MAROCCO SUD

annuncio pubblicitario
MAROCCO
TOUR DEL SUD E KASBAH
Dune di Merzouga
26 marzo/2 aprile 2011
Itonerario: Verona/Milano, Marrakech, Taroudant, Zagora, Alnif, Erfoud,
Merzouga, Tinerhir, Ouarzazate, Marrakech
Mezzi di trasporto: Volo + pullman + fuoristrada 4x4
Durata: 8 giorni/7 notti
Sistemazione: Hotel 4 stelle e 1 pernottamento in tenda
Trattamento: Pensione completa
Quota di partecipazione € 1.090,00 (minimo 20 partecipanti)
Quota di iscrizione € 40,00
Tasse aeroportuali € 100,00 (importo soggetto a riconferma)
Un viaggio emozionante in Marocco, per scoprire Oasi verdeggianti ai
margini del deserto, le mitiche Kasbah, i villaggi berberi, le
impressionanti gole naturali e le rosse dune di sabbia, per vivere
un’esperienza unica!
Il percorso è parzialmente su pista per raggiungere mete impareggiabili
PDF created with pdfFactory trial version www.pdffactory.com
PROGRAMMA
1 GIORNO: VERONA/MILANO - MARRAKECH
L'orario e luogo di partenza da Trento e Rovereto per l'aeroporto di Verona/Milano,
verrà comunicato con la circolare circa 8 giorni prima. In aeroporto disbrigo delle
formalità aeroportuali, quindi partenza con volo di linea per Marrakech. All'arrivo
trasferimento in Hotel e sistemazione nelle stanze riservate, cena e pernottamento.
2° GIORNO: MARRAKECH/TAROUDANT (km 240)
Pensione completa.
Dopo la prima colazione, partenza in fuoristrada per la Diga di Lalal Takerkoust (via
strada normale) e poi lungo la pista fino a Asni. Sosta lungo il tragitto per un the in
una tipica tenda berbera della valle dell’Ourika. Visita dei souks di montagna e dei
villaggi di Asni ed Ourigane. Pranzo in ristorante locale.
Nel pomeriggio proseguimento per il passo Tizi n’ Test a 2092 metri di altitudine
dal quale si ha una veduta spettacolare della pianura dell’Oued Souss. Il passo è il
punto culminante dell’Alto Atlante al di là, la strada sinuosa attraversa boschi di
cipressi vegetazione di tipo alpino, numerosi sono i villaggi di pietra e terra e infine
inaspettato un importante monumento: la moschea del villaggio di Tin Mal (XII
sec.), da cui ebbe origine la dinastia almohade. La moschea è stata restaurata e,
poichè è quasi contemporanea della moschea della Koutoubia, una breve sosta
permetterà di farsi un’idea delle pregiate decorazioni all'interno di quest’ultima.
Lungo questo percorso si potrà vedere il Jebel Toubkal (4.167 m), la montagna più
alta del nord Africa occidentale.
Arrivo a Taroudant e sistemazione in Hotel, cena e pernottamento
3° GIORNO: TAROUDANT/ZAGORA ( km 400 di cui 35 di piste)
Pensione completa.
Dopo la prima colazione partenza in pullman per la porta del deserto. Sosta alla
Kasbah Ait Benhaddou con le sue case di argilla rosse, dove è prevista la visita ed
un pranzo tipico. Proseguimento per Zagora attraversando la valle della Dràa con i
suoi palmeti. Arrivo infine in Hotel. Sistemazione nelle camere riservate, cena e
pernottamento.
Kasbah Benhaddou
PDF created with pdfFactory trial version www.pdffactory.com
4° GIORNO: ZAGORA/ALNIF/ERFOUD/MERZOUGA (km 330 di cui 110 di piste)
Pensione completa.
Dopo la prima colazione partenza per Erfoud. Attraversando la montagna di Saghro
si arriva ad Alnif dove è previsto il pranzo. Arrivo ad Erfoud dove si proseguirà,
lungo le piste desertiche, in jeep 4x4 fino alle famosissime dune rosse di Merzouga.
Vista delle dune al tramonto, quindi sistemazione nelle tende berbere.
Cena e pernottamento.
