clicca qui - Teatro Nuovo Giovanni da Udine

annuncio pubblicitario
RODOLFO KUBIK
III GIUGNO — GIORNATA DELL’EMIGRANTE ITALIANO IN ARGENTINA
AI 3 DI JUGN — ZORNADE DAL EMIGRANT TALIAN IN ARGJENTINE
30
venerdi
vinars, ai
20.45
MAGGIO
DI MAI DAL 2014
«GIOVANNI DA UDINE»
teatro
teatri
VAVILOTE
PUARTADE
DALVINT
Il Teatro Nuovo «Giovanni da Udine» venerdì 30 maggio aprirà il sipario su una prima esecuzione europea assoluta: la “comedie furlane” «Va vilote puartade dal vint» del M.o Rodolfo Kubik.
Si tratta di un’opera musicale pressoché unica nel suo genere, il cui titolo prende origine dai delicati versi di «Gnot in montagne» del poeta carnico Enrico Fruch.
L’importanza di questa proposta deriva innanzitutto dall’autore: molto noto in Argentina, anche
per aver ricoperto importanti e prestigiosi incarichi pubblici relativi alla musica e destinatario di
attestazioni di merito da parte di personalità come Antonio Illersberg e Arnold Schoenberg, è decisamente meno noto nella sua terra natale, il Friuli: nasce infatti il 24 gennaio 1901 a Pola da
Guglielmo (veneziano di origini ceche) e da Giovanna Calligaris di Ronchi dei Legionari (Go), ma
già nel 1903 l’intera famiglia si trasferisce a Ronchi dei Legionari. È solo nel 1927 che, sotto la
pressione di un clima politico insostenibile, decide di emigrare in Argentina dove farà la sua fortuna culturale. Nella sua patria, a più di un secolo dalla nascita e a quasi trent’anni dalla scomparsa,
è dunque giunto il momento di tributargli i giusti meriti.
In secondo luogo, la forza di quest’opera sta nella sopraffina capacità dell’autore di mescolare
tra loro le linee melodiche delle villotte friulane con i ritmi argentini attraverso le nuove regole
armoniche della dodecafonia: ciò consente l’accesso di tutto ciò che è ritenuto “popolare” e quindi
intrinsecamente povero o dozzinale alla musica colta, a quegli stessi teatri che hanno ospitato
Beethoven, Brahms, Verdi…
In Regione (e non solo) l’opera – (ri)scoperta nei primi anni Novanta dal musicologo don Gilberto
Pressacco, che vide in questa partitura qualcosa di davvero importante, tanto da volerne eseguire
una versione “ridotta” ma ugualmente con coro, orchestra e voce narrante solista in una prima ai
“Colonos” di Villacaccia di Lestizza – è stata già proposta diverse volte, ma finora solo in forma
antologica, eseguendo cioè alcuni brani selezionati. Lo sforzo per allestirla e offrirla invece nella
sua interezza è notevole: basti pensare al coinvolgimento di 14 cantanti solisti, 8 attori, 8 danzatori, circa 70 coristi, 18 etnodanzatori, circa 50 orchestrali, circa 12 tecnici – per un totale di
circa duecento persone compresa l’area organizzativa. L’attenzione è stata ovviamente rivolta al
coinvolgimento (dove e quanto più possibile) di persone del e sul territorio. Invece, per garantire
la massima obiettività nella realizzazione, volutamente il direttore d’orchestra e il regista sono
“stranieri” – rispettivamente di origini bellunesi e romane.
REALIZZATO DA:
REALIZÂT DI:
Gruppo Folkloristico
Chino Ermacora
CON IL FINANZIAMENTO E IL PATROCINIO DI:
CUL FINANZIAMENT E IL PATROCINI DI:
CON IL SUPPORTO DI:
CU LA POIE DI:
CON IL PATROCINIO DI:
CUL PATROCINI DI:
subj. CRISTINA VISCARDI :: 2009 © ph. JODY STICCA (CN, Italy) :: www.flickr.com/photos/jody_art/
GRAFICA & COMUNICAZIONE: www.libramente .eu
RODOLFO KUBIK
III GIUGNO — GIORNATA DELL’EMIGRANTE ITALIANO IN ARGENTINA
AI 3 DI JUGN — ZORNADE DAL EMIGRANT TALIAN IN ARGJENTINE
30
venerdi
vinars, ai
20.45
MAGGIO
DI MAI DAL 2014
«GIOVANNI DA UDINE»
teatro
teatri
VAVILOTE
PUARTADE
DALVINT
Per garantire la massima visibilità all’opera del M.º Kubik, il progetto prevede anche la pubblicazione della partitura orchestrale integrale, riveduta e corretta analiticamente dal M.º Francesco
Zanon e con un’importante prefazione musicologica.
Inoltre, la nota casa discografica Bongiovanni di Bologna ha già manifestato il proprio interesse
per l’opera, che verrà dunque registrata durante le prove generali e in occasione dell’esecuzione,
per poi costituire un cofanetto audio che entrerà nel catalogo dell’editrice.
Numerose sono le partecipazioni all’iniziativa: gran parte degli enti territoriali e culturali ha già
sottoscritto il proprio sostegno a questo proggetto, dimostrando il massimo interesse.
Scrive Lorenzo Fabbro, Presidente dell’ArLEF: «Questo spettacolo ha un doppio merito, di rendere
ancora più forza a questo genere musicale [della villotta friulana] e di essere un omaggio alla
memoria del maestro Rodolfo Kubik, che ne aveva intuito la forza. Quest’opera musicale lega
anche un altro tema particolarmente importante per la storia del Friuli: l’emigrazione – e non a
caso la prima rappresentazione avverrà il 30 maggio, appena qualche giorno prima del 3 giugno,
giornata simbolo dell’Emigrante in Argentina. Già da soli, questi elementi restituiscono l’importanza del sigificato di quest’opera».
Sempre il presidente Fabbro conclude con una illuminata speranza: «L’augurio più grande, in
queste occasioni, è che la “prima” diventi un punto di partenza per tante e tante altre rappresentazioni, così che il messaggio che nasce dal grande sforzo compiuto in questa occasione possa
incontrare un pubblico sempre più ampio».
