pellet - GP termocamini

annuncio pubblicitario
termocamini & stufe
termocamini e stufe
rispetto e risparmio
Il legno è considerato a pieno titolo una fonte di energia rinnovabile
e le ceneri prodotte dalla combustione sono biodegradabili al 100%. E’
un accumulatore di energia solare, protegge l’ambiente ed è una fonte
positiva nei confronti dell’effetto serra. Utilizzare il legno come
combustibile è un modo per produrre energia senza turbare il delicato
equilibrio ambientale.
E il pellet altro non è che legna pressata, senza collanti aggiunti, in
piccole compresse: è un prodotto pratico ed ecologico, semplice da
stoccare, ideale quindi come combustibile da riscaldamento.
In conclusione, a spingerci a scegliere legna (o pellet) come fonte
energetica sono ragioni economiche ed ecologiche. I loro prezzi difatti
sono di gran lunga inferiori ai normali combustibli di origine petrolifera
(l’investimento fatto si recupera in pochi anni) e le loro emissioni,
bruciando, liberano bassi contenuti di ossido di azoto (NOx) e biossido
di carbonio (CO2)
Un ulteriore risparmio economico possiamo ottenerlo col
termocamino. Quello che all’inizio veniva considerato solo un
complemento d’arredo oramai costituisce una valida e conveniente
alternativa al tradizionale caminetto: recuperando difatti il calore
altrimenti disperso attraverso la canna fumaria, si riscalda l’intera casa
utilizzando i normali impianti preesistenti e si producono grandi
quantità di acqua calda per uso sanitario, con notevole risparmio di
elettricità o gas.
Noi produciamo e distribuiamo termocamini da quasi trent’anni, noti
sul mercato col marchio Wood.
GP termocamini
Il vero e proprio cuore di una caldaia è lo scambiatore di calore a
fascio tubiero: meglio è investito dalla fiamma, migliore sarà il suo
rendimento. Il nostro sistema di scambio garantisce un elevato
rendimento che rimane inalterato nel tempo perchè grazie alla sua
forma, al materiale utilizzato e alla tecnica di costruzione, impedisce la
formazione di fastidiose incrostazioni, riducendo così al minimo la sua
manutenzione. Difatti cenere e creosoto che vi si depositano si
distaccano facilmente con una fiamma più viva e la pulizia completa
del termocamino va eseguita solo a fine stagione, e l’operazione è
facilitata dalla sua posizione a vista e accessibile.
I termocamini Wood vengono prodotti già parzialmente o
completamente cablati, completi cioè di impianti idraulico ed elettrico
montati, e tutti i componenti utilizzati sono prodotti esclusivamente da
aziende europee di primaria importanza.
Le chiusure dei nostri termocamini, tutti in vetroceramica, resistono
a shock termici da 800° a 0°c proteggendo l’esterno da eventuali faville
garantendo notti serene. Comunque l’impianto di riscaldamento e
produzione di acqua calda funziona indipendentemente dall’apertura o
chiusura delle antine, così che il rendimento globale del termocamino
resta inalterato.
Risultato di oltre trent’anni di esperienza, il termocamino Wood
viene progettato e realizzato interamente in Italia, nelle officine di
Mugnano (NA). Le rifiniture, accurate e minuziose, sono possibili solo
attraverso una lavorazione tassativamente artigianale, effettuata con
l’ausilio di avanzate attrezzature tecnologiche.
Tutti i prodotti, a garanzia del consumatore, prima di essere
assemblati, vengono sottoposti a 5 distinti collaudi, quindi all’ultima
verifica, prima dell’imballo.
I nostri termocamini furono certificati dall’ENEA già una prima volta
nel 1987, oggi vantano requisiti relativi alla progettazione,
fabbricazione, costruzione, sicurezza e prestazioni (emissioni e
rendimento), istruzioni e marcatura, oltre ai relativi metodi di prova,
per gli apparecchi alimentati a combustibile pellet (EN-14785) e per gli
inserti e termocamini ad uso residenziale alimentati a combustibile
solido (EN-13229).