Tenda berbera
5° GIORNO: MERZOUGA/ERFOUD/TINERHIR/OUARZAZATE (km 380)
Pensione completa.
Al mattino presto è prevista l’escursione nelle dune per ammirare il sorgere del sole.
Rientro al campo tendato per la prima colazione berbera. Partenza quindi per
Erfoud, (in jeep 4x4) in direzione di Tinerhir e sosta per la visita delle Gole del
Todra. Pranzo.
Nel pomeriggio proseguimento per Boumalne lungo la valle del Dadès. Arrivo in
serata a Ouarzazate. Sistemazione in Hotel, cena e pernottamento.
Tinerhir
PDF created with pdfFactory trial version www.pdffactory.com
Valle di Dadès
6° GIORNO: OUARZAZATE/ MARRAKECH (km 200)
Pensione completa.
Dopo la prima colazione giro panoramico di Ouarzazate e partenza per Marrakesh
attraversando il passo di Tizi n’Tichka a 2160 metri di altitudine, dove si avrà la
possibilità di ammirare splendidi paesaggi.
Arrivo a Marrakech per il pranzo, previsto in ristorante locale. Successivamente
trasferimento in Hotel e sistemazione nelle camere riservate. Il resto del pomeriggio
è a disposizione. Cena e pernottamento in Hotel.
7° GIORNO: MARRAKECH
Pensione completa.
Intera giornata dedicata alla visita della città: le tombe Saadiane, il Palais de la
Bahia, il Museo Dar Si Said, i giardini della Menara, la famosissima piazza Djemaa
El Fna con i souks che la circondano ed i quartieri degli artigiani.
Cena prevista in un vecchio palazzo nella Medina di Marrakech con spettacolo.
Pernottamento in albergo.
8° GIORNO: MARRAKECH/VERONA-MILANO
Prima colazione in Hotel. Trasferimento in tempo utile all’aeroporto di Marrakech
per la partenza del volo per Verona o Milano (diretto o con scalo a Casablanca).
Supplemento camera singola € 170,00
TRASFERIMENTO TRENTO/MILANO/TRENTO
€ 120,00 (08/11 PARTECIPANTI); € 85,00 (12/15 PARTECIPANTI);
16/25 PARTECIPANTI € 75,00
TRASFERIMENTO TRENTO/VERONA/TRENTO
8/11 PARTECIPANTI: € 60,00, 12/15 PARTECIPANTI: € 50,00; 16/25
PARTECIPANTI € 45,00
PDF created with pdfFactory trial version www.pdffactory.com
La quota di partecipazione comprende:
- Trasporto aereo con voli di linea Royal Air Maroc da Verona/Milano in classe
economica;
- 6 pernottamenti in hotels cat. 4 stelle;
- 1 pernottamento in campo tendato a Merzouga;
- Trattamento di pensione completa (dalla cena del 1° giorno alla prima colazione
dell’8° giorno), inclusi un pranzo un pranzo tipico nella casbah di Ait Benhaddou,
una cena tipica nella Medina di Marrakesh con spettacolo di danza del ventre;
- tutti i trasferimenti in pullman privato con aria condizionata;
- trasferimenti in jeep 4x4 (max 6 persone per ogni veicolo) ove previsto;
- Guida/accompagnatore locale parlante italiano durante tutto il tour;
- Visite ed escursioni previste nel programma, inclusi ingresso ove previsti;
- Accompagnatore CTA con un minimo di 20 partecipanti;
- Assicurazione di viaggio medico-bagaglio della Mondial Assistance;
- Kit da viaggio ENTOUR.
La quota di partecipazione non comprende:
-
Il Trasferimento da Trento all’aeroporto andata e ritorno; le Tasse aeroportuali;
le Bevande; le Mance; tutto quanto non menzionato alla voce “la quota di
partecipazione comprende”.
