Come dimensionare i conduttori

annuncio pubblicitario
Come dimensionare i conduttori:
Per dimensionare i conduttori per i vostri apparecchi di bordo è indispensabile procedere come segue:
Si inizia col determinare l’intensità di corrente misurata in Ampére
Come si determina l’Intensità di corrente: di solito è riportata sull’apparecchio o sul libretto di istruzioni (Pompe, WC
elettrico)
1. per le lampadine a filamento invece sono indicati i Watt, la corrente si ottiene dividendo i Watt per 12V (tensione della
batteria di bordo). ES. lampadina da 20 Watt
20(Watt) : 12(volt) = 1,7 Ampère
2. per gli apparecchi ad assorbimento variabile occorre sempre far riferimento alla corrente massima assorbita cioè quella
nominale (salpaancore, impianto stereo, VHF)
3.
Una volta nota la corrente è indispensabile conoscere la lunghezza dei conduttori dalla sorgente (quadro elettrico)
all’utilizzatore (lampadina, VHF,ecc.)
NB si somma la lunghezza dei due conduttori (positivo e negativo) cioè se la distanza tra quadro elettrico e utilizzatore è di 5
metri occorre considerare 10 metri. Non misurate a occhio, sistemate il cavo (o una cimetta) e poi misuratelo.
Ogni conduttore ha una determinata resistenza interna che è tanto più bassa quanto maggiore è la sezione e tanto più alta
quanto maggiore è la lunghezza. Inoltre la resistenza dei conduttori di rame aumenta con la temperatura del 4% circa ogni 10
gradi. Tenendo presente che al passaggio della corrente il conduttore si riscalda non è opportuno superare la corrente di 3
Amperé (meglio 2) per ogni millimetro quadrato di sezione (correntre massima per un conduttore da 2,5mmq: 2,5x3=7,5
Ampère).
Questa resistenza provoca, al passaggio della corrente, una caduta di tensione; in pratica la tensione disponibile all’utilizzatore
è minore di quella in partenza. (es. se alla partenza del cavo dal quadro elettrico abbiamo 12 volt, all’altra estremità del cavo in
corrispondenza dell’apparecchiatura avremo una tensione inferiore.) E’ opportuno, nel nostro caso, che la tensione che arriva
all’utilizzatore non sia più bassa di 0,5 volt rispetto a quella in partenza.
A parità di utilizzatore, passando da 12Volt a 11,5Volt si ha una perdita di potenza di circa l’8-10%, una lampadina da 20 Watt
farà luce per 18W ed un salpaancore da 1000W renderà come uno da 900W.
Se volete una perdita non superiore al 5% è opportuno limitare la caduta di tensione a 0,25 Volt.
I cavi elettrici vengono venduti in base alla sezione dei conduttori espressa in millimetriquadri; le misure standard sono: 1,52,5-4-6-10-16-25-35-50.
Fino ai 10 mmq è consigliabile utilizzare, per ogni utenza, un cavo bipolare comunemente reperibile presso un buon negozio di
materiale elettrico, oltre i 10 mmq utilizzate due conduttori sinogoli, per ridurre il rischio di ossidazione dei conduttori potete
utlizzare dei cavi stagnati, un po' più cari e decisamente più difficili da reperire (è inutile dire che, a parità di sezione, la
resistenza elettrica di un cavo stagnato è identica a qualle di un cavo non stagnato.
Senza fare calcoli si può determinare il cavo da utilizzare con la seguente tabella:
Lunghezza massima in metri per 0,5 Volt di caduta (per 0,25 Volt le misure vanno dimezzate)
sezione del conduttore in millimetri quadrati
potenza Watt
corrente a 12 volt Ampère
1,5
2,5
4
6
10
16
25
35
50
12
1
44,1
73,5
24
2
22,1
36,8
58,8
36
3
14,7
24,5
39,2
58,8
48
4
11,0
18,4
29,4
44,1
73,5
60
5
14,7
23,5
35,3
58,8
72
6
12,3
19,6
29,4
49,0
78,4
84
7
10,5
16,8
25,2
42,0
67,2
96
8
14,7
22,1
36,8
58,8
108
9
13,1
19,6
32,7
52,3
120
10
11,8
17,6
29,4
47,1
73,5
144
12
9,8
14,7
24,5
39,2
61,3
168
14
12,6
21,0
33,6
52,5
73,5
180
15
11,8
19,6
31,4
49,0
68,6
192
16
11,0
18,4
29,4
46,0
64,3
204
17
10,4
17,3
27,7
43,3
60,6
216
18
9,8
16,3
26,1
40,8
57,2
228
19
15,5
24,8
38,7
54,2
240
20
14,7
23,5
36,8
51,5
73,5
300
25
11,8
18,8
29,4
41,2
58,8
360
30
9,8
15,7
24,5
34,3
49,0
420
35
13,4
21,0
29,4
42,0
480
40
11,8
18,4
25,7
36,8
540
45
10,5
16,3
22,9
32,7
600
50
9,4
14,7
20,6
29,4
720
60
12,3
17,2
24,5
840
70
10,5
14,7
21,0
960
80
12,9
18,4
1080
90
11,4
16,3
1200
100
14,7
Cose da sapere : corrente dell’apparecchio da collegare e lunghezza del cavo (lunghezza complessiva dei due fili).
Come utilizzare la tabella
1.
2.
3.
si individua la riga corrispondente alla corrente,
scorrendo lungo la riga si cerca il valore di lunghezza immediatamente più grande di quella dei nostri fili,
si legge la sezione del cavo corrispondente alla colonna individuata
Esempio per un WC elettrico : Corrente 20 Ampère, Lunghezza del cavo 6,5 metri (equivalenti a 13 metri di conduttori)
Nella riga dei 20 ampère troviamo che 13 è minore di 14,7 nella colonna corrispondente al conduttore da 10 mmq; utilizzeremo quindi un cavo 2x10
composto cioè da due conduttori da 10mmq.
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

biologia

5 Carte patty28

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

creare flashcard