CO2
fascio tubiero
pos
t
aria secondaria (1)
CO
fumi e gas incombusti
rilascio pellet (2)
combustione
aria primaria
aria primaria
1
2
termocamini legna pellet
Funzionano indifferentemente con normale legna da ardere, per
combustione di pellet con rilascio automatico ed in combustione
combinata legna/pellet. Vengono forniti completi di centralina
elettronica e serbatoio (dx/sx) per il pellets.
La lavorazione adottata e i materiali utilizzati, consentono un
consumo bassissimo di pellet: mediamente un sacchetto da 15 kg
riscalda un appartamento di 100 mq per 5-6 ore.
Il rendimento di questi termocamini è altissimo, grazie alle elevate
superfici di scambio e al sistema di post-combustione adottato:
l’ossigeno presente nell’aria forzatamente immessa attraverso appositi
ugelli (1) alimenta l’ossido di carbonio (CO), altamente inquinante,
liberato dalla fiamma primaria, e provoca una seconda combustione
(post-combustione) che:
- genera anidride carbonica (CO2), quella stessa che sprigionerebbe la
legna attraverso la fotosintesi, ristabilendo equilibrio
- sviluppa nuova energia che, a parità di risultato, consente notevole
risparmio.
In sintesi: fumi più puliti e maggiore rendimento.
In questi termocamini la combustione, il controllo e la gestione di
tutte le funzioni, è affidata all’elettronica.
E’ difatti possibile:
- l’accensione e lo spegnimento automatico e programmato
- la scelta tra 5 diverse potenze con modulazione automatica
- l’attivazione di allarmi di sicurezza con blocco caldaia.
la scelta giusta
Tutti i modelli Wood, conformi alle vigenti leggi internazionali sulla
sicurezza, sono predisposti per rendere semplice la fase
dell’installazione. Nelle versioni cablate i componenti idraulici ed
elettrici, tutti a norma, sono già montati. Negli altri modelli gli attacchi
sono facilmente raggiungibili lateralmente o nel vano posto sotto il
cassetto raccolta ceneri.
Sul criterio guida per la scelta del modello non dovrà quindi
assolutamente pesare l’eventuale difficoltà del montaggio, comunque
da affidare ad un tecnico specializzato, ma sarà opportuno tenere in
conto:
1) l’alimentazione
Un termocamino può essere alimentato da comune legna o da pellet:
quest’ultimo funziona comunque anche solo con normale legna da
ardere, o anche per combustione combinata pellet/legna.
2) la possibilità di produrre acqua calda sanitaria
Riutilizzare il calore altrimenti disperso per riscaldare l’acqua che
circola negli impianti di riscaldamento, è lo scopo principale di un
termocamino. Alcuni di essi consentono anche la produzione di acqua
calda sanitaria: a questi, qualora si voglia garantire continuità alla
temperatura, è possibile l’abbinamento in automatico alla caldaia
preesistente.
3) l’aspetto estetico
Dell’intera caldaia, la parte a vista è costituita esclusivamente dal suo
sistema di chiusura: il corpo, con la cappa, i collegamenti e l’eventuale
serbatoio, verranno nascosti dal rivestimento. Ogni singola antina, a
scomparsa laterale o a serranda, è disponibile in diverse finiture.
4) la grandezza degli ambienti da riscaldare.
legna
pellet/legna
ambienti riscaldabili max mc
450
600
500
750
potenza termica max kW
28
33
28
35
acqua calda lt/min ∆t25°c
13
15
13
15
consumo medio legna kg/h
6,0
7,5
5,5
7,2
-
-
1,5/4,0
2,0/5,0
1,5
1,5
1,5
1,5
consumo pellet min/max kg/h
press max esercizio Ate
serbatoio
(dx o sx)
con rilascio
automatico
pellet
cervino
L’alimentazione è a scelta, può funzionare cioè indifferentemente a
legna, a pellet, o anche a combustione mista legna/pellet.
Lo sportello è a doppio sistema di apertura:
a battente unico e a serranda.
Disponibile negli allestimenti:
W
collegabile al solo impianto di riscaldamento
(h base: cm 22 - h totale: cm 138)
WS collegabile all’impianto di riscaldamento e a quello idraulico
(non cablato)
G
collegabile all’impianto di riscaldamento e a quello idraulico (già
cablato)
GM collegabile all’impianto di riscaldamento e a quello idraulico ed
è abbinabile alla caldaia per una funzione complementare (già cablato)
Le funzioni sono affidate ad una centralina
elettronica gestita attraverso un pannello
di controllo esterno.
