Presentazione standard di PowerPoint

annuncio pubblicitario
L’AMERICA ANGLOSASSONE
L’America anglosassone si estende per
migliaia di Km dal Mar Glaciale Artico
fino al confine con il Messico. Questa
porzione di continente americano è
chiamata così perché popolata in
prevalenza da europei del gruppo
anglosassone, la cui lingua è stata
adottata come ufficiale e la cui cultura
ha preso il sopravvento sulle altre.
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
Le maggiori entità politiche sono due stati indipendenti: il
Canada…
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
E gli
Stati
Uniti
d’America.
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
A questi si aggiungono la
Groenlandia, contea autonoma della
Danimarca
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
Le isole di SaintPierre et
Miquelon, situate
nell’Atlantico a
sud dell’isola di
Terranova,
territorio
oltremare
francese
popolato in gran
parte da baschi e
bretoni,
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
Bermuda, un arcipelago di 360 isole, colonia semiautonoma del Regno Unito,
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
Celebri per alcune teorie
pseudoscientifiche sorte
negli anni’70, secondo le
quali nel famigerato
«Triangolo delle Bermude»
si verificano sparizioni
inspiegabili di navi ed
aerei.
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
L’AMBIENTE FISICO
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
Lungo il versante che si affaccia sull’Oceano Pacifico si ergono imponenti catene
montuose. A ovest si trovano, infatti, all’interno del territorio statunitense e
canadese, le Montagne Rocciose (Rocky Mountains), la cui vetta principale è il monte
Elbert (prossima slide). Il loro aspetto è aspro, con vette appuntite, versanti ripidi e
numerosi ghiacciai.
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
Parallelamente alle Montagne Rocciose, lungo la costa del Pacifico, corrono le poderose
catene costiere, separate dal mare da un sottilissimo lembo di pianura e intervallate da
altipiani. Questa serie di catene prosegue sino in Alaska, dove si trova la vetta più alta:
Il monte McKinley, o Denali ( circa 6.100 m. s.l.m.)
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
I fiumi sono brevi,
difficilmente navigabili ma
importanti per la
produzione di energia
elettrica.
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
Nelle prossime diapositive, alcune
immagini dei paesaggi di questa
catena montuosa.
Lungo la costa atlantica si trovano, invece,
rilievi assai meno elevati, di origine molto
antica. Si tratta dei monti Appalachi (quasi
completamente in territorio statunitense),
che si estendono per una lunghezza di
circa 2000 km.
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
All’interno degli Appalachi si trova la Grande Vallata (Great Valley), una regione molto
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
importante dal punto di vista minerario.
Prof. Matteo Biagi
Verso l’Oceano Atlantico il sistema
appalachiano è fiancheggiato da una zona
pedemontana, Il Piedmont (nome
«copiato» dalla regione italiana Piemonte),
con altitudini comprese tra 700 e 800
metri. I fiumi che scorrono verso la costa
hanno inciso profonde valli e formano salti
e cascate sfruttate per la produzione di
energia idroelettrica.
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
Tra i rilievi delle montagne rocciose, a ovest, e gli Appalachi, a est, si estendono le Grandi Pianure. Esse
Scuola Media
PioCanada
X Artigianelli
- Classe
III A
sono presenti nell’estrema parte meridionale
del
e, con
maggiore
estensione, negli USA.
Prof. Matteo Biagi
Le Grandi Pianure sono le terre delle enormi produzioni di cereali, ma sono anche le
monotone e sconfinate praterie dove, ancora 150 anni fa, pascolavano i bisonti. Le
Grandi Pianure statunitensi, in particolare, sono la più importante zona di produzione
agricola della terra, oltre cheScuola
il regno
dell’allevamento bovino.
Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
Infine, a Nord delle Grandi Pianure si
trova lo Scudo Canadese, la parte più
antica del continente, che circonda la
Baia di Hudson.
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
Il territorio è prevalentemente pianeggiante, costellato da laghi di origine glaciale e da
depositi morenici che formano colline arrotondate.
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
Complessivamente, si tratta di una regione con clima molto rigido, coperta da vaste foreste
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
di conifere e, più a Nord, dalla tundra.
Prof. Matteo Biagi
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
L’America anglosassone
È situata quasi
completamente nella zona
temperata, escluse soltanto
la fascia estrema dello Scudo
Canadese e le isole
dell’arcipelago Artico. Il