Per ulteriori informazioni:
stefano stefanutti .:. libramente
T +39 347 9494567 .:. [email protected]
REALIZZATO DA:
REALIZÂT DI:
Gruppo Folkloristico
Chino Ermacora
CON IL FINANZIAMENTO E IL PATROCINIO DI:
CUL FINANZIAMENT E IL PATROCINI DI:
CON IL SUPPORTO DI:
CU LA POIE DI:
CON IL PATROCINIO DI:
CUL PATROCINI DI:
subj. CRISTINA VISCARDI :: 2009 © ph. JODY STICCA (CN, Italy) :: www.flickr.com/photos/jody_art/
GRAFICA & COMUNICAZIONE: www.libramente .eu
RODOLFO KUBIK
III GIUGNO — GIORNATA DELL’EMIGRANTE ITALIANO IN ARGENTINA
AI 3 DI JUGN — ZORNADE DAL EMIGRANT TALIAN IN ARGJENTINE
30
venerdi
vinars, ai
20.45
MAGGIO
DI MAI DAL 2014
«GIOVANNI DA UDINE»
teatro
teatri
VAVILOTE
PUARTADE
DALVINT
FABRIZIO DA ROS – MAESTRO CONCERTATORE E DIRETTORE . Dopo gli studi alla facoltà di Scienze
Musicologiche dell’Università di Pavia, i diplomi in Violoncello e Direzione d’Orchestra (Accademia Musicale Pescarese) con il m° D. Renzetti a Vienna (al Wiener Konservatorium) con il m° Mas Conde si perfeziona
nell’opera Lirica con il M° C. De Sessa (Regia Accademia Filarmonica di Bologna), con lo stesso m° D. Renzetti, con il m° A. Zedda (Accademia Rossiniana), con il m° G. Gelmetti (Accademia Chigiana). Approfondisce la Direzione d’Orchestra su strumenti d’epoca con C. Högset (Oslo), F.M. Bressan (Prato) e P. Neumann
(Köln). Parallelamente ha svolto l’attività di cantante lirico (Baritono) dopo gli studi con il celebre tenore M°
W. Matteuzzi e nel 2009 con il m° Zedda presso l’Accademia Rossiniana di Pesaro, esibendosi sotto la guida
di famosi Direttori d’Orchestra quali: R. Muti, E. Inbal, P. Maag, M. Haselböck, O. Dantone, P. Fournellier,
R. Abbado, U. Benedetti Michelangeli, M.W. Chung, R. Goebel, N. Järvi e F.M. Bressan nelle più importanti
sedi concertistiche italiane ed europee: Fondazione Cini a Venezia, S.Simpliciano a Milano, Teatro Ponchielli
a Cremona, Musikverein a Vienna, Liceu a Barcellona e Accademia di S.Cecilia a Roma, Lingotto a Torino, Pfingstspiele di Salisburgo e Maggio Musicale Fiorentino. Risulta Vincitore e Finalista in vari concorsi
Nazionale ed Internazionali. Dopo il periodo come Assistente Direttore tra il 2008 e 2011 negli Enti Lirici più
importanti (Teatro la Scala di Milano, Teatro dell’Opera di Roma, Gran Teatro la Fenice di Venezia, Teatro
Verdi di Trieste, Teatro Regio di Parma, Teatro Marrucino di Chieti, etc), si esibisce come direttore d’orchestra nel repertorio sinfonico e soprattutto lirico in importanti teatri e Festival italiani ed Europei tra i quali:
Teatro di Ferrara, Opera di Strasbourg, Festival de Valere (CH), Gran Teatro la Fenice/Marghera Opera
Festival, Amberg Stadtteater (D), Megaron di Atene (GR), Terme di Caracalla, Festival de la Normadie (F),
Festival Leoncavallo, Opera Festival Salieri, Teatro G. Da Udine, lavorando con importanti artisti quali: B.
Lupo, R. Buchbinder, S. Balestracci, C. Coin, F. Cedolins, G. Zancanaro, D. Nordio, G. Zampieri D. Dessì, F.
Armiliato e importanti registi quali: I. Stefanutti, R. Bonajuto, P. Panizza, M. Gandini, B. Streiff, G. Romagnoli, Bellotto. È direttore artistico del Musica FestiVal Belluna e Direttore Musicale dell’Orchestra Classica
Italiana e dell’Orchestra Giovanile Sinfonica di Belluno. Ha inciso per Rivoalto, Arts, Rainbow, Tactus, Amadeus, Harmonia Mundi, Bongiovanni e prossimamente per Naxos.
GIANMARIA ROMAGNOLI – REGISTA. Nasce a Roma da una famiglia di grande tradizione musicale. Dopo
gli studi Musicali e di Architettura comincia la professione di Regista Teatrale, Scenografo e Costumista. Il
suo debutto è stato con Madama Butterfly seguito da Falstaff con Rolando Panerai al Teatro Verdi di Salerno.
Poi Aida, Rigoletto, Barbiere di Siviglia, Lucia di Lammermoor diretta da Luisotti, Gianni Schicchi, Norma.