CW 28
CW 35
25
25
25
25
58 151
85
38
85
65
58 151
72
75
75
38
65
kW 28,0
potenza termica nominale
kW 34,8
kW 19,0
resa all’acqua
kW 26,0
kW 9,0
resa all’ambiente
kW 8,8
% 0,37
emissione CO
% 0,36
% 82,0
rendimento
% 82,0
bar 1,5
max pressione idrica di esercizio ammessa
bar 1,5
lt 40,0
contenuto acqua caldaia
lt 48,0
lt/min 12
produzione acqua calda sanitaria 25°
lt/min 12
Pa 10,0
minimo tiraggio per potenza nominale
Pa 10,0
mm 250
diametro scarico fumi
mm 250
v 230
tensione nominale
v 230
mc 500
ambienti riscaldabili
mc 750
kg/h 4,0
consumo medio pellet
kg/h 5,0
kg/h 5,5
consumo medio legna
kg/h 6,5
kg 55
capacità serbatoio pellet
kg 55
kg 235
peso a vuoto
kg 253
77
posizioni serbatoio pellet
standard
sx
dx
varianti
A
B
C
D
posteriore
sx
dx
serbatoio
(dx o sx)
con rilascio
automatico
pellet
cervino XL
L’alimentazione è a scelta, può funzionare cioè indifferentemente
a legna, a pellet,
o anche a combustione mista legna/pellet.
Lo sportello è a doppio sistema
di apertura: a battente unico e a serranda.
Collegabile al solo impianto
di riscaldamento
CW 30
28,5
25
38
153
39,5
30
117
77
potenza termica nominale
kW 30
resa all’acqua
kW 20
resa all’ambiente
kW 10
emissione CO
% 0,36
rendimento
% 81,7
max pressione idrica di esercizio ammessa
bar 1,5
contenuto acqua caldaia
lt 55,0
minimo tiraggio per potenza nominale
Pa 10,0
diametro scarico fumi
mm 250
tensione nominale
v 230
ambienti riscaldabili
mc 600
consumo medio pellet
kg/h 5,0
consumo medio legna
kg/h 6,5
capacità serbatoio pellet
kg 55
peso a vuoto
kg 250
serbatoio
(dx o sx)
con rilascio
automatico
pellet
A
cervino XL bilo
L’alimentazione è a scelta,
può funzionare cioè indifferentemente
a legna, a pellet, o anche
a combustione mista legna/pellet.
Gli sportelli,
presenti su tutti e due lati,
sono a doppio sistema di apertura:
a battente unico e a serranda.
Collegabile al solo impianto
di riscaldamento.
B
CW 30
apertura su
2 ambienti
25
61
38
A
153
B
39,5
30
117
82
potenza termica nominale
kW 30
resa all’acqua
kW 17
resa all’ambiente
kW 13
emissione CO
% 0,36
rendimento
% 81,0
max pressione idrica di esercizio ammessa
bar 1,5
contenuto acqua caldaia
lt 55,0
minimo tiraggio per potenza nominale
Pa 10,0
diametro scarico fumi
mm 250
tensione nominale
v 230
ambienti riscaldabili
mc 600
consumo medio pellet
kg/h 5,0
consumo medio legna
kg/h 6,5
capacità serbatoio pellet
kg 55
peso a vuoto
kg 250
faito
L’alimentazione è a legna. Lo sportello è a
doppio sistema di apertura: a battente unico
e a serranda.
