Presentazione di PowerPoint - Secondo Circolo Didattico Formia

annuncio pubblicitario
Gestione delle attività
Gestione delle
risorse - sostegno
Didattica integrata
Gestione delle dinamiche
relazionali e psicologiche
Gestione delle
tecniche operative
Carlo Scataglini
Ricerca del punto di contatto
Analisi / scelta / avvicinamento
di obiettivi – contenuti strumenti
Clima / Tutoring / Collaborazioni /
Insegnante specializzato /
Materiale strutturato /
Apprendimento cooperativo
Comportamenti problema / Luogo del
controllo / Senso di autoefficacia /
Autostima / Motivazione
Adattamento dei libri di testo / Produzione
di schede – aiuto / Produzione di testi
semplificati / Racconti e fiabe per imparare
attraverso particolari
tecniche operative
Collegamento
con le attività
di classe
Approccio
metacognitivo
Costruzione del
materiale in
funzione
dell’obiettivo
scelto
Uso di
facilitatori per
la comprensione
Tecniche operative per
la costruzione di
materiali didattici per
l’integrazione nelle
attività di classe
Adattamento dei libri di testo
Produzione di testi semplificati
Produzione di schede – aiuto
Racconti e fiabe per imparare
Eliminazione di
elementi di
disturbo per la
comprensione
Scelta di strumenti e
modalità grafiche
legate agli stili
cognitivo – percettivi
degli alunni
Partecipazione
degli alunni nella
preparazione dei
materiali
Approccio
collegiale nella
preparazione
dei materiali
Stimolo
Capacità sensoriali
Attenzione
Memoria
Motivazione
Percezione
Difficoltà di contenuto
Difficoltà linguistiche
Difficoltà cognitive
Difficoltà percettive
La fiaba è un facilitatore
Migliora la “visibilità” dello
stimolo e lo avvicina alle
capacità sensoriali del
bambino
Collega lo stimolo a
esperienze vissute o ad
elementi della memoria del
bambino
Facilita l’attenzione del
bambino sugli aspetti
rilevanti dello stimolo
Facilita lo sviluppo
dell’interesse e della
motivazione nei
confronti dello stimolo
Fiabe e racconti per imparare
Proposta di una
fiaba o di un
racconto
In vista di
Obiettivi didattici e sociali
Lavoro in
gruppi
cooperativi
L’albero delle stagioni
Le caratteristiche delle stagioni, i
colori, i rapporti topologici
Attraverso
Percorso
individualizzato
La fattoria delle quattro operazioni
L’addizione, la sottrazione, la
moltiplicazione, la divisione
Per scaricare o INVIARE materiali
www.Erickson.it
Aree
Produzione di materiali semplificati
a cura di Carlo Scataglini
Oppure direttamente a:
[email protected]
Carlo Scataglini
Istituto Comprensivo Rocca di Mezzo (AQ)
Fax e Tel. 0862 917747
Costruzione di materiali
didattici semplificati
Adattamento dei
libri di testo
Produzione di
schede - aiuto
Produzione di
testi semplificati
Adattamento dei libri di testo
Difficoltà dei
libri di testo
Chi fa –
cosa –
quando?
Metodo operativo
per l’adattamento
Metodo operativo per l’adattamento
Testo originale
Idea principale
Concetti chiave
Elementi conosciuti e
motivanti
Difficoltà del testo
Adattamento
del testo
Analisi operativa
del testo
Evidenziazione
Schematizzazione
Ristrutturazione
Riduzione
Testo originale
Scienze – classe V^ Elementare
L’Universo
Si chiama Universo lo spazio che sta oltre la Terra e che la
comprende. Esso è così grande che il nostro mondo, rispetto
alla sua vastità, è del tutto insignificante, come è
insignificante un granellino di sabbia rispetto a tutta la Terra.
