Un po` di storia L`olio di rosa mosqueta Benefici dell`olio

annuncio pubblicitario
Un po’ di storia
La rosa mosqueta viene coltivata nei paesi del Sud
America come Argentina, Cile e Perù ed è anche
conosciuta come rosa canina o rubiginosa.
Nelle Ande dell’America Meridionale, specialmente in
Cile è conosciuta da tanti secoli. Già la tribù
Araucana usava questa pianta per differenti benefici.
Nel 1989, Nathalie Guèneau, imprenditrice francese
con tanta
passione per
il mondo del
naturale,
durante un
viaggio in Cile
sperimentava
di persona,
dopo essersi
gravemente
ustionata le
labbra, le
potenzialità riparatrici dell’olio di Rosa Mosqueta.
Prende contatto con i ricercatori dell’Università di
Concepciòn che per primi avevano confermato negli
anni 80 l’azione straordinaria di questa pianta sulle
cicatrici e ustioni. Così divenne conosciuta poi questo
olio miracoloso anche in Europa.
La Rosa Mosqueta (Rosa affinis rubiginosa) è un
arbusto selvatico, appartenente alla famiglia delle
rosacee, simile per molti aspetti alla nostra rosa
canina, che cresce spontaneamente nelle zone centromeridionale del Cile in una clima temperato e piovoso.
Questo arbusto fiorisce tra i mesi di ottobre e dicembre
generando un frutto di colore rosso con abbondanti
semi nel nucleo.
L’olio di rosa mosqueta
E’ dai semi che si
ottiene l’elemento più
prezioso: l’olio che
viene estratto dai semi
di questa pianta, è
uno dei prodotti per la
salute cutanea più
famoso al mondo, sia
per usi terapeutici che
farmacologici, facendo rientrare la rosa mosqueta tra i
migliori rimedi omeopatici per migliorare l’aspetto ed il
benessere della pelle.
E’ un olio che evidenza, in misura elevata e bilanciata,
la presenza simultanea dei due acidi grassi polinsaturi
essenziali e altri acidi grassi, i quali sono i principali
responsabili dei suoi effetti cosmetico-dermatologici,
poiché indispensabili per i processi di rinnovamento
dell’epidermide:
-. Acido Alfa-Linoleico 44% (omega 6)
- Acido Linoleico e Gamma-Linoleico 34%% (omega 3)
- Oleico 15%
- Palmitico 4%
- Stereatico 2%
Inoltre la presenza di acido trans-retinoico, un isomero
della Vitamina A, potenzia l’integrità e l’efficienza di
tutti gli epiteli e l’immunità naturale delle cellule.
Pertanto l'olio di rosa mosqueta è efficace
nell’attenuazione degli inestetismi causati
da cicatrici(se non le elimina del tutto, comunque le
leviga) e dalle smagliature (risultati evidenti già dopo
quindici giorni applicandolo due volte al giorno),
delle scottature ed eritemi solari, delle macchie dovute
all’anzianità, attenua le rughe di espressione, agisce
sull'invecchiamento prematuro dei tessuti cutanei, sulla
pelle secca e sciupata e anche su quella rovinata
dall'acne: la sua applicazione rende la pelle più fresca,
liscia ed elastica, eliminando i segni di stanchezza e
donando una buona idratazione.
Benefici dell’olio di rosa
mosqueta
Come principi attivi, l’olio di rosa mosqueta, è un
rigenerante naturale che rivitalizza la pelle eliminando i
segni di stanchezza e donando una buona idratazione.
L’olio di rosa moschea è ideale per:
Viso: la continua applicazione dell’olio di rosa
mosqueta, che sia assoluto o aggiunto alla proprie
creme idratanti, aiuta a combattere l’invecchiamento
della pelle, eliminando i segni d’espressione, le
cosiddette “zampe di gallina” e le macchie scure della
pelle provocate dal sole e dalla vecchiaia. La rosa
mosqueta è un ottima fonte di acido retinoico, un
derivato biochimico della vitamina A, che aiuta a ridurre
sostanzialmente la comparsa di rughe o altri segni
visibili dell’invecchiamento naturale, ma anche a curare
eventuali inestetismi derivati da l’esposizione
esagerata alla luce solare o danni provocati da altri
possibili fattori ambientali. Aggiungi qualche goccio di
