Carta dei principi FOSIT da sottoscrivere

annuncio pubblicitario
Carta dei principi e degli obiettivi generali della Federazione delle
ONG della Svizzera Italiana
Le ONG della Svizzera Italiana, ispirandosi alla Carta delle ONG dell’Unione
Europea, proclamano quanto segue:
A. Le ONG della Svizzera Italiana credono nei seguenti valori:
A.1. Giustizia sociale, equità e rispetto dei diritti umani.
Le ONG della Svizzera Italiana sono convinte che ogni uomo e ogni donna abbiano diritto ad un livello
dignitoso di vita. A questo scopo, esse sostengono la necessità di una distribuzione equa delle risorse della
terra e della ricchezza, e operano per favorire la giustizia sociale e l’eliminazione della povertà. Per le ONG
della Svizzera Italiana tutti i popoli hanno diritto di salvaguardare la propria cultura e di determinare i propri
valori nel rispetto dei diritti umani.
A.2. Collaborazione reciproca
Le ONG della Svizzera Italiana credono nell’importanza di un’azione solidale tesa alla realizzazione degli
obiettivi delle comunità per le quali e con le quali lavorano, in conformità con le priorità che queste ultime
identificano come proprie. Ciò deve avvenire con la diretta partecipazione delle popolazioni al processo di
sviluppo. Le ONG della Svizzera Italiana sono convinte che gli uomini e le donne delle comunità coinvolte
debbano essere responsabili dell’ideazione, della pianificazione, della realizzazione e della valutazione dei
progetti. Esse auspicano inoltre che le comunità interessate dalla politica di sviluppo e di cooperazione della
Svizzera siano coinvolte, nel limite del possibile, nell’elaborazione della stessa.
A.3. Il coinvolgimento della società civile nella cooperazione allo sviluppo
Le ONG della Svizzera Italiana credono che l’opinione pubblica debba essere coinvolta nella cooperazione allo
sviluppo e nel perseguimento della giustizia sociale. Per questa ragione sollecitano il sostegno, diretto e
indiretto, dell’opinione pubblica al loro lavoro. Esse ritengono che tale sostegno debba essere fondato sulla
comprensione, da parte dell’opinione pubblica, delle motivazioni e degli obiettivi delle ONG. A questo scopo
sono costantemente impegnate nel dialogo con i loro sostenitori.
B. Le ONG della Svizzera Italiana credono nel seguente approccio alla cooperazione allo sviluppo
e all’aiuto umanitario:
B.1. Dare un approccio professionale al lavoro
Le ONG della Svizzera Italiana si impegnano ad operare conformemente ai propri statuti e alla presente
Carta dei Principi. Al fine di svolgere la propria attività in maniera professionale, esse applicano un metodo di
lavoro che includa azioni di monitoraggio e di valutazione.
B.2. Accrescere le capacità delle popolazioni con le quali le ONG collaborano
Le ONG della Svizzera Italiana credono nel rafforzamento delle capacità e delle potenzialità dei Paesi nei
quali operano attraverso il miglioramento delle strutture, delle conoscenze e delle competenze locali
esistenti. Laddove non esistano ancora, le ONG ne incoraggiano la creazione. Esse sono convinte della
necessità di creare delle situazioni che permettano alle popolazioni di migliorare le loro condizioni di vita con
Lugano, marzo 1999
le proprie forze. Questo può essere ottenuto attraverso il riconoscimento della loro identità e delle loro
risorse e il trasferimento delle competenze tecnologiche e amministrative necessarie. Ciò implica che sia
garantita la disponibilità di adeguate risorse finanziarie e tecnologiche. Le ONG della Svizzera Italiana
ritengono inoltre che ciò si debba raggiungere attraverso uno scambio reciproco di conoscenze e di
esperienze.
B.3. Sostenere i gruppi sociali particolarmente svantaggiati
Le ONG della Svizzera Italiana sono convinte che occorra rivolgere un’attenzione e un sostegno particolari ai
