La Repubblica Italiana riconosce il giorno 27

annuncio pubblicitario
27 gennaio 2007
LIBRI PER NON DIMENTICARE
Una proposta di lettura della Biblioteca dei ragazzi “Adamo Bettini” di Cesena
A cura di Loretta Righetti
Il Giorno della Memoria
LA REPUBBLICA ITALIANA RICONOSCE IL GIORNO 27 GENNAIO, DATA
DELL'ABBATTIMENTO DEI CANCELLI DI AUSCHWITZ, GIORNO DELLA MEMORIA, AL FINE
DI RICORDARE LA SHOAH (STERMINIO DEL POPOLO EBRAICO).
LEGGE 20 LUGLIO 2000, N. 211, ART. 1
SE QUESTO E' UN UOMO
Voi che vivete sicuri
Nelle vostre tiepide case;
Voi che trovate tornando la sera
Il cibo caldo e visi amici:
Considerate se questo è un uomo
Che lavora nel fango
Che non conosce la pace
Che lotta per mezzo pane
Che muore per un sì e per un no
Considerate se questa è una donna,
Senza capelli e senza nome
Senza più forza di ricordare
Vuoti gli occhi e freddo il grembo
Come una rana d'inverno:
Meditate che questo è stato:
Vi comando queste parole:
Scolpitele nel vostro cuore
Stando in casa andando per via,
Coricandovi alzandovi;
Ripetetele ai vostri figli:
O vi si sfaccia la casa,
La malattia vi impedisca,
I vostri cari torcano il viso da voi.
Primo Levi
Ho sognato la cioccolata per anni, Trudi Birger, Piemme Junior
833.914 BIR
Storia di una bambina che, dai té danzanti di Francoforte, si ritrova rinchiusa nel
ghetto di Kosvo prima di finire nel campo di concentramento di Stutthof. Una storia vera, di affetto e devozione di una
ragazzina, che nella grande tragedia dell'olocausto rifiuta di salvarsi per non abbandonare la madre, perché sa che solo
da quel legame forte e profondo, indispensabile per entrambe, potrà attingere la forza per continuare a sperare anche
quando, nuda e rasata, si vedrà spinta verso la bocca di un forno crematorio.
Il bambino con il pigiama a righe, John Boyne, Fabbri
823.914 BOY
La storia del bambino con il pigiama a righe è difficile da descrivere in poche parole. Il lettore fa un viaggio con un bambino di nove
anni che si chiama Bruno e arriverà con lui davanti a un recinto…
John Boyne è nato in Irlanda nel 1971 e vive a Dublino. Ha precedentemente scritto romanzi per adulti, questo è il suo primo
romanzo per ragazzi.
Le lettere del sabato, Irene Dische, Feltrinelli
833.914 DIS
"Sono nato con la camicia", ripete ancora una volta Laszlo, il padre di Peter, prima di trasferirsi, alla fine degli
anni '30, dall'Ungheria a Berlino. Peter va con lui e non sa di essere ebreo e quando Laszlo non può più nasconderglielo, lo rimanda
in Ungheria, dal nonno. Qui Peter aspetta una settimana dietro l'altra le lettere che ogni sabato arrivano puntuali da Berlino e lo fanno
sognare. Ma l'illusione si fa sempre più fragile, finché un giorno...
Mi ricordo Anna Frank, L. Alison Gold, Fabbri
839.31362 fra GOL
Hannah è amica di Anna Frank. Sono vicine di casa, si conoscono fin da bambine e la loro amicizia si è allentata solo da quando le
leggi contro gli ebrei impediscono loro di uscire liberamente. Anna sembra sparita: forse è riuscita a fuggire in Svizzera con la
famiglia. Hannah invece finisce in campo di concentramento con la sua mamma. E sarà proprio là che riuscirà ad incontrare di nuovo
la sua amica Anna Frank. Età di lettura: da 10 anni.
