Neurovegetativo periferico

annuncio pubblicitario
MmP 20.3
Neurovegetativo periferico
Neurovegetativo
Sistema nervoso enterale
Simpatico e parasimpatico
Funzioni neurovegetative
Neurotrasmettitori e recettori periferici
Muscolatura liscia vasale, intestinale
MmP 20.3 19.5.04
© P. Forster & B. Buser 2004
1/7
Neurovegetativo
MmP 20.3 19.5.04
© P. Forster & B. Buser 2004
2/7
Sistema nervoso enterale
Il sistema nervoso enterale gestice
autonomamente
- i movimenti peristaltici (Mm. Lisci,
prevalentemente plesso e gangli
submucosali),
- la secrezione di succhi gastrointestinali
(prevalente- mente plessi e
gangli mienteriche)
- nonchè i vasi sanguini (ambe due).
- In gran parte la gestione di fegato,
cistifellea e pancreas
In questi meccanismi sono coinvolti pressochè
tutti neurotrasmettitori, ormoni e sostanze
messaggere note.
Esofago e sfintere anale volontario sono controllati dal neurovegetativo „cranico“.
Qualche milla neuroni coordinano tra i „due cervelli“.
MmP 20.3 19.5.04
© P. Forster & B. Buser 2004
3/7
Simpatico e parasimpatico
Simpatico e parasimpatico sono neuroni attivatori (non sensoriali) periferici del
„cervello cranico“. Le funzioni sono all‘infuori della percezione (coscienza) e
della volotà. Per questo si chiama anche „involontario“. La partenza di questi
segnali è dai gangli basali del cranio.
La parte „simpatica“ regola le funzioni dissimilative (di allerte), mentre il
parasimpatico regola le funzioni assimilative (di recupero). Tutte due sistemi
funzionano contemporaneamente. Secondo la prevalenza si parla di „simpatotonia“
o „adrenergico“ in un caso (8 ore al dì di lavoro), di „vagotonia“ o „colinergixo“ in
un altro (altre 8 ore al dì durante il sonno) e di „normotonia“ quando sono
equilibrate in distrazione (ultime otto ore.
Gli organi sono innervati „simpaticamente“ da gangli paramidollari del tronco
simpatico; parasimpaticamente dai nervi cranici, maggiormente dal N.Vagus (X o
craniale) e dai N.Sacrali.
Il tratto gastrointestinale, fegato, cistifellea biliare e pancreas sono gestiti dal
sistema nervoso enterale.
La muscolatura schelettrica (striata) non è direttamente coinvolta in questa
regolazione ma dispone di una propria partendo dal cervelletto.
MmP 20.3 19.5.04
© P. Forster & B. Buser 2004
4/7
Funzioni neurovegetative
Innumerevoli funzioni
dell‘organismo sono
comandate dal sistema
neurovegetativo. Nella
tabella accanto diverse
delle più note.
Si noti, in diverse
funzioni ce ne sono
„allacciamenti“ di
simpatico e di
parasimpatico, mentre in
altre c‘è
un‘“allaccimento o di
simpatico o di
parasimpatico.
Nel caso di due funzioni
è evidente ch ci può
essere una regolazione di
ambedue criteri
simultaneamente.
Negli organi „digestivi“
si pretende „funzioni
neurovegetative“ anche
sapendo che si tratta
maggiormente di
regolazioni del sistema
nervoso enterale.
E‘ un‘ottimo esercizio,
di cercare in
un‘enciclopedia medica i
termini non noti!
MmP 20.3 19.5.04
© P. Forster & B. Buser 2004
5/7
Neurotrasmettitori e recettori periferici
I neurotrasmettitori „simpatici“ sono
Noradrenalina e Adrenalina.. Agiscono su cellule
di bersaglio con diversi effetti secondo il recettore
della cellula (diversi beta- e diversi alfarecettori).
Il neurotrasmettitore „parasimpatico è
l‘acetilcolina. Agisce su cellule di bersaglio con
diversi effetti secondo il recettore della cellula
(nicotinici o muscarinici).
In farmacologia è importante il fatto die diversi
recettori: Farmaci possono p.es. occuppare
recettori (senza creare l‘effetto). Noti sono betabloccanti o alfa-bloccanti come la ioimbina.
MmP 20.3 19.5.04
© P. Forster & B. Buser 2004
6/7
Muscolatura liscia vasale, intestinale
Parlando di „muscoli“ si intende
normalmente „muscolatura
schelettrica“ e forse ancora di
„muscolatura cardiaca“. Pochi si
rendono conto, che una bella parte di
lavoro muscolare viene fatto di Mm.
Lisci. Ogni pelo può radrizzarsi grazie
a loro. Inghiottire e poi tutti i
meccanismi di digestione meccanica
(spezzetare, mescolare, trasportare)
avviene grazie al die strati muscolari
lisci di stomaco e intestino.
Un altro grande compito è „irrorazione
ragionata“ di ogni millimetro cubo
dell‘organismo: I grandi vasi si aprono e
chiudono grazie ai strati muscolari secondo le
esigenze momentanee. Primo die capillari
sono „avvolte“ delle cellule muscolari lisci
come „strozzatori“ per regolare il flusso
sanguino.
MmP 20.3 19.5.04
© P. Forster & B. Buser 2004
7/7
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

biologia

5 Carte patty28

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

creare flashcard