Nell’Universo si trova un numero enorme di corpi solidi e una
grande quantità di gas. I Corpi gassosi più importanti sono le
stelle, corpi luminosi nei quali è in corso una potente
combustione, che produce luce e calore; sulla terra percepiamo
la luce e non il calore, vista la grandissima distanza che ci
separa. Il Sole è l’unica stella di cui percepiamo, oltre alla
luce, anche il benefico calore che esso ci invia, a causa della
distanza, relativamente “breve” rispetto alle altre stelle, dal
nostro pianeta: la luce e il calore del Sole sono le fonti
primarie per vita sulla Terra.
© Favaretto, Nespolo, Santolin e Zanella, “Il nuovo percorsi modulari” Milano, Fabbri Editori, p. 108
Analisi operativa del Testo
“L’Universo”
Idea principale:
La Terra, insieme a moltissimi altri corpi solidi e gassosi, fa parte
dell’Universo ed è illuminata e riscaldata dal Sole.
Concetti chiave:
Universo – Corpi solidi – Corpi gassosi – Stelle - Sole
Elementi di rilevanza mnestica e motivazionale
Terra, Sole e stelle: elementi che fanno riferimento all’animismo infantile
che li personifica rendendoli parte di un immaginario fantastico.
Elementi di difficoltà presenti nel testo
La spiegazione degli elementi costitutivi dell’Universo è incompleta:
inizialmente, infatti, spiega cosa siano i corpi gassosi, non cosa siano i corpi
solidi
Il linguaggio è poco chiaro e risultano complessi i riferimenti alle
dimensioni e alle distanze
Presenza di termini difficili privi di adeguata spiegazione
Adattamento del testo
Primo livello
Evidenziazione
Secondo livello
Schematizzazione e ristrutturazione
Terzo livello
Riduzione
Primo livello:
Evidenziazione
L’Universo è l’insieme dei
pianeti e delle stelle e dello
spazio che li contiene.
L’Universo
Si chiama Universo lo spazio che sta oltre la Terra e che
la comprende. Esso è così grande che il nostro mondo,
rispetto alla sua vastità, è del tutto insignificante, come è
insignificante un granellino di sabbia rispetto a tutta la
Pianeti
Terra. Nell’Universo si trova un numero enorme di corpi
solidi e una grande quantità di gas. I corpi gassosi più
importanti sono le stelle, corpi luminosi nei quali è in corso
una potente combustione, che produce luce e calore; sulla
terra percepiamo la luce e non il calore, vista la
Corpi
gassosi grandissima distanza che ci separa. Il Sole è l’unica stella
di cui percepiamo, oltre alla luce, anche il benefico calore
che
brillano che esso ci invia, a causa della distanza, relativamente
“breve” rispetto alle altre stelle, dal nostro pianeta: la
di luce
propria luce e il calore del Sole sono le fonti primarie per vita
sulla Terra.
© Favaretto, Nespolo, Santolin e Zanella, “Il nuovo percorsi modulari” Milano, fabbri Editori, p. 108
Formati
da gas
E’ una
grande
stella che
ci
illumina e
ci
riscalda
Secondo livello
Schematizzazione e Ristrutturazione
Universo
Corpi solidi
Pianeti
L’Universo
Corpi gassosi
Stelle
Sole
Noi viviamo sulla Terra che è solo una
piccolissima parte dell’Universo.
L’Universo è l’insieme dei pianeti e delle
stelle e dello spazio che li contiene.
Nell’Universo ci sono i corpi solidi e i
corpi gassosi.
I corpi solidi sono i pianeti.
Le stelle sono corpi gassosi perché sono
formate da gas.
Il Sole è una grande stella che ci
illumina con la sua luce e ci riscalda con
il suo calore.
Terzo livello:
I pianeti, il Sole e
le stelle formano
l’Universo.
Riduzione
Nell’Universo ci sono
le stelle. Il Sole è una
grande stella che
illumina e riscalda.
