Egitto Beccegato - Istituto Comprensivo "Via Giuliano da Sangallo"

annuncio pubblicitario
08/03/2016
Lorenzo
Beccegato
2015-16
Egitto
Carta d’ identità
Capitale
Forma di governo
Lingua
Moneta
Superficie
Popolazione
Densità
Il Cairo
Repubblica
presidenziale
Arabo, francese e
inglese
Sterlina egiziana
1 000 450 km²
89 824 976 ab.
84ab./km²
1
08/03/2016
Localizzazione
L’ Egitto è un paese transcontinentale, che separa
l'angolo nord-est dell'Africa dall'angolo sud-ovest
dell'Asia attraverso un ponte di terra formato dalla
penisola del Sinai.
2
08/03/2016
Confini
Cartina fisica
3
08/03/2016
Il territorio è in prevalenza desertico.
A ovest del Nilo si estende il Deserto Libico o
Occidentale, che occupa i due terzi del Paese.
Il Deserto Arabico o Orientale è compreso tra il Nilo
e il Mar Rosso, sul quale si affaccia una catena
montuosa di origine vulcanica con vette che sfiorano i
2 000 m.
A sud-est, tra Egitto e Sudan, si estende il Deserto
della Nubia, costituito da dune e pianure sabbiose.
4
08/03/2016
Anche la Penisola del Sinai è arida e in gran parte
desertica.
Fiumi e laghi
L'Egitto ha pochissimi fiumi. Il Nilo, il più
importante del Paese, è uno dei fiumi più lunghi del
mondo. Esso nasce dai grandi laghi africani e nel
suo ultimo tratto attraversa da sud verso nord la
parte orientale dell'Egitto. Senza di esso l'Egitto
sarebbe un'isolata landa desertica senza vita,
trovandosi su uno dei territori più aridi del
deserto sahariano.
5
08/03/2016
Il lago principale è il NASSER (o Assuan,
dalla sua diga), un lago artificiale al confine
con il Sudan. Le sue acque sono destinate
all’agricoltura e alla produzione di energia
idroelettrica.
6
08/03/2016
Monti
Nella penisola del Sinai ,a sud , si trovano i
monti Sinai e Gebel Katherina (2637 metri).
L'Egitto è un altopiano con pochi rilievi.
Le coste
Le coste egiziane bagnate dal mar Mediterraneo sono
abbastanza lineari, eccetto il delta del Nilo, nel quale
sono totalmente basse e sabbiose.
Invece, le coste bagnate dal mar Rosso, sono frastagliate,
soprattutto le coste più settentrionali.
Mar Mediterraneo
Mar Rosso
7
08/03/2016
IL clima
Il clima dell'Egitto è mediterraneo nelle zone costiere
e desertico nel resto del territorio; è caratterizzato da
forti escursioni termiche, che possono oscillare tra i
45° C del giorno e i 5° C della notte.
Fauna
8
08/03/2016
Il dromedario
Il dromedario è un'animale di rilevanza strategica. È
un animale da soma, produttore di latte, carne e pelle,
prodotti essenziali per i popoli del deserto.
