laboratorio comico permanente

advertisement
LABORATORIO COMICO PERMANENTE
RIALFABETIZZAZIONE TEATRALE - DALL’AZIONE AL PERSONAGGIO
a cura di Sandra Cavallini, Sara Brugnolo, Ariela Maggi
“Occorre irrobustire la propria immaginazione, allenare la propria ingenuità, ingenuità è credere
all’incredibile” (Arianne Mnouchkine- Theatre du soleil)
Il Laboratorio Comico Permanente è un luogo teatrale a valore collettivo, uno spazio di ricerca tra
estro e repertorio che integra, al linguaggio della maschera comica teatrale, linguaggi
contemporanei per partiture gestuali, vocali e del profondo.
Il percorso Dalla Commedia dell'Arte al Comico Contemporaneo attinge dall'immaginario
popolare, studia comicità e tragicità della mezza maschera teatrale e valorizza il principio
dell'estemporaneità e contemporaneità dell’archetipo comico.
Arriva alla concretizzazione teatrale del comico-poetico attraverso gli strumenti propri dell’attore
con una particolare attenzione al linguaggio gestuale. Imprescindibile l'equilibrio tra
competenze, fluidità creativa e sapienza empatica. Percorsi di regia e drammaturgia curano
l'essenzialità dell'azione e gli aspetti sperimentali dell'utilizzo dello spazio scenico teatrale, meta
teatrale, extrateatrale.
Percezione – memoria – improvvisazione e ascolto - relazione – concertazione sono le scansioni
dell’impostazione del Laboratorio Comico.
Il corpo in scena, spazio scenico
La voce, i suoni che parlano
Narrazione gestuale
Mimo-dinamica
Azioni e relazioni
In coro e fuori dal coro
Maschera e svelamento
Percezione, memoria e improvvisazione
Estro e repertorio
Il LABORATORIO COMICO PERMANENTE svolge attività continuativa da 1997.
Nasce a Bologna dall'incontro tra Sandra Cavallini, Corrado Nuzzo e Bruno Nataloni:
Dalla Commedia dell'Arte al Cabaret
Dal 2001 è coordinato da Sandra Cavallini, maschere in cuoio di Giorgio De Marchi:
Dalla Commedia dell'Arte al Comico Contemporaneo
Nel 2003 partner nella cordata europea Teatro in Maschera.
Fa parte dell’Associazione Culturale SAT - ‘incommedia.it’
Sandra Cavallini allieva, assistente e attrice in ambito di Commedia dell'Arte con Antonio Fava (RE) dall'88
al '92 in Italia e all'estero e assistente per la parte tecnico gestuale nello Stage Internazionale di Commedia
dell'Arte. Attrice con Solenghi e Micheli 2009 – 13 (Trieste La Contrada); attrice e coautrice in Variazioni sul
cielo con Margherita Hack (TSFVG Il Rossetti); è Marcellina ne Le nozze di Figaro con Solenghi (Compagnia
Lavia); interpreta Fedra 2003 assolo amatissimo dalla critica (Rosaspina - ERT); è Acroteleuzia nel Miles
Gloriosus con Incontrada e Nisi (Plautus Festival). Attrice per Teatro Dehon Bologna in una decina di
allestimenti. Per il Teatro del Frizzo: interpreta Le tentazioni con Piombo (Premio Speciale della giuria
artistica per originalità e qualità interpretativa, Teatro dell'Angolo, To), assolve più ruoli in trasposizione
femminile da Reparto n.6 di Cechov - regia di Vutcarau, Teatro Ionesco di Chisinau; interpreta Isabella nella
trasposizione scenica dell’opera madrigalistica L’Amphiparnaso di Vecchi. Esperienze espressioniste in
Pampas della Meinhof, regia di F. Maccarinelli. Voce in scena ne La città capovolta e nell'opera da camera
Nell'alba dell'umano musiche del M° Guarnieri e del M° Cappelli (entrambi Premio Abbiati) Accademila
Filarmonica Bologna; Rai Trade). Riscuote vivo interesse in Rapporto su La Banalità del Male dal noto saggio
della Arendt, ideazione di Bigatto. Attrice per le regie di Leonesi, Salines, Ferrarini, Fava, Radice, Generali,
Cotugno, Solenghi, Iaquone e Stoker, Tarasco. Cura il cortometraggio realizzato dagli studenti del Liceo
Copernico di Bologna Una storia sporca - la vicenda della uno bianca video ospite al Bellaria Film Festival
2006 nella sezione D.E-R . Cura il corto narrativo e musicale Una serata strana - storia tra realtà e sogno sul
tema dell'identità negata nell'ambito del progetto Katun Party, Bologna.
