Correzione Verifica - [email protected]

annuncio pubblicitario
QUESTIONARIO di STORIA
1-Quali fattori consentirono alla Mesopotamia di diventare la culla delle più antiche civiltà?
1-Furono soprattutto fattori naturali: la presenza dei due fiumi che, con le
loro ricorrenti alluvioni, depositavano, su ampie porzioni di terreno, uno
spesso strato di fango fertile e molle; la felice posizione geografica che
faceva della Mesopotamia una specie di ponte tra Occidente e Oriente e
quindi luogo percorso da carovane di mercanti
2-Quale parte della Mesopotamia fu occupata dai Sumeri?
I Sumeri occuparono la parte meridionale della regione, chiamata Sumeria
3-Come fu organizzato politicamente il territorio controllato dai Sumeri?
I Sumeri si organizzarono in città-stato, ciascuna di queste era autonoma e
indipendente e aveva le proprie leggi
4-Cosa si intende con l’espressione Mezzaluna fertile”?
Si intende un’area compresa fra il corso del Nilo, le terre bagnate dal Mediterraneo
orientale e la Mesopotamia attraversata dai fiumi Tigri ed Eufrate
5-Che cos’è il codice di Hammurabi e perchè è importante? Cosa apprendiamo, grazie a esso,
riguardo l’organizzazione della società babilonese?
Il Codice di Hammurabi altro non è che una raccolta di leggi incise su una
stele in basalto oggi conservata al Louvre. Il Codice rappresenta il più
antico esempio di leggi scritte a noi pervenuto. Sappiamo, attraverso il
Codice, che la società mesopotamica era distinta in tre classi: liberi,
semiliberi e schiavi
6-Che ruolo svolgeva il sovrano nella società mesopotamica?
Il sovrano emanava le leggi, giudicava i reati commessi dai suoi
concittadini, amministrava, insieme ai suoi fedeli collaboratori, il territorio
sul quale regnava. In tempi più remoti il re era anche sacerdote e in quanto
tale organizzava le cerimonie religiose ed era a capo della casta
sacerdotale
7-Dove si sviluppò la civiltà egizia?
La civiltà egizia si sviluppò, naturalmente, in Egitto, lungo il corso del
fiume Nilo
8-Chi era Menes detto anche Narmer? Perché lo ricordiamo?
Menes fu il primo faraone a regnare sull’Egitto dopo aver unificato,
intorno al 3.000 a.C., l’Alto e il Basso Egitto.
9-Quali erano i poteri del faraone?
Il faraone aveva un potere assoluto, era considerato il vero padrone dell’Egitto e, di
conseguenza, di tutto ciò che era “contenuto” entro i confini del Paese. Era libero di
prendere qualsiasi decisione e non doveva rendere conto a nessuno del suo operato.
10-Dove si stabilirono gli Ittiti e quando?
Gli Ittiti si stabilirono nel cuore dell’Anatolia agli inizi del II millennio a.C.
11-A cosa era dovuta la loro superiorità in battaglia?
La loro superiorità militare dipendeva dall’uso dei carri da combattimento e dall’uso
di armi in ferro.
12-Con chi si scontrarono gli Ittiti a Kadesh? Per quali motivi questa battaglia è passata alla
storia?
A Kadesh gli Ittiti combatterono contro gli Egizi. La battaglia è rimasta famosa e
perché nessuno dei due contendenti ne uscì vincitore e perché a fine battaglia fu
concluso il primo trattato di pace della storia.
RISPOSTE
1-Furono soprattutto fattori naturali: la presenza dei due fiumi che, con le
loro ricorrenti alluvioni, depositavano, su ampie porzioni di terreno, uno
spesso strato di fango fertile e molle; la felice posizione geografica che
faceva della Mesopotamia una specie di ponte tra Occidente e Oriente e
quindi luogo percorso da carovane di mercanti
2-I Sumeri occuparono la parte meridionale della regione, chiamata
Sumeria
3-I Sumeri si organizzarono in città-stato, ciascuna di queste era autonoma
e indipendente e aveva le proprie leggi
4-I Sumeri furono sottomessi dagli Accadi che approfittarono dei contrasti
tra le varie città, contrasti che resero le città stesse più deboli
5-Il Codice di Hammurabi altro non è che una raccolta di leggi incise su
una stele in basalto oggi conservata al Louvre. Il Codice rappresenta il più
antico esempio di leggi scritte a noi pervenuto. Sappiamo, attraverso il
Codice, che la società mesopotamica era distinta in tre classi: liberi,
semiliberi e schiavi
6-Il sovrano emanava le leggi, giudicava i reati commessi dai suoi
concittadini, amministrava, insieme ai suoi fedeli collaboratori, il territorio
sul quale regnava. In tempi più remoti il re era anche sacerdote e in quanto
tale organizzava le cerimonie religiose ed era a capo della casta
sacerdotale
7-La civiltà egizia si sviluppò, naturalmente, in Egitto, lungo il corso del
fiume Nilo
8-Menes fu il primo faraone a regnare sull’Egitto dopo aver unificato,
intorno al 3.000 a.C., l’Alto e il Basso Egitto. Con Menes l’Egitto diventa
uno stato unitario
9-La società egizia può essere vista come una piramide divisa in gradoni o
fasce a ciascuna delle quali corrisponde una classe sociale. In basso sono
distribuite le classi più povere mentre, procedendo verso l’alto, si
incontrano le classi più ricche e privilegiate; al vertice il faraone che ha
potere su tutto e su tutti. Il faraone godeva di un potere assoluto e questo
vuol dire che, in totale autonomia, poteva prendere qualsiasi decisione
senza rendere conto a nessuno del suo operato. Era ritenuto figlio del dio
Sole e per questo era venerato come una divinità
10-L’agricoltura era la prima fonte di ricchezza dell’Egitto, in particolare
venivano coltivati cereali come grano e orzo. Particolarmente fiorente
anche l’artigianato rivolto a soddisfare le richieste interne di vasellame,
utensili in metallo, oggetti in cuoio.
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

creare flashcard