Presentazione di PowerPoint

annuncio pubblicitario
I
Indice.
•Il modello: la fun theory.
•Il progetto allestitivo e di comunicazione.
•Il percorso.
•L’area centrale: il cuore.
•Le 5 aree sensoriali.
•Le Unità Mobili.
•Contenuti Tatto: muoversi nel sangue. Allestimento e
leaflet. Video tatto (il sangue).
•Il Tatto moodboard
•Contenuti Gusto: vampiri per un giorno. Allestimento.
Video gusto (vampiri).
•Il Gusto moodboard
•I Video-Tutor: il ruolo dei filmati.
•Contenuti Olfatto: quando il sangue è una guida.
Allestimento. Video olfatto (gli animali).
•Gli Animatori Scientifici: Il Trio Medusa.
•L’Olfatto moodboard
•Il percorso sensoriale: i gruppi, la durata, le
tecniche.
•Contenuti Vista: filmato pandora’s box
•I Disegni tecnici
•Contenuti Cuore: didattica,
convegnistica, show 3d.
•Il Cuore moodboard
•La vista moodboard
•Contenuti Udito: la musica che parte dal cuore.
Allestimento. Video udito (tamburi).
•L’Udito moodboard
Il modello: la fun theory.
È Wolksvagen, un brand che ha fatto della comunicazione uno dei propri punti di forza a
suggerirmi l’evoluzione dell’approccio alla comunicazione in termini di edutainement.
La Fun Theory porta ancora avanti il legame fra informazione e intrattenimento, confermando
che non solo aumenta la disponibilità ad apprendere da ciò che ci intrattiene, ma che
quando oltre a essere intrattenuti siamo chiamati attivamente a giocare (a riscoprire questa
dimensione primaria e coinvolgente della nostra esistenza e dell’apprendimento) le possibilità
di imparare si moltiplicano e rafforzano.
Il progetto allestitivo e di comunicazione 1/2.
Questo progetto di comunicazione è
pensato per vivere nelle piazze
cittadine. Contenuti e allestimenti
sono ideati per adattarsi agli spazi
urbani e alle piazze italiane in modo
versatile,
flessibile.
Sono
autoesplicativi, non necessitano di
personale per il tutoraggio ai
visitatori, ma ricorrono al video per
illustrare i propri messaggi. I contenuti
dei pannelli Blood in f(ea)uture
possono essere attualizzati da nuovi
totem multimediali vestiti con i
simboli di un assistant d’eccezione: il
Dr. House, amato interprete della
omonima serie cult
Il progetto allestitivo e di comunicazione 2/2.
Ad affiancare il corpo centrale dell’allestimento, basato su contenuti didattici e
informativi immaginiamo 5 aree sensoriali, attraverso le quali (senso dopo senso)
spiegare il sangue e la sua funzione vitale a gruppi di visitatori ristretti.
All’uscita e a caratterizzare l’area uno spazio dedicato alla donazione di sangue
come indicatore di salute, dunque correlato a Fit&Health life Style
(SangueSanoinCittàSane)
Le 6 cupole che costituiranno l’allestimento saranno strutture gonfiabili. Il cuore
avrà dimensioni maggiori e sarà chiamato a funzioni molteplici e differenziate
(didattiche, convegnistiche, di comunicazione), gli altri spazi più piccoli, saranno
progettati per visite in gruppi ridotti di 10 persone.
Tutte le aree naturalmente saranno pensate per garantire la visita e la fruizione
anche ai portatori d’handicap.
Il percorso.
OLFATTO
VISTA
GUSTO
TATT
O
IL
CUORE
•DIDATTICA
•CONVEGNISTICA
E
N
T
R
A
T
A
•SHOW 3d
UDITO
U
S
C
I
T
A
UNITÀ
MOBILE
L’area centrale: il cuore.
Il nome dell’area centrale vede sovrapporsi senso metaforico e valore semantico del termine.
Sarà il cuore dell’ allestimento, ma sarà anche un cuore pulsante, da qui il sangue prenderà
le mosse per attraversare le 5 aree sensoriali, chiamate ciascuna a raccontare il sangue dal
punto di vista di uno dei 5 sensi.
In quest’area si svolgerà la parte didattica e quella convegnistica. Qui si vedrà un filmato in
3d, passaggio iniziale per poi proseguire con la parte di intrattenimento educativo sul sangue.
