Quando il dolore persiste, non è un sintomo, ma una

annuncio pubblicitario
Data di stampa: 30-09-2016
Quando il dolore persiste, non è un sintomo, ma
una malattia.
Quando il dolore persiste, non è un sintomo, ma una malattia.
E, come tale, va curata L’Ulss 14, in occasione della 15° edizione della Giornata Nazionale del Sollievo
organizza tutta una serie di iniziative sia in Ospedale che nel Territorio per sensibilizzare e informare
la popolazione
“La Giornata del Sollievo non vuol rappresentare un momento di riflessione solo per chi è sofferente e
malato, ma una ricorrenza che si propone di risvegliare, in tutti e in modo duraturo, la sensibilità verso
ciò che è concretamente possibile fare per raggiungere il sollievo dal dolore; una sensibilità oggi più
che mai sopita dalla fretta e da una certa ineducazione, talvolta da impreparazione e paura, a
confrontarsi in modo maturo, empatico, solidale e propositivo con la sofferenza e con il dolore”.
E’ il direttore generale della Ulss 14 Giuseppe Dal Ben ad aprire la quindicesima edizione della Giornata
nazionale del Sollievo a Chioggia con una serie di iniziative che si articoleranno nelle giornate dal 25 al
29 maggio tra cui: la proiezione del docu-film "The Perfect Circle", girato in un hospice oncologico della
provincia di Reggio Emilia (È possibile acquistare il biglietto del film dal sito www.movieday.it o
direttamente al cinema “Teatro Don Bosco” la sera della proiezione); una conferenza pubblica dedicata
al tema degli aspetti medico-assistenziali della fase terminale della vita, una giornata che vedrà medici
ed infermieri e associazioni di volontariato distribuire materiale informativo in Corso del Popolo a
Chioggia con pedalata e vongolata finale. Infine è prevista un'iniziativa presso l'Ospedale volta ad
allietare le persone ricoverate con la musica di dolci strumenti e la presenza di volontari di varie
associazioni. “Quando il dolore persiste e dura mesi, non è più un sintomo, ma una malattia da curare”,
ha evidenziato Andrea Cinetto, il responsabile del Centro di terapia del dolore, presente a Chioggia da
quindici anni.
“Una malattia che va diagnosticata dallo specialista – ha spiegato il dottor Cinetto - e curata
adeguatamente: dobbiamo ricordarci che non deve esistere né tantomeno essere accettato, come
inevitabile, il dolore inutile”. Ma cosa è il dolore e, soprattutto, da cosa è provocato e come si cura? Il
dolore cronico per l’87% dei casi non è di origine oncologica, colpisce 15 milioni di persone in Italia, 3
su 4 sono gli anziani che ne soffrono, il 40% dei pazienti non sa a chi rivolgersi. Le cause più frequenti
sono l’artrosi e l’osteoporosi, la cefalea, le patologie della colonna vertebrale cervicale e
lombo-sacrale.
“Il progetto Ospedale-Territorio senza Dolore – ha spiegato il dottor Cinetto - nasce nel 2001 a
Chioggia. Dopo circa una decina di anni il progetto si è arricchito della presenza di un Comitato
Aziendale con una rete di referenti medici e infermieri allo scopo di combattere il dolore in ospedale e
nel territorio, nonché per dare una continuità terapeutica tra ospedale e territorio (importante la
collaborazione con i medici di famiglia e i medici palliati visti)”.
Nella struttura ospedaliera e nel territorio dell’Ulss14 il parametro dolore è considerato il quinto
parametro vitale, alla stregua della pressione arteriosa, della temperatura, ecc., e quindi misurato con
varie scale del dolore in base all’età del paziente. Una volta misurato, il dolore viene trattato
adeguatamente e con efficacia, con i farmaci e con la terapia antalgica più o meno invasiva. Nessuno
deve soffrire inutilmente e per qualsiasi tipo di dolore c’è un protocollo condiviso e delle terapie per
fronteggiarlo al meglio: il farmaco va somministrato ad orari e non al bisogno, rispettando le abitudini
del paziente, preferibilmente per bocca. Vengono impiegati gli oppioidi senza tabù, quando si ritiene
necessario perché il dolore non risponde ad altri farmaci. Il dolore in Pronto Soccorso è combattuto fin
dai primi minuti dell’arrivo del paziente in ospedale con protocolli condivisi da medici e infermieri. Il
dolore acuto post-operatorio presenta varie tipologie di terapie attuate già prima di entrare in sala
operatoria, nonché durante l’intervento chirurgico e in reparto. Per i pazienti operati in giornata, il
famoso regime Day Surgery, e per i pazienti dimessi dai reparti è prevista la distribuzione diretta da
parte della farmacia ospedaliera.
Regione del Veneto - Azienda ULSS 14 Chioggia
Strada Madonna Marina, 500 - 30015 Sottomarina di Chioggia (VE)
Centralino Tel. 041 55 34 111 - e-mail PEC: [email protected] - C.F. e P.IVA 02798310278
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

biologia

5 Carte patty28

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

Triangoli

2 Carte oauth2_google_d2543822-c1b0-4efc-972b-1e120768c5d0

creare flashcard