scarica il mensile di giugno

annuncio pubblicitario
A935606006
Mensile - Giugno 2016
0,50 € - Distribuzione gratuita
www.farmacialaboratorio.it
n. 17
Consigli, novità, eventi e offerte
ANALISI
DELL’INSUFFICIENZA
VENOSA
Durante il mese di GIUGNO puoi risparmiare
€ 10,00 SULL’ANALISI
Ritaglia il coupon a pagina 4
NATURA CHE CURA
Piante e rimedi
Pagina 6
SPECIALE BELLEZZA
Prova biniki?
Niente paura!
Pagina 16
FOCUS
Gambe in primo piano
Pagina 14
FIDELITY CARD
Raccolta punti, sconti, promozioni
esclusive e tanto altro ancora...
RICHIEDILA SUBITO IN FARMACIA!
Trattamento Smagliature
Sommario
Fitoceramidi
SPECIALE ESTATE
EVENTO DI GIUGNO
Trattamento
Per chi è indicato
Il Trattamento Smagliature è formulato con principi attivi multifunzionali
in grado di restituire alla pelle morbidezza, elasticità e tonicità.
La particolare combinazione di sostanze (Fitoceramidi, Burro di Karitè,
N-Acetil Glucosamina, Estratto di Lievito, Olio di Avocado, Olio di Mandorle dolci, Olio di Cocco, Olio di Germe
di Grano) è efficace nel prevenire la
formazione delle smagliature (anche
in gravidanza), ripristinare la funzione barriera aumentando l’idratazione
della pelle e coprire le piccole imperfezioni migliorando l’estetica della
cute. Testato al Nichel, Cromo, Cobalto, Cadmio, non contiene siliconi,
oli minerali, parabeni, isotiazolinoni e
allergeni del profumo.
Utile in tutti quei casi in cui sia richiesta un’azione elasticizzante efficace,
in modo particolare quando i tessuti
sono sottoposti ad una trazione eccessiva e molto rapida.
Insufficienza venosa
e gambe pesanti
Consigli, novità, eventi e offerte
Mensile - Giugno 2016 n. 17
farmacialaboratorio.it
Direttore Responsabile
Luigi Cavalieri
[email protected]
Qualche consiglio in più
Direzione e Amministrazione
Punto Farma Srl
Via A. Grandi, 18 - 25125 Brescia
Tel. 030.3665611 - Fax 030.3665680
[email protected]
Ricorda: per migliorare l’azione del
Trattamento Smagliature, utilizza il
Trattamento Nutriente Corpo, applicandolo quotidianamente; questo ti
permetterà un’azione sinergica con
i principi attivi della crema di trattamento. Completa il tuo gesto quotidiano di benessere e bellezza con
l’integrazione specifica del nostro Laboratorio: Microcircolo, Rosa Canina
e Olio di Borragine sono gli integratori a base di Centella, Vitamina C e
Acido gamma linolenico in grado di
migliorare l’elasticità e l’idratazione
dei tessuti.
Segreteria di Redazione
Veronica Donà
[email protected]
Tel. 041.5841672
NATURA CHE CURA
FOCUS
Piante e rimedi
Gambe
in primo piano
06
FLASH NEWS
SPECIALE BELLEZZA
Pillole di salute
Prova bikini?
Niente paura!
08
Concessionaria per la pubblicità
Consorzio Farmacia Laboratorio
Stampa
Tiber SpA - Brescia
Distribuito in collaborazione con
04
Integratori
per il sole
12
14
16
PRODOTTI IN OFFERTA
SPECIALE RAGAZZI
I nostri prodotti in offerta
durante il mese di Giugno
Esami scolastici:
un aiuto dalla tavola
10
18
Quando applicarla
Applicare un’adeguata quantità di
prodotto in relazione alla superficie da trattare, massaggiando fino
a completo assorbimento.
Io posso
essere orgogliosa di far parte
di un team in cui ognuno
garantisce la qualità dei nostri
prodotti, indipendentemente
dal luogo di produzione.
Io posso...
€ 15,00
€ 9,90
Utilizza questo coupon per l’acquisto
del Trattamento Smagliature 75 ml
Valido dall'1 al 30 Maggio 2016
Ritaglia il coupon e portalo con te in farmacia!
Veero
Ve
rroonniiiqu
qquu e
Myyylan
M
Mylan
yla
lan
n Plan
Plan
P
nt Sen
Se
Sen
nior
orr Direct
o
irec
ec or
ect
or
La nostra
Mylan
è la vostra
Mylan.
perché
M
Mylan
è una delle maggiori e affermate
azziende al mondo produttrici di farmaci
eq
quivalenti e specialistici. I nostri team
conducono accurati controlli su tutti
co
i medicinali, dal principio attivo alla
distribuzione.
In Mylan, la priorità siete voi e i vostri
pazienti.
Visitate YourMylan.com
04 | EVENTO DI GIUGNO IN FARMACIA
EVENTO DI GIUGNO IN FARMACIA | 05
INSUFFICIENZA VENOSA
E
GAMBE PESANTI
Consigli
utili
L’arrivo dell’estate in moltissimi individui coincide con il ripresentarsi di una sensazione di stanchezza
profonda delle gambe dovuta ad un cattivo ritorno del sangue dai piedi verso il cuore.