Ha diretto spettacoli in Giappone, Italia, Mexico, Croazia, Belgio, Francia, Turchia, Giordania, Svizzera,
USA, Brasile, Spagna, Russia, Ukraina, Santo Domingo, Morocco, Canada, South Korea, Portogallo, Egitto,
Germania, etc... Parallelamente alla produzione di opere liriche, ha realizzato documentari, clips musicali e
spot commerciali. Recenti sue produzioni: Manon Lescaut (Regio di Parma), Andrea Chenier (Florida, USA),
Aida (Brescia e Kiev), La Traviata (Bruxelles), Barbiere di Siviglia (Toronto, Canada), Carmen (Brasilia),
Aida (Agrigento), Il Trovatore (Corea), Turandot (Donetsk, UKR), Madama Butterfly (Bruxelles), La Traviata
(Theatre National Rabat, Morocco; New Orleans e Biloxi, USA), Nabucco (München), Rigoletto (Santo Domingo Opera de Las Americas: Cassandra Prize for Best Production 2001), Tosca (Copenaghen), Barbiere di
Siviglia (New Orleans e Biloxi, USA), Il Flauto Magico (The Bergen Opera Festival, N), Barbiere di Siviglia
(Santo Domingo Opera de Las Americas), Bohéme (Mexico City), Tosca (National Opera, Warszawa, Poland),
Bohéme (Zagabrie); Barbiere di Siviglia (Syros, G), Don Giovanni (Brasilia), Medea di Pacini (Taormina), Don
Giovanni (Syros, GR), Il linguaggio dei fiori (Sendai, Jaapan: Mitsubishi UFJ Trust and Arts Foundation Prize
REALIZZATO DA:
REALIZÂT DI:
Gruppo Folkloristico
Chino Ermacora
CON IL FINANZIAMENTO E IL PATROCINIO DI:
CUL FINANZIAMENT E IL PATROCINI DI:
CON IL SUPPORTO DI:
CU LA POIE DI:
CON IL PATROCINIO DI:
CUL PATROCINI DI:
subj. CRISTINA VISCARDI :: 2009 © ph. JODY STICCA (CN, Italy) :: www.flickr.com/photos/jody_art/
GRAFICA & COMUNICAZIONE: www.libramente .eu
RODOLFO KUBIK
III GIUGNO — GIORNATA DELL’EMIGRANTE ITALIANO IN ARGENTINA
AI 3 DI JUGN — ZORNADE DAL EMIGRANT TALIAN IN ARGJENTINE
30
venerdi
vinars, ai
20.45
MAGGIO
DI MAI DAL 2014
«GIOVANNI DA UDINE»
teatro
teatri
VAVILOTE
PUARTADE
DALVINT
Winner), Madama Butterfly (New Orleans), La voix humaine (Italia), Queen Magic! An enchanted night with
Queen (Guanajuato, MEX), Don Giovanni (Padova), Nozze di Figaro (Perugia), Barbiere di Siviglia (Pesacara),
Lucia di Lammermoor (Bucarest), Pagliacci e La Traviata (Arena Romana, Benevento), Trovatore (Anfiteatro, Terni), Combattimento di Tancredi e Clorinda e Tirsi e Clori e Ballo delle Ingrate (Fermo). A marzo 2014
l’allestimento di Un ballo in maschera, a maggio Va vilote puartade dal vint di Kubik al Teatro Giovanni da
Udine di Udine, Pagliacci in un tour europeo. Come regista stabile alla Croatian National Opera Zagreb ha
messo in scena Don Carlos, Oceana di Smareglia, Tosca, Lady Macbeth Mzenskovo Uesde, Aida, L’enfant et
les Sortilege. Attualmente (2013/2014) insegna Arte Scenica presso il Conservatorio G.B. Pergolesi di Fermo.
Precedentemente ha insegnato presso i Conservatori di Sassari, Campobasso, Perugia, Avellino e Pescara.
FRANCESCA RONCONI (VISUAL ARTS). Studia pianoforte fin da piccola e dopo il diploma di liceo classico,
si laurea in storia del cinema. Durante gli anni di studio fa esperienza in cortometraggi per cui scrive anche
soggetti e sceneggiature. Realizza in seguito video e documentari su musica, arte e teatro. Scrive testi critici
per mostre d’arte. Nel 2012 co-sceneggia lo spettacolo teatrale “Senza Regno” di Victor Jacono. Col regista
Gianmaria Romagnoli, nel 2013, realizza le scenografie video di: “La Traviata” (Arena Musa di Benevento),
“Il Trovatore” (Anfiteatro Fausto di Terni), “LaTraviata” (Reggia di Caserta).
DIANA MIAN (MARIUTE). Nata in provincia di Gorizia, inizia giovanissima lo studio del canto lirico,
prima con Alessandro Vitiello, attualmente con Fernando Cordeiro Opa. Vincitrice di numerosi concorsi
nazionali ed internazionali, quali il “Città di Bresica”, il “Voci liriche Rosetum” di Milano, l’As.Li.Co., ottiene
l’idoneità al Concorso Comunità Europea per Cantanti Lirici di Spoleto. Ottiene il primo premio assoluto
al “Giovan Battista Velluti” di Riviera del Brenta, il secondo premio (primo soprano assoluto) al Concorso
internazionale “Iris Adami Corradetti” di Padova e il Premio “Di Stefano” presso il concorso omonimo a
Trapani. Debutta giovanissima alla “Fenice” di Venezia come Juliette in Roméo et Juliette, seguono Zerlina in
Don Giovanni al Teatro Olimpico di Vicenza, Contessa ne Le nozze di Figaro al Palau de les Arts di Valencia,
Fiordiligi in Così fan tutte e Serpina ne La serva padrona con l’As.Li.Co. di Milano, Il matrimonio segreto ad
Ankara, Izmir, Istanbul e Praga; Mimì ne La Boheme al Bolshoi Theater “Alisher Navoj” di Taškent (Uzbekistan), Teatro Verdi di Sassari e a Lecco, Il campanello, Don Pasquale e L’elisir d’amore a Bergamo e a Tokyo.
La naturale evoluzione della sua vocalità verso una dimensione drammatica le ha permesso di debuttare, con
un lusinghiero successo personale, il ruolo di Elvira nell’Ernani di Verdi. In ambito sinfonico è interprete
dell’Exsultate jubilate, dei Vesperæ solemnes e del Requiem di Mozart, dello Stabat Mater di Haydn, del Gloria, Dixit Dominus e Lauda Jerusalem di Vivaldi, del Sogno di una notte di mezza estate di Mendelssohn e nel
repertorio del Novecento dei Carmina Burana di Orff, della Resurrezione di Cristo di Lorenzo Perosi e della
Misa Criolla di Ariel Ramirez. Perfezionatasi con il Trio di Trieste e con Michael Flaksman nel repertorio
cameristico, si è aggiudicata il primo premio assoluto e il premio speciale “Renova Palace” presso la Rassegna
di Musica da camera “I Giovani per i Giovani” di Ravenna e il primo premio assoluto al concorso “Lilian Caraian” di Trieste. Protagonista di numerosi concerti lirici, ha recentemente debuttato i ruoli di Anna Glawari
ne La vedova allegra a Porcia e di Donna Elvira in Don Giovanni al Teatro Giovanni da Udine; Anna Kennedy in Maria Stuarda al Teatro Donizetti di Bergamo, al Sociale di Rovigo e al Maggio Musicale Fiorentino al
fianco di Mariella Devia e Fiordiligi in Così fan tutte al Donizetti di Bergamo. Presente al Festiva rossiniano
di Wildbad, interpreta Bettly ne Le Chalet, Fatima in Ricciardo e Zoraide e partecipa al concerto “Der andere
Tell” con pagine del Guglielmo Tell.