Disponibile negli allestimenti:
W
collegabile al solo impianto di riscaldamento
WS collegabile all’impianto di riscaldamento e a quello idraulico
(non cablato)
G
collegabile all’impianto di riscaldamento e a quello idraulico (già
cablato)
GM collegabile all’impianto di riscaldamento e a quello idraulico ed
è abbinabile alla caldaia per una funzione complementare (già cablato)
F 28
F 33
25
25
58 136
58 136
24
73 90
79
83
24
79
kW 27,5
potenza termica nominale
kW 33,0
kW 18,5
resa all’acqua
kW 24,0
kW 9,0
resa all’ambiente
kW 9,0
% 0,37
emissione CO
% 0,39
% 80,5
rendimento
% 80,5
bar 1,5
max pressione idrica di esercizio ammessa
bar 1,5
lt 38,0
contenuto acqua caldaia
lt 45,0
lt/min 12
produzione acqua calda sanitaria 25°
lt/min 13
Pa 10,0
minimo tiraggio per potenza nominale
Pa 10,0
mm 250
diametro scarico fumi
mm 250
v 230
tensione nominale
v 230
mc 450
ambienti riscaldabili
mc 600
kg/h 6,0
consumo medio legna
kg/h 7,5
kg 180
peso a vuoto
kg 205
matese
L’alimentazione è a legna. Lo sportello è a doppio battente a
scomparsa laterale.
Disponibile negli allestimenti:
W
collegabile al solo impianto di riscaldamento
WS collegabile all’impianto di riscaldamento e a quello idraulico
(non cablato)
G
collegabile all’impianto di riscaldamento e a quello idraulico (già
cablato)
GM collegabile all’impianto di riscaldamento e a quello idraulico ed
è abbinabile alla caldaia per una funzione complementare (già cablato)
M 28
62 136
24
M 33
25
25
62 136
72 95
90
82 105
24
90
kW 27,5
potenza termica nominale
kW 33,0
kW 18,5
resa all’acqua
kW 24,0
kW 9,0
resa all’ambiente
kW 9,0
% 0,37
emissione CO
% 0,39
% 80,5
rendimento
% 80,5
bar 1,5
max pressione idrica di esercizio ammessa
bar 1,5
lt 38,0
contenuto acqua caldaia
lt 45,0
lt/min 12
produzione acqua calda sanitaria 25°
lt/min 13
Pa 10,0
minimo tiraggio per potenza nominale
Pa 10,0
mm 250
diametro scarico fumi
mm 250
v 230
tensione nominale
v 230
mc 450
ambienti riscaldabili
mc 600
kg/h 6,0
consumo medio legna
kg/h 7,5
kg 180
peso a vuoto
kg 205
vision
L’alimentazione è a legna. Lo sportello
è a doppio battente a scomparsa laterale,
l’antina in vetroceramica (con controtelaio
di supporto in ferro) garantisce una
“trasparenza zero” a camino spento.
Disponibile negli allestimenti:
W
collegabile al solo impianto di riscaldamento
WS collegabile all’impianto di riscaldamento e a quello idraulico
(non cablato)
G
collegabile all’impianto di riscaldamento e a quello idraulico (già
cablato)
GM collegabile all’impianto di riscaldamento e a quello idraulico ed
è abbinabile alla caldaia per una funzione complementare (già cablato)
V 28
V 33
25
25
63 136
24
63 136
70 95
83
80 105
24
83
kW 27,5
potenza termica nominale
kW 33,0
kW 18,5
resa all’acqua
kW 24,0
kW 9,0
resa all’ambiente
kW 9,0
% 0,37
emissione CO
% 0,39
% 80,5
rendimento
% 80,5
bar 1,5
max pressione idrica di esercizio ammessa
bar 1,5
lt 38,0
contenuto acqua caldaia
lt 45,0
lt/min 12
produzione acqua calda sanitaria 25°
lt/min 13
Pa 10,0
minimo tiraggio per potenza nominale
Pa 10,0
mm 250
diametro scarico fumi
mm 250
v 230
tensione nominale
v 230
mc 450
ambienti riscaldabili
mc 600
kg/h 6,0
consumo medio legna
kg/h 7,5
kg 180
peso a vuoto
kg 205
teo
L’alimentazione è a legna. Lo sportello è a
doppio sistema di apertura: a battente unico
e a serranda.
Disponibile nell’allestimento
W
collegabile al solo impianto di riscaldamento.