Vediamo come prevenirla
C
on i primi caldi dell’estate iniziano a farsi sentire anche i problemi legati alla circolazione delle
gambe, meglio noti come insufficienza
venosa, dovuti alla difficoltà di risalita del
sangue dai piedi verso il cuore.
Per aiutare il flusso venoso verso l’alto
siamo dotati di alcuni sistemi che si attivano grazie al movimento: in particolare piedi e muscoli del polpaccio sono il
principale motore di questa pompa fisiologica, sostenuti in tale azione dalle numerose valvole presenti all’interno delle
vene che impediscono al sangue, una
volta raggiunta una certa altezza, di refluire verso il basso. Una scarsa attività fisica
comporterà, quindi, una minore attivazione di questo meccanismo di spinta
naturale, che, nel corso degli anni, condurrà ad una più rapida inefficienza delle
valvole venose e ad una perdita graduale
della tonicità delle pareti venose.
Durante l’estate tutti questi meccanismi
compensatori sono resi meno efficienti:
il caldo, infatti, determinando un aumento della vasodilatazione, comporterà la comparsa di gambe pesanti,
prurito e gonfiore alle caviglie, che sono
i principali sintomi dell’insufficienza
venosa. Anche uno stile di vita poco
salutare può contribuire ad un aggravamento di questa sintomatologia: sovrappeso, obesità, ritenzione idrica, uso
di contraccettivi orali, stitichezza, fumo
PRODOTTI CONSIGLIATI
Vai nella tua farmacia di fiducia: personale qualificato potrà suggerirti delle cure personalizzate
attraverso prodotti naturali.
BIOVENUM 500
Bioflavonoidi dagli agrumi e mirtillo
È un integratore alimentare costituito da Bioflavonoidi da agrumi e Mirtillo. Il Mirtillo, migliorando la funzionalità del microcircolo, dona un
senso di benessere alle gambe pesanti.
di sigaretta e lo svolgere una professione, che fa stare in piedi ed immobili per
molte ore, sono tra le principali cause
predisponenti l’insufficienza venosa.
Uno stile di vita più salutare, associato
ad una integrazione di principi vegetali, può contribuire alla riduzione di
questo problema. In particolare un’analisi precoce può aiutarti a prevenire
il problema: la pletismografia è in grado di misurare, in modo non invasivo,
la capacità del flusso sanguineo nelle
gambe e, quindi, lo stato di benessere delle pareti venose. Prenota oggi
stesso, nella tua farmacia, una visita di
controllo per un’estate più “leggera”.
RISPARMIA
€ 10,00
PRESENTANDO
QUESTO TAGLIANDO
SULL’ANALISI
DELL’INSUFFICIENZA
VENOSA
PRENOTA IL TUO APPUNTAMENTO
Offerta riservata per tutto il mese di Giugno 2016
MICROCIRCOLO
Il pungitopo per le gambe giovani e pesanti
È un integratore a base di Rusco, Amamelide,
Uva rossa semi e altri estratti vegetali. Il Rusco
migliora la funzionalità del microcircolo, mentre
l’Amamelide contribuisce alla normale circolazione venosa.
CELLDRENA
Un aiuto al microcircolo
È un integratore a base di Centella, Ananas, Uva
rossa semi e altri principi vegetali. La Centella e
l’Ananas, favorendo la funzionalità del microcircolo, contrastano gli inestetismi della cellulite.
GEL GAMBE
Leggerezza e benessere per le gambe
Gel fresco e leggero, formulato con Centella, Ippocastano, Ginkgo e Amamelide, principi attivi
in grado di alleviare il senso di affaticamento e
pesantezza delle gambe.
1.
Correre o Camminare in modo
continuativo per almeno 30 minuti al
giorno. In questo modo la contrazione
del polpaccio e la compressione della pianta del piede facilitano il ritorno
venoso.
2. Quando possibile, rimanere sdraiati
ponendo i piedi più in alto della testa,
in modo da facilitare lo scorrimento del
sangue verso la testa.
3. L’immersione delle gambe in acqua fredda fino al ginocchio aumenta il
tono della parete vasale e, quindi, il ritorno venoso. Ancora meglio se si può
associare una camminata.
4.
L’uso delle calze a compressione
graduale permette a coloro che lavorano in piedi e in posizione fissa di ridurre la pesantezza e il dolore alle gambe.
5.
Evitare di esporre le gambe al sole
nelle ore più calde del giorno, coprendole anche con un semplice asciugamano.
06 | NATURA E PREVENZIONE
NATURA E PREVENZIONE | 07
Piante
e
rimedi
Diverse sono le piante che concorrono ad aiutare nei fenomeni di insufficienza venosa,
caratterizzati da gonfiore alle caviglie, pesantezza alle gambe e prurito. Vediamo alcune
da vicino: Centella, Amammelide, Rusco, Uva rossa semi, Mirtilo e Pino marittimo
solubili in acqua, che le conferiscono
proprietà astringenti, che ritornano utile nei casi di rilassamento della parete
venosa oppure nelle crisi emorroidali,
oppure nel caso di vene varicose.