Metodo operativo per la costruzione di testi facilitati
Idea principale
Concetti chiave
Mappa concettuale
Approfondimento
guidato
Testo illustrato
Testo base
Schema
riepilogativo
Verifica
dell’apprendimento
Definizione dell’Idea Principale
“I Sumeri e gli Egiziani”*
“Gli abitanti delle zone vicine ai
fiumi, in particolare i Sumeri e
gli Egiziani, svilupparono una
nuova organizzazione economica
e sociale”.
Concetti chiave illustrati
“I Sumeri e gli Egiziani”*
Zone vicine ai fiumi
Organizzazione economica
Religione
Sumeri
Organizzazione sociale
Egiziani
Cultura
Mappa concettuale dell’argomento
“I Sumeri e gli Egiziani”*
Perché
vicino ai
fiumi?
Quali
popoli?
Come
vivevano?
Gli uomini e i fiumi
Sumeri
Egiziani
Organizzazione
sociale
Cultura e Religione
Organizzazione
economica
Testo base
“I Sumeri e gli Egiziani”
Quando gli uomini smisero di essere nomadi, presto capirono
che poteva essere più facile vivere vicino ai fiumi perché lì ci si poteva
procurare il cibo con la caccia e con la pesca. Il terreno, poi, era più
fertile ed era possibile coltivare i prodotti agricoli ed allevare alcune
specie di animali. Gli uomini, così, cominciavano a vivere in vere e
proprie città e poterono inventare cose che migliorarono di molto la
loro vita e soddisfacevano i loro bisogni. (…) Segue
Testo illustrato
“I Sumeri e gli Egiziani”*
Gli uomini cominciarono a vivere
vicino ai fiumi. Cacciavano,
pescavano e coltivavano la terra.
Un popolo molto importante fu
quello degli Egiziani. Gli Egiziani
coltivavano la terra e compravano
e vendevano i prodotti.
(…) Segue (…)
Approfondimento guidato
“I Sumeri e gli Egiziani”*
Le piramidi sono delle
grandissime tombe
costruite tanti anni fa
dagli uomini egiziani
per seppellire i
faraoni. Ogni piramide
era molto grande e
quindi servivano
tantissimi blocchi di
pietra.
Le piramidi erano così
gigantesche perché il
faraone che doveva
essere seppellito lì
dentro, era
considerato, oltre che
un re, un dio e quindi
la sua tomba doveva
rappresentare la sua
grandezza, superiorità
e importanza rispetto
a tutte le altre
persone.
Le piramidi
Nelle piramidi c’erano
delle stanze dove il
faraone veniva
seppellito con alcuni
suoi oggetti, armi e
tesori.
Gli egiziani credevano
che la vita continuasse
anche dopo la morte e
quindi pensavano che i
morti avessero bisogno
nell’aldilà degli stessi
oggetti usati in vita.
Il corpo del faraone
veniva fasciato da
lunghe e strette
bende e conservato in
una custodia di legno
a forma umana, il
sarcofago, sulla quale
venivano dipinti il volto
e il vestito del
faraone.
Schema riepilogativo delle informazioni essenziali
“I Sumeri e gli Egiziani”*
I Sumeri
Chi sono: un popolo vissuto circa 4000 anni prima di Cristo
Dove vivono: vicino ai fiumi Tigri e Eufrate
Sono importanti perché: hanno costruito le città, hanno inventato la ruota, il mattone, la scrittura.