L'albergo del ritorno, Claude Gutman, Edizioni E.Elle
843.914 GUT
Francia seconda guerra mondiale. David è un ragazzo ebreo, che ha visto i suoi genitori e poi tutti i suoi compagni, portati via dai
nazisti: da quel momento la sua vita è una lunga attesa, l'attesa del ritorno. Sullo sfondo di una Parigi su cui grava ancora l'odore
della morte, ecco David affacciarsi sulla soglia dell'Hotel Lutetia, l'albergo del ritorno: il luogo dove vengono alloggiati coloro che
tornano dai campi di concentramento…
La casa vuota, Claude Gutman, Edizioni E.Elle
843.914 GUT
David ,un ragazzo ebreo di 15 anni, vive in una grande casa dove vengono accolti i ragazzi rimasti senza genitori. Dopo una notte
passata nei boschi, David trova la casa vuota: le SS hanno portato via tutti i suoi compagni. Allora David fra rabbia e disperazione,
comincia a scrivere per non dimenticare.
Il bambino stella Rachel Hausfater-Douïeb, Luna dorata
con 741.642 HAU
È sempre difficile evocare il genocidio degli ebrei e lo è in particolar modo se lo si deve
raccontare ai lettori più piccoli. È così che nasce la storia del "Bambino Stella" dapprima affascinato da quell'astro
brillante che è spuntato sul suo petto, ma a poco a poco spaventato da quella grande stella gialla. Ben presto arriva la
notte e con essa i “cacciatori di stelle” che indossano grandi stivali neri. Per fortuna il Bambino Stella riuscirà a
nascondersi e non dovrà salire su uno di quei treni che vanno lontano lontano...
Vietato rubare le stelle, Gaye Hiçyilmaz, Buena vista
823.914 HIC
I protagonisti di questa storia sono un ragazzo e uno strano anziano signore che abita una grande casa. L'anziano
racconta al giovane la sua storia di guerra, di campi di concentramento e di orrore.
Paura sotto le stelle, Hoestlandt, Castalia
843.914 HOE
L'anziana signora Hélène ricorda nitidamente i fatti di quel 1942 quando viveva nella Francia del nord occupata dai tedeschi. Aveva
allora otto anni e mezzo, come Lydia, la sua amica del cuore. Per la sua festa di compleanno Hélène l'aveva invitata a dormire a casa
sua, la notte della vigilia. Ma, improvvisamente, rumori per strada, voci concitate, passi affrettati inquietano Lydia e la inducono a
chiedere di essere riaccompagnata a casa. Hélène si offende e accusa l'amica di egoismo e insensibilità. Il regalo, ancora
impacchettato, resta lì, abbandonato su un tavolo. Nei giorni seguenti, con la scomparsa di Lydia e della sua famiglia, Hélène si rende
conto di non aver capito…
Rosa Bianca, Roberto Innocenti, C’era una volta…
con 853.914 INN
Poche righe di testo e grandi, bellissime illustrazioni accompagnano la piccola Rosa Bianca a pochi passi dalla cittadina tedesca in
cui vive, nei boschi, dove trova un campo di concentramento. Nessuno si accorge della sua scoperta e dei suoi tentativi di sfamare i
piccoli prigionieri. Il silenzio la circonda come circondava allora i campi di cui tanti, troppi, non vollero sapere.
Un sacchetto di biglie, Joseph Joffo, Rizzoli
843.914 JOF
Un ebreo racconta la propria infanzia e le persecuzioni subite nella Francia occupata dai tedeschi durante la seconda guerra mondiale.
Dalla fuga da Parigi alla ricerca di un rifugio fino alla salvezza definitiva avvenuta grazie all'intervento di un sacerdote cattolico, il
coraggio di due fratelli disposti ad affrontare le situazioni più pericolose pur di salvarsi e le esperienze che li fanno maturare
nonostante la giovane età.
Il colore madreperla. Un romanzo per ragazzi e per quasi tutti gli adulti, Anna Maria Jokl,
Giuntina
833.914
JOK
Il romanzo tratteggia il ritratto di un microcosmo scolastico, ma è anche il paradigma della cupa realtà che andava imponendosi nella
Germania nazista. Accattivante per la vivacità delle situazioni e dei dialoghi e per la caratterizzazione dei personaggi, al lettore
di oggi offre numerosi spunti di riflessione sull'olocausto.
Quando Hitler rubò il coniglio rosa, Judith Kerr, Fabbri
deposito QUAHRI
823.914 KER
Hitler: è tutta colpa sua se Anna, Max, mamma e papà devono lasciare la Germania e lasciare nelle sue grinfie il coniglio rosa, i
giochi, i libri, la casa, il passato così caldo e confortevole.
