soluzione disossidante

annuncio pubblicitario
SCHEDA DI SICUREZZA IN ACCORDO AL
REGOLAMENTO 1907/2006
.
SOLUZIONE DISOSSIDANTE
DATA REVISIONE: 11/06/07
DATA DI STAMPA: 03/03/08
1. IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA'
1.1 Identificazione del preparato:
Nome commerciale:
SOLUZIONE DISOSSIDANTE
Codice commerciale:
XR0210160 – XR0210070
1.2 Uso del preparato:
Soluzione per la riduzione dell’effetto ossidante della fiamma dall’apparecchiatura SATOR 2.
1.3 Identificazione della società:
Fornitore:
ZHERMACK S.p.A. via Bovazecchino, 100 -45021- Badia Polesine (RO) ITALY
Tecnico competente: [email protected]
1.4 Numero telefonico di chiamata urgente:
Numero telefonico di chiamata urgente della società: 0425/597611 (orario ufficio).
2. IDENTIFICAZIONE DEI PERICOLI
Il preparato è da considerarsi pericoloso, presenta rischi specifici per l’uomo ai sensi della direttiva 1999/45/CE. Il
preparato è classificato come infiammabile e tossico per inalazione e ingestione. Evitare il contatto con la pelle e
gli occhi.
3. COMPOSIZIONE/INFORMAZIONI SUGLI INGREDIENTI
Sostanze contenute pericolose per la salute ai sensi della direttiva 67/548/CEE e successivi adeguamenti o per le
quali esistono limiti di esposizione riconosciuti: metanolo.
Sostanza
Metanolo ( CH 3OH )
%
98
N° CAS
67 – 56 – 1
N° EINECS
200 – 659 - 6
Simboli
F, T
Frasi R
R11;
R39/23/24/25
Frasi S
S7
S 16
S 36/37
S45
4. MISURE DI PRONTO SOCCORSO
4.1
Contatto con la pelle: Togliere di dosso gli indumenti contaminati. Lavare immediatamente con
abbondate acqua le parti del corpo che sono venute a contatto con il prodotto.
4.2
Contatto con gli occhi: Lavare con abbondante acqua corrente, a palpebre aperte. Consultare un
medico.
4.3
Ingestione: Consultare un medico e mostrargli la scheda di sicurezza.
4.4
Inalazione: Portare il soggetto all’esterno. In caso di malessere consultare un medico.
5. MISURE ANTINCENDIO
5.1
5.2
5.3
5.4
Estintori raccomandati: CO2 , schiuma, polveri chimiche a seconda dei materiali coinvolti
nell’incendio.
Estintori vietati: L’acqua può essere inefficace.
Rischi da combustione: evitare di respirare i fumi derivanti dalla combustione.
Mezzi di protezione: Schermo facciale, indumenti ignifughi.
2
6. MISURE IN CASO DI RILASCIO ACCIDENTALE
6.1
Precauzioni individuali: Munire gli addetti di autorespiratori; evitare il contatto con la pelle e con
gli occhi.
Page 1 of 3
REVISIONE
DATA
DESCRIZIONE
EMISSIONE
APPROVAZIONE
1
11/06/07
Prima emissione
HSE Assistant
HSEQ Executive Manager
1 di 6
SCHEDA DI SICUREZZA IN ACCORDO AL
REGOLAMENTO 1907/2006
.
SOLUZIONE DISOSSIDANTE
DATA REVISIONE: 11/06/07
DATA DI STAMPA: 03/03/08
6.2
Precauzioni ambientali: contenere le perdite con terra o sabbia. Se il prodotto è defluito in un
corso d'acqua, in rete fognaria o ha contaminato il suolo o la vegetazione, avvisare le autorità
competenti. Tenere lontano da fiamme libere.
6.3
Metodi di pulizia: raccogliere il prodotto per il riutilizzo, se possibile, o per l'eliminazione.
Eventualmente assorbirlo con materiale inerte. Successivamente alla raccolta, lavare con acqua la
zona ed i materiali interessati.
7. MANIPOLAZIONE E IMMAGAZZINAMENTO
7.1
7.2
7.3
7.4
Precauzioni per la manipolazione: vedere anche il successivo paragrafo 8. Durante il lavoro non
mangiare né bere.