Gli Egiziani
Chi sono: un popolo che già 3000 anni prima di Cristo sviluppa una grande e importante civiltà
Dove vivono: vicino al fiume Nilo
Organizzazione economica
Evoluzione delle tecniche agricole e specializzazione del lavoro
Commercio dei prodotti
Costruzione di argini, canali, dighe per sfruttare i vantaggi del fiume Nilo come via di comunicazione
Organizzazione sociale
Città centro del potere economico, politico, religioso e culturale
Distribuzione gerarchica del potere e società divisa in classi sociali: Faraone – nobili – sacerdoti –
guerrieri – funzionari e scribi – popolo – schiavi
Cultura e religione
Uso di geroglifici come sistema di scrittura e quindi di comunicazione
Conoscenze di matematica, geometria, medicina
Credenza ultraterrena: i morti vengono mummificati
Piramidi tombe dei faraoni
Sfinge: statua gigantesca con il volto di donna e il corpo di leone
Verifica dell’apprendimento
“I Sumeri e gli Egiziani”*
Scrivi con parole tue il significato delle immagini
_________________
_________________
_________________
_________________
_________________
_________________
___
Rispondi alle domande
Perché fu importante il popolo dei Sumeri?
Chi erano i Faraoni? Quale era la loro importanza?
Come scrivevano i Sumeri? E gli Egiziani?
Realizza un disegno inserendo tutto
quello che ricordi sull’argomento: “le
Piramidi”
Contatti
Puoi scrivermi a:
Visita i siti:
[email protected]
www.magigum.it
[email protected]
www.carloscataglini.it
Pubblicazioni
“Adattamento
dei libri di testo” Scataglini – Giustini ed. Erickson 1998
“Storia facile” Scataglini – Giustini ed. Erickson 1999
“Scienze facili” Scataglini – Giustini ed. Erickson 2000
“L’albero delle stagioni & La fattoria delle quattro operazioni” Carlo Scataglini ed. Erickson 2001
“Fiabe e racconti per imparare” Carlo Scataglini ed. Erickson 2002
“Geografia facile” Carlo Scataglini ed. Erickson 2002
“Lo strano mistero di Cartoonville e altri racconti” Carlo Scataglini ed. Erickson 2003
“Informatica facile” Carlo Scataglini ed. Erickson 2003
“Esercitarsi in Storia” Carlo Scataglini, ed Erickson, 2004
“Magigum e il volo delle emozioni” Carlo Scataglini ed. Erickson 2005
“Esercitarsi in Geografia” Carlo Scataglini, ed Erickson, 2005
“Software Storia facile 1 e 2” Carlo Scataglini ed. Erickson 2004 e 2005
“Magigum e il segreto di Belacrì” Carlo Scataglini ed. Erickson 2006
“Software Geografia facile 1 e 2” Carlo Scataglini, ed Erickson, 2006
Scheda - aiuto
È un materiale didattico di aiuto che facilita lo
svolgimento di una qualsiasi attività in classe.
È costruita in situazione e strutturata per livelli
riferiti alle abilità ed alle difficoltà di ciascun
alunno rispetto al compito da svolgere.
Costruzione di una scheda - aiuto
Analisi del
compito e
indicazioni per il
controllo e
l’autocorrezione
Scelta di una attività nelle aree:
autonomia personale e sociale
produzione scritta
comprensione del testo
studio di un argomento
svolgimento di un tema
risoluzione di un problema
preparazione di una verifica
(…)
Attività
Procedure
Semplificazioni
Illustrazione dei concetti – chiave e
degli elementi più complessi
dell’attività
Regole
Indicazione sulle
competenze
necessarie per
lo svolgimento
dell’attività e
richiamo alle
regole e alle
definizioni
essenziali
Risolvi una espressione
Risolvi un quesito di fisica
Svolgi un tema
Risolvi una espressione
{[(32:8+6)x2+(25-2x10)]+3x7-(46-8x5)}=
In una espressione, le operazioni vanno risolte secondo il seguente ordine:
1) operazioni dentro le parentesi tonde
prima le x e le :
poi le + e le –
( )
2) operazioni dentro la parentesi quadra
prima le x e le :
poi le + e le –
[ ]
3) operazioni dentro la parentesi graffa
prima le x e le :
poi le + e le –
{ }
Risolvi un quesito di fisica
?