T 28
T 33
25
25
70
70
57 132
79
16
57 132
68
73
16
79
79
79
kW 27,5
potenza termica nominale
kW 33,0
kW 18,5
resa all’acqua
kW 24,0
kW 9,0
resa all’ambiente
kW 9,0
% 0,37
emissione CO
% 0,39
% 80,5
rendimento
% 80,5
bar 1,5
max pressione idrica di esercizio ammessa
bar 1,5
lt 40,0
contenuto acqua caldaia
lt 46,0
Pa 10,0
minimo tiraggio per potenza nominale
Pa 10,0
mm 250
diametro scarico fumi
mm 250
mc 450
ambienti riscaldabili
mc 600
kg/h 6,0
consumo medio legna
kg/h 7,5
kg 180
peso a vuoto
kg 205
I termocamini Wood sono corredati di pratici e robusti accessori come la coppia di alari
e l’asta-spiedo con motorino (di serie) e, a richiesta, la griglia inox con supporto girevole e il cestello per le caldarroste.
ramato
grigio
Le antine sono rifinite a mano con vernici ad alta resistenza.
I colori disponibili consentono ai termocamini il facile inserimento in tutti gli ambienti anche già arredati.
allestimenti
Per garantire la massima affidabilità dei nostri termocamini tutta la componentistica utilizzata per il cablaggio dei singoli
allestimenti viene acquistata da aziende europee di primaria importanza. E per garantire totale assenza di perdite o altri
eventuali disservizi durante il loro funzionamento, gli allestimenti, una volta cablati, vengono testati ad una pressione
superiore a quella di esercizio.
Ogni termocamino Wood monterà il suo allestimento specifico in funzione delle destinazioni d’uso richieste.
allestimento W
riscaldamento
I modelli W sono tutti predisposti per rendere semplice la fase successiva, quella
del montaggio dei componenti idraulici ed elettrici: gli attacchi difatti sono situati tutti
nel vano sotto il cassetto raccolta ceneri con uscita a pavimento, frontale o su
entrambi i lati.
Nel caso in cui il circolatore o altri componenti vengano installati nel vano sotto il
cassetto ceneri richiedere il piano scorrimento cassetto con le protezioni termiche
allestimento WS
riscaldamento
+ produzione acqua calda sanitaria
I modelli WS sono tutti predisposti per rendere semplice la fase successiva, quella del
montaggio dei componenti idraulici ed elettrici: gli attacchi difatti sono situati tutti nel
vano sotto il cassetto raccolta ceneri con uscita a pavimento, frontale o su entrambi i
lati.
Nel caso in cui il circolatore o altri componenti vengano installati nel vano sotto il
cassetto ceneri richiedere il piano scorrimento cassetto con le protezioni termiche
allestimento G
I componenti idraulici ed elettrici,tutti
a norma e di produzione esclusivamente
nazionale, vengono forniti già cablati.
Il vantaggio è evidente: con i
collegamenti interni già effettuati
l’installazione si riduce ai soli
collegamenti periferici e l’esecuzione del
rivestimento finale risulta semplificato.
allestimento GM
I modelli GM,
versioni elaborate dei G,
consentono di prelevare
automaticamente
l’acqua sanitaria
dal termocamino
o dalla caldaia
ad esso abbinata.
riscaldamento
+ produzione acqua calda sanitaria
con impianto cablato GEO
componenti
valvola scarico termico
pompa di circolazione a velocità
valvola a clapet
pressostato differenziale
valvola intercettazione con bocchettoni
primo carico impianto
reintegro impianto
riscaldamento
+ produzione acqua calda sanitaria
con impianto cablato GEOMIX
componenti
valvola scarico termico
pompa di circolazione a velocità
valvola a clapet
pressostato differenziale
valvola intercettazione con bocchettoni
primo carico impianto
reintegro impianto
valvola a sfera motorizzata montata su termocamino
valvola a sfera motorizzata da montare alla caldaia/scaldino
caldaia
kit idraulici di messa a norma
Per garantire la massima affidabilità dei nostri termocamini tutta la componentistica utilizzata per il cablaggio dei kit viene
acquistata da aziende europee di primaria importanza.
La legge 192-2005 impone la messa in sicurezza di tutti gli impianti termici. Nel caso degli apparecchi a combustione per
riscaldamento si rende necessario quindi separare l’impianto primario (termocamino) da quello secondario (termosifoni e
altro).