REALIZZATO DA:
REALIZÂT DI:
Gruppo Folkloristico
Chino Ermacora
CON IL FINANZIAMENTO E IL PATROCINIO DI:
CUL FINANZIAMENT E IL PATROCINI DI:
CON IL SUPPORTO DI:
CU LA POIE DI:
CON IL PATROCINIO DI:
CUL PATROCINI DI:
subj. CRISTINA VISCARDI :: 2009 © ph. JODY STICCA (CN, Italy) :: www.flickr.com/photos/jody_art/
GRAFICA & COMUNICAZIONE: www.libramente .eu
RODOLFO KUBIK
III GIUGNO — GIORNATA DELL’EMIGRANTE ITALIANO IN ARGENTINA
AI 3 DI JUGN — ZORNADE DAL EMIGRANT TALIAN IN ARGJENTINE
30
venerdi
vinars, ai
20.45
MAGGIO
DI MAI DAL 2014
«GIOVANNI DA UDINE»
teatro
teatri
VAVILOTE
PUARTADE
DALVINT
CECILIA BERNINI (ROSUTE), Laureata con lode in Biotecnologie all’Università degli Studi di Pavia, ha intrapreso lo studio del canto lirico, diplomandosi all’Istituto Musicale Vittadini di Pavia sotto la guida di Fernando
Cordeiro Opa, con il quale tuttora si perfeziona. Ha approfondito il repertorio barocco con Lavinia Bertotti e
quello italiano più recente al Laboratorio lirico sul Novecento di Forlì. Ha inoltre frequentato il corso di Alto
Perfezionamento in Canto Lirico Operando all’Accademia di Alta Formazione Musicale di Verona. Ha ricoperto il ruolo di Arsace/Demetrio in Demetrio di Mysliveček (ripresa in prima assoluta in forma di concerto
al Teatro Fraschini di Pavia). Nel 2012 ha partecipato al Festival Urbino Musica Antica eseguendo cantate di
Vivaldi e nel settembre 2012 e 2013 alla ‘Festa dell’Opera” tenutasi a Brescia, esibendosi al “Teatro Grande” e per
le vie della città. Sempre in ambito barocco ha preso parte ad una serie di concerti in trio con tiorba e violino in
Italia e a Londra, con un programma di arie d’opera e cantate di Bononcini, Caldara, Marcello, Steffani ed A.
Scarlatti. Collabora con l’ensemble di musica antica “Il Demetrio” diretto dal maestro M. Schiavo, con il quale
ha cantato, in prima esecuzione moderna, alcuni Mottetti sacri di Hasse, incisi per l’etichetta Brilliant e in uscita
con la rivista ‘Amadeus’ nel novembre 2013. Nell’estate 2013 ha eseguito in tournée con il teatro lirico di Cagliari la Petite Messe Solennelle di Rossini diretta dal maestro M. Faelli. Nel novembre del 2013 ha ricoperto il ruolo
di terza dama ne Il Flauto Magico di Mozart al teatro Marrucino di Chieti. Il suo repertorio sacro comprende,
fra gli altri titoli, Krönungsmesse di Mozart; Stabat Mater e Confitebor tibi Domine di Pergolesi; Stabat Mater,
Gloria, Magnificat RV 610 e 611 e Nisi Dominus di Vivaldi; Stabat Mater di Astorga, Le sette ultime parole di
Nostro Signore sulla croce di Mercadante, Stabat Mater di Haydn, Via Crucis di Liszt.
CLAUDIA DE PIAN (’SUALDE). Nata a Feltre (BL), ha intrapreso lo studio del canto con la Prof.ssa P. Vaccari e
con la Prof.ssa T. Coppe presso la scuola “F. Sandi” di Feltre. Si è diplomata, con la Prof. ssa E. Tandura, presso
il conservatorio “A. Steffani” di Castelfranco Veneto. Fin dalla sua fondazione, nel 1999, è elemento stabile del
coro Allez Regretz di Feltre diretto da C. Rebeschini. Dal 2002 al 2012 ha collaborato con il coro da camera
“Reale Corte Armonica Caterina Cornaro” di Asolo diretto da Roberto Zarpellon. Collabora inoltre con la
Stagione Armonica, diretta dal M° Sergio Balestracci e con la Schola Cantorum di Santa Giustina, diretta dal
M° Fabrizio Da Ros. Si è perfezionata, in ambito barocco, con il Contralto Sara Mingardo e con i maestri Roy
Goodman e Paolo Da Col e, in ambito lirico, con il Mezzosoprano B. Baglioni. Attualmente è seguita dal M°
Fabrizio Da Ros. Il suo repertorio sinfonico-corale comprende: Magnificat primo e Litanie per la Beata Vergine
di C. Monteverdi, Membra Jesu nostri di D. Buxtehude, Gloria e Magnificat di A. Vivaldi, Dixit Dominus di
G.F. Handel, Krönungsmesse, Requiem e Vesperæ solennes de Confessore di W.A. Mozart, Lamentazione terza
del profeta Geremia di A. Miari e l’inedito oratorio Passio Sanctorum Victoris ed Coronæ di P. Bon. Ha lavorato
con importanti direttori quali: R. Muti, M.W. Chung, A. Battistoni, R. Goodman, H. Winking, Fussneger e con
registi quali: I. Stefanutti, G. Romagnoli, A. Paloscia, F. Micheli, D. Livermore. Ha cantato presso importanti
enti e Festivals quale il Gran Teatro “La Fenice” di Venezia, il Teatro “Carlo Felice” di Genova, il Festival Hall
di Osaka (JPN), l’Aichi Prefectural Arts Theater di Nagoya (JPN),Il Bunkamura Orchard Hall e il Tokyo Bunka
Kaikan di Tokyo (JPN), il Ravenna Festival e il Festival International de l’Orgue Anciene di Valere (CH).
