MEDICO DEL 3° MILLENIO,
LA POSSIBILITA’ TERAPEUTICA IN PIU’,
ESTREMAMENTE EFFICACE PER IL PAZIENTE,
CAPACE D’AMPLIARE LA MEDICINA
CONSERVATIVA ORTOPEDICA, E LA FISIATRIA
MA NON SOLO ….
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

creare flashcard