Tale proprietà rende l’estratto o l’infuso
di Amamelide un ottimo rimedio anche nel trattamento della diarrea acuta
tanto da sconsigliarne l’assunzione a
chi soffre di stitichezza.
CENTELLA
Denominata anche “tigre dei prati”, di
questa piante vengono utilizzate le foglie, perché ricche in principi attivi utili
in numerose patologie. È una pianta
ben nota da migliaia di anni sia alla
Medicina Tradizionale Cinese che alla
Medicina Ayurvedica per il trattamento
di patologie della pelle (ulcere varicose, eczema, psoriasi), oppure nei casi
di diarrea, febbre e malattie ginecologiche. Più recentemente diversi studi
clinici hanno dimostrato le sue capacità cicatrizzanti, accompagnate da
proprietà, che interessano soprattutto
il sistema circolatorio. Infatti gli estratti
di questa pianta sono in grado di proteggere la parete interna delle vene,
di migliorare la microcircolazione e di
ridurre la permeabilità capillare, riducendo in tal modo il gonfiore alle caviglie, il senso di pesantezza e il prurito
alle gambe.
AMAMELIDE
Le foglie e la corteccia di Amamelide
furono utilizzate come cicatrizzante e
antinfiammatorio cutaneo dagli “indiani” d’America. Tutte e due le parti della pianta sono molto ricche in tannini
RUSCO
Noto anche come pungitopo, è un
cespuglio sempreverde, caratterizzato
nel periodo invernale dalla presenza di
grosse bacche di color rosso acceso. È
una pianta che cresce nei boschi delle
regioni mediterranee. I suoi germogli
vengono utilizzati come alimento dal
sapore leggermente amarognolo, tanto da prendere il soprannome di asparagi selvatici.
Dalle radici si ottiene un estratto, che
diversi studi clinici hanno trovato efficace nell’insufficienza venosa e nelle
varici nonché nella riduzione del gonfiore alle caviglie.
UVA ROSSA SEMI
Dai semi dell’Uva rossa si ottiene un
estratto ricco in particolari componenti chiamati proantocianidine, che
svolgono una potente azione antiossidante e proteggono la parete dei
vasi sanguinei.
Numerosi studi clinici dimostrano che
questi composti sono in grado di alleviare i sintomi dell’insufficienza venosa quali la pesantezza delle gambe, i
crampi, l’edema e il prurito.
A queste azioni le proantocianidine associano anche un’attività protettiva del
cuore, la capacità di aumentare il colesterolo buono, e infine, di rinforzare
i capillari.
MIRTILLO
Di questo arbusto, caratteristico del
sottobosco, si utilizzano anche in fitoterapia i frutti e le foglie.
Le foglie vengono utilizzate per la loro
capacità astringente soprattutto nella
diarrea, mentre le sue deliziose bacche
nere vengono usate anche in fitoterapia per ottenere degli estratti dal colo-
re viola ricchi in particolari principi, che
svolgono un’azione protettiva nei confronti dei capillari, aumentano il tono
della parete dei vasi ed incrementano
il flusso del sangue.
Sempre lo stesso estratto, anch’esso
supportato da diversi studi clinici, presenta anche l’effetto di migliorare la
visione notturna.
PINO MARITTIMO
Dalla corteccia del pino marittimo francese si ottiene un particolare estratto
di color rosso mattone, noto da parecchi anni come antiossidante. È uno
degli estratti botanici, che presenta
numerosissimi studi clinici in diverse
branche della medicina. Tra questi ve
ne sono diversi che riguardano l’insufficienza venosa. I risultati sono stati
così positivi da indurre i ricercatori ad
effettuare uno studio comparativo con
un farmaco presente in commercio, indicato per lo stesso problema. I risultati
di tale studio ne confermano appieno
le proprietà addirittura ad un dosaggio
di molto inferiore!
08 | FLASH NEWS
Magnesio + Potassio
Pillole
LINEA HIDRASAL
di
salute
PREDE DELLE ZANZARE?
DIPENDE TUTTO DAI GENI
Siete la “preda” preferita delle zanzare, che vi colpiscono senza pietà
e, apparentemente, sembrano non
curarsi degli altri attorno a voi? Potrebbe essere tutta una questione genetica. Questa la tesi sostenuta da un
team di studiosi, guidato dalla London School of Hygiene and Tropical
Medicine, in un articolo pubblicato
sulla rivista Plos One. Secondo i ricercatori, infatti, ci sono persone nate
per attrarre le zanzare e ciò è dovuto
a un odore particolare sprigionato
dal corpo, fortemente influenzato
dalla genetica. Per arrivare a questa
conclusione, è stato svolto un esperimento liberando nell’ambiente delle
zanzare della febbre gialla tramite
un tubo con la forma a Y, che permetteva loro di andare in due direzioni diverse, su 18 gemelli identici o
omozigoti, che condividono lo stesso
patrimonio genetico, da cui è emerso che erano in egual modo attraenti
per le zanzare. Lo stesso esperimento è stato, poi , svolto su 19 gemelli
eterozigoti, non identici che condividevano il 50% del patrimonio genetico, da cui le zanzare sono risultate,
invece, attratte in maniera diversa.