Sara Brugnolo, nasce a Bologna nel febbraio del ’79, inizia i suoi studi teatrali con il maestro Dimitri
Pasquali. Si diploma nel ‘99 alla Scuola di Teatro Colli, proseguendo poi la sua formazione nel 2002 con il
Teatro del Lemming di Rovigo. A Napoli nel 2003, durante la retrospettiva su Pasolini Progetto Petrolio di
Mario Martone, è diretta da Davide Iodice, partecipando alla produzione Appunti per uno spettacolo.
Frequenta stage e workshop con registi e attori come Vadim Mikheenko, direttore della scuola di
Teatro/Compagnia Terra Mobile di S.Pietroburgo, Emanuele Montagna e Gruppo Teatro Colli, Gabriella
Rusticali, Fiorenza Menni, il Teatro delle Albe, Iaia Forte, Matteo Tarasco, Menoventi, Jean Meningue.
Perfeziona il lavoro sulla maschera della commedia dell’arte e teatro comico con l’attrice e maestra Sandra
Cavallini. Dal 2004 fa parte del CerchioTeatro, producendo diverse performances tra cui Rusco (2007) e
Sottovetro(2006), in collaborazione con La Pillola di Bologna. Collabora come attrice con l’associazione Evoè,
partecipando a Tressette (2003) in occasione della Campagna Donne di Amnesty International, e
Parossismi(2005). È attrice in due cortometraggi di Eleonora Campanella: “Un lavoro serio” (2006) e “Punti
di vista” (2007) e nel video “Limite e perfezione” del cantautore Moltheni (miglior video indipendente
presso la IULM di Milano 2004). Dal 2003 collabora con l’Associazione Zibaldone, insegnando presso diversi
istituti di scuola Media e Superiore di Bologna e provincia. Nel 2009 scrive e interpreta in collaborazione con
Diletta Bagordo e Antonio Innocente, lo spettacolo comico Io, lei e l’altra. Dal 2010 è Rosa Luxemburg ne Il
sogno di Rosa di Ursa Maior Teatro. Attualmente sta lavorando ad un nuovo spettacolo Duchamp,
mirabolante operetta sull’Italia contemporanea.
Ariela Maggi a Bologna - corsi dell 'Itc Teatro, a Bruxelles all'Espace Catastrophe, dove si forma in clown e
circo con Micheline Vandepoel. Nel 2007 si diploma all Ecole International de Theatre Lassaad, pedagogia
Lecoq. Nel campo della danza e del movimento segue vari insegnanti tra cui Susanne Bentley, Al Wunder,
Bud Blumenthal, Enrique Pardo e Teri Wiekel. Nel 2008 partecipa all'atelier di costruzione maschere di Lucia
Picaro della quale diventa assistente nella costruzione di maschere per diverse compagnie francesi e belghe.
Attrice nello spettacolo di teatro per l’infanzia Vent du Nord (menzione speciale al Festival di Teatro per
l’infanzia di Huy, Belgio), regia di Helène Pirenne, Theatre du Sursaut, le maschere di Etienne Champion. Nel
2010 fonda la Compagnie des Poussières e mette in scena Parole de Jojo spettacolo di teatro di figura per
l'infanzia, cura la drammaturgia e realizza le marionette e scenografia. Approfondimenti con i maestri Carina
Bonan, la compagnia di maschere tedesca Familie Floez, Jean Meningue, Jango Edwards, Sandra Cavallini e
Mario Gonzalez. Nel 2010 rientra in Italia con la volontà di creare un ponte artistico con il Belgio. Realizza
una serie di maschere per la compagnia Teatro Corame. Al Teatro della Tosse lavora con Neville Tranter,
dello Stuffed Puppet Theater, in occasione del seminario intensivo “The power of the puppet”,
approfondisce la fabbricazione delle maschere attraverso la costruzione di pupazzi e burattini. Partecipa al
progetto Pip 2013, Incanti produce, diretto dal regista e coreografo Duda Paiva. Lavora come attrice presso
La Baracca Testoni Ragazzi, teatro stabile per l’infanzia della città di Bologna.
Ha una sua propria compagnia teatrale, Manimotò con la quale realizza spettacoli che vedono come
protagoniste delle marionettes portées in gommapiuma, la poetica della compagnia risponde alla scelta di
mettere in scena temi di importanza civile utilizzando il linguaggio del teatro di figura, spesso relegato in
Italia al teatro per l’infanzia.
LABORATORIO COMICO PERMANENTE
Spazio GRAF San Donato – Piazza Spadolini 3, Bologna.
Autobus 20 fermata Centro Zanardi
Sessione aperta a tutti – Sessione avanzata
Incontri a cadenza settimanale o bisettimanale
Lunedì dalle 19.30 alle 22.30
Mercoledì dalle 19,30 alle 22.30
2 Incontri aperti al pubblico:
Lunedì 29 Settembre alle 19.30
Mercoledì 1 Ottobre alle 19.30
Per info e prezzi LABORATORIO COMICO PERMANENTE, Bologna
Mail: labcomico.graf @gmail.com
tel: 328 3059034
Scarica