gruppi sfavoriti delle comunità con le quali lavorano, e in particolare ai bisogni dei bambini, delle minoranze e
delle altre categorie a rischio. Le ONG si sforzano di garantire un totale ed equo coinvolgimento delle
persone negli eventi e nelle decisioni che riguardano la loro esistenza. Esse si sforzano di aiutare gli uomini e
le donne a creare le condizioni che consentano di sviluppare le loro capacità. In quest’ottica, le ONG della
Svizzera Italiana si impegnano a prestare particolare attenzione al tema del commercio equo. A questo
scopo, per evitare di contribuire, seppur inconsapevolmente, al perpetuarsi delle ingiustizie sociali ed
economiche derivanti dallo sfruttamento di manodopera, esse si impegnano a vegliare affinché i prodotti da
loro commercializzati per azioni e campagne di informazione o di finanziamento rispettino la dignità di chi li
produce.
B.4. Lavorare per creare pari opportunità tra uomo e donna
Le ONG della Svizzera Italiana credono nell’uguaglianza tra uomo e donna nella salvaguardia delle rispettive
specificità. Inoltre esse si impegnano a ridurre quelle situazioni di non pari opportunità che rappresentano un
ostacolo allo sviluppo, consapevoli delle forze sociali, politiche, economiche e religiose che determinano
questa situazione. Attraverso le loro attività, le ONG promuovono e incoraggiano attivamente la pari
partecipazione di uomini e donne nell’attività decisionale relativa ai programmi di sviluppo.
B.5. Realizzare azioni di sviluppo durevole
Le ONG della Svizzera Italiana promuovono azioni che possono portare a termine e che in seguito perdurino
nel tempo. Esse intendono inoltre contribuire a fare in modo che il miglioramento delle condizioni sociali,
economiche ed ecologiche avvenga in modo armonico, senza arrecare alcun pregiudizio ad altri membri della
comunità o alle generazioni future. Le ONG della Svizzera Italiana si impegnano affinché gli interventi a breve
termine siano realizzati in sintonia con le istituzioni o altri attori locali chiamati a sostituirle una volta
terminata la situazione di crisi.
B.6. Impegnarsi in attività di educazione allo sviluppo
Le ONG credono nella necessità di promuovere attività di educazione allo sviluppo per sensibilizzare e
informare l’opinione pubblica e le istituzioni della Svizzera Italiana sulla realtà della povertà e delle strutture
che concorrono a mantenerla. Esse intendono utilizzare la loro esperienza per cercare di coinvolgere gli
organismi pubblici e le istituzioni svizzere e della Svizzera Italiana nella lotta alla povertà e al sottosviluppo
delle popolazioni sfavorite della Terra.
B. 7. Usare la loro capacità di coinvolgimento per favorire la collaborazione fra i diversi settori della società
Le ONG della Svizzera Italiana sono convinte della necessità di creare partenariati con le differenti realtà
della società e con altre organizzazioni in grado di influire sulle condizioni di vita dei Paesi nei quali operano.
Le ONG riconoscono infatti che esse non sono che uno dei molti attori impegnati nella cooperazione allo
sviluppo e nell’aiuto umanitario. Realizzare un coordinamento tra il lavoro svolto dai diversi attori impegnati
nella cooperazione allo sviluppo e nell’aiuto umanitario può portare ad un più coerente e durevole sviluppo.
B.8. Assumere un atteggiamento critico rispetto alle immagini trasmesse all'opinione pubblica
Le ONG della Svizzera italiana s'impegnano costantemente a valutare in modo critico i messaggi che esse
stesse creano, onde evitare le immagini che possono travisare l'effettiva complessità della realtà.
Scarica
Random flashcards
CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

blukids

2 Carte mariolucibello

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

biologia

5 Carte patty28

creare flashcard