Come_costruire_una_mappa_concettuale

annuncio pubblicitario
Come costruire una
mappa concettuale
in classe
Di : Giovanna Gaglione
ITSOS “M. Curie” Cernusco sul naviglio
UNA MAPPA CONCETTUALE È UNA
RAPPRESENTAZIONE GRAFICA (UN
DISEGNO SCHEMATICO, UN QUADRO
RIASSUNTIVO) DI UN RAGIONAMENTO
CHE ABBIAMO FATTO E CHE VOGLIAMO
COMUNICARE AGLI ALTRI.

LE MAPPE RAPPRESENTANO UNA SINTESI DI
LAVORO DIDATTICO SFRONDATO DI TUTTE
LE SOVRASTRUTTURE .
SONO UTILI AGLI ALUNNI PER SINTETIZZARE
CIÒ CHE HANNO IMPARATO.
LA MAPPA È UN GRAFICO
CONTENENTE:
 PAROLE-OGGETTO (CIÒ CHE DEVE
ESSERE OSSERVATO E PERCEPITO DAI
SENSI E DALL' INTELETTO )

PAROLE-EVENTO (CIÒ CHE ACCADE PER
CUI ESISTE UN VERBO CORRISPONDENTE)

PAROLE-DI CONNESSIONE (RELAZIONI
LOGICHE,VERBI, CONGIUNZIONI CHE
RAPPRESENTANO LE CONNESSIONI TRA LE
PAROLE OGGETTO E QUELLE EVENTO.
Le mappe servono a chi impara per
 visualizzare la natura dei concetti
 esplicitare le relazioni tra essi
 evidenziare le relazioni gerarchiche
 fare emergere la struttura ideativa del testo
 rappresentare graficamente le conoscenze
Le mappe servono a chi insegna per
 valutare il livello di concettualizzazione
 far emergere la struttura cognitiva
 rappresentare graficamente e in modo
conciso le conoscenze
 schematizzare connessioni di significato tra i
concetti che formano le proposizioni
 mettere a fuoco le idee-chiave di un testo o di
un compito




I “mattoni” che si usano per costruire mappe:
ELLISSI contengono i concetti- oggetti e i concettieventi
FRECCE indicano la direzione del collegamento
PAROLE LEGAME
indicano il significato del
collegamento
VERBO
E’
AZIONE
HA
TEMPO
Le mappe, come tutti gli strumenti, hanno una
metodologia d’uso consolidata e verificata
che prevede una precisa sequenza di fasi:
 Individuazione del concetto di partenza
 Raccolta dei concetti collegati
 Selezione dei concetti
 Costruzione dei legami
 Assegnazione delle parole legame
 Gerarchizzazione della mappa

PRIMA FASE:
individuazione del concetto di partenza
una scelta che andrebbe contrattata con la
classe, una prima riflessione utile a
concentrare l'attenzione, a delineare
l'argomento e creare un territorio comune.
SECONDA FASE:
 la raccolta di concetti
Una volta definito il campo di indagine segue
una fase di raccolta di concetti, che dovrebbe
essere la più larga e aperta possibile.



Brainstorming
Raccolta libera individuale


TERZA FASE:
la selezione dei concetti
Per operare la selezione sarà necessario
discutere con la classe alcuni criteri condivisi,
quali l'eliminazione di concetti poco collegabili
agli altri, troppo personali o specifici, il vincolo
del tempo, la coerenza dei contenuti


QUARTA FASE:
La costruzione della mappa e dei
collegamenti
Si iniziano a verificare le scelte fatte e ad
accorgersi di eventuali mancanze, si arriva
gradualmente, attraverso rielaborazioni
successive, ad una mappa concettuale che
tenda ad avvicinarsi alla visione disciplinare
del problema e a diventare condivisa
all'interno del gruppo.


QUINTA FASE:
Assegnazione delle parole-legame
è un momento importantissimo in quanto
introduce una riflessione metacognitiva sul
significato dei verbi, delle congiunzioni, delle
brevi frasi che si utilizzano come legami.
LETTERA
VIENE SCRITTA DAL
MITTENTE
È INVIATA AL
DESTINATARIO
Alcune convenzioni che rendono la mappa
più leggibile:
 porre i concetti di pari livello sullo stesso
asse
 porre i concetti subordinati uno sotto l’altro,
 Orientare le frecce nel senso della lettura del
collegamento
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

blukids

2 Carte mariolucibello

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

biologia

5 Carte patty28

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

creare flashcard