«Studiando e comprendendo meglio il meccanismo genetico, che sta
dietro a una maggiore attrattività per
le zanzare, potrebbe essere possibile sviluppare metodi su misura per
controllare meglio e sviluppare nuovi
modi per respingerle» spiega il dottor
James Logan della London School of
Hyigine and Tropical Medicine, autore della ricerca.
IL CONSUMO REGOLARE DI CAFFÈ
NON INFLUISCE SU RITMO CUORE
Il consumo regolare di caffeina non
aumenta il rischio di battiti cardiaci
irregolari o in eccesso, che possono
essere causa di patologie cardiache
anche mortali. Lo afferma uno studio pubblicato sul Journal of American Heart Association, secondo
cui andrebbero modificate le linee
Soffri di crampi?
Il caldo ti stanca?
guida che lo sconsigliano per chi ha
problemi cardiaci. Lo studio dell’università della California ha riguardato circa 1400 persone, di cui il 61%
consumava più di una volta al giorno caffè, the o cioccolata. Fra i due
gruppi studiati non è stata riscontrata alcuna differenza nella frequenza
di problemi legati ai battiti cardiaci.
«Le raccomandazioni cliniche contro il consumo regolare di prodotti
con caffeina per evitare disturbi al
ritmo cardiaco dovrebbero essere
riviste - concludono gli autori - perché potremmo avere scoraggiato il
consumo di sostanze che danno dei
benefici per il sistema cardiovascolare senza motivo».
È un integratore alimentare con Magnesio e Potassio, che
contribuiscono alla normale funzione muscolare.
Il Magnesio inoltre contribuisce alla riduzione della stanchezza, del
senso di affaticamento e al normale metabolismo energetico.
NUOVA FORM
ULAZIONE
20 bustine a base di
Magnesio e Potassio
I nostri prodotti in offerta a Giugno
NUROFEN
SUPRADYN RICARICA
PROCTOLYN
Usato per il trattamento di dolori di varia natura: mal
di testa, mal di denti, nevralgie, dolori muscolari e
osteoarticolari, dolori mestruali.
Formulato per assicurare un adeguato apporto
giornaliero di micronutrienti nei casi di aumentato
fabbisogno fisiologico o di ridotto apporto con la
normale dieta.
Agisce localmente riducendo l’infiammazione,
l’arrossamento (congestione), il prurito, il bruciore
anale e indirettamente il dolore.
15 compresse effervescenti
sconto
€ 5,90
25%
sconto
€ 10,20
€ 7,90
15%
€ 12,05
sconto
€ 7,20
25%
€ 9,50
CONNETTIVINA
IRIDINA DUE
LADY PRESTERIL POCKET
Indicata in caso di piccoli tagli, escoriazioni,
abrasioni, scottature poco estese e arrossamenti
da pannolino e in tutti i casi in cui sia utile
l’applicazione di cerotto o piccola garza sterile.
Irritazione, bruciori, arrossamento dell’occhio, con
eccessiva lacrimazione, e sensibilità alla luce.
Assorbenza, freschezza e asciutto sempre garantiti.
E zero rischi per la tua pelle.
Ginecologicamente e dermatologicamente testati.
0,2% crema
sconto
€ 8,40
Flacone da 10 ml
20%
€ 10,50
sconto
€ 4,80
Assorbenti in cotone
sconto
30%
€ 6,80
20%
€ 3,80
€ 4,70
Assorbenti pocket giorno
€ 3,80
€ 4,90
Assorbenti pocket notte
Assorbenti pocket p. slip
COLDHOT COMFORT
ALKAGIN SOLUZIONE
LENITIVA Flacone 250 ml
MERIDOL
Cuscino riutilizzabile per la terapia caldo/freddo:
dona sollievo al dolore in modo naturale.
Detergente intimo lenitivo a pH leggermente
alcalino indicato per le parti intime molto sensibili,
soggette ad irritazioni, prurito e bruciore.
Il dentifricio meridol con la combinazione di
fluoruro amminico/fluoruro stannoso promuove la
rigenerazione delle gengive irritate.
1 cuscino
sconto
sconto
€ 9,90
Dentifricio
25%
sconto
30%
€ 13,95
TRE
PROTEZIONI,
ZERO
PENSIERI
Tubo da 30 g
*Non contiene glutine o i suoi derivati. L’indicazione consente una decisione informata ai soggetti con “Sensibilità al glutine
non-celiaca (Gluten Sensitivity)”. **Anche contenuti residuali di nickel possono creare, in particolare nei soggetti predisposti,
reazioni allergiche o sensibilizzazioni. Quindi ogni lotto è analizzato per garantire un contenuto di nickel inferiore a 0,00001%.
24 compresse
€ 9,50
€ 3,50
€ 5,00
SENZA
Conservanti
Profumo
Glutine*
30%
DEFENCE SUN
LA TRIPLA FOTOPROTEZIONE DEI NUOVI SOLARI
€ 7,20
Nickel Tested**
• danni a breve termine da raggi ultravioletti (UVA-UVB)
• radicali liberi generati da raggi infrarossi (IR)
• danni biologici a lungo termine (DNA)◊
◊
L’esclusivo “PRO-REPAIR Complex” rafforza i meccanismi protettivi
della pelle, aiutando a contrastare i possibili danni profondi del sole.