Per questo vengono prodotti tre singoli kit, da abbinare al termocamino acquistato in funzione del suo utilizzo.
k1
Kit separazione impianti:
- primario (termocamino)
- secondario (termosifoni e caldaia a gas o altro generatore).
Consente lo spegnimento della caldaia a gas quando il termocamino è a
temperatura. Il vaso di espansione può essere montato sul termocamino anche
ad altezza minima. I due circolatori sono comandati dalla centralina del
termocamino.
Scambiatore da kW 60.
Necessario per mettere a norma gli impianti secondo la Legge 192/2005
Dimensioni: largh. cm 35 alt. cm 46 prof. cm 17
k2
Kit produzione di acqua calda sanitaria.
Consente la produzione di acqua calda sanitaria con il termocamino
(scambiatore a 20 piastre).
Dimensioni: largh. cm 35 alt. cm 46 prof. cm 17
k3
Kit separazione impianti con produzione di acqua calda sanitaria:
- primario (termocamino)
- secondario (termosifoni e caldaia a gas o altro generatore). Consente lo
spegnimento della caldaia a gas quando il termocamino è a temperatura. Il
vaso di espansione può essere montato sul termocamino anche ad altezza
minima. I due circolatori sono comandati dalla centralina del termocamino.
Realizza la produzione di acqua calda sanitaria con il termocamino e devia
sulla caldaia a gas se il termocamino non è a temperatura.
Scambiatore riscaldamento kW 60.
Scambiatore sanitario 20 piastre.
Necessario per mettere a norma gli impianti secondo la Legge 192/2005
Dimensioni: largh. cm 50 alt. cm 56 prof. cm 17
La legge 192-2005
impone la messa in
sicurezza di tutti gli
impianti termici, si
rende quindi necessario
separarli tra loro: il K3
consente lo
spegnimento della
caldaia a gas quando il
termocamino è a
temperatura.
La colonna portante
del soffione doccia è di
per sè anche radiatore
(all’interno di esso
circola l’acqua calda
necessaria al suo
riscaldamento), ma i
due impianti sono
separati.
uscita
aria calda
uscita
aria
calda
rete
220 volt
uscita
aria
calda
ingresso
aria fredda
ventola centrifuga
con regolatore di velocità
hot-air
I camini a legna Wood vengono prodotti anche su misura: sono
apparecchi compatti e pratici che, tramite la combustione della legna,
producono aria calda per riscaldare il locale di installazione e quelli
limitrofi.
Pur senza sistema di chiusura il rendimento di questi camini ventilati
è eccellente. Canalizzando adeguatamente l’aria calda, si possono
riscaldare più ambienti, anche un’intera casa. Il focolare viene difatti
corredato di un ventilatore che indirizza l’aria calda verso le apposite
bocchette d’uscita.
È possibile istallare il camino su qualsiasi vecchio focolare, non è
previsto alcun intervento sull’estetica preesistente, ma l’aggiunta di
funzionalità per nuove soluzioni di riscaldamento.
modello
CA 60
CA 80
CA 100
larghezza cm
66
86
107
profondità cm
39
44
49
altezza camino + manicotto fumi cm
89+13
92+13
107+13
diametro manicotto fumi cm
200
250
250
larghezza vano fuoco cm
54
74
95
profondità vano fuoco cm
33
38
43
altezza vano fuoco cm
31
34
36
altezza da terra del vano fuoco cm
28
28
28
hot-air XL
I camini hot-air Wood sono apparecchi compatti e pratici che,
sfruttando l’eccellente rendimento determinato dalla combustione della
legna, producono aria calda per riscaldare adeguatamente il locale di
installazione e quelli limitrofi.
Il sistema di apertura dello sportello è a battente unico.