olio di rosa mosqueta alla tua crema idratante per
renderla ancora più efficace e nutriente.
Inoltre per le macchie post brufolo, si può applicare
l'olio direttamente sulla parte interessata in modo da
accelerare il processo di rigenerazione della pelle.
CONSIGLI PER PELLI SECCHE: Prendere l’ olio di
rosa mosqueta e applicarne qualche goccia su tutto il
viso; quindi iniziare a massaggiare per bene fino a
completo assorbimento. Ricordarsi di insistere di più
soprattutto nella zona del contorno occhi e sulle parti
del viso particolarmente soggette a invecchiamento,
applicando preferibilmente qualche goccia in più di olio
e massaggiandolo come sempre.
Infine prendere una velina e tampona l'eccesso di olio
su tutto il viso; ricordarsi che è preferibile eseguire
questo trattamento la sera in quanto la pelle resterà
leggermente unta per qualche ora. Non si deve
risciacquare l'olio ma aspettare che questo venga
naturalmente assorbito dalla tua pelle.
Corpo: gli acidi
grassi - oltre a
conferire freschezza
e idratazione alla
pelle ammorbidendo
tutto il corpo e
lasciando una
sensazione unica cicatrizzano e
levigano le
smagliature
provocate da
gravidanze o
dimagrimenti troppo
veloci. Aiutano la
rigenerazione dei tessuti in caso di cicatrici, comprese
quelle chirurgiche. A questo scopo, si consiglia
l’applicazione giornaliera dell’olio puro lungo le
fenditure e le lesioni cutanee provocate dai suddetti
inestetismi.
Mani: molto indicato per le mani stressate, che
esercitano mestieri manuali e che mostrano segni
d’invecchiamento precoce, per restituire freschezza e
nutrimento. Aggiunto, qualche goccia, alla propria
crema per le mani, la arricchisce di proprietà levigante
e rigenerante.
L’olio di Rosa Mosqueta è
esteticamente efficace:
Ustioni e cicatrici: le ustioni e le cicatrici appaiono sulla
pelle come una sorta di marchi o timbri che possono
risultare sgradevoli alla vista, causa di fastidio e
disagio nella zona dove si formano anche per il fatto
che limitano l’elasticità della pelle.
-nella riduzione e prevenzione di inestetismi quali
cicatrici, cheloidi, smagliature
-nel rinnovamento dei tessuti cutanei
L’olio di mosqueta ha dimostrato essere importante per
rigenerare i segni derivati dai danni al tessuto cutaneo,
migliorandone l’elasticità e permettendo un movimento
più agile.
-nel mantenimento dell’elasticità cutanea
-contro le rughe di espressione
-contro le macchie di vecchiaia
-contro i danni da esposizione al sole.
Colorito della pelle: il colore e l’aspetto della pelle
deriva in gran parte anche dalla quantità di melanina
prodotta dal corpo, se quindi notate la comparsa di
macchie scure sulla pelle probabilmente significa che
nella determinata zona ci sarà una sovrapproduzione
di questo composto.
La rosa mosqueta può risultare davvero efficace per
diminuire la comparsa di queste macchie, regolando la
produzione di melanina e la salute della pelle.
Modo d’uso
L’olio di rosa mosqueta va applicato quotidianamente,
per un maggiore risultato si consiglia 3 volte al giorno,
massaggiando delicatamente in forma circolare. I
risultati si vedono dopo solo 4/ 8 settimane di uso
continuo.
Un consiglio per utilizzare l’olio di rosa mosqueta:
Mettere 5 gocce di olio di rosa mosqueta in un
cucchiaio di crema neutra ed usarla per massaggio
dopo il bagno.
Per un effetto maggiore, 1 o 2 volte a settimana, si può
usare anche una maschera a base di rosa mosqueta,
che si lascia in posa per 15-20 minuti e che dona
alla pelle un aspetto vellutato e luminoso.
IL TUO DISTRIBUTORE INDIPENDENTE:
Rughe, cicatrici e
smagliature: ecco le
proprietà dell’
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

blukids

2 Carte mariolucibello

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

creare flashcard