GIULIA DELLA PERUTA (TERESINE). Nata a Palmanova (Udine) nel 1986, si è diplomata presso il Conserva-
torio “Jacopo Tomadini” di Udine al Triennio Sperimentale di canto col massimo dei voti, lode e menzione d’onore. Nel 2009 ha frequentato in Germania la Opernschule della Musikhochschule di Mannheim sotto la guida
della regista Jutta Gleue. Dal 2009 studia con il soprano Alessandra Gavazzeni. Nel 2010 ha vinto il “Concorso
Internazionale per cantanti lirici Piccolofestival del Friuli Venezia Giulia”, per il ruolo di Eugenia nel Filosofo di
REALIZZATO DA:
REALIZÂT DI:
Gruppo Folkloristico
Chino Ermacora
CON IL FINANZIAMENTO E IL PATROCINIO DI:
CUL FINANZIAMENT E IL PATROCINI DI:
CON IL SUPPORTO DI:
CU LA POIE DI:
CON IL PATROCINIO DI:
CUL PATROCINI DI:
subj. CRISTINA VISCARDI :: 2009 © ph. JODY STICCA (CN, Italy) :: www.flickr.com/photos/jody_art/
GRAFICA & COMUNICAZIONE: www.libramente .eu
RODOLFO KUBIK
III GIUGNO — GIORNATA DELL’EMIGRANTE ITALIANO IN ARGENTINA
AI 3 DI JUGN — ZORNADE DAL EMIGRANT TALIAN IN ARGJENTINE
30
venerdi
vinars, ai
20.45
MAGGIO
DI MAI DAL 2014
«GIOVANNI DA UDINE»
teatro
teatri
VAVILOTE
PUARTADE
DALVINT
Campagna di B. Galuppi, opera allestita con la regia del M. Stefano Vizioli, da cui è molto stimata, e la direzione del M. Filippo Maria Bressan. Tra maggio e giugno 2011 preso parte alla produzione de Le nozze di Figaro
organizzata dall’ “Accademia Santa Croce” di Trieste che l’ha vista protagonista nel ruolo di Susanna. Nel 2012
è giunta in finale al “63° Concorso Per Giovani Cantanti Lirici D’Europa AsLiCo” a Como ed è stata scritturata
per la messa in scena del Flauto Magico allestito per l’ “Opera Domani” nel ruolo della Regina della Notte di cui
ha sostenuto 58 recite. Nell’ambito dello stesso concorso è giunta semifinalista anche per il ruolo di Giulietta dei
Capuleti e Montecchi. Si è esibita in teatri quali il Regio di Torino, il Comunale di Bologna, Gli Arcimboldi di
Milano, il Teatro Grande di Brescia. A dicembre 2012 è stata la solista dei concerti di Natale e di fine anno organizzati dall’associazione “I Pomeriggi Musicali” di Milano al Teatro Dal Verme, diretta dai Maestri Alessandro
Cadario e Daniele Agiman. Collabora abitualmente con la “Fondazione Pavarotti”. A marzo scorso è stata ancora una volta la Regina Nella Notte al Teatro Nuovo Giovanni da Udine e a novembre presso il Teatro Marrucino
di Chieti. Il 27 luglio 2013 ha debuttato a Busseto il ruolo di Luisa in Luisa Miller di Verdi, dopo essere stata
selezionata per il corso di alto perfezionamento con specializzazione nel repertorio verdiano che ha visto come
docente principale il M. Leo Nucci. La stessa produzione l’ha vista protagonista dell’apertura della stagione
lirica 2013/2014 al Teatro Municipale di Piacenza lo scorso 12 ottobre e di quella del Teatro Alighieri di Ravenna
il 24 gennaio. Il 18 gennaio scorso ha vinto il concorso “Città di Ferrara” per il ruolo di Gilda in Rigoletto e ad
ottobre debutterà il ruolo di Donna Anna nel Don Giovanni di Mozart a Belluno.
FEDERICO LEPRE (TUNIN). Giovane tenore di Udine, inizia la sua carriera vincendo alcuni prestigiosi
concorsi internazionali. Molti i teatri che lo vedono protagonista e le opere da lui debuttate. Basti ricordare
l’Elisir d’amore per la Fondazione Toscanini di Parma (regia di Dara), Rigoletto (produzione della Scala) nel
teatro di Atri, Lucia di Lammermoor (produzione della Fenice) a Bassano, Maometto II alla Fenice (direzione
di Scimone e regia di Pizzi), Le nozze di Figaro alla Scala diretto da Muti, Madama Butterfly e Vita sempre
alla Scala, La notte di un nevrastenico e Cenerentola al Politeama di Lecce, Il Turco in Italia al Coccia di Novara (regia di De Tommasi) e al Carlo Felice di Genova, Die Tote Stadt al Massimo di Palermo (regia di Pizzi),
il Don Pasquale al Festival di Fano, a Mikkeli in Finlandia e al Bellini di Catania (regia di S. Alaimo), Il Campiello al Teatro Sociale di Rovigo, L’italiana in Algeri al Greek National Opera di Atene (regia di Dara) e presso il Teatro Bellini di Catania, Pagliacci (dir. De Bernard), Rita, Samson et Dalila e Salome (dir. Reck e regia
di Lavia) al Verdi di Trieste, Le Campanule (regia di Schipa jr.), Wozzeck (dir. Gelmetti e regia Del Monaco) e
il Mosè in Egitto all’Opera di Roma, Così fan tutte a Dublino, Capuleti e Montecchi a San Paolo in Brasile, il
Barbiere di Siviglia al Verdi a Salerno, al Teatro Pirandello di Agrigento e in Brasile diretto da Neschling, Il
Cappello di paglia di Firenze al Verdi di Messina, Adriana Lecouvreur ancora al Teatro Coccia sempre per la
regia di De Tommasi, Mosè in Egitto al Verdi di Sassari, Falstaff e Traviata (regia di Mac Vicar) per la Scottish
Opera, La piccola volpe astuta al Maggio Musicale Fiorentino diretto da Ozawa e regia di Pelly, Il matrimonio
segreto a Praga, Les Vepres Siciliennes (dir. Gelmetti) e La traviata (dir. Mariotti e regia Ozpetek) al San Carlo
di Napoli, ripresa ad Hong Kong, Turandot al Carlo Felice di Genova con la regia di Montaldo; presso il Teatro Nuovo Giovanni da Udine il Don Giovanni, poi ancora Les contes d’Hoffmann, Werther, Bettly, Armida e
Rinaldo, La Sonnambula, La Dirindina, La Vedova allegra.