Qual è il peso complessivo di tre corpi, aventi massa
pari rispettivamente a 12,5 Kg, 342 g. e 5,4 hg?
?
Attenzione!
Il peso è la forza con cui un corpo viene attratto verso il centro della Terra e si misura in Newton.
La massa è la quantità di materia contenuta in un corpo e si misura in Kg
Riportare
le
grandezze
un’unica
unità
misura (Kg)
tre
ad
di
Kg 12,5
g 342 = Kg
hg 5,4 = Kg
Ricorda
Kg
hg
dag
g
dg
cg
mg
Trovare (+) la massa
complessiva dei tre
corpi (misurata in
Kg)
Ricorda, un corpo
dalla massa di Kg
pesa 9,8 newton
Il peso complessivo dei tre corpi è di ….
Svolgere un tema di italiano
In classe è previsto lo svolgimento del tema:
“ Immagina di avere la possibilità di modificare la tua scuola: pensa a come poter
riorganizzare le strutture, gli spazi, gli orari e le attività svolte”.
Il tema richiede l’analisi di diversi aspetti della propria scuola, ritenuti insoddisfacenti, da
modificare e riorganizzare in maniera più funzionale. Per quegli alunni che hanno difficoltà ad
analizzare e descrivere la realtà in cui vivono e che, comunque, non hanno buone capacità di
organizzazione delle proprie idee, al fine di esporle in un componimento scritto, può risultare molto
utile l’uso della seguente scheda:
Struttura del tema
Analizza il tema da sviluppare
Concentrati sul tema rileggendolo più volte con attenzione.
Individua i punti essenziali da trattare
“Immagina di avere la possibilità di modificare la tua scuola: pensa a come poter riorganizzare le
strutture, gli spazi, gli orari e le attività svolte”.
Trai le tue conclusioni
Facendo un confronto tra la scuola che hai immaginato e quella reale in cui vivi ogni giorno, esprimi
le tue considerazioni personali.
Introduzione
Strutture
Spazi
Orari
Attività
Conclusioni
Per quali motivi pensi sia da
modificare la tua scuola? Quali
cose ti piacciono di più e quali di
meno?
Come vorresti che fosse l’edificio
della tua scuola? E la palestra? E
le aule?
Nella tua scuola ideale vorresti
spazi per attività didattiche
(laboratori, sala multimediale o
altro) o per attività particolari
(teatro, musica o altro)?
Prova a pensare ad un orario per
le attività che si svolgono
normalmente a scuola e per quelle
che aggiungeresti tu.
Parla delle attività che ti
piacerebbe svolgere a scuola e
dei motivi per cui vorresti che
fossero inserite
Fai un confronto tra la scuola che
hai immaginato e quella reale ed
esprimi le tue considerazioni
personali
USR Lazio - Centro Studi Erickson Trento
Formia, 20 novembre 2006
La costruzione di percorsi di
apprendimento individualizzato.
Adattamento e semplificazione dei
materiali didattici.
Carlo Scataglini
Ipotesi di lavoro in gruppi cooperativi
per l’adattamento dei libri di testo
Analisi operativa del testo
Adattamento del testo
Analisi operativa del testo
in classe collettivamente
Lettura collettiva di
un argomento nuovo
Che cosa sapevo già?
Che cosa mi è piaciuto
particolarmente?
Che cosa mi è
sembrato difficile?
Quali sono le parole
chiave?
Qual è il messaggio
principale del testo?
Adattamento del testo
Nei gruppi cooperativi
Riepilogo degli elementi
analizzati nel testo
Realizzazione di:
Evidenziazione
del testo
Schematizzazione
del testo
Ristrutturazione
del testo
Presentazione del materiale
realizzato agli altri gruppi
Valutazione di gruppo e
verifica individuale
Riduzione del
testo
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

blukids

2 Carte mariolucibello

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

creare flashcard