Elena Novara

advertisement
Elena Novara
Matteo Kaceli
La stella più bella
Metto in tasca una stella,
una stella brillante
come il sole e la luna,
risplendendo di notte
e di giorno.
Ci volo sopra spalancando
gli occhi alla bellezza,
inzuppata dalla sua luce
sincera e felice.
Calore
Profuma di salsedine e di miele
la sabbia del mare.
Metto il sole
nella mia bocca
per riscaldarmi
dal freddo gelido
della notte
che mi ha annoiato.
Mauro Ricciuti
Jude Benedict Olivares Carlos
Felicità o dolore
Vita o morte?
Spengo il mio fuoco
con il fluire del mare oscuro
ma un angelo mi porta
le meraviglie del mondo.
Contrasto l’idea di morire
e mi avvicino alla vita
che stavo per togliermi
per cessare quel dolore
di esistere…
Metto il mio cuore in tasca
per non ferirmi,
cammino al contrario
durante la pioggia
per farne una giornata
soleggiata.
Francesco Boreatti
I brutti sentimenti
Tengo la fredda neve in tasca
per congelare la tristezza
metto la cintura al collo
per impiccare la malinconia
sputo saliva spumeggiante
per affogare l’angoscia.
Refka Shenouda
Mare
Mare, pesci:
guardo il mare
calmo come il mio cuore,
azzurro come una nuvola.
La notte
È un’aria tutta piena di paure
che penetrano addosso.
Seduto sul bordo del letto
appoggio la notte
sul tuo cuore:
udrai il mio respiro
quando le ore passano
e metto nella tasca il mondo.
Francesco Di Carlo
Un mondo migliore
Metto alle scarpe una suola dorata
sperando che si alzi in volo
come un tappeto volante
e che mi porti in un mondo migliore
fatto di pace, di serenità
e non di spreco
di sangue e di guerra.
Alina Unhuryan
Risveglio
Stamattina mi sveglio
con gli occhi spalancati:
sento come grida
il mio cuore.
Dice: “ Devi stare un po’ attenta
vicino alla persona
della tua vita”.
Elisa Di Feo
Lorenzo Randazzo
Metto in tasca
Metto in tasca la nebbia
impregnata di luce
che le ha regalato il sole
in un bellissimo giorno
di pioggia leggera.
Metto in tasca la storia,
la storia di tutto,
la storia del sale,
la storia del mare.
Dipingo il mondo
di verde e di viola,
mi siedo sopra
con la mente che vola.
Il senso della vita
Mi mangio i libri al posto del cibo
e mi stacco gli occhi, li metto
al posto della bocca e arrabbiato
senza motivo indosso
le scarpe in testa.
Prendo le stelle, le metto nelle scarpe,
il rumore delle onde mi entra in testa,
mentre il sole mi brucia la pelle.
Vedo un aereo e toccandolo
penso al bruciare del fuoco.
Il mondo è circondato
da una linea invisibile
e un fruscio di sabbia
cade dalle mani di un bimbo
che nel frattempo l’acqua circonda
limpida e ghiacciata
come un frigorifero aperto
che ricorda dell’anima delle persone.
Ilaria Porto
Il suono del tuo respiro
Riposo ai confini del suono.
Il suono della tua voce
respira senza esitare
perché il tuo
è il respiro
più dolce
e quello che io
sento e che tengo in tasca:
tuo è il respiro del sole.
Francesco Salvi
Le vele del mare
Le vele della mia libertà
vanno velocissime sul mare
spumeggianti di felicità.
Ma corrono all’indietro
per sentir sospirare le onde
imbrattate di schiuma.
Vanessa Tancredi
Ashraf Elbaia
L’ inverno
L’inverno è il periodo dell’anno,
la stagione più brutta che ci sia:
la sua malinconia, il freddo…
La tristezza è la più presente;
mentre nella sfera di cristallo
danzano la neve e il suo pupazzo
qualcuno, nel frattempo sogna
di potere tirar fuori dal taschino
una stella a forma di bambino
per andare a giocare senza esitare
nella primavera.
Cambierò tutto
Cambierò la strada e forse
cambierò qualcosa.
Spalancherò il mio cuore
per tutti: spero che non entri
il male.
Metterò nei guanti la speranza
che farà allungare la mia vita
non tanto lunga affinché
possa rimediare qualcosa.
Alessia Lucia
Manuel Sous
La mia musica
Nel mare dei miei sogni
navigo con i ricordi
per tornare alle emozioni più belle,
ma mi perdo
come un bambino che
non trova la sua mamma,
come un girasole che
non trova il sole:
ma sotto il mio cappello
c’è la mia musica.
Sensazioni
Nella sfera di cristallo
individuo tutte le mie emozioni,
dalla più grande alla più piccola,
sempre una
più bella dell’altra:
dalla lucentezza del sole,
all’oscurità delle foreste,
dai battiti del mio cuore,
al volo degli uccelli.
Il mio tesoro
più bello è questo.
Mi metto il cuore al collo,
poi scambio le mie orecchie
con delle ali per
sentire il volo degli uccelli
E infine,
nel mio corpo,
inserisco un’anima pura.
Aurora Amato
I miei ricordi
Al di là della morte,
di cui si è agitati,
faccio andare le lancette
dell’orologio indietro
per tornare al momento più
bello della mia vita
e nella tasca metto le amicizie,
le più importanti.
Giorgia Catalano
Speranza
Nel mare dei miei sogni
ne pesco uno
e metto dentro di me
la luce del sole
così che possa togliere
l’oscurità.
Dormo al contrario
e cambio la giornata
dalla noia al sorriso
di un bambino.
Scarica