CLAUDIO ZINUTTI (MINUT). Si è diplomato in organo e composizione organistica sotto la guida del maestro
Lino Falilone e in clavicembalo con il maestro Ilario Gregoletto presso il Conservatorio “J. Tomadini ” di Udine,
dove ha conseguito anche il compimento medio di composizione nella classe del maestro Daniele Zanettovich e
REALIZZATO DA:
REALIZÂT DI:
Gruppo Folkloristico
Chino Ermacora
CON IL FINANZIAMENTO E IL PATROCINIO DI:
CUL FINANZIAMENT E IL PATROCINI DI:
CON IL SUPPORTO DI:
CU LA POIE DI:
CON IL PATROCINIO DI:
CUL PATROCINI DI:
subj. CRISTINA VISCARDI :: 2009 © ph. JODY STICCA (CN, Italy) :: www.flickr.com/photos/jody_art/
GRAFICA & COMUNICAZIONE: www.libramente .eu
RODOLFO KUBIK
III GIUGNO — GIORNATA DELL’EMIGRANTE ITALIANO IN ARGENTINA
AI 3 DI JUGN — ZORNADE DAL EMIGRANT TALIAN IN ARGJENTINE
30
venerdi
vinars, ai
20.45
MAGGIO
DI MAI DAL 2014
«GIOVANNI DA UDINE»
teatro
teatri
VAVILOTE
PUARTADE
DALVINT
la laurea di secondo livello in didattica della musica. Ha seguito corsi di perfezionamento e approfondimento del
repertorio organistico e clavicembalistico sia in Italia che all’estero con i maestri H. Vogel, T. Koopman, K. Gilbert e G. Murray. Nel 1997 è succeduto a Gilberto Pressacco alla direzione del Coro G. B. Candotti di Codroipo
(UD) e del Gruppo da camera Floriano Candonio di Udine con i quali ha svolto un’intensa attività concertistica.
Ha studiato vocalità e prassi vocale antica con Gian Paolo Fagotto presso la scuola di musica antica dell’Associazione Antiqua di Clauzetto (PN). Svolge attività concertistica come solista o in collaborazione con importanti
gruppi musicali del Friuli Venezia Giulia (Ensemble Orologio – Spilimbergo, Officium Consort – Pordenone,
quintetto vocale Soavi accenti – Udine, laboratorio vocale Dolcissimi legami – Udine, Dumblis e Puemas – Udine, Cappella Altoliventina – Prata di Pordenone) e del Veneto (In Unum Ensemble – Vittorio Veneto, Musici di
Cà Zoiosa – Vittorio Veneto). Collabora in modo regolare con il centro Giuliano di Musica Antica Dramsam –
Gorizia, il Coro Polifonico di Ruda – Ruda (UD), il gruppo La Stagione Armonica – Padova, la Schola Gregoriana
di Venezia – Venezia, Coro FVG del Friuli Venezia-Giulia – Udine. È inoltre direttore della “Schola Aquileiensis”
di Udine, con i quali è dedito allo studio e all’esecuzione del repertorio musicale medievale friulano.
VELTHUR TOGNONI (LEO). Nato a Pontedera (PI) nel 1976, laureato in Fisica presso l’Università di Pisa nel
2004, diplomato in Canto nel 2008 presso il Conservatorio “B. Marcello” di Venezia quale allievo del soprano Silvia Da Ros. Attualmente si sta perfezionando con il baritono Giancarlo Pasquetto ed è allievo effettivo presso l’Accademia Puccini di Torre del Lago per le opere Il tabarro e Gianni Schicchi. Ha recentemente
debuttato nel ruolo di Marcello nell’opera La Bohème di Giacomo Puccini e inciso per l’etichetta milanese
Operabook Records il ruolo di Alfio nella Cavalleria Rusticana di Pietro Mascagni. Ha debuttato nei seguenti ruoli: Allazim (Zaide) e Conte d’Almaviva (Le nozze di Figaro) di Mozart; Tagliaferro (La Cecchina)
di Piccinni; Buonafede (Il mondo della luna) di Haydn; Belcore e Dulcamara (L’elisir d’amore) di Donizetti;
Hamman (Esther) di Haendel; Ezio (Attila) di Verdi; Silvio (Pagliacci) di Leoncavallo; tutti i ruoli de Le sette
canzoni di Malipiero; baritono solista nei Carmina burana di Orff (versione per 2 pf e percussioni). Inoltre:
Enrico (Lucia di Lammermoor), Malatesta (Don Pasquale) e Gasparo (Rita) di Donizetti; Michele (Tabarro) di
Puccini; Amonasro (Aida), Gérmont (Traviata) di Verdi; Marcello (La Bohème) e Alfio (Cavalleria rusticana)
di Mascagni; in ambito cameristico, Kindertotenlieder di Mahler, Shadows di Rutter (con chitarra) e l’op. 74
di Chopin. Attivo anche in ruoli di comprimariato: Antonio (Le nozze di Figaro) di Mozart, Sagrestano (Tosca) di Puccini, Marchese e Barone (Traviata), Monterone e Marullo (Rigoletto) di Verdi; ha maturato esperienza anche come solista nel repertorio sacro: Te deum e Messa in Re di Charpentier, Cantata 82 (Ich habe
genug) di Bach, Exultate in Deo fideles di Stradella, Messa Piccolomini e Messa dell’Incoronazione di Mozart,
Messa in G di Schubert (D167), Petite messe solennelle di Rossini, Oratorio di Natale di Saint-Säens, Messa
di Gloria e Vexilla Regis di Puccini, Misa Criolla di Ramirez, Mass of the children di Rutter, Stabat Mater di
Palestrina/Wagner, Te Deum di Mendelssohn. Recentemente ha debuttato al Teatro “San Girolamo” di Lucca
come Scarpia in Tosca, in una selezione dell’opera nella stagione lirica del Teatro del Giglio di Lucca.
