gli animali complessi

annuncio pubblicitario
Contenuti:
gli animali complessi
Gli animali vertebrati
Il rivestimento
Le funzioni vitali
La riproduzione
I pesci
La respirazione
Il movimento
I sei sensi
Gli anfibi
La metamorfosi
Il letargo
La nutrizione
I rettili
La muta
La nutrizione
La riproduzione
Gli uccelli
La nutrizione
La riproduzione
I mammiferi
La nutrizione
La riproduzione
I sensi
Gli animali vertebrati
La caratteristica comune dei vertebrati è lo scheletro interno
(endoscheletro), sorretto da una colonna vertebrale.
In tutti i vertebrati lo scheletro può essere distinto in tre parti:
• scheletro del capo
• scheletro del tronco
• scheletro degli arti
In generale lo scheletro è formato da tessuto osseo; in casi
particolari, come in alcuni pesci, è costituito da cartilagine.
Gli animali vertebrati
I vertebrati comprendono cinque classi:
Pesci
Rettili
Anfibi
Uccelli
Mammiferi
Il rivestimento
L’apparato tugmentario, cioè l’insieme dei tessuti che rivestono il
corpo dell’animale, è molto diverso nelle varie classi:
• i pesci hanno la pelle rivestita da minuscole scaglie
• gli anfibi hanno la pelle nuda protetta dal muco
• i rettili hanno la pelle coperta di squame più o meno ispessite
• gli uccelli hanno la pelle coperta da penne e piume
• i mammiferi hanno la pelle rivestita di peli.
Le funzioni vitali: nutrizione
L’organo incaricato
dell’approvvigionamento del cibo e della
sua introduzione nell’organismo è la
bocca, a cui seguono la faringe,
l’esofago, lo stomaco e l’intestino.
Tutti questi organi costituiscono
l’apparato digerente, che
generalmente presenta uno sbocco
all’esterno attraverso il quale vengono
eliminate le scorie.
Le funzioni vitali: respirazione
La respirazione ha il compito di ricavare energia dal cibo introdotto
nell’organismo; questo processo ha sede nelle cellule con
consumo di ossigeno e produzione di anidride carbonica.
L’assunzione dell’ossigeno dall’aria o dall’acqua e l’eliminazione
dell’anidride carbonica avvengono per mezzo dell’apparato
respiratorio che è costituito dalle branchie nei pesci e nei girini (i
piccoli degli anfibi) e dai polmoni negli anfibi adulti, nei rettili,
negli uccelli e nei mammiferi
Le funzioni vitali: circolazione
Perché l’ossigeno e le sostanze alimentari possono raggiungere
anche le cellule più lontane, e i rifiuti possano essere allontanati
dal corpo, è necessario un “veicolo” di trasporto”. Questo veicolo è
il sangue che raggiunge tutte le cellule del corpo.
In tutti i vertebrati l’apparato circolatorio è di tipo chiuso, cioè il
sangue scorre in un sistema di vasi (arterie e vene) senza mai
fuoriuscire ed è tenuto in movimento da un organo-pompa, il
cuore.
Le funzioni vitali: temperatura
A seconda della temperatura del corpo i vertebrati si distinguono
in due gruppi:
• i vertebrati a sangue freddo (eterotermi), la cui temperatura
interna varia in rapporto alla temperatura ambientale;
• i vertebrati a sangue caldo (omeotermi), la cui temperatura
interna è costante.
Le funzioni vitali: escrezione
L’apparato escretore è collegato a
quello circolatorio ed è caratterizzato dalla
presenza di condotti, o tuboli, entro i quali
i liquidi vengono filtrati. Esso infatti svolge
le seguenti funzioni:
• filtra il sangue estraendo da esso tutto
ciò che è inutile o che può danneggiare
l’organismo
• elimina le sostanze di rifiuto
• mantiene regolata la quantità d’acqua
presente nel sangue
Le funzioni vitali: i sensi
I vertebrati sono provvisti di organi di
senso (occhi, orecchi, naso, organi del
tatto). Questi organi sono poco
sviluppati in anfibi e rettili ed agiscono
sotto la direzione del sistema
nervoso costituito da:
• cervello e cervelletto, chiusi nel
cranio
• midollo spinale, contenuto nella
colonna vertebrale
• nervi che si diramano in tutto il
corpo.
La riproduzione
Tutti i vertebrati si riproducono mediante
riproduzione sessuale.
Tutte le specie hanno sia il genere maschile,
sia il genere femminile.
Nell’ambiente acquatico la riproduzione
avviene con fecondazione esterna (pesci
e anfibi spargono nell’acqua uova e
spermatozoi); nell’ambiente terrestre la
fecondazione è interna (il maschio
depone gli spermatozoi direttamente nel
corpo della femmina)
La riproduzione
Dopo la fecondazione molte specie di vertebrati depongono le
uova (ovipari
ovipari) da cui si svilupperà il nuovo essere, altre invece
trattengono nel corpo della femmina l’uovo fecondato (vivipari
vivipari)
fino alla nascita.
Negli ovovivipari l’uovo rimane nel corpo della femmina e si
schiude al momento della sua deposizione.
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

biologia

5 Carte patty28

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

creare flashcard