circolo polare taglia il
continente lungo una linea
che va dalla Groenlandia
all’Alaska, attraverso l’isola di
Baffin e lo scudo canadese. I
climi sono comunque
influenzati dalla latitudine,
dall’estensione della massa
continentale, dalla
disposizione del rilievo e
dalle correnti marine, che li
rendono assai diversi da
zona a zona.
Schematizzando, possiamo
riconoscere nove regioni
climatiche, a cui
corrispondono ambienti
diversi:
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
1) CLIMA SUB-POLARE
Inverni lunghissimi ( sei mesi sotto zero); la neve e i ghiacci coprono il terreno per buona parte
dell’anno. Le estati sono brevissime, con temperature medie che non superano i 10°C.
Immediatamente a Sud si estende una
regione
conX Artigianelli
clima rigido,
ma
più lunghe. (Alto Nord)
Scuola
Media Pio
- Classe
III estati
A
Prof. Matteo Biagi
2) CLIMA FREDDO DI
ALTA MONTAGNA:
Interessa limitate zone di
alta montagna sia sul
versante occidentale che
su quello orientale.
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
3) CLIMA CONTINENTALE FREDDO
Inverni molto rigidi ed estati brevi ma
calde. Precipitazioni abbondanti,
soprattutto verso l’Atlantico
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
4) CLIMA CONTINENTALE TEMPERATO
Gli inverni sono freddi e le estati molto calde per l’influenza delle correnti tropicali.
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
5) CLIMA CONTINENTALE ARIDO: è caratterizzato da una forte escursione termica
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
6) CLIMA MARITTIMO FRESCO: Gli inverni sono miti, le estati fresche e le precipitazioni
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
abbondanti tutto l’anno.
Prof. Matteo Biagi
7) CLIMA SUBTROPICALE UMIDO
Presenta temperature elevate, anche se all’interno talvolta le escursioni termiche annue
possono essere notevoli. Precipitazioni
abbondanti
Scuola Media
Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
8) CLIMA MEDITERRANEO:
Ha inverni miti ed estati non
troppo calde, per l’influenza
della fredda Corrente della
California. Le precipitazioni sono
prevalentemente invernali.
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
9) CLIMA DESERTICO: interessa i grandi
altipiani
e Xi bacini
interni
Scuola
Media Pio
Artigianelli
- Classechiusi
III A tra le cordigliere occidentali,
Biagi
dove le correnti umide oceaniche non riesconoProf.
adMatteo
arrivare.
La varietà climatica e morfologica dell’America anglosassone fa sì che la POPOLAZIONE sia distribuita in modo poco
uniforme.
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
Gli abitanti si concentrano lungo le fasce costiere. Il litorale del Pacifico è particolarmente urbanizzato
negli Stati Uniti. In particolare, la California, con le città di San Francisco e Los Angeles ad esempio,
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
Attrae popolazione per la
presenza di attività
industriali a tecnologia
avanzata, come la Silicon
Valley, la prima
concentrazione di
laboratori per la ricerca
d’avanguardia e
l’informatica, nata circa
trent’anni fa vicino a San
Francisco
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
E terziarie ( ad esempio, il turismo praticato in rinomate località di villeggiatura, come Santa
Monica e Santa Barbara.
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
In territorio canadese, invece, importanti centri sono Victoria (nell’omonima isola)
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
E Vancouver.
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
La costa atlantica, nella regione del NordEst, ospita la
megalopoli che si estende da Boston a Washington,
caratterizzata, oltre che da un fitto popolamento, da
numerose istituzioni scientifico-culturali e dal principale
nucleo dell’industria americana.
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
Invece, nelle regioni dell’interno il popolamento è scarso: immense colture intensive si
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
alternano a spazi dedicati all’allevamento.
Prof. Matteo Biagi
I cowboys esistono ancora, ma non sono più quelli idealizzati dal cinema western. Non
mancano inoltre i ranch (grandi fattorie), le imponenti fiere del bestiame e,
naturalmente , i rodeo.
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A
Prof. Matteo Biagi
Le cascate del Niagara, nel nordest del continente, al confine tra Canada e Usa, sono tra le più celebri al mondo, pur non essendo le più
Scuola Media
X Artigianelli
IIIfronte
A
alte (solo 52 m); la loro fama è legata alla spettacolarità
delloPio
scenario,
dovuta- Classe
al vasto
d’acqua e all’imponente portata ( circa
Prof.
Matteo
Biagi
110.000 metri cubi d’acqua al minuto).
Scarica
Random flashcards
blukids

2 Carte mariolucibello

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

creare flashcard