Continenti alla deriva - Di Giacomo

annuncio pubblicitario
Continenti alla deriva
La teoria della deriva dei continenti
Nel 1912 Alfred Wegener presentò la sua teoria della deriva dei continenti:
in origine i continenti formavano un unico blocco chiamato Pangea
circondato da un unico oceano chiamato Panthalassa.
La sua teoria non venne considerata perché lui non riuscì a spiegare come i
continenti potessero spostarsi.
La Tettonica a placche o zolle: Secondo la teoria della tettonica a placche la
litosfera è suddivisa in blocchi rigidi, chiamati zolle o placche , che sono
caratterizzate da un continuo e lentissimo movimento.
Nell’ astenosfera, strato superiore del mantello,
formata da rocce fluide, avvengono i moti connettivi,
che sono i responsabili, nell’arco di milioni di anni, dei
spostamenti molto grandi dei continenti.
Le dorsali oceaniche
Sul fondo degli oceani si innalzano catene montuose chiamate dorsali
medio-oceaniche. Un esempio è la dorsale atlantico formata da due
catene parallele di rilievi separate da una valle larga da 10 a 45 km.
Dalla valle fuoriesce il magma che spinge
il materiale già esistente. Il fondale ,
quindi, si allontana e l’ oceano si espande
e le placche si allontanato.
Formazione e distruzione della crosta terrestre
In corrispondenza delle dorsali oceaniche il magma viene portato
in superficie dai moti convettivi , si forma nuova crosta e le
placche si allontanano l’una dall’ altra. La terra, però, non
aumenta di volume perché la crosta terrestre, in alcuni punti,
viene distrutta. Infatti, in corrispondenza delle fosse oceaniche
la crosta terrestre viene trascinata in profondità fino al mantello.
In corrispondenza delle fosse oceaniche si
incontrano o due placche oceaniche o una
placca oceanica e una continentale oppure due
placche continentali.
-Quando si scontrano due placche oceaniche
una delle due scivola sotto l’altra dando origine
ad un arco insulare.
-Quando, invece, si scontrano una placca
oceanica e una continentale quella oceanica, più
sottile, scivola sotto la placca continentale,
dando origine ad una cordigliera.
Arco insulare
Cordigliera
Quando si scontrano due placche continentali si
generano le catene montuose.
-
Placche ,terremoti e vulcani
La distribuzione dei terremoti e dei vulcani non è casuale, infatti,
essi sono localizzati nella maggior parte dei casi lungo i margini
delle zolle.
Grazie da Lella Naclerio
Scarica
Random flashcards
CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

blukids

2 Carte mariolucibello

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

creare flashcard