ESP_10Microscopio ottico

annuncio pubblicitario
SCHEDA DI LABORATORIO
NOME…………………………….COGNOME……………………………………
CLASSE………
ESPERIENZA N° 10
MICROSCOPIO OTTICO
Materiale occorrente
- 1 Microscopio ottico
- Vetrini portaoggetti
- Vetrini coprioggetti
- Preparati da osservare
Descrizione dello strumento
Il microscopio ottico è uno strumento indispensabile per compiere osservazioni di oggetti di piccole
dimensioni. La sua invenzione è attribuita nel 1590 a un costruttore di lenti olandese, Zacharias Janssen.
Il microscopio ottico più semplice che possa esistere è la lente di ingrandimento che più o meno tutti
conosciamo e che può fornire ingrandimenti dell'ordine dei 10x (cioè 10 volte le dimensioni reali). Se si
vogliono ottenere maggiori ingrandimenti, si deve utilizzare il microscopio vero e proprio che è
costituito da due componenti principali:
1. L’oculare dove si avvicina l'occhio
2. L’obiettivo, l'insieme di lenti più vicine all'oggetto osservato.
Questi due componenti lavorano insieme per ingrandire l'immagine con valori anche di 1000x.
Vediamo nel dettaglio i componenti principali del microscopio:
SCHEDA DI LABORATORIO
Oculare: lente a cui si avvicina l'occhio, di solito ha una potenza di 10x.
Testa: unisce l'oculare agli obiettivi. Può essere monoculare, binoculare o trinoculare se è dotata anche
un attacco fotografico.
Braccio: sopporta il tubo e lo connette alla base
Base: parte inferiore del microscopio, usata come supporto.
Illuminatore: forte sorgente luminosa utilizzata a posto del normale specchietto.
Tavolino: base piatta su cui si appoggia il campione.
Torretta per obiettivi: parte che contiene due o più obiettivi. Tramite un meccanismo a rotazione
permette di cambiare velocemente l'obiettivo e quindi l'ingrandimento ottenuto.
Obiettivi: in genere ne sono presenti 3, 4 o 5 obiettivi con un ingrandimento da 4x a 100x.
L'ingrandimento totale ottenuto si calcola moltiplicando l'ingrandimento dell'oculare per quello
dell'obiettivo.
Condensatore: serve a focalizzare nel migliore modo possibile la luce sul campione ed è estremamente
necessario ad alti ingrandimenti (ad esempio oltre i 400x).
Diaframma: disco ruotabile posto sotto al tavolino, viene utilizzato per variare l'intensità e la
grandezza del cono di luce proiettato in alto verso il campione.
Cosa hai osservato?
Dopo aver imparato ad utilizzare il microscopio, riproduci nei riquadri sottostanti le tue osservazioni,
specificando l’ingrandimento totale che hai utilizzato:
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

creare flashcard