TT sur la musique -Mirascan

annuncio pubblicitario
Sommario
Il linguaggio musicale
Le famiglie degli strumenti
Come si scrivono i suoni? p. 10
Uno strumento unico: la voce p. 42
Gli strumenti a fiato p. 44
Gli strumenti a corda p. 48
Gli strumenti a percussione p. 52
Gli strumenti di oggi p. 54
Cos’è un suono?
Le note p. 12
Le chiavi p. 14
p. 11
Come si scrive la durata? p. 16
La durata di una nota p. 17
Prolungare una nota p. 20
Staccato non è suonato! p. 21
La battuta e il tempo p. 22
Dove si posizionano le note? p. 23
La giusta pulsazione p. 24
Come suonare un brano? p. 26
Le formazioni musicali
Suonare musica in tanti p. 58
La musica vocale p. 58
La musica da camera p. 59
L’orchestra p. 60
La storia della musica
Melodia e armonia
La frase musicale p. 30
Dalla polifonia all’armonia p. 32
Cos’è un modo? p. 34
Cos’è la tonalità? p. 36
Le forme musicali p. 38
Dal V al XV secolo: la polifonia p. 66
Rinascimento e musica barocca p. 68
Bach: dal barocco al classico p. 70
L’apogeo del classicismo: Mozart e Haydn p. 72
Il romanticismo p. 74
Il XX secolo: le rivoluzioni p. 78
Glossario
Le parole contrassegnate da un * sono spiegate nel Glossario.
I cerchi numerati rimandano ai brani del CD audio.
p. 82
La giusta pulsazione
In musica, si possono dare degli “appuntamenti” molto
precisi a una certo momento della battuta: questi
momenti si chiamano tempi (o movimenti).
24
I tempi nella battuta
Il compositore sceglie il numero di tempi di
una battuta in funzione del genere di brano
che intende scrivere. Se desidera comporre
una musica per ballare il valzer, utilizzerà di
preferenza delle musiche a 3 tempi, che sono
morbidi, leggeri. Il numero di tempi
conferisce la pulsazione* alla musica.
Ma, se si vuole ballare un rock’n roll, occorre
una battuta di 4 tempi! 2 3
Il valzer è un ballo
in tre tempi.
Quando si suona in più
persone, le battute
permettono al gruppo di
ritrovarsi in qualunque
punto del brano.
È possibile, per esempio,
dire: “Riprendiamo alla
battuta 35”. Un sistema
molto pratico!
Il compositore scrive la sua musica per un certo
numero di esecutori. Sceglie anche la forma
musicale dela composizione, ossia quanti e quali
temi egli desidera ripetere e secondo quale ordine.
La forma musicale è proprio questa organizzazione
del brano. Le principali sono il rondò, la forma
ABA, il tema e variazione, la sonata e la fuga.
Le forme
38
musicali
In un brano
musicale, ci
sono uno o
più temi.
M E LODIA E AR MON IA
La forma* rondò
È un’alternanza di strofe*, nelle quali la
musica cambia, e di ritornelli*, nei quali
invece la musica è la stessa (come spesso
nelle canzoni).
La forma ABA
È una forma che prevede due temi, A e B.
Il primo viene semplicemente rieseguito alla
fine del brano.
Il tema e variazione
È un tema musicale* che viene esposto una
prima volta interamente. Lo stesso tema
viene poi ripreso più volte cambiandone il
ritmo, la tonalità, il modo o ancora lo stile...
9
10
La forma sonata
È un tema che viene esposto, poi sviluppato
e alla fine ripreso e rieseguito interamente.
La fuga
La fuga è un po’ come un canone nel quale il
tema viene sviluppato e ripreso da più voci a
diverse altezze.
39
Scarica
Random flashcards
Present simple

2 Carte lambertigiorgia

DOMENICA 8 DICEMBRE

4 Carte oauth2_google_6fa38c4a-fb89-4ae3-8277-fdf97ca6e393

creare flashcard