PRIMA
DURANTE
DOPO
“Estate della Prevenzione BioNike 2016”
realizzata con il contributo medico-scientifico di
BIONIKE
PER IL BENE DELLA
PELLE SENSIBILE
In Farmacia
12 | SPECIALE ESTATE
SPECIALE ESTATE | 13
INTEGRATORI
PER
IL SOLE
Le malattie e i tumori della pelle, causati dall’esposizione al sole, sono in aumento
nonostante le raccomandazioni. L’utilizzo dei prodotti solari dermocosmetici è il
primo passo per evitare i danni dei raggi ultravioletti
N
onostante gli esperti forniscano raccomandazioni su
“Come prendere il sole” senza danneggiare la pelle, ogni anno
si registra un aumento dei casi di
malattie e tumori della pelle, causati
dall’esposizione.
La degenerazione della pelle a causa
di una lunga ed errata esposizione ai
raggi solari porta con sé conseguenze maggiormente marcate rispetto
all’invecchiamento naturale dovuto
all’età. Si spazia dai primi sintomi
come il cambio del colore originale
della pelle, rughe e piccole cicatrici,
sino ad arrivare, purtroppo, a gravi
alterazioni vascolari, morfologiche
o addirittura al melanoma. La pelle trascurata e danneggiata cerca di
proteggersi da sola dall’azione degenerativa dei raggi solari, inspessendosi, tentando così di creare una
barriera ai raggi UVA, ma perdendo
di elasticità e riducendo la capacità
di rinnovarsi. La nostra epidermide,
infatti, quando viene esposta al sole
per periodi troppo lunghi o senza le
dovute protezioni, si trova a dover affrontare uno stress ossidativo, che ne
accelera l’invecchiamento soprattut-
to a causa della presenza dei radicali
liberi. L’utilizzo dei prodotti solari dermocosmetici è il primo passo per evitare i danni da raggi ultravioletti: pochi però sanno che la protezione può
essere raddoppiata con l’uso di specifici nutraceutici ed integratori. Oltre
a salvaguardare la salute della pelle,
che risulterà più giovane rispetto a
quella di chi non si protegge, anche
aspetto e durata dell’abbronzatura ne
risentiranno positivamente. Si tratta
di sinergie di effetto tra sostanze funzionali applicate localmente ed altre
che, agendo dall’interno, sono finalizzate alla correzione di una carenza
all’origine o per ripristinare funzioni o
condizioni alterate dallo stress causato dalle radiazioni.
ANTIOSSIDANTI
Luteina, betacarotene, licopene, vitamine (C, E), selenio, acido lipoico
ed altri combattono gli effetti dei radicali liberi. I raggi UV sono in grado
di aumentare la normale presenza di
radicali liberi già dopo 15 minuti di
esposizione solare. Inoltre i raggi UV
risultano particolarmente dannosi per
la pelle, perché innescano tutta una
serie di processi degenerativi. Vanno
assunti preferibilmente in associazione: in farmacia si possono trovare
quelli più adatti ai vari tipi di esposizione.
NUTRACEUTICI FITOTERAPICI
Molte piante, come il tè verde, hanno un’azione antiossidante, ma ce
n’è una, che ha anche una capacità
fotoprotettrice specifica in grado di
ridurre gli eritemi solari persino in
assenza di un filtro dermatologico.
Si tratta del Polypodium leucotomos,
una felce originaria del Centro America oggi molto studiata per queste sue
proprietà. Gli studi confermano la
sua capacità di attivare i geni “oncosoppressori ”ovvero che sopprimono
l’attività tumorale (riferita al derma),
di ridurre l’infiammazione ed il danno ossidativo. Il consiglio è di utilizzarla, sempre e comunque, associata
al filtro solare.
Gli antiossidanti
combattono gli effetti dei
radicali liberi. I nutraceutici
fitoterapici hanno
un’azione antiossidante
14 | FOCUS
FOCUS | 15
GAMBE
IN PRIMO
PIANO
La salute e la bellezza delle gambe vanno di pari passo.
L’80% delle donne soffre di insufficienza venosa cronica con predisposizione a diverse complicazioni.
Quando si manifesta? Quali i primi campanelli d’allarme? Vediamo come intervenire
L
a salute e la bellezza delle gambe vanno di pari passo. Purtroppo l’80% delle donne soffre di
insufficienza venosa cronica, il che
predispone a diverse complicazioni:
dai formicolii agli edemi, dall’aspetto
cianotico della cute, dovuta a scarsa
ossigenazione dei tessuti, a vene ben
evidenti in superficie, dall’aspetto nodoso e serpentiforme.
Quando si manifesta l’insufficienza
venosa? Quali i primi campanelli
d’allarme?
lnsufficienza venosa vuol dire apparato venoso e linfatico compromesso
sia a livello anatomico che funzionale.
Non è legata necessariamente all’età
anagrafica avanzata. Anche una ventenne può soffrire di insufficienza venosa. Immaginiamo l’apparato venoso
come un albero con diverse diramazioni. Nelle braccia dell’albero corrono
diversi vasi collegati tra loro, caratterizzati da diversi calibri. Se il flusso
sanguigno scorre in un letto pulito e
sgombro da ostacoli, la circolazione
fila via liscia, ma, se, ahimè, i vasi sono
poco elastici, il flusso rallenta ed i rami
diventano nodosi, dall’andamento
tortuoso. Sembrano quasi volersi ag-
grovigliare tra loro. Le vene sono paragonabili a tubi elastici, che conducono
il sangue di ritorno dalla periferia al
centro (ossia al cuore).