L'esilio di re Salomone. Fiabe ebraiche, Francesca Lazzarato, Mondadori
398.2 JUN
Il gran re Salomone, streghe crudeli, sapienti rabbini, demoni, bestie parlanti e perfino Alessandro Magno alle prese con i saggi di
Gerusalemme: ecco i protagonisti delle storie in cui si riflette la millenaria tradizione del popolo ebraico, disperso e tuttavia
tenacemente fedele alla propria eredità culturale e religiosa. Età di lettura: da 8 anni.
Che cos'è l'antisemitismo, Lia Levi, Mondadori
305.8924 LEV
Venti domande su ebrei, ebraismo e antisemitismo. L'autrice risponde ai quesiti più frequenti che le hanno rivolto bambini, ragazzi e
adulti nelle scuole italiane. A partire dalla più frequente: perché ce l'hanno sempre avuta contro gli ebrei? C'è un elemento che più di
ogni altro accompagna le domande e le risposte, un fattore che le unifica. Una parola sola, che si chiama pregiudizio.
Da quando sono tornata, Lia Levi, Mondadori
853.914 LEV
Con la fine della guerra Brunisa, la ragazzina ebrea di Una valle piena di stelle, torna nella sua città. Tra macerie e gente che cerca in
ogni modo di ricominciare. Ma un nuovo trasferimento l'aspetta: con la famiglia andrà a vivere a Roma. Qui fa nuove amicizie,
affronta vecchi pregiudizi e si trova alle prese con un mistero che tinge di giallo la sua vita. Un vivace ritratto dell'Italia del
dopoguerra, nel difficile passaggio alla democrazia, con le canzoni, i film, le mode, le speranze e le illusioni di allora.
Maddalena resta a casa, Lia Levi, Mondadori
853.914 STORIA
Maddalena è una ragazzina intelligente e coraggiosa. Suo padre un giornalista e commediografo con un pericoloso segreto. Un giorno
la polizia fascista lo porta via. Che fare? Una bambina non può restarsene da sola per giorni, come se niente fosse… oppure sì? A
raccontarci la storia di Maddalena è Albarosa, la casa che ospita la piccola famiglia. Siamo nel 1938. Mussolini è alleato della
Germania di Hitler, che sta per scatenare la seconda guerra mondiale.
La perfida Ester, Lia Levi, Mondadori
853.914 SASSO 13
Nel 1938 le leggi razziali approvate dal regime fascista di Mussolini proibiscono ai cittadini italiani di religione ebraica di lavorare e
di frequentare le scuole pubbliche. Il libro riflette l’atmosfera di quegli anni e racconta di bambini che dopo l’occupazione tedesca
dell’Italia nel 1943 sono stati deportati nei lager nazisti e non hanno mai fatto ritorno.
La portinaia Apollonia, Lia Levi, Orecchio acerbo
853.914 LEV
Roma autunno 1943. Un bambino ebreo vive in un grande caseggiato ed è terrorizzato dalla portinaia. Quando torna con il pane
razionato per la guerra chiama sempre la mamma, perchè ha paura a passare davanti alla guardiola della portineria. Un giorno una
mano robusta lo afferra e Daniel trema, ma è proprio la portinaia-strega che lo salva dai nazisti assieme alla mamma…
Il segreto della casa sul cortile, Lia Levi, Mondadori
853.914 STORIA
Roma. Nella città occupata dai tedeschi comincia la caccia all’ebreo. La famiglia Segre decide di cambiare nome e confondersi con
gli abitanti di un immenso palazzone. La vita di Piera, una ragazzina spigliata, è sconvolta dalla necessità di nascondersi. Dovrà
fingersi un’altra. Ma è possibile mentire sempre, anche col proprio migliore amico?
