oculistica - CLETAMEDICA

annuncio pubblicitario
Quando rivolgersi
Per saperne di più su patologie
al Chirurgo
e sintomi visita il sito:
www.mydoctorplus.it
Blefaroplastica e
Chirurgia Palpebrale
Dott.ssa Alessia Gariazzo
Dott. Massimiliano Ricci
Un viso con lo sguardo appesantito e stanco, anche quando l’individuo è riposato, è
la conseguenza diretta dell’eccesso di cute
nelle palpebre superiori e delle cosiddette
“borse di grasso“, in particolare a carico
delle palpebre inferiori.
La blefaroplastica è l’intervento chirurgico
che consente di asportare le pliche cutanee in eccesso e di correggere le borse
adipose, con l’obiettivo di donare al paziente un aspetto più riposato, fresco e giovanile.
L’intervento non riesce ad eliminare completamente le rughe sull’esterno dell’occhio
(zampe di gallina), specie se molto accentuate, ma esse appariranno sicuramente
meno evidenti dopo la distensione della
pelle. Eventuali trattamenti medici specifici
per le rughe perioculari potranno essere
effettuati successivamente all’intervento
chirurgico.
Oltre 3100 patologie e 830
sintomi descritti in modo chiaro e
semplice
Via della Repubblica 6 Biella
Telefono 015-22011
www.cletamedica.it
e-mail: [email protected]
Blefaroplastica inferiore
La blefaroplastica inferiore é una tecnica
chirurgia utile per correggere le anomalie
delle palpebre inferiori che si possono presentare sia isolatamente che combinate tra
loro, determinando inestetismi più o meno
accentuati.
Tra le più frequenti anomalie vanno subito
menzionate le borse inferiori, termine con
cui ci si riferisce alla erniazione delle borse
grassose inferiori, che alterano il contorno
normalmente scavato, concavo della palpebra. L’età in cui le borse inferiori si formano può variare molto a seconda di fattori costituzionali e dalle abitudini di vita, ma
che si presenta a partire dai trent’anni per
rendersi via via più evidente con il passare
del tempo.
La visita oculoplastica
Blefaroplastica superiore
La chirurgia delle palpebre ritarda e rallenta i processi di invecchiamento. Col passare del tempo la pelle perde inevitabilmente
la sua originaria elasticità e tende a divenire sovrabbondante, con un ritmo variabile
da persona a persona. La durata del risultato, mediamente di 10 anni, è individuale,
in relazione a fattori costituzionali.
L’intervento di chirurgia plastica alle palpebre superiori (blefaroplastica superiore)
consente di correggere eventuali eccessi
di cute e/o di grasso (palpebre pesanti o
grinzose e borse) localizzati alle palpebre
superiori conferendo un aspetto meno
“invecchiato” alla regione palpebrale e
un’espressione degli occhi meno affaticata.
Le cicatrici cutanee sono poco visibili, perché nascoste nelle pieghe naturali delle
palpebre.
La blefaroplastica superiore aiuta la correzione di un abbassamento della vista, se
causato da palpebre superiori troppo cadenti.
La visita oculoplastica è mirata a valutare
la posizione e la robustezza della palpebra
inferiore nel suo rapporto con il bulbo oculare, la presenza e l’entità delle borse adipose, eventuale eccesso di cute, una piega visibile nel solco delle lacrime e/o la
presenza di borse malari (pieghe di eccesso cutaneo a livello dello zigomo, più basse rispetto alle borse grassose).
Tutte queste condizioni possono combinarsi insieme tra loro variamente e rendere il
quadro globale dell’inestetismo delle palpebre inferiori molto ricco e complesso
Scarica
Random flashcards
blukids

2 Carte mariolucibello

biologia

5 Carte patty28

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

creare flashcard