PDF created with pdfFactory trial version www.pdffactory.com
NOTIZIE UTILI
Documenti
Per l’ingresso in Marocco è richiesto il passaporto in corso di validità. Per i cittadini
italiani maggiorenni, in caso di viaggi di gruppo organizzati, è sufficiente la carta di
identità valida per l’espatrio (per i possessori di carta di identità elettronica con certificato
di proroga, si raccomanda di utilizzare il passaporto onde evitare il respingimento in
frontiera). Benché sia consuetudine, negli aeroporti di maggiore flusso turistico come
Marrakech e Casablanca, tollerare l’ingresso di cittadini italiani con la sola carta d’identità
anche per i viaggi individuali, ricordiamo che tale abitudine è a completa e totale
discrezione degli ufficiali addetti all’immigrazione. L’organizzazione Entour/CTA non
potrà quindi essere ritenuta responsabile in caso di non ingresso. Viaggi all’estero di
minori: si fa presente che la normativa sui viaggi all’estero dei minori varia anche in
funzione delle disposizioni nazionali dei singoli Paesi. La recente normativa italiana
(novembre 2009) prevede l’obbligatorietà del passaporto individuale anche per i minori, la
cui validità temporale è differenziata in base all’età (ferma restando la validità dei
passaporti in cui i minori risultino
già iscritti).
Lingua
La lingua ufficiale è l’arabo, ma francese e inglese sono compresi e parlati nelle zone
turistiche. All’interno del paese si parlano diversi dialetti berberi.
Valuta
La moneta locale è il dirham (€ 0,09). La valuta marocchina non può essere importata nè
esportata, consigliamo pertanto di conservare le ricevute di cambio necessarie per la
riconversione alla partenza. Le principali carte di credito sono accettate nella maggior
parte degli esercizi più importanti (alberghi, ristoranti e molti negozi).
Vaccinazioni e precauzioni sanitarie
Non sono richieste vaccinazioni. È bene munirsi di creme solari protettive e di un
antisettico intestinale, oltre che di eventuali medicine di uso personale.
Mance
La mancia, come in buona parte dei paesi arabi, è da considerarsi facoltativa ma nel
contempo indispensabile in quanto facente parte del tessuto sociale a tutti i livelli (dal
parcheggiatore nelle grandi città al cammelliere, dal cameriere al lustrascarpe).
Entour e CTA prevedono già una cifra stanziata per le mance di base negli alberghi e nei
ristoranti; è consuetudine che sia cura del viaggiatore la mancia alla guida ed all’autista,
che si può quantificare da circa 2 a 4 euro al giorno per persona (anche in considerazione
del numero di partecipanti al tour).
Fuso orario
In Marocco la differenza è di un’ora in meno rispetto all’Italia, 2 in meno quando da noi
vige l’ora legale.
Telefono
Chiamate in teleselezione effettuabili senza particolari difficoltà dagli alberghi.
Copertura GSM quasi ovunque (escluse alcune zone desertiche, sopratutto al sud).
PDF created with pdfFactory trial version www.pdffactory.com
Apparecchi elettronici
L’energia elettrica viene erogata a 220 volts. Le prese di corrente sono di tipo normale.
Fotografia e video
Si raccomandano sensibilità e rispetto nel fotografare le persone e i luoghi di preghiera. È
consigliabile portare con sé il materiale fotografico dall’Italia, poiché non sempre è
reperibile.
Cucina
La cucina tradizionale marocchina è considerata tra le migliori del mondo arabo. Le
specialità locali sono il cous-cous, pietanza a base di grani di semola cotta al vapore,
accompagnata da carne e verdura, e l’harira, zuppa densa di lenticchie, fagioli e agnello.
Altre specialità sono le tajine, stufato di pollo, agnello e montone cotto con verdure e
frutta, insaporita con miele e olive nere; la pastilla, torta rotonda composta da diversi strati
di sfoglia e farcita con carne di piccione e mandorle. Nelle località costiere vi è
abbondanza di pesce, calamari, sogliole, sardine. Molto energetici i dolci a base di pasta di
mandorle, miele e datteri.
Clima
Il Marocco gode di un clima temperato mediterraneo a nord e lungo la costa, con estati
calde e inverni miti. All’interno ed a sud del paese, la vicinanza del Sahara, area molto
vasta e con differenze climatiche a seconda delle zone, rende il clima desertico più secco,
con piogge molto scarse ed una notevole escursione termica che determina un forte
abbassamento della temperatura durante le ore notturne. Nel Sahara marocchino, per
esempio, in inverno la temperatura diurna varia dai 18° ai 25°, mentre di notte si
registrano temperature intorno ai 5°-9°, con punte che sfiorano lo zero in
dicembre/gennaio. Valori più elevati si registrano tra ottobre/novembre e tra marzo/aprile.