Una valle piena di stelle, Lia Levi, Mondadori
853.914 LEV
Brunisa, tredici anni, pensa che il destino le abbia fatto fin troppi dispetti. Oltre al nome stravagante, si trova a vivere in un'Europa
devastata dalla guerra e dove gli ebrei come lei sono perseguitati. Il padre decide di portare la famiglia oltre il confine svizzero, in
una "valle piena di stelle" dove saranno al sicuro. Un romanzo avventuroso che parla della nostra storia recente vista attraverso lo
sguardo acuto e ironico di una ragazzina
La valigia di Hana. Una storia vera, Karen Levine, Fabbri
813.54C LEV
Nel marzo 2000 una vecchia valigia arriva nel piccolo museo dell'Olocausto di Tokyo. Sopra
qualcuno ha scritto con la vernice bianca: Hana Brady, 16 maggio 1931, orfana. Chi era Hana? E
cosa le è successo? I bambini in visita fanno mille domande, ma Fumiko Ishoka, la giovane
curatrice del museo, non sa cosa rispondere. Così parte per l'Europa, destinazione Praga, sulle tracce
di una bambina di tanti anni fa, che possedeva una valigia e che è finita ad Auschwitz…
Alan e Naomi, Myron Levoy, A. Mondadori
813.54 LEV
Alan Silverman vive in un quartiere popolare di New York, dove viene ad abitare Naomi, ebrea come lui, che
arriva dalla Francia ed è sfuggita per miracolo agli agenti della Gestapo: un'intrusa inquietante, che rifiuta di
comunicare con il mondo e sembra persa in un incubo senza fine…
All'ombra del lungo camino, Andrea Molesini, Mondadori
853.914 MOL
In un lager nazista uno zingaro e un ragazzo ebreo stringono amicizia e si confortano a vicenda, nonostante la fame e la crudeltà cui i
loro aguzzini li sottopongono. Ma quando ai prigionieri viene ordinato di costruire un forno dall'imponente camino, diventa chiaro
che non c'è più speranza, e che l'eliminazione di massa è vicina. Ed ecco che, quando gli abitanti del campo sono ormai alla
disperazione, lo zingaro e il ragazzo vengono soccorsi da alcuni singolari 'aiutanti magici': due fantasmi un pò bisbetici e una puzzola
parlante, apparizioni misteriose che forse sono soltanto l'ombra di un sogno, o forse no...
Diario di Yehuda, Yehuda Nir, mondatori
813.54 NIR
Durante l'invasione della Polonia all'inizio della Seconda Guerra Mondiale, il padre del protagonista, Yehuda, viene
ucciso in un'esecuzione di massa. Le famiglie ebree vengono radunate per essere internate nei Campi
di concentramento, ma Yehuda con la madre e la sorella riescono a scappare. Facendosi passare per
cattolici vivono quattro anni difficili ed angosciosi, con il terrore di essere smascherati...
I giorni della mia giovinezza, Ana Novac, A. Mondadori
con 808.89 SUP
Un anno di vita tra Auschwitz e altri sette campi di concentramento, mentre gli alleati avanzano e i forni
crematori funzionano a pieno ritmo. Un girotondo infernale al quale Ana, quattordici anni, può sottrarsi solo
scrivendo di nascosto su tutti i pezzi di carta che riesce a trovare e che si accumulano fino a comporre un diario
di settecento pagine, una delle pochissime testimonianze scritte uscite da un campo di sterminio.
Anni d'infanzia. Un bambino nei lager, Jona Oberski, Giuntina, 1995
839.31364 OBE
L'Autore descrive in prima persona le proprie vicissitudini di quando, bambino ebreo di sette anni, sotto l'occupazione nazista
dell'Olanda viene deportato insieme ai genitori in un campo di concentramento. La storia è tanto più sconvolgente quanto più viene
vissuta con gli occhi innocenti di un bambino che non è ancora in grado di comprendere cosa gli sta succedendo. Il libro dal quale è
stato tratto il film Jona che visse nella balena del regista Roberto Faenza.
Corri ragazzo, corri, Uri Orlev, Salani
892.436 ORL
Nel ghetto di Varsavia Yoram ha visto la mamma sparire in un attimo e il padre prima di venire ucciso gli ha ordinato di
sopravvivere: così inizia la fuga di questo piccolo ebreo di 8 anni, che per riuscire a superare le tremende prove che lo
aspettano è costretto a cancellare il proprio passato. Perde persino un braccio: il chirurgo che lo deve curare si rifiuta perchè lo
riconosce ebreo. Una storia vera ascoltata e rinarrata con commozione e partecipazione da Orlev
Gioco di sabbia, Uri Orlev, Salani
892.436 ORL
Questa è la storia di Uri Orlev, la storia di come un ragazzo ebreo attraversa l'Olocausto e diventa scrittore. Ma non è un
racconto di disperazione, malgrado le atrocità e le morti di cui Uri purtroppo è stato testimone, né di sentimentalismi.