Materie incompatibili: Agenti fortemente ossidanti; acidi forti. Si veda anche il successivo
paragrafo 10.
Condizioni di immagazzinamento: conservare in recipienti ben chiusi.
Indicazione per i locali: i locali devono essere dotati di idonea ventilazione ed adatti a contenere
liquidi infiammabili.
8. CONTROLLO DELL'ESPOSIZIONE/ PROTEZIONE INDIVIDUALE
8.1
Valori limite di esposizione:
3
8.2
3
Metanolo : TLV/TWA = 260 mg/m ; TLV / STEL = 310 mg/m
Controlli dell’esposizione: non necessaria per l'utilizzo normale.
8.2.1 Controlli dell’esposizione professionale:
a) Protezione respiratoria: non necessaria per l'utilizzo normale.
b) Protezione delle mani: Usare guanti protettivi.
c) Protezione degli occhi: Usare occhiali di sicurezza o visiere protettive.
d) Protezione della pelle: Usare indumenti per la protezione della pelle.
8.2.2 Controlli dell’esposizione ambientale: nessuno
9. PROPRIETA' FISICHE E CHIMICHE
9.1
Informazioni generali
a) Aspetto: liquido incolore.
b) Odore: pungente.
9.2
Informazioni importanti relative alla salute, sicurezza e all’ambiente
a) pH: /
b) punto/intervallo di ebollizione: 65 °C ( Metanolo )
c) punto di infiammabilità: 11 °C ( Metanolo )
d) Infiammabilità (solidi/gas): /
e) Proprietà esplosive : 5.4 % - 44 % vol. ( Metanolo )
f) Proprietà comburenti : /
g) Pressione di vapore : 96 mmHg
3
h) Densità relativa : 0.7 Kg / dm
i) Solubilità : /
l) Idrosolubilità : completamente solubile
m) Coefficiente di ripartizione n-ottanolo/acqua : /
n) Viscosità: /
Page 2 of 3
REVISIONE
DATA
DESCRIZIONE
EMISSIONE
APPROVAZIONE
1
11/06/07
Prima emissione
HSE Assistant
HSEQ Executive Manager
2 di 6
SCHEDA DI SICUREZZA IN ACCORDO AL
REGOLAMENTO 1907/2006
.
SOLUZIONE DISOSSIDANTE
DATA REVISIONE: 11/06/07
9.3
o) Densità di vapore : /
p) Velocità di evaporazione : /
Altre informazioni : /
DATA DI STAMPA: 03/03/08
10. STABILITA' E REATTIVITA'
10.1
10.2
10.3
Condizioni da evitare: calore, fiamme libere o altre sorgenti di innesco.
Materie da evitare: Agenti fortemente ossidanti; acidi forti.
Pericoli da decomposizione: Monossido di carbonio; formaldeide.
11. INFORMAZIONI TOSSICOLOGICHE
Dati di tossicità relativi al metanolo : LD50 (orale ratto ) = 5628 mg / Kg ; LD50 ( cute coniglio ) = 20 g/Kg
Corrosività / Potere irritante :
- occhi : irritante
- cute : irritante
- inalazione : irritante
- ingestione : vomito, coliche addominali
Potere sensibilizzante :
- Cancerogeno : no
- Mutageno : no
- Teratogeno : no
12. INFORMAZIONI ECOLOGICHE
Utilizzare secondo le buone pratiche lavorative, evitando di disperdere il prodotto nell'ambiente.
12.1 Ecotossicità: /
12.2 Mobilità : /
12.3 Persistenza e degradabilità : /
12.4 Potenziale di bioaccumulo : /
12.5 Risultati della valutazione PBT : /
12.6 Altri effetti nocivi : /
13. CONSIDERAZIONI SULLO SMALTIMENTO
Recuperare se possibile. Operare secondo le vigenti disposizioni locali e nazionali.
14. INFORMAZIONI SUL TRASPORTO
Il prodotto è pericoloso ai fini del trasporto.
Trasporto stradale o ferroviario:
Classe ADR: 6.1,3 UN:2929
Gruppo di Imballaggio: II
Etichetta: 6.1+3
Nome tecnico: Liquido organico tossico, infiammabile, n.a.s. (metanolo)
Quantità limitate: 0,5L per imballo primario, 2L per collo
Trasporto marittimo:
Classe IMO: 6.1+3 UN:2929
Page 3 of 3
REVISIONE
DATA
DESCRIZIONE
EMISSIONE
APPROVAZIONE
1
11/06/07
Prima emissione