Abbigliamento e accessori
In Marocco è consigliabile un abbigliamento informale e sportivo con scarpe comode e
basse per le escursioni. Cappellino e occhiali da sole sono accessori indispensabili
soprattutto nei mesi estivi. Poiché nel deserto vi è una fortissima escursione termica tra il
giorno e la notte, è importante abbinare capi leggeri a quelli più pesanti.
Utile una giacca pesante o un maglione in primavera e autunno. Per i pernottamenti in
tenda, è possibile utilizzare le coperte fornite localmente abbinate, se lo preferite, al
proprio sacco lenzuolo. È utile inoltre portare con sé salviettine umidificate, torcia elettrica
con ricarica, coltellino multiuso e sveglia da viaggio. Ricordiamo che, trattandosi di un
paese musulmano, è richiesto un abbigliamento adeguato.
NB Durante i circuiti che prevedono l'utilizzo di vetture 4x4 i bagagli devono essere poco
ingombranti: lo spazio è limitato ad una sacca morbida per un massimo di 15 kg per
persona.
Shopping
L’artigianato marocchino offre un’infinita varietà di prodotti artigianali: i tappeti annodati
a mano e colorati con tinture vegetali, gli oggetti di pelletteria, i gioielli berberi, gli oggetti
e i mobili in legno di cedro o di tuja, teiere e vassoi in rame e in ottone, il vasellame in
ceramica. Non si può lasciare il Marocco senza aver trascorso almeno una mezza giornata
in un souk, mercato che si tiene tutti i giorni all’interno della medina, dove si potranno
acquistare oggetti di artigianato e le famose spezie.
PDF created with pdfFactory trial version www.pdffactory.com
IL GRANDE SUD
Dove il wadi diventa ancora più generoso, ricco dell'ombra dei fichi e dei melograni, ecco
Ouarzazate. Poi Zagora, ai confini delle terre abitate, ben piantata sul picco roccioso che
da belvedere sulla valle del Dra. Dopo, c'è solo una sassosa immensità spazzata dai venti
del Sahara. Preludio al grande deserto dalle gole di Dadès alle gole di Todra, la
montagna sembra scolpita, lavorata attraverso i millenni dalla natura in delirio. Ma, poco
dopo, ad una svolta della pista, sorge Tinerhir, la più bella delle oasi. Dal grande
mercato dei datteri di Erfoud fino a Rissani, culla dell'attuale dinastia, passando da
Errachidia e dalla fonte azzurra di Melki, la valle del Ziz è un palmeto infinito
ondeggiante nel vento. Più lontano, nel deserto, le immense dune di sabbia dorata di
Merzouga si adornano, nel momento dell'aurora, delle più delicate nuances di colore.
Nel Grande Sud dove la sabbia è in agguato per coprire tutto, il loro percorso è vita.
Frutteti, campi, palmeti, roseti… lungo le loro sponde si srotola un lungo nastro fertile
dove gli uomini fanno miracoli. Sono gli ouadi Draa, Dadès, Zis. Qui i paesaggi si
susseguono senza assomigliarsi. Sabbia infuocata e vette nevose, burroni vertiginosi che
si schiudono su campagne verdeggianti e ovunque, sbucate da un palmeto, appollaiate su
di una roccia fiammeggiante, adagiate davanti ad un lago smeraldo… kasbah sontuose,
fiabesche cittadelle di terra, ksour d’insolita bellezza, villaggi fortificati color sabbia.
Sono le valli di Draa, Dadès, Zis. Scendere il corso degli ouadi, risalire il corso del tempo
seguendo la via della kasbah. Un appuntamento con una natura strabiliante.