È possibile istallare il camino su qualsiasi vecchio focolare, non è
previsto alcun intervento sull’estetica preesistente, ma l’aggiunta di
funzionalità per nuove soluzioni di riscaldamento.
modello
CA XL
larghezza cm
112
profondità cm
47
altezza camino + manicotto fumi cm
95
diametro manicotto fumi cm
20
larghezza vano fuoco cm
100
profondità vano fuoco cm
45
altezza vano fuoco cm
47
altezza da terra del vano fuoco cm
10
rendimento %
76,4
potenza Kw
11
mood
Questo prodotto rappresenta una valida alternativa ai camini
tradizionali, riscalda ampi ambienti senza produrre fumi nocivi, e nel
pieno rispetto dell’ambiente, perchè la sua alimentazione è affidata al
bietanolo, un alcol etilico ricavato dalla fermentazione di biomasse
vegetali ad alto contenuto zuccherino. Per la produzione di questo
ecocombustibile spesso vegono utilizzate biomasse di risulta
provenienti dall’industria agroalimentare o dalla parte organica dei
rifiuti solidi urbani. Si presenta sotto forma liquida, la sua fiamma
trasmette un aspetto caldo ed elegante, non emette fumi e odori. Non
essendo quindi necessaria la canna fumaria, il Mood è la soluzione
perfetta per le case all’interno dei condomini.
Il cuore di questo camino è costituito
dal serbatoio in cui è contenuto il
combustibile. All’interno di esso c’è una
pietra porosa che attinge combustibile
rilasciandolo sotto forma di vapori che, a
contatto con l’aria, bruciano. La pietra separa tra loro fiamma e
combustibile, impedendone il contatto.
L’installazione non è affatto problematica non prevedendo
collegamento alle reti elettrica e idraulica, di conseguenza può essere
collocato in qualsiasi punto della casa, a seconda delle esigenze
personali.
Il bietanolo non produce ceneri, la pulizia del camino risulta quindi
estremamente semplice.
IDRO
Lisa
pellet - legna
Stufa abbinabile all’impianto di riscaldamento
preesistente in grado di funzionare
indifferentemente a pellet, a legna e, unica nel
genere, in combinazione legna/pellet senza
sostituire o pulire il braciere.
La manutenzione ordinaria è minima grazie al
sistema di pulizia automatico, e alla forma del
braciere.
E’ sufficiente caricarla attraverso lo sportello
superiore, e il rilascio del pellet avverrà
secondo modalità programmate, con orari,
on/off e temperature regolabili tramite display
di controllo.
beige
bordeaux
antracite
su
www.technolam.it
l’intera gamma
di rivestimenti
disponibili
HI 18
La “ceramica” è ricoperta di gres porcellanato
in 30 varianti a scelta.
HI 26
15
125
15
125
68
64
80
kW 18,0
potenza termica nominale
kW 26,0
kW 13,0
resa all’acqua
kW 20,0
kW 5,0
resa all’ambiente
kW 6,0
% 0,37
emissione CO
% 0,37
% 82,0
rendimento
% 82,0
bar 1,5
max pressione idrica di esercizio
bar 1,5
lt 22,0
contenuto acqua caldaia
lt 30,0
presa aria
mm 50
potenza elettrica nominale
W 300
mm 50,0
W 300
W 40/300
assorbimento elettrico
mc 300
ambienti riscaldabili
74
W 40/300
mc 450
kg/h 0,8/2,5
consumo medio pellet
kg/h 1,2/4,0
kg/h 3,0
consumo medio legna
kg/h 4,5
kg 40
capacità serbatoio pellet
kg 50
kg 145
peso a vuoto
kg 195
disponibile negli allestimenti
Disponibile
anche in versione
“cantina”
con funzione
stand-by
e portellone
senza vetro.
ceramica
riscaldamento
riscaldamento
+ acqua calda sanitaria
Lisbona
pellet
Stufa a pellet. Manutenzione ordinaria minima
grazie al sistema di pulizia automatico, e alla
forma del braciere.
Funzionamento manuale/automatico: caricata
attraverso lo sportello superiore, il rilascio del
pellet avviene secondo modalità registrate
(programma settimanale) con orari, on/off e
temperature regolabili tramite display di
controllo.