PAOLO BERGO (GJOVANIN). Ha iniziato lo studio del canto col M° A. Juvarra, proseguendo poi col M° R.
Lippi e successivamente col M° R. Roma. Ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio “ C. Pollini” di Padova frequentando in seguito vari stage di perfezionamento coi Maestri: M. King, G. Ravazzi, L.
Mewseen, J. Rohmert. Il suo repertorio comprende, tra l’altro: Don Annibale Pistacchio nel Campanello dello
speziale di G. Donizetti; Uberto nella Serva Padrona di G.B. Pergolesi; Il maestro di cappella di D. Cimarosa;
Fleville e Fouquier Tinville nell’Andrea Chenier di U. Giordano; Figaro nelle Nozze di Figaro di W.A.Mo-
REALIZZATO DA:
REALIZÂT DI:
Gruppo Folkloristico
Chino Ermacora
CON IL FINANZIAMENTO E IL PATROCINIO DI:
CUL FINANZIAMENT E IL PATROCINI DI:
CON IL SUPPORTO DI:
CU LA POIE DI:
CON IL PATROCINIO DI:
CUL PATROCINI DI:
subj. CRISTINA VISCARDI :: 2009 © ph. JODY STICCA (CN, Italy) :: www.flickr.com/photos/jody_art/
GRAFICA & COMUNICAZIONE: www.libramente .eu
RODOLFO KUBIK
III GIUGNO — GIORNATA DELL’EMIGRANTE ITALIANO IN ARGENTINA
AI 3 DI JUGN — ZORNADE DAL EMIGRANT TALIAN IN ARGJENTINE
30
venerdi
vinars, ai
20.45
MAGGIO
DI MAI DAL 2014
«GIOVANNI DA UDINE»
teatro
teatri
VAVILOTE
PUARTADE
DALVINT
zart; Leporello e Don Giovanni nel Don Giovanni di W.A. Mozart; Don Basilio nel Barbiere di Siviglia di
G. Rossini; Dulcamara nell’Elisir d’amore di G. Donizetti; Gasparo nella Rita di G. Donizetti; Monterone e
Sparafucile nel Rigoletto di G.Verdi; Banco nel Macbeth di G. Verdi; Tom nel Ballo in Maschera di G. Verdi;
Ferrando nel Trovatore di G. Verdi; il Dottore e il Marchese d’Obigny nella Traviata di G. Verdi; il Commissario Imperiale e lo Zio bonzo nella Madama Butterfly di G.Puccini; Colline nella “ Boheme” di G.Puccini;
Silva nell’ Ernani di G. Verdi; Zaccaria nel “ Nabucco” di G. Verdi; Ramfis e il Re nell’”Aida” di G Verdi;
Angelotti nella “Tosca” di G. Puccini; Zuniga nella Carmen di G. Bizet; Gilgamesh e Il Cavaliere dell’intelletto di F. Battiato; gli oratori di G. Carissimi Jepthe e Jonas; la Krönungsmesse di W.A. Mozart; il Requiem KV
626 di W.A. Mozart; la Messa da Requiem di G. Verdi; il Deutsches Requiem di J. Brahms; il Magnificat e la
St. Johannes Passion di J.S. Bach; il Dixit Dominus di G.F. Haendel; la Sinfonia N° 9 op. 125 di L. Van Beethoven; il Romancero Gitano di M. Castelnuovo Tedesco; il Messiah di G.F. Haendel; la Petite messe solennelle di
G. Rossini. Svolge attività concertistica anche nel repertorio cameristico (Tosti, Denza, Rotoli, Faurè, Ravel,
Ibert, Schubert, Schumann, Brahms, Mahler, Wolf ecc.).
PIERLUIGI DILENGITE (MILIO). Studia canto con il M° Gianni Raimondi. Segue i master di Franco Corelli e
Nicolai Gedda col quale approfondisce lo studio della liederistica e della musica da camera. Dal 2003 al 2007 ha
studiato con Luciano Pavarotti che lo definiva uno dei suoi migliori allievi. Tra i numerosissimi ruoli debuttati
si segnalano: Enrico (Lucia di Lammermoor), Germont (Traviata), Jago (Otello), Amonasro (Aida), Gerard (Andrea Chenier), Alfio (Cavalleria Rusticana), Silvio e Tonio (Pagliacci), Marcello (Bohéme), Sharpless (Madama
Butterfly), Scarpia (Tosca), Escamillo (Carmen), Il Conte di Luna (Trovatore), Ford (Falstaff), Don Giovanni, ecc.
Tra i vari maestri con cui ha collaborato troviamo: D. Gatti, Z. Peszko, R. Frizza, A. Fish, M. Mariotti, Y. Hakcs,
M. De Bernart, B. Bartoletti, L. Magiera, C. Scimone, T. Paal, E. Mazzola, M. Balderi, B. Brott, G.L.Gelmetti, J.
Kovacev, A. Pirolli, A. Battistoni, in allestimenti firmati tra gli altri da L. Cavani, F. Zeffirelli, L. Mariani, B. De
Tomasi, M. Pezzutti, M. Gandini, P. Degli Esposti, P. Poli, D. Livermoore, A. Pizzeck, M. Mirabella, U. Gregoretti, G. Vick. È stato ospite in teatri italiani e stranieri come il Teatro Verdi di Trieste, il Filarmonico di Verona,
L’Arena di Verona, il Comunale di Bologna, il Teatro San Carlo di Napoli, il Bellini di Catania, il Teatro dell’Opera di Roma, l’Argentina di Roma, il Ponchielli di Cremona, il Donizetti di Bergamo, il Goldoni di Livorno, il
Municipale di Piacenza, il Verdi di Pisa, il Giglio di Lucca, il Sociale di Como, Francoforte, Lipsia, Stoccarda,
Amburgo, Budapest, Sofia, Den Haag, Seoul Art Center. Scelto dal M° Pavarotti, ha partecipato alla Bohéme da
lui diretta e messa in scena al Teatro della Fortuna di Fano e poi ripresa in vari teatri e festival. Ha partecipato
alla riapertura del Teatro Goldoni di Livorno in Cavalleria Rusticana e Vida Breve di M. De Falla, alla presenza del Presidente della Repubblica.Nell’agosto 2007 ha interpretato i ruoli di Drasco nell’opera Marcella di U.