Ouarzazate
Al crocevia delle valli di Draa, Dadès e Zis, Ouarzazate segna l’inizio del viaggio, pronta
ad abbagliare il viaggiatore con due magnifiche kasbah. Quella di Taourirt, antica
residenza di Glaoui, di stupefacente bellezza. Le torri sovrastano la massa di case
addossate le une alle altre e stagliano i loro merli contro il blu del cielo rubandosi il primo
posto al sole. Quella di Aït Benhaddou si trova a 30 km. dalla città. Oltre
l’immaginazione: uno splendido castello di sabbia adagiato come per magia in un campo
di mandorli in fiore. Talmente bello coi suoi giochi di luce, da divenire lo scenario di
molti film famosi come “Lawrence d’Arabia” e “Un Tè nel Deserto”. Kasbah di tale fiera
bellezza da rientrare nel patrimonio mondiale dell’UNESCO. Punto di partenza per la Via
delle Oasi, Ouarzazate è anche il punto d’arrivo di culture diverse e dell’artigianato. Nel
suo Souk, la domenica, si trovano in abbondanza hennè, rose, cumino, ermesino
distillato,vasellame berbero, oggetti in pietra intagliata, coperte e famosi tappeti Ouzguita,
blu o risplendenti d’oro dai bei disegni geometrici.
Valle del Dràa.
Nato nell’Alto Atlante, il Draa scava laboriosamente il suo letto fino ad Agdz (si
pronuncia Agades). La, si prende una rivincita. Per 200 km. da vita ad una spettacolare
“passamaneria” d’oasi. Una volta arrivato a M’Hamid, quello che fu un tempo il più lungo
fiume del Marocco, si lascia inghiottire dalla sabbia.
Comincia qui, in questo piccolo centro dominato dalla sua cittadella, dal fortino rosso e
dallo strano spigolo dello djebel kissane la strada che costeggia l’ouadi Draa. Qui la natura
si fa beffe del deserto sbandierando i suoi colori. Grappoli di datteri dorati appesi alle
palme, cespugli d’alloro carichi di fiori rosa esplosivo, monti bruni, beige, grigi radicati
nella terra ocra e, di tanto in tanto, come miraggi, un’infinità di ksour color sabbia.
PDF created with pdfFactory trial version www.pdffactory.com
Ed ecco Zagora. E’ da questa oasi che nel XVI° secolo i Saadine hanno conquistato
dapprima il Souss e poi tutto il Marocco prima di slanciarsi nella grande avventura che li
avrebbe portati fino a Timbuctu. Alla fine del viaggio, la porta monumentale di Erfoud si
apre da un lato su un milione di palme, dall’altro su miliardi di granelli di sabbia. Sono le
prime dune, l’avamposto del deserto. E per raggiungere Merzouga basta far rotta per il
deserto.
A Merzouga, s’interrompe la strada. E s’interrompe il viaggio. Sabbia, sabbia infuocata,
sabbia a perdita d’occhio. Sculture mobili, colori cangianti, dune di sabbia innalzate dal
vento, alte come minareti. Affascinante, grandioso, sconfinato, il deserto ricomincia
sempre dove sabbia, vento, sole si fondono per generare l’infinito.
Valle del Dadès
Scaturito dall’Alto Atlante, l’ouadi Dadès alimenta una serie di oasi, scrigni di mille
kasbah della valle. Ma a partire da Boumalne, i versanti desertici della montagna
rosicchiano il suo nastro di vegetazione. Ma l’ouadi è testardo, non molla, scava blocchi
spessi di calcare. E la valle si stringe in pareti vertiginose: le gole del Dadès.
Un enorme blocco di calcare tagliato da un colpo di spada. In questo universo scosceso,
dilaniato, le kasbah sposano il lilla, il ruggine, il rosso vivo, il porpora delle rocce. La
strada si trasforma in pista, guada il Dadès, si arrampica come un merletto sospeso su di
un burrone vertiginoso, penetra in un regno segreto: quello degli uccelli e dei mufloni.
Ma vi sono altre gole che valgono il viaggio: quelle di Todra. A partire da Tineghir, dopo
una cinquantina di chilometri si arriva alla fine del mondo. Due scogliere a picco, con un
salto di 300 metri, separate solo da uno stretto corridoio largo una ventina di metri.
Organizzazione tecnica: Entour, il tour Operator delle Acli - Roma
PDF created with pdfFactory trial version www.pdffactory.com
MODALITÀ' PER LE PRENOTAZIONI
Affrettatevi a prenotare ! Ci aiuterete a farvi viaggiare meglio.