Orlev ha vissuto come un bambino qualsiasi, con il coraggio e la straordinaria forza vitale dell'infanzia, come il
protagonista di un'avventura, eroe invincibile di un racconto.
L'isola in via degli uccelli, Uri Orlev, Salani
823.914 ORL
Polonia. Ghetto di Varsavia. Prelevato dalle SS il padre e scomparsa nel nulla la madre, Alex, undici anni, si trova drammaticamente
solo nel suo precario rifugio, un edificio diroccato colpito da una bomba all'inizio della guerra. E questo suo rifugio, un
nido inaccessibile tra i tetti del ghetto, non è così diverso dall'isola deserta di Robinson Crusoe.
Il ragazzo non ha altre risorse che la propria energia e il proprio ingegno per sopravvivere, per affrontare la paura, le
lunghe notti invernali, il freddo, la fame. E' solo, e ha davanti a sé un mondo terrificante. Ma è un bambino. E ha il
coraggio e la straordinaria forza vitale dell'infanzia, perciò una visione del mondo che, anche in mezzo alla tragedia
dell'Olocausto, non può fare a meno di contemplare il gioco. Da una piccola apertura del suo nascondiglio, Alex può
vedere la vita che continua a scorrere, la gente che non è segregata come lui.
Soldatini di piombo, Uri Orlev, Fabbri
892.436 ORL
Yurek e Kazik sono due fratellini ebrei. La persecuzione nazista infuria attorno a loro e ruba le persone care, una dopo l'altra. L'unica
certezza resta il gioco, il loro gioco preferito: i soldatini di piombo. Un modo per restare disperatamente aggrappati all'infanzia
mentre tutto cambia e la solitudine avanza. Una vicenda tesa e commovente, raccontata per episodi e immagini, seguendo lo sguardo
sincero e nonostante tutto illuso di due bambini. Età di lettura: da 12 anni.
Anne Frank, Josephine Poole - Angela Barret, Emme Edizioni
839.31362 fra POO
Il diario di Anne Frank ha appassionato e fatto commuovere milioni di persone. Anne era una bambina come molte altre, allegra,
vivace, curiosa, con tanti amici e mille impegni. Ma un giorno fu costretta, per sfuggire alle persecuzioni dei nazisti, a nascondersi,
con la propria famiglia, in un alloggio segreto. Fu cosi che, giorno dopo giorno, le pagine del suo diario cominciarono a custodire i
pensieri e i segreti, le speranze e le paure di una giovinezza destinata a finire tragicamente. Età di lettura: da 8 anni.
Io sono l'uomo selvatico, Guido Quarzo, Fabbri
853.914 QUA
Storia di un bambino che incontra un uomo che vive da solo nel bosco da quando i tedeschi hanno deportato tutta la sua
famiglia perché ebrea.
Si chiamava Friedrich, Hans Peter Richter, Mondadori
833.914 RIC
Un romanzo semplice e straordinariamente intenso che racconta le vicende parallele di due
ragazzi tedeschi, uno dei quali, Friedrich, è di religione ebraica. Dal 1925 al 1942, le loro storie si intrecciano al sorgere
del nazismo, ai primi “pogrom”, alle leggi antiebraiche, alle deportazioni e agli anni di guerra, fino alla morte di
Friedrich durante un bombardamento. Una scheda sulla cultura e sulla religione ebraica completa il volume, insieme a
una cronologia dei provvedimenti antiebraici emanati da Hitler.
Il segreto di Mont Brulant, Steven Schnur, A. Mondadori
813.54 SHORTS
Per Etienne, undici anni, quelle trascorse nella fattoria del nonno sono sempre state vacanze meravigliose, ma adesso qualcosa è
cambiato. Chi sono, per esempio, i bambini laceri e scalzi che si nascondono sotto il ponte di pietra, nel bosco? Perché il nonno va in
collera ogni volta che se ne parla? E come mai la montagna risuona del fischio di un treno che non esiste?