La forza di gravità rema contro. In
condizioni normali le valvole consentono il flusso sanguigno verso l’alto.
Quando le pareti venose e le valvole
perdono di tono, diventando meno
elastiche, diventa più difficoltosa la risalita del sangue. Si instaura così una
condizione di insufficienza venosa con
ristagno di liquidi e sangue nelle vene.
Non trascuriamo, quindi, i piccoli disturbi, perché non si risolvono da
sé... c’è una progressione a stadi della
patologia venosa. Si inizia con l’avvertire dei fastidiosi formicolii alle caviglie,
prurito, secchezza cutanea (dovuto
alla scarsa ossigenazione dei tessuti),
pesantezza delle gambe fino all’affiorare delle vene superficiali e alla rottura dei capillari (teleangectasie). Col
progredire della malattia vengono
man mano coinvolte le vene a grosso
calibro, che “emergono “in superficie”
a mo’ di cordoni dall’aspetto serpentiforme. Gli edemi diventano ancora
più pronunciati, le caviglie si gonfiano,
compaiono ematomi bluastri. La pelle
diventa sempre più sottile e biancastra, tanto che piccoli traumi possono
provocare ferite, che evolvono in piaghe (ulcere varicose) dalla lenta guarigione e possono lasciare antiestetiche
cicatrici. La predisposizione familiare
incide parecchio. Infatti circa il 50%
delle persone, che soffrono di vene
varicose, riferiscono di diversi casi analoghi tra i loro familiari. Il primo step
terapeutico è rappresentato dall’uso
delle calze a compressione. Grazie alla
compressione, che parte dal piede ed
avvolge caviglie e polpacci fino ad arrivare alle cosce, si facilita il ritorno del
sangue dalla periferia al cuore. Si riducono, di conseguenza, anche le zone
edematose, i disturbi alle gambe, dalla
pesantezza ai formicolii, sono alleviati
e la pelle riappare gradualmente compatta e rosea. Non esistono scuse: le
calze si mettono in ogni stagione... ed
a qualsiasi età. La terapia farmacologica fa da supporto a quella meccanica delle calze compressive. Non ci si
può aspettare che le varici guariscano
da sé, ma nemmeno che guariscano
unicamente con l’ausilio di pilloline
magiche. I farmaci possono ridurre
l’edema... migliorare la permeabilità
vasale, ma... il problema è ben lontano
dalla risoluzione, se non si associano
norme igienico-comportamentali (più
movimento), astuzie mirate ad hoc
(calze a compressione). Mentre non
è possibile intervenire sui fattori genetici, è doveroso intervenire sui vari
fattori favorenti l’insufficienza venosa
(stazione eretta o seduta prolungata, esposizione a fonti di calore, sovrappeso, stipsi, etc.) e seguire una
alimentazione corretta. In fitoterapia
sono utilizzate piante medicinali, che
manifestano sia un’azione venotonica
(aumento del tono venoso), che permette di rafforzare le pareti venose
impedendone lo sfiancamento, che
un’azione di permeabilizzazione della
parete venosa così che si riducono gli
edemi. Grazie a tali proprietà si riduce sia la sensazione di pesantezza e
stanchezza alle gambe. Le piante medicinali utili in materia sono davvero
tante: ippocastano, centella, mirtillo,
ruscus, vitis vinifera. In genere questi
rimedi sono consigliabili sotto forma
di gemmo derivati, poiché, a giudizio
medico, possono essere assunti anche in gravidanza. Le vitamine C e P
esplicano un’azione protettiva sulla
parete capillare, incrementandone la
resistenza. La vitamina E, invece, ha
una potente azione anti radicali liberi,
il che è utile per allontanare il pericolo di complicazioni infiammatorie.
Ampiamente utilizzati sono i flavonoidi: Diossina, Esperidina, Troxerutina,
Curarina, Antocianosidi del mirtillo.
Hanno notevole importanza sia nella
prevenzione dell’insufficienza venosa
che nella cura della stessa, sia il movimento fisico (più tono muscolare e
riattivazione del flusso sanguigno) che
la dieta, ricca di acqua, frutta e verdura.
16 | SPECIALE BELLEZZA
SPECIALE BELLEZZA | 17
PROVA BIKINI?
NIENTE
PAURA!
L’appuntamento può diventare fonte di ansia e disagio.
Ma siamo ancora in tempo per rimediare, rimodellare la linea e tonificare l’epidermide
T
utte sognano una pelle liscia
e idratata, cellulite sotto controllo e due o tre chili in meno.
Purtroppo non è sempre così e l’appuntamento con “la prova bikini” può
diventare fonte di ansia e disagio. Ma
niente paura: siamo ancora in tempo
a rimediare al peso “di troppo” accumulato durante l’anno, per rimodellare la linea e tonificare l’epidermide.