Le prenotazioni vengono accettate fino a 40 giorni prima della partenza, salvo disponibilità, e sono valide
solo se accompagnate da un acconto di € 270,00. IL SALDO DELLA QUOTA DOVRA’ ESSERE
EFFETTUATO 30 GIORNI PRIMA DELA PARTENZA.
La penale per l'eventuale annullamento del viaggio verrà applicata secondo le modalità del TOUR
OPERATOR che fornisce l'organizzazione tecnica.
N.B. OGNI VARIAZIONE O DISDETTA DOVRA' PERVENIRE AL C.T.A. PER ISCRITTO.
TARIFFE E QUOTA
Le quote di partecipazione per le iniziative all'estero sono stabilite in base ai tassi dei cambi ed ai costi
in vigore al momento della redazione dei programmi di viaggio o soggiorno.
Eventuali adeguamenti o variazioni saranno comunicati prima della partenza, il giorno stesso in cui verranno
effettuate le rimesse bancarie a saldo dei servizi.
SALDO DELLA QUOTA
E' possibile effettuare il saldo del vostro viaggio/soggiorno anche a mezzo bonifico bancario, sul nostro conto corrente
presso la Cassa Rurale di Trento B.C.C., con le seguenti coordinate bancarie:
CODICE IBAN IT39 Y 08304 01807 00000 7772 166
ASSICURAZIONE CONTRO LE PENALITÀ DI ANNULLAMENTO
Al momento dell'iscrizione al viaggio sarà possibile stipulare una speciale polizza assicurativa (facoltativa)
contro le penalità derivanti dalla rinuncia alla partecipazione al viaggio stesso, secondo le condizioni generali
previste dalla Compagnia di Assicurazione scelta.
TESSERAMENTO C.T.A.
Le nostre iniziative sono riservate ai soci del C.T.A. (Centro Turistico ACLI). Le persone non iscritte devono
richiedere la tessera, il cui costo è di € 11,00 (valida dal 1° gennaio al 31 dicembre 2011), presso i nostri
uffici. I tesserati ACLI (tessera valida per l'anno 2011), devono richiedere l'opzione C.T.A., del costo di €
6,00 da richiedere presso la Segreteria ACLI, via Roma 57. L’Assistenza sanitaria MONDIAL
ASSISTANCE è inclusa nella quota della Tessera Associativa CTA e da diritto, oltre alle altre prestazioni
riportate nella Card, ad una Centrale operativa medica 24 ore su 24; copertura sanitaria in Italia fino ad un
massimo di € 260,00 ed all’estero di € 1.550,00.
PRENOTAZIONI E INFORMAZIONI
TRENTO: Via Roma, 6 - 0461/1920133
ORARIO:
da LUNEDI' a VENERDI 09.00/12.00 - 15.00/18.00
GIOVEDI’ orario continuato 09.00/18.00
ROVERETO: Via Bezzi 28 - 1° piano - 0464/421401
ORARIO:
LUNEDI’ MARTEDI’ MERCOLEDI’ VENERDI’ 15.00/18.00
PERGINE VALSUGANA: Piazza Serra 6 - 0461/531150 - 0461/538078
ORARIO:
da LUNEDI' a GIOVEDI' 09.30/11.30
RIVA DEL GARDA: Piazza Cavour 9 - 0464/559413
ORARIO:
CLES:
MEZZOLOMBARDO:
CAVALESE:
BORGO:
MERCOLEDI’ 09.00/12.00
e presso le seguenti sedi del Patronato Acli:
Tel. 0463/421245
FIERA DI PRIMIERO
Tel. 0461/604120
TIONE:
Tel. 0462/230433
VEZZANO:
Tel. 0461/753373
BOLZANO:
Tel. 0439/62467
Tel. 0465/321319
Tel. 0461/864491
Tel. 0471/973472
Organizzazione tecnica : CTA Trento in collaborazione con Entour, l’Agenzia delle ACLI
La legge italiana punisce con la pena della reclusione i reati inerenti alla prostituzione e alla
pornografia minorile, anche se gli stessi sono commessi all' estero.
Comunicazione obbligatoria ai sensi della legge 3 agosto 1998, n.269
PDF created with pdfFactory trial version www.pdffactory.com
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

blukids

2 Carte mariolucibello

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

123

2 Carte

creare flashcard