La corrente elettrica passa in un avvolgimento di spire che si trova

annuncio pubblicitario
Scuole aperte 2009-2010
elettroRobot
3 lezione: motori e meccanismi di trasmissione
Sintesi della consegna
Come funziona un motore elettrico
Costruire delle macchine dati i disegni
Materiale occorrente:
materiale trovato su internet
lego mindstorms
set risorse didattiche NXT
istruzioni di montaggio
1.Procedimento Come funziona un motore elettrico
Dalle ricerche su internet è emerso che un motore elettrico a corrente continua, così come
l'alternatore, è composto da:


Statore
Rotore
Questi componenti generano un campo
magnetico, in alcuni casi anche grazie
all'uso di magneti.
La corrente elettrica passa in un
avvolgimento di spire che si trova nel
rotore. Questo avvolgimento, composto da
fili di rame, crea un campo elettromagnetico
al passaggio di corrente. Questo campo
elettromagnetico è immerso in un altro campo
magnetico creato dallo statore, il quale è
caratterizzato dalla presenza di due o più coppie
polari (calamite, elettrocalamite, ecc.). Il rotore per
induzione elettromagnetica inizia a girare, in quanto
il campo magnetico del rotore è attratto dal campo
magnetico dello statore e viceversa. Ogni mezzo
giro la polarità cambia, in modo da dare continuità
alla rotazione. Durante la trasformazione, una
modesta parte dell'energia viene dispersa per l'effetto Joule. Dato il principio di funzionamento, un
motore elettrico fa sempre muovere l'albero motore di moto rotatorio; si può ottenere un moto
lineare alternato utilizzando un componente meccanico che converte appunto il moto rotatorio in
rettilineo.
Tale motore può essere usato anche come generatore elettrico assorbendo energia meccanica, senza
subire alcun cambiamento nella sua struttura, permettendo così una sua versatilità molto ampia, che
gli consente di passare velocemente e senza accorgimenti esterni rivolti al motore da un
funzionamento all'altro.
P. Braga
Scuole aperte 2009-2010
elettroRobot
2. Procedimento Costruire delle macchine dati i disegni
Ecco i primi passi nella costruzione, ma siamo ancora lontani dalla meta.
Nel costruire i ragazzi hanno incontrato difficoltà,
pertanto è stato fornito loro il fascicolo con le
istruzioni di montaggio. Per due dei tre gruppi, la
ricerca dei pezzi necessari è risultata
particolarmente difficoltosa. Nella foto a fianco il
primo gruppo che ha terminato il lavoro.
Ora hanno il compito di collegare il mattoncino
NXT e un motore, in modo da automatizzare il
veicolo.
Nella prossima lezione dovranno programmare, ma
con un limite: il veicolo potrà andare solo avanti e indietro, perché?
Il meccanismo prodotto dal secondo gruppo è stato
raddoppiato in modo tale da ottenere, con una apposita
manopola posta al centro, un movimento alternato (batte
il primo si alza il secondo e viceversa)
Oggetto molto interessante, a tale prototipo ha
partecipato Luca.
Ed ecco l’ultimo dei lavori di oggi.
E’ costituito di molti ingranaggi che fanno rotare dei
dischi azzurri; la trazione, come ben si vede, è
manuale, ma si può automatizzare.
Approfondimenti nei seguenti siti
http://www.museoelettrico.com/storia/storiatesto.html
P. Braga
Scuole aperte 2009-2010
http://ww2.unime.it/weblab/ita/ElectricMotor/ElectricMotor_ita.htm
P. Braga
elettroRobot
Scarica
Random flashcards
CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

biologia

5 Carte patty28

il condizionale

2 Carte oauth2_google_2e587b98-d636-4423-a451-84f012b884f0

economia

2 Carte oauth2_google_89e9ca76-2f16-41bf-8eae-db925cb2be4b

creare flashcard