PELLE LISCIA E IDRATATA
Per mantenere la pelle tonica e idratata e predisporla a ricevere in modo
uniforme l’abbronzatura, è necessario
preservare il contenuto di acqua in
essa presente e fornire un’idratazione
supplementare dall’esterno. L’acqua,
infatti, ha l’importante funzione di
mantenere la pelle elastica. Buona regola è esfoliare la pelle del corpo una
volta alla settimana con un guanto di
loofah, meno agressivo del guanto di
crine, abbinando un detergente con
microgranuli per sfruttare anche l’azione meccanica. Rimuovere le cellule dello strato corneo superficiale è
fondamentale per favorire un rinnovamento dell’epidermide e un’abbronzatura uniforme. Utilizzare una buona
crema idratante mattina e sera rende
la pelle morbida e liscia. Molto utili
sono le creme cosmetiche che contengono acido ialuronico, molecola
in grado di trattenere l’acqua ed idratare in profondità la pelle del corpo.
Per donare un colorito sano è possibile utilizzare prodotti autoabbrozanti. Contrariamente al passato, oggi i
prodotti donano un’abbronzatura
naturale ed uniforme senza macchiare o ingiallire la pelle. Si possono assumere anche integratori alimentari
che migliorano il nostro aspetto partendo dall’interno. Questi prodotti
aumentano l’idratazione cutanea, la
luminosità e l’uniformità dell’incarnato e favoriscono l’abbronzatura.
CELLULITE SOTTO CONTROLLO
La cellulite, il cui vero nome è panculopatia
edemato-fibro-sclerotica
(P.E.F.S.), deriva da un’alterazione
del derma e dell’ipoderma. Non è un
semplice inestetismo cutaneo, ma
una patologia del tessuto connettivo,
quindi, per poterla curare, bisogna
impostare una strategia complessa.
La cellulite interessa circa il 95% del-
le donne e il 5% degli uomini.
Si presenta in tre stadi sucessivi:
● edematosa: vi è un accumolo di
liquidi principalmente intorno ai polpacci, alle cosce e alle braccia;
● fibrosa: vi è un indurimento del
tessuto adiposo con la comparsa di
piccoli noduli e la cute ha il caratteristico aspetto a “buccia d’arancia”;
● sclerotica: il tessuto diventa duro
e nascono nodi di grandi dimensioni
molto dolenti.
Per contrastare o allontanare l’insorgenza della cellulite bisogna necessariamente avere uno stile di vita dinamico ed equilibrato e ci si deve far
aiutare da trattamenti localizzati.
La farmacia dispone di un’ampia
gamma di prodotti con diverse formulazioni e diversi principi attivi che
il farmacista è in grado di consigliare in base allo stadio della cellulite.
Quando l’inestetismo è legato ad
una cattiva circolazione, è necessario scegliere creme, che contengono
centella, rusco, ippocastano ed edera.
Quando la cellulite si presenta in uno
stadio più avanzato con la presenza
di un panicolo adiposo, si consiglia
l’uso di creme con la presenza di caffeina, the e cola con effetto lipolitico.
ALIMENTAZIONE E ATTIVITÀ FISICA
Il primo passo da compiere per eliminare gli inestetismi è quello di
cambiare alimentazione. I migliori
risultati si ottengono adottando un
programma dietetico ricco di alimenti antiossidanti. L’estate ci viene
incontro, portandoci ortaggi e frutta ricchi di vitamine e sali minerali
che sono in grado di proteggere le
cellule dall’azione lesiva dei raggi
ultravioletti. Un programma alimentare corretto permette di perdere i
chili, che appesantiscono la linea e
aiuta la pelle delle gambe ad essere
più liscia e compatta, senza la “buccia d’arancia“ tipica della cellulite. È
ormai noto che seguire un regime
alimentare ipocalorico nell’ambito
della dieta mediterranea e fare una
regolare attività fisica sono le prime
regole da rispettare. Non bisogna
dimenticare che sesso, età, metabolismo, abitudini e stile di vita rendono differente ogni percorso verso la
perdita di peso.
18 | SPECIALE RAGAZZI
SPECIALE RAGAZZI | 19
la è quella di bilanciare fra i nutrienti:
proteine, carboidrati e grassi devono
essere preferibilmente presenti in tutti
i pasti, od almeno in quelli principali.
ESAMI SCOLASTICI:
UN AIUTO
DALLA TAVOLA
Lo stress da esame colpisce in modo più o meno intenso tutti gli studenti dalle elementari all’università.
Una dieta corretta e qualche consiglio mirato possono aiutare a superare le prove di fine anno
G
li esami di maturità, le ultime
importanti interrogazioni di
fine anno e le prime prove
universitarie sono appuntamenti classici di inizio estate. Volenti o nolenti,
lo stress da esame colpisce in modo
più o meno intenso tutti gli studenti,
dalle elementari all’università. Stress
che spesso e volentieri può indurre
errori dietetici: dal digiuno da “stomaco chiuso” alle overdose di bevande eccitanti (caffè, ecc.) o di snack
ipercalorici per “tirarsi su”. Rimedi
che sembrano utili al momento per
un’immediata gratificazione, ma che
producono alla lunga effetti opposti
a quelli desiderati. Un’alimentazione
corretta (che non vuol dire punitiva!)
può, invece, svolgere un ruolo rilevante non solo durante le settimane
IL GIORNO DELL’ESAME
L’esame può essere paragonato all’attività sportiva: gli orali sono assimilabili
ad uno sprint, mentre gli scritti alle maratone. In entrambi i casi è bene non
abbuffarsi nelle tre ore precedenti la
prova. Per i primi è più corretta un’alimentazione preparatoria leggera e ricca in energia rapidamente utilizzabile,
ad esempio frutta e barrette di cereali.