Qualora non si riuscisse nell’intento di realizzare il video con tale tecnologia , si provvederà ad
adattare in fase di post-produzione, il materiale già disponibile del CNS e altro individuato dai
referenti della Rete Città Sane
Le 5 aree sensoriali.
Per imparare divertendosi la stimolazione sensoriale è una delle vie più efficaci.
Scomponiamo per evidente comodità euristica il nostro percorso in 5 tappe, uno focalizzato
su ciascun senso.
Quello che scomponiamo in 5 capitoli è un racconto sul sangue che, ricomposto, ci
permetterà di saperne di più.
Ciascuna area, oltre a stimolare in maniera particolare il senso che lo riguarda, si appoggerà
ad un video. Attraverso il filmato i nostri tutor a distanza potranno realizzare la propria attività
di comunicazione ed educazione sul tema.
Le Unità Mobili.
La raccolta del sangue potrebbe essere inclusa nel progetto, sebbene l’avvicendamento di
sensibilizzazione al dono e immediata “richiesta” dello stesso, non sempre risulti efficace,
tuttavia tali eventi possono comunque rappresentare un’occasione da parte delle
associazioni di volontariato per mobilitare i volontari su un obiettivo concreto di raccolta.
I Video-Tutor: il ruolo dei filmati.
Qualora non si riuscisse a disporre di sufficiente personale di animazione scientifica, la
spiegazione dei contenuti dell’exhibition multimediale si appoggerà costantemente ai filmati.
Al loro interno i video-tutor si accompagneranno di volta in volta a un personaggio di fantasia
(immaginario come un vampiro o antropomorfizzato come lo squalo bianco).
Insieme a questo personaggio che illustrerà uno dei sensi, i video-tutor svilupperanno il proprio
racconto, descrivendo l’esperienza sensoriale che i visitatori stanno per vivere e raccontando
in modo ironico qualcosa di più sul sangue.
Gli Animatori Scientifici: Il Trio Medusa.
Abituati alla divulgazione scientifica, già testimonial della donazione di sangue, con One
Nation, one donation, appello alla donazione di sangue veicolato dai microfoni
dell’emittente Radio Dj, il Trio Medusa sembrerebbe la scelta migliore per i nostri filmati
educativi. Se la chiave è la Fun Theory, possiamo essere certi che l’obiettivo verrà raggiunto.
Facoltativo lo inserimento di Mario Tozzi che li affiancava in una trasmissione di divulgazione
scientifica , andata in onda su la 7.
Il percorso sensoriale: i gruppi, la durata, le tecniche.
Se lo spazio centrale è organizzato per vivere in modo continuativo e autonomo, le 5 aree
sensoriali verranno gestite secondo flussi capaci di garantire una fruizione chiara e completa
ai visitatori.
Gli ospiti saranno organizzati in gruppi da 10, per un percorso da 20 minuti complessivi
attraverso le 5 aree.
Questo significa un tempo medio di 4 minuti per ciascuna area, fra l’esperienza sensoriale e la
fruizione del video.
I disegni tecnici: pianta
I disegni tecnici: struttura dome
Contenuti Cuore: didattica, convegnistica, show 3d.
Accoglienza.
Le attività si svolgeranno nel caffé scientifico, dove agli ospiti più adulti (ad es. i referenti
scolastici) potranno incontrarsi informalmente con referenti di Città Sane/CNS per
concordare quale taglio dare alla visita e compilare questionari per verificare
interesse/apprendimento del gruppo
Convegnistica e Didattica: attività da stabilire
Supporto alla comunicazione.
I Totem multimediali con le fattezze di Dr. House digitalizzeranno l’informazione dei pannelli in
forex. Illustreranno anche il percorso polisensoriale che i nostri visitatori si accingono a fare.
Show 3d: un viaggio nel sangue.
Ogni 30’ avrà inizio la proiezione del film in 3d che farà viaggiare gli ospiti, in soggettiva,
