Brochure Riabilitazione Pavimento Pelvico

annuncio pubblicitario
realizzazione Digi Graf
Informazioni e prenotazioni
da lunedì al venerdì - dalle 8,00 alle 19,00
sabato - dalle 8,00 alle 13,00
Telefono 051 622.2008 - 051 622.2011
Come arrivare
La Casa di Cura “Madre Fortunata Toniolo” appartiene alla Congregazione delle Piccole Suore della
Sacra Famiglia.
in auto da Modena
• Uscita tangenziale 11 bis
• Percorrere Viale Lenin, Via Po, Via Torino e Via Benedetto
Marcello. Svoltare a destra, seguire Via Ponchielli fino
all’incrocio con Via Toscana
in auto da Ancona
• Uscita tangenziale 12
• Seguire indicazioni S.S. 65 (Futa)
• In Via degli Ortolani svoltare a sinistra per Via Torino
e Via Benedetto Marcello. Svoltare a destra, seguire Via Ponchielli fino all’incrocio con Via Toscana
con mezzi pubblici
• Dalla Stazione FS: Bus n.25 o n.30, scendere in Via Ugo Bassi e prendere il Bus n.13. Scendere alla fermata di Villa Mazzacorati
• Dall’Aeroporto: BLQ scendere all’Ospedale Maggiore
e prendere il Bus. 13. Scendere alla fermata di Villa Mazzacorati
Non è convenzionata con il Servizio Sanitario Nazionale, ma ha convenzioni con numerose compagnie
assicurative.
La Casa di Cura è certificata secondo le norme
UNI EN ISO 9001:2000
Casa di cura Madre Fortunata Toniolo
40141 Bologna - Via Toscana, 34
Tel. 051 6222111 - Fax 051 478499
www.casacuratoniolo.it - [email protected]
LA RIABILITAZIONE DEL
La Casa di Cura dispone di 180 posti letto ed una
struttura polispecialistica con reparti di degenza,
servizi di diagnosi e cura e ambulatori medici.
PAVIMENTO PELVICO
È sorta nel 1956 per volontà di Suor Lamberta Bonara
perché “l’ammalato venisse accolto e trattato come
persona meritevole di ogni riguardo e rispetto”.
LA RIABILITAZIONE DEL
PAVIMENTO PELVICO
Il pavimento pelvico è l’insieme di muscoli che chiudono il bacino verso il basso e che hanno la funzione di sostegno degli organi pelvici (utero, vescica,
uretra, retto), oltre che di mantenimento della continenza urinaria e ano-rettale e di espulsione del feto
durante il parto.
Il parto o la menopausa sono, per la donna, momenti
critici che insieme ad altri fattori contribuiscono ad indebolire il pavimento pelvico. I danni a carico di questa muscolatura possono essere sia di tipo anatomico
(prolasso), funzionale (incontinenza urinaria e fecale,
dolore cronico) e post chirurgico (emorroidectomia).
Negli uomini inoltre è frequente l’incontinenza urinaria in seguito a prostatectomia.
Mantenere l’integrità e una buona funzionalità del
pavimento pelvico aiuta a prevenire e correggere alcuni disturbi uroginecologici ed ano-rettali.
Gli obiettivi della riabilitazione del pavimento
pelvico sono:
•
aumentare la consapevolezza e la percezione
di questa regione anatomica e della sua attività
muscolare;
•
rinforzare e mantenere tonica la muscolatura
perineale;
•
migliorare il controllo degli sfinteri e della continenza;
•
aumentare la capacità di rilassamento della
muscolatura;
La riabilitazione del pavimento pelvico è
utile nelle forme iniziali di prolasso urogenitale, nell’incontinenza urinaria, nell’incontinenza fecale, nella stitichezza, nel dolore
cronico pelvi-perineale, prima e dopo la chirurgia pelvica, nel post-partum.
La riabilitazione è anche prevenzione, soprattutto nella donna gravida e nel puerperio.
Le principali tecniche di riabilitazione sono
rappresentate da: chinesiterapia, elettrostimolazione e biofeedback.
COME
IL PAVIMENTO PELVICO
QUANDO
COS’E’
La chinesiterapia pelvi-perineale
La chinesiterapia pelvi-perineale consiste
nell’esecuzione di esercizi di contrazione
e rilassamento dei muscoli del pavimento
pelvico, al fine di facilitarne la presa di coscienza e di rinforzare il sistema di sostegno
degli organi pelvici.
L’elettrostimolazione funzionale
L’elettrostimolazione funzionale è indicata
nei casi in cui i muscoli perineali non riescono ad essere contratti volontariamente ed in
modo adeguato.
Il biofeedback
Il biofeedback consiste nell’impiego di
un’apparecchiatura in grado di registrare
una contrazione o rilassamento muscolare
che potrebbero non essere percepiti.
Il segnale viene trasformato in segnale visivo, permettendo al/alla paziente di verificare
le contrazioni o il rilassamento e di imparare
a compierli in modo corretto.
Scarica
Random flashcards
blukids

2 Carte mariolucibello

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

biologia

5 Carte patty28

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

creare flashcard