Filippo V di Borbone - CORSI-EDA

annuncio pubblicitario
Filippo V di Spagna
Filippo V di Borbone (Versailles, 19 dicembre 1683 – Madrid, 9 luglio 1746) fu il primo re di
Spagna della dinastia dei Borbone.
Era infatti nipote del re Luigi XIV di Francia e salì al trono di Spagna perché sua nonna, la regina
Maria Teresa moglie del Re Sole, era figlia di primo letto di Filippo IV di Spagna e sorellastra
dell'ultimo re spagnolo della dinastia degli Asburgo, Carlo II di Spagna.
Era il secondo figlio di Luigi, il Gran Delfino e di Anna Maria di Baviera.
Il trono contestato
Il 1 novembre 1700 moriva il re di Spagna Carlo II. Cinque giorni dopo, per disposizione
testamentaria del defunto re, veniva proclamato nuovo re di Spagna il duca Filippo d'Angiò, nipote
del re di Francia Luigi XIV. Poiché Carlo II ebbe un salute pessima fin dalla nascita, già molto
tempo prima che egli scomparisse le grandi monarchie d'Europa avevano cominciato ad avanzare
varie ipotesi di successione, ratificate in accordi segreti. Tutte le ipotesi formulate avevano come
obiettivo principale lo smembramento della grande potenza economica e militare della Spagna:
l’impero spagnolo, infatti, se fosse stato unito integralmente ad uno qualunque dei troni delle grandi
potenze europee, avrebbe fatto spostare certamente l'asse dell'equilibrio politico-militare, nonché
quello economico, a favore di quest'ultimo, con la conseguenza di rendere difficilmente governabile
il rapporto tra gli stati e impossibile il mantenimento della pace. A rigore, l'eredità sarebbe toccata
all'infanta di Spagna Maria Teresa, moglie di Luigi XIV, la quale aveva, però, rinunciato alla
successione, prima di morire nel 1683. Luigi XIV non riteneva valida questa rinuncia e appoggiava,
per questa ragione, le pretese del figlio, il Delfino di Francia Luigi, e dei figli di questi, Luigi e
Filippo (quest'ultimo fu appunto la figura designata dal testamento di Carlo II). Ad avanzare pretese
non del tutto illegittime sul trono di Spagna c'erano poi l'imperatore Leopoldo I, cognato di Carlo II
e rappresentante del ramo austriaco degli Asburgo, e il principe elettore di Baviera.
Carlo II d'Asburgo, nel fare testamento, aveva adottato proprio l'unica soluzione rigettata
unanimemente da tutti gli altri regnanti, seppur vincolata alla rigida, formale e sostanziale
separazione delle relative corone: lasciare indivisa la propria eredità nelle mani di un solo soggetto,
in questo influenzato dalla moglie Maria Anna di Neuburg e dai consigli degli inviati papali.
La vita e il Regno
Nacque a Versailles il 19 dicembre 1683 e fu subito Duca di Angiò. Era il
secondo figlio di Luigi il Gran Delfino. Nel 1700 il re di Spagna Carlo II moriva. Egli all'età di 17
anni, fu nominato nel testamento come suo successore, essendo nipote della sorella di Carlo II, cioè
Maria Teresa di Spagna. Se egli avesse rifiutato, la corona spagnola sarebbe andata a suo fratello
minore Carlo duca di Berry o all'arciduca Carlo d'Austria. Entrambi i pretendenti avevano diritti
legali per il fatto che il nonno, re Luigi XIV di Francia, ed il padre di Carlo d'Austria, cioè
l'imperatore Leopoldo I erano entrambi mariti delle sorelle di Carlo II di Spagna. Filippo aveva i
maggiori diritti poiché sia la bisnonna che la nonna erano più anziane rispetto a quelle dell'arciduca
Carlo d'Austria. Comunque il ramo austriaco rivendicava il fatto che la nonna di Filippo aveva
rinunciato a suo tempo ai suoi diritti e quelli dei suoi discendenti sul trono spagnolo, in
conseguenza del suo contratto di matrimonio. La parte francese controbatteva sulla invalidità di tale
ultima disposizione poiché la dote di tale matrimonio non era mai stata pagata.
Dopo meditate riflessioni e trattative dove Luigi il Delfino perorava la causa di suo figlio, si stabilì
che Filippo sarebbe asceso al trono di Spagna rinunciando per sempre ai suoi diritti e quelli dei suoi
discendenti sulla corona francese. Scoppiò però la guerra di successione spagnola che durò fino al
1713. Anche se a Filippo V fu concesso infine di rimanere sul trono di Spagna, egli dovette cedere
il possesso di Minorca e Gibilterra alla Gran Bretagna, e dei Paesi Bassi, di Napoli, del ducato di
Milano e della Sardegna, alla famiglia austriaca degli Asburgo. La Sicilia e una parte del milanese
andò ai Savoia. L'egemonia spagnola, che già lungo tutto il '600 era calata a motivo della crescente
rivalità olandese e inglese (soprattutto nell'ambito del commercio con le Americhe), subì in questa
guerra un ulteriore indebolimento. Tuttavia, ripresasi dalla sconfitta nella guerra di successione
spagnola, la Spagna di Filippo V, guidata dal governo del cardinale Giulio Alberoni, occupò la
Sardegna e la Sicilia, scatenando così la guerra della Quadruplice alleanza (1717) che vide
Inghilterra, Francia, Austria ed Olanda avversarie della Spagna e si concluse tre anni dopo con la
sconfitta spagnola.
Ritratto della famiglia di Filippo V eseguito da
Louis-Michel van Loo
Filippo V (1700-1746)
Figli
Luigi I (1724)
Ferdinando VI (1746-1759)
Carlo III (1759-1788)
Figli
Carlo IV (1788-1808)
Figli
Ferdinando VII (1808-1833)
Figli
Isabella II (1833-1874)
Figli
Alfonso XII (1874-1885)
Figli
Alfonso XIII (1886-1939)
Figli
Juan (1939-1975)
Figli
Juan Carlos I (1975-oggi)
Figli
 Elena (1963-viv.)
 Cristina (1965-viv.)
 Felipe (1968-viv.)
Leonor e Sofia
Scarica
Random flashcards
blukids

2 Carte mariolucibello

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

DOMENICA 8 DICEMBRE

4 Carte oauth2_google_6fa38c4a-fb89-4ae3-8277-fdf97ca6e393

economia

2 Carte oauth2_google_89e9ca76-2f16-41bf-8eae-db925cb2be4b

rocce

2 Carte oauth2_google_c482f14d-5fdf-4363-90b1-31fa1b3e2bb1

creare flashcard