Che cosa e` la PET e su quali principi si basa

annuncio pubblicitario
AZIENDA OSPEDALIERA S. CROCE E CARLE - CUNEO
Ente di Rilievo Nazionale e di Alta Specializzazione D.P.C.M. 23.04.1993
DIPARTIMENTO DI AREA RADIOLOGICA
Responsabile : Dr. Maurizio Grosso
STRUTTURA COMPLESSA MEDICINA NUCLEARE
Direttore Medico : Dr. Alberto Biggi
Egregia Signora, Egregio Signore
con queste brevi informazioni ci proponiamo di spiegarLe in cosa consiste e come viene effettuato l’esame di cui Lei ha
bisogno cercando di evitare, quando possibile, un linguaggio troppo tecnico
TOMOSCINTIGRAFIA GLOBALE CORPOREA PET
Che cosa e’ la PET e su quali principi si basa ?
PET (Tomografia ad Emissione di Positroni) è una nuova tecnica medico nucleare di diagnostica per immagini. Al
contrario delle altre tecniche per immagini tradizionali (TC, Ecogarfia, Rx) che si basano sulla densità dei tessuti e sulla
“forma” dell’organo preso in esame, la PET riesce a rilevare i processi metabolici che avvengono nel corpo umano. A tale
fine si utilizza un radiofarmaco simile al glucosio, il 18F-FDG. (Fluoro-Desossi-Glucosio)
Il Medico Nucleare valuta preventivamente, a tutela del Paziente, la congruità e la appropriatezza della richiesta in relazione ai
dati clinici e al quesito diagnostico proposto (art. 5 comma 1 D.L.vo 187/00)
In che cosa consiste l'esame
-
Vi verrà posizionata una via endovenosa, (in genere a livello del braccio).
Verrà misurata la concentrazione ematica di glucosio, che non dovrà superare i 130-140ml/dl.
Sarete poi invitati ad un completo rilassamento muscolare (è possibile sia necessario somministrare un miorilassante,
(Valium) o un diuretico (Lasix) o, in casi eccezionali, procedere ad un cateterismo vescicale).
Vi verrà somministrato il 18F-FDG da parte del medico nucleare.
Questo radiofarmaco non provoca reazioni allergiche e non contiene sostanze iodate.
-
Dopo la somministrazione, resterete seduti o coricati sul lettino per circa 20-30 minuti in silenzio,
in penombra e cercando (per quanto possibile) di rilassare la muscolatura.
-
Dopo circa 50-60 minuti dalla somministrazione di 18F-FDG, inizierà l'esame PET: dovrete togliere gli indumenti più
ingombranti e gli oggetti metallici e sarete posizionati su di un lettino in posizione supina con le braccia lungo il corpo.
L’esame PET dura circa 40-60 minuti a seconda delle indicazioni.
Durante l’acquisizione delle immagini sarete invitati alla più completa immobilità.
Nel caso soffriate di claustrofobia lo dovrete fare presente al personale sanitario prima della esecuzione dell’esame.
Per lo svolgimento dell’esame PET, dal momento del vostro arrivo nel Servizio di Medicina Nucleare al termine
dell’esame, saranno necessarie circa due ore.
Dopo l’esecuzione dell’esame potrete allontanarvi dal Servizio solamente previa autorizzazione del personale
sanitario e una volta congedati potrete svolgere le comuni attività senza alcuna restrizione (guidare, mangiare, bere..
etc etc).
-
Il radiofarmaco che vi sarà stato somministrato, sarà eliminato con le urine nelle ore successive e dopo circa 8-10 ore non vi
sarà alcuna traccia di radioattività nel vostro organismo.
Il personale del Servizio è a Sua disposizione per qualsiasi ulteriore chiarimento
ultimo aggiornamento 28/03/03
Scarica
Random flashcards
CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

blukids

2 Carte mariolucibello

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

creare flashcard