dentro il sangue. Il filmato sarà la prima tappa del viaggio polisensoriale.
Il Cuore Moodboard
Contenuti Tatto.
Muoversi nel sangue.
Come sono fatti gli elementi che compongono il sangue? Il tatto ci permette la conoscenza
diretta, per questo nel nostro spazio riprodurremmo in plastica i diversi elementi che
compongono il sangue. Qui i visitatori riceveranno dei leaflet con una spiegazione. Nel
filmato il tutor ci capirà cosa sta accadendo, mentre i totem video digitalizzeranno i
contenuti dei pannelli.
Allestimento e leaflet.
Tutte le componenti del sangue saranno riprodotte e trasformate in oggetti tridimensionali. Un
leaflet spiega ciascuna componente, i visitatori potranno ritirarli da un apposito dispenser.
Soprattutto si cercherà di trasmettere il messaggio “good blood in good life”fuori dai luoghi
comuni su alimentazione, attività fisica, ambiente
Video tatto: contenuti pannelli CNS
Il Tatto Moodboard
Contenuti Gusto.
Vampiri per un giorno.
Succo di mirtillo, zanzare, vampiri. In questo spazio un grande frigo pieno di succo di mirtillo
permetterà ai nostri ospiti di scoprire la densità del sangue. I contenuti dei pannelli saranno
digitalizzati nei totem multimediali.
Allestimento.
L’ironica chiave allestitiva di questo spazio sarà dedicata al più noto fra i “sommelier” del
sangue… Nosferatu.
Video gusto: vampiri.
Il Gusto Moodboard
Contenuti Olfatto.
Quando il sangue è una guida.
Odore ferroso… il sangue si fiuta. In questo spazio ci sarà spazio per un segugio metaforico, il
nucleo della polizia scientifica che attraverso il sangue scova gli assassini o i colpevoli di
criminosi reati, ma fuor di metafora, l’allestimento si riferirà agli animali, capaci di scovare la
propria preda odorandone il sangue. Anche in questo caso i totem multimediali
interpreteranno i contenuti dei (vecchi) pannelli.
Allestimento.
Una chiave interattiva estremamente divertente, quella dell’odorama. I nostri ospiti potranno
grattare dei blister che liberano un odore ferroso, quello del sangue appunto e provare così a
immedesimarsi in un grande predatore… lo squalo bianco. L’allestimento si dividerà fra
mondo animale e la riproduzione di un’ironica profumeria.
Video olfatto: gli animali e lo squalo bianco.
L’Olfatto Moodboard
Contenuti Vista.
L’occhio diventa protagonista assoluto della scena in una proiezione semisferica, realizzata su
uno schermo collocato al centro della sala. Gli spettatori potranno godere delle suggestive
possibilità di visione garantite da Pandora’s Box. Uno strumento di proiezione avanzato,
capace di lavorare su superfici di ogni tipo, processando le immagini in tempo reale. La
semisfera svolgerà il proprio racconto, utilizzando anche i contenuti dei pannelli realizzati in
passato, da una prospettiva visiva di estremo fascino.
La Vista Moodboard
Contenuti Udito.
La musica che parte dal cuore.
Il ritmo del cuore è stato alla base del primo strumento musicale di tutti i tempi. Il tamburo che
diventa chiave allestitiva e principio di interattività. I nostri ospiti potranno sentire come il loro
battito diventa musica e nel frattempo imparare a conoscere i rapporti fra sangue e udito. I
totem completeranno l’informazione, spiegando i segreti della “sinfonia del cuore”
(pressione, battito, “cuore matto”)
Allestimento.
Un audio wall, insieme elemento allestitivo e strumento interattivo attraverso il quale ascoltare
l’human beat.
Video udito. tamburi.
L’Udito Moodboard
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

blukids

2 Carte mariolucibello

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

biologia

5 Carte patty28

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

creare flashcard