Per le prove più lunghe bisogna invece privilegiare i carboidrati complessi e
non tralasciare le proteine: uno yogurt
con muesli integrali può andare bene.
Se l’esame si prolungasse, sarebbe,
necessario consumare uno spuntino
leggero a base di frutta o prodotti da
forno freschi.
ALIMENTI PER LA MEMORIA
“Mangia il pesce che ha il fosforo e ti fa
bene alla memoria” dicevano le mamme: ecco un vecchio luogo comune
che incredibilmente ancora resiste. In
effetti non è il fosforo il “toccasana”
del pesce, ma la sua ricchezza in acidi
grassi Omega3. Ecco una lista di altre
sostanze che possono aiutare memoria e concentrazione e gli alimenti che
le contengono.
In farmacia si possono trovare anche
integratori specifici: chiedete consiglio
al vostro farmacista.
Ginkgo biloba: è una pianta proveniente dalla Cina. Le sue foglie, sotto
forma di estratto secco o fluido, agendo sulla funzionalità del microcircolo,
favoriscono le funzioni cognitive e la
memoria.
Rhodiola rosea: le radici di questa
pianta sono ricche di sostanze in grado
di agire come tonico nei casi di stanchezza sia fisica che mentale, normalizzando, inoltre, il tono dell’umore.
Vitamine B1, B2, B6: sono vitamine
presenti per lo più nei vegetali come
cereali integrali, semi oleosi, frutta
secca, legumi (in particolare la soia),
ortaggi (cavoli, radicchio, asparagi,
spinaci) oppure nel fegato tra le fonti
animali. Esse hanno il ruolo di favorire
il normale funzionamento del sistema
nervoso centrale.
Omega3 e DHA: sono presenti in tutti i pesci, in particolare in quelli grassi
(non di allevamento) come salmone,
tonno, aringhe, sardine, sgombri. In
particolare il DHA contribuisce al mantenimento delle normali funzioni cerebrali.
Eleuterococco: meglio conosciuto
come Ginseng siberiano, viene utilizzato principalmente come sostituto del
Ginseng coreano. Oltre alle sue note
proprietà tonico-adattogene, vanno ricordate anche quelle meno conosciute
favorenti le funzioni cognitive e la memoria.
Bacopa monnieri: è una pianta il cui
uso risale alla Medicina Tradizionale
Indiana. Contribuendo al benessere
mentale e al rilassamento, favorisce la
memoria e le funzioni cognitive.
Biotina: viene detta anche Vitamina H.
Carenze si possono riscontrare nelle
persone che mangiano frequentemente uova crude. Contribuisce al normale
funzionamento del sistema nervoso
centrale e delle funzioni psicologiche.
di studio, ma anche negli impegnativi
giorni degli esami.
CONSIGLI UTILI
Le regole generali della corretta alimentazione non cambiano, quando
si studia, anzi sono più valide che mai.
La prima regola è di non saltare i pasti, cercando di consumare il cibo con
regolarità a partire dalla prima colazione. Non bisogna mai attendere più di
cinque ore fra un pasto e l’altro facendo ricorso, se necessario, agli spuntini.
In secondo luogo bisogna privilegiare,
soprattutto nella stagione calda, gli alimenti del mondo vegetale: frutta e verdura di stagione. Consumarne almeno
cinque porzioni al giorno, di colori
diversi, consente di “fare il pieno” di
vitamine e sali minerali. La terza rego-
MemoJet
TONICO FISICO E MENTALE
Grazie alla Rodiola e
all’Euterococco.
La presenza dell’estratto fluido
di Ginkgo, favorendo la normale
circolazione del sangue, coadiuva
le funzioni cognitive e la memoria.
Sollievo a portata
di mano
È un metodo efficace, naturale
e sicuro per alleviare il dolore.
Usato freddo aiuta a ridurre il gonfiore,
l’infiammazione e il dolore.
É consigliato in caso di mal di testa, mal di
denti, urti e contusioni.
Usato caldo aiuta a ridurre gli spasmi
muscolari, lenisce il dolore e rilassa.
È consigliato in caso di dolore al collo, alla
spalla e alla schiena, dolori mestruali, artrite e
rigidità muscolare.
Aut. Min. Ric.
* 99% di principi attivi nei cuscini in gel, ai sensi della direttiva 84/449/EEC.
Usare sempre il cuscino in gel con la fodera.
Prima dell’uso, leggere attentamente le istruzioni fornite con il prodotto.
I prodotti della linea 3M Nexcare™ ColdHot™ sono Dispositivi Medici marcati CE.
3
Scarica
Random flashcards
blukids

2 Carte mariolucibello

biologia

5 Carte patty28

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

DOMENICA 8 DICEMBRE

4 Carte oauth2_google_6fa38c4a-fb89-4ae3-8277-fdf97ca6e393

creare flashcard