Giordano e di Rinaldo nell’opera Amica di P. Mascagni al Festival della Valle d’Itria a Martina Franca.Nell’agosto 2008 ha debuttato il ruolo di Schicchi all’Accademia della Chigiana di Siena sotto la direzione di Gian Luigi
Gelmetti. Nel dicembre 2008 ha debuttato al Teatro dell’Opera di Roma nel Barbiere di Siviglia sotto la direzione di Gelmetti. Ha tenuto concerti al fianco di importanti colleghi come M. Alvarez, C. Remigio, C. Gasdia, L.
Nucci, K. Ricciarelli, R. Aronica, L. Pavarotti, R. Bruson. Nel campo della musica contemporanea ha preso parte
anche a prime esecuzioni assolute come Werther e Carlotta di Glauco Cataldo al Municipale di Piacenza. Al
suo attivo ha anche numerosi concerti di musica sacra, liederistica e musica da camera. Ha inciso per Dynamic,
Bongiovanni, Rai Trade, Naxos. Ha partecipato anche a diverse produzioni riprese e andate in onda su Rai 1,
Rai 2 e Rai 3. È stato ospite in varie trasmissioni televisive a diffusione nazionale e regionale compresi i canali
Rai, nonchè a riprese in diretta su Rai Radio 3.
REALIZZATO DA:
REALIZÂT DI:
Gruppo Folkloristico
Chino Ermacora
CON IL FINANZIAMENTO E IL PATROCINIO DI:
CUL FINANZIAMENT E IL PATROCINI DI:
CON IL SUPPORTO DI:
CU LA POIE DI:
CON IL PATROCINIO DI:
CUL PATROCINI DI:
subj. CRISTINA VISCARDI :: 2009 © ph. JODY STICCA (CN, Italy) :: www.flickr.com/photos/jody_art/
GRAFICA & COMUNICAZIONE: www.libramente .eu
RODOLFO KUBIK
III GIUGNO — GIORNATA DELL’EMIGRANTE ITALIANO IN ARGENTINA
AI 3 DI JUGN — ZORNADE DAL EMIGRANT TALIAN IN ARGJENTINE
20.45
30
venerdi
vinars, ai
MAGGIO
DI MAI DAL 2014
«GIOVANNI DA UDINE»
teatro
teatri
MARIUTE
rosute
’sualde
teresine
tunin
minut
leo
gjovanin
milio
trio criollo
& coya
violiNI 1
VIOLINI II
VIOLE
VIOLONCELLI
CONTRABBASSI
FLAUTI
OBOE
CLARINETTO
FAGOTTO
CORNI
TROMBA
TROMBONE
TIMPANI
PERCUSSIONI
PIANOFORTE
diana mian
cecilia bernini
claudia de pian
giulia della peruta
federico lepre
claudio zinutti
velthur tognoni
paolo bergo
pierluigi dilengite
serena falconieri,
francesca da ros,
gianluca zoccatelli,
gabriele cossettini
VAVILOTE
PUARTADE
DALVINT
Associazione Teatrale Friulana
ASSOCIAZION TEATRÂL FURLANE
ANUTE RAFFAELLA GIAMPAOLI
GJGJE ANNA PIA BERNARDIS
PIERI ALDO PARON
’SEF CLAUDIO MEZZELANI
IL SINDIC ANDREA BRAIDA
NANDO CRISTIAN MONTE
BEPUT vALDI TESSARO
PAOLINI MARIO MILOSA
Olga Zakharova**, Anna Apollonio, Clementina CarlucciO,
Leopoldo Pesce, Valentina Russo, Eleonora Steffan
Francesco Lovato*, Chiara Antonutti, Caterina Picotti, Valentina Mosca
Gabriele Gastaldello*, Elena Allegretto, Giovanni Boscarato
Massimo Favento*, Lisa Pizzamiglio, Mara Grion
Paolo Mazzoleni*, Laura Soranzio
Fosca Briante*, Tiziano Cantoni
Enrico Cossio*
Davide Argentiero*
Dario Braidotti*
Mauro Verona*, Fabio Forgiarini
Andrea Picogna*
Francesco Nigris*
Barbara Tomasin*
Annamaria del Bianco, Debora Colussi
Ferdinando Mussutto*
* PRIMA PARTE **VIOLINO DI SPALLA
GRUPPO FOLKLORISTICO
(TARCENTO, UD)
GRUP FOLCLORISTIC
(TARCINT, UD)
CORO
(RONCHI DEI LEGIONARI, GO)
corÂl
(RONCJIS DI MONFALCON, GU)
(TAVAGNACCO, UD)
CORO
(TAVAGNÀ, UD)
corÂl
ORCHESTRA
ORCHESTRE
VISUAL ARTS
ARTS VISUÂLS
scene e costumi Scene realizzate nell’ambito del progetto “Primo Palcoscenico” del
scenis e costums Conservatorio “Bruno Maderna” di cesena in collaborazione con
Accademia di Belle arti di Bologna e Istituto “Iris Versari” di Cesena
scenis fatis te suaze dal progjet “primo palcoscenico” dal
conservatori “bruno maderna” di cesene in colaborazion cu le
academie di bielis arts di bologne e l’istitût “iris versari” di cesene
«Chino Ermacora»
«Primo Vere»
«Tourdion»
«I Sinfonici del Friuli Venezia Giulia»
FRANCESCA RONCONI
regia
regje
maestro concertatore e direttore
mestri CONCIERTadôr e diretôr
REALIZZATO DA:
REALIZÂT DI:
Gruppo Folkloristico
Chino Ermacora
GIANMARIA ROMAGNOLI
FABRIZIO DA ROS
CON IL FINANZIAMENTO E IL PATROCINIO DI:
CUL FINANZIAMENT E IL PATROCINI DI:
CON IL SUPPORTO DI:
CU LA POIE DI:
CON IL PATROCINIO DI:
CUL PATROCINI DI:
subj. CRISTINA VISCARDI :: 2009 © ph. JODY STICCA (CN, Italy) :: www.flickr.com/photos/jody_art/
GRAFICA & COMUNICAZIONE: www.libramente .eu
Scarica