Piedini regolabili.
bianca
bordeaux
91,5
45
potenza introdotta min/max
2,5 kW - 6,5 kW
potenza resa per conv. e irragg. min/max
3,21 kW - 7,12 kW
rendimento e potenza
88,45 % - 86,79 %
volume riscaldabile min/max
consumo orario min/max
autonomia min/max
alimentazione elettrica
80 mq - 160 mq
0,70 kg/h - 1,64 kg/h
25 h - 9,5 h
230 V - 50 Hz
assorbimento elettrico nominale
97 W
capienza serbatoio
16 kg
combustibile
tiraggio minimo
temperatura fumi a potenza min/max
massa fumi a potenza min/max
pellet ø 6 mm
8 Pa
117°c - 193°c
5,41 g/s - 4,11 g/s
CO misurato al 13% di ossigeno (pot. min/max) 266 ppm - 354 ppm
particolato emesso al 13% di ossigeno
36,1 mg/Nmq
ingresso aria (diametro)
ø 40 mm
uscita fumi posteriore (diametro)
ø 80 mm
peso
distanza sicurezza materiali infiammabili
95 kg
200 mm
45
disponibile
anche canalizzata **
modello ambra
13
18
21
ø tubo uscita fumi cm
8
8
8
assorbim. elettrico (funzion. norm) W 160
160
160
assorbim. elettrico (accensione) W
300
300
300
volume riscaldabile mc
300
420
500
peso kg
150
180
180
potenza termica introdotta nomin. kW 13,5
18
21
potenza termica introdotta ridotta kW 4
5,6
7
potenza termica utile nomin. kW
12,2
14,6
17
potenza termica utile ridotta kW
3,6
3,6
4,5
consumo orario nominale kg/h
2,8
4,3
4,7
consumo orario ridotta kg/h
0,9
1,4
1,6
rendimento nominale %
90
91
91
rendimento ridotta %
92
94
94
autonomia nominale h
10
10
9
autonomia ridotta h
30
38
36
Copenaghen pellet
Inserto stufa a pellet.
Funzionamento manuale/automatico: caricata
attraverso lo sportello superiore, il rilascio del
pellet avviene secondo modalità registrate
(programma settimanale) con orari, on/off e
temperature regolabili tramite display di
controllo.
Manutenzione ordinaria minima grazie al
sistema di pulizia automatico, e alla forma del
braciere.
Carrello estraibile per corretta manutenzione
stagionale.
67
76
potenza introdotta min/max
51
2,5 kW - 8 kW
rendimento e potenza
88,2 % - 87,7 %
volume riscaldabile min/max
190 mq - 210 mq
consumo orario min/max
0,60 kg/h - 2,30 kg/h
autonomia min/max
1,0 h - 21,8 h
alimentazione elettrica
230 V - 50 Hz
assorbimento elettrico nominale
200 W
capienza serbatoio
20 kg
combustibile
tiraggio minimo
uscita fumi posteriore (diametro)
pellet ø 6 mm
8 Pa
ø 80 mm
peso
110 kg
distanza sicurezza materiali infiammabili
200 mm
IDRO
Oslo
pellet
Inserto stufa a pellet.
Funzionamento manuale/automatico: caricata
attraverso lo sportello superiore, il rilascio del
pellet avviene secondo modalità registrate
(programma settimanale) con orari, on/off e
temperature regolabili tramite display di
controllo.
Manutenzione ordinaria minima grazie al
sistema di pulizia automatico, e alla forma del
braciere.
Carrello estraibile per corretta manutenzione
stagionale.
potenza introdotta min/max
rendimento e potenza
volume riscaldabile min/max
consumo orario min/max
autonomia min/max
alimentazione elettrica
1,6 kg/h - 3,1 kg/h
10 h - 22 h
230 V - 50 Hz
capienza serbatoio
20 kg
uscita fumi posteriore (diametro)
pellet ø 6 mm
8 Pa
ø 80 mm
peso
180 kg
distanza sicurezza materiali infiammabili
200 mm
contenuto di fluido
pressione max esercizio
73
400 mq
200 W
tiraggio minimo
82
88,2 % - 87,8 %
assorbimento elettrico nominale
combustibile
78
5 kW - 17 kW
20 lt
1,5 bar
G.P. Termocamini srl
via Pietro Nenni, 32
Mugnano (NA)
www.gptermocamini.com
G.P. Termocamini srl
via Pietro Nenni, 32
Mugnano (NA)
www.gptermocamini.com
distributore di zona
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

blukids

2 Carte mariolucibello

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

creare flashcard