HSE Assistant
HSEQ Executive Manager
3 di 6
SCHEDA DI SICUREZZA IN ACCORDO AL
REGOLAMENTO 1907/2006
.
SOLUZIONE DISOSSIDANTE
DATA REVISIONE: 11/06/07
Gruppo di Imballaggio: II EMS: F-E , S-D
Etichetta: 6.1+3
Nome tecnico: Toxic liquid, flammable, organic, n.o.s. (Methanol)
Quantià Limitate: 0,1L per imballo interno, 30 kg collo
Trasporto aereo:
Classe IATA: 6.1+3 UN:2929
Gruppo di Imballaggio: II
Etichetta:6.1+3
Nome tecnico: Toxic liquid, flammable, organic, n.o.s. (Methanol)
Gruppo di imballaggio: Y609
Quantità limitate: 0,1L imballo interno, 1L collo
DATA DI STAMPA: 03/03/08
15. INFORMAZIONI SULLA REGOLAMENTAZIONE
Etichettatura di pericolo ai sensi delle direttive 67/548/CEE e 1999/45/CE e successive modifiche ed
adeguamenti e alla direttiva 98/24/CE.
SIMBOLI :
F
T
F – Facilmente infiammabile
T – Tossico
Frasi R : R 11 – Facilmente infiammabile ; R 39/23/24/25 Tossico: pericolo di effetti irreversibili molto gravi
per inalazione, a contatto con la pelle e per ingestione.
Frasi S : S 7 – Conservare il recipiente ben chiuso ; S 16 – conservare lontano da fiamme o scintille – Non
fumare; S 36/37 – Usare indumenti protettivi e guanti adatti; S 45 in caso di incidente o di malessere
consultare immediatamente il medico ( se possibile mostrargli la scheda di sicurezza o l’etichetta )
I lavoratori esposti a questo agente chimico non devono essere sottoposti alla sorveglianza sanitaria a patto
che i risultati della valutazione dei rischi dimostrino che vi è solo un rischio moderato per la sicurezza e la
salute dei lavoratori e che le misure previste dall'articolo 72-quinquies comma 1 del decreto legislativo n. 25
del 2 febbraio 2002 sono sufficienti a ridurre il rischio.
16. ALTRE INFORMAZIONI
Frasi R : R 11 – Facilmente infiammabile; R 39/23/24/25 Tossico: pericolo di effetti irreversibili molto gravi
per inalazione, a contatto con la pelle e per ingestione.
Page 4 of 3
REVISIONE
DATA
DESCRIZIONE
EMISSIONE
APPROVAZIONE
1
11/06/07
Prima emissione
HSE Assistant
HSEQ Executive Manager
4 di 6
SCHEDA DI SICUREZZA IN ACCORDO AL
REGOLAMENTO 1907/2006
.
SOLUZIONE DISOSSIDANTE
DATA REVISIONE: 11/06/07
DATA DI STAMPA: 03/03/08
Frasi S : S 7 – Conservare il recipiente ben chiuso ; S 16 – conservare lontano da fiamme o scintille – Non
fumare; S 36/37 – Usare indumenti protettivi e guanti adatti; S 45 in caso di incidente o di malessere
consultare immediatamente il medico ( se possibile mostrargli la scheda di sicurezza o l’etichetta )
Le informazioni ivi contenute si basano sulle nostre conoscenze alla data sopra riportata. Sono riferite
unicamente al prodotto indicato e non costituiscono garanzia di particolari qualità. L'utilizzatore è tenuto
ad assicurarsi della idoneità e completezza di tali informazioni in relazione all'utilizzo specifico che ne deve
fare. Questa scheda annulla e sostituisce ogni edizione precedente.
Page 5 of 3
REVISIONE
DATA
DESCRIZIONE
EMISSIONE
APPROVAZIONE
1
11/06/07
Prima emissione
HSE Assistant
HSEQ Executive Manager
5 di 6
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

blukids

2 Carte mariolucibello

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

DOMENICA 8 DICEMBRE

4 Carte oauth2_google_6fa38c4a-fb89-4ae3-8277-fdf97ca6e393

economia

2 Carte oauth2_google_89e9ca76-2f16-41bf-8eae-db925cb2be4b

creare flashcard