Ma è davvero così? Oppure le memorie del passato sono talmente forti e dolorose che né il tempo né la morte possono cancellarle?
Finché, una notte, Etienne si incammina verso il bosco, deciso a scoprire la verità...
Prigioniera della storia. Margarete Buber Neumann testimone assoluta, Frediano Sessi, EL
853.914 SIRENE
Stanze d'albergo, città straniere, fughe improvvise, arresti nel cuore della notte. Poi il gulag sovietico e il lager nazista. La vita
di Margarete Buber Neumann è il sogno impossibile di un futuro normale. Perché a lei, militante comunista nella Germania di
Hitler, compagna di un dissidente nella Russia di Stalin, la Storia ha assegnato un ruolo atroce: sarà la testimone assoluta dei
crimini del suo tempo. Età di lettura: da 12 anni.
Capro espiatorio, Aranka Siegal, Edizioni E.Elle
813.54 SIE
Piri è una ragazza ungherese di dieci anni travolta dall'orrore della guerra e dalla barbarie nazista. Prima del 1939 non aveva mai
pensato essere diversa dai suoi amici ungheresi o ucraini, perché ebrea. Con stupore e ribellione prende atto delle misure sempre più
restrittive e violente contro la comunità ebraica, che ben presto si uniscono alle umiliazioni, alla fame e alla paura per il futuro
minaccioso. Piri non si lascia travolgere dagli eventi, e mentre la morsa dei nazisti si chiude sulla sua famiglia, impara a "resistere" e
a lottare.
Maus, Art Spiegelman, La Repubblica
741.5973 SPI
Un padre, scampato all'Olocausto, e un figlio che fa il cartoonist e cerca di trovare un ponte che lo leghi alla vicenda indicibile di suo
padre. Una piccola struggente storia familiare sullo sfondo della più immane tragedia del Novecento. Raccontato nella forma del
fumetto: gli ebrei sono topi, i nazisti, gatti.
Misha corre, Jerry Spinelli, Mondadori
813.54 SPI
La storia si svolge nella Polonia invasa dai nazisti nel 1939, precisamente a Varsavia, durante l’occupazione tedesca. Misha è un
bambino di circa 8 anni, zingaro, analfabeta, piccolo e magro, non sa nulla del bene e del male, è velocissimo nella corsa, e per vivere
ruba. Si unisce a un gruppo di bambini ebrei un po’ più grandi di lui, che come lui sono soli e che per sopravvivere si dedicano con
naturalezza e allegria al furto di generi alimentari.
Straordinarie avventure si succedono, tragiche e allegre. Tutto è motivo di stupore e di allegria per il piccolo Misha, che nulla sa della
guerra, della libertà, dell’orrore del nazismo.
Otto. Autobiografia di un orsacchiotto, Tomi Ungerer, Mondadori
833.914 UNG
Un orsacchiotto e due piccoli tedeschi: compagni di gioco inseparabili, vengono improvvisamente divisi perché un giorno David è
costretto a cucirsi sugli abiti una stella gialla ed è portato via da misteriosi uomini in uniforme. Poi la guerra trascina via anche l'orso
Otto, finito nella vetrina di un rigattiere americano, lontano dai suoi due amici. Età di lettura: da 6 anni.
La storia di Erika, Ruth Vander Zee, illustrazioni di Roberto Innocenti, C'era
una volta
con 813.54 ZEE
Nel 1995 seduta su un muretto a Ruthenburg, in Germania, Ruth Vander Zee incontra la protagonista della storia, Erika, che le narra
la sua straordinaria vicenda, che riesce a toccare profondamente il lettore, per merito anche delle impeccabili illustrazioni di
Innocenti: dalla scelta disperata di sua madre, al dolore di milioni di Ebrei e alle ferite ancora aperte in chi è sopravissuto.
Cesena, Biblioteca dei ragazzi “Adamo Bettini”, gennaio 2007
Scarica
Random flashcards
Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

DOMENICA 8 DICEMBRE

4 Carte oauth2_google_6fa38c4a-fb89-4ae3-8277-fdf97ca6e393

123

2 Carte

rocce

2 Carte oauth2_google_c482f14d-5fdf-4363-90b1-31fa1b3e2bb1

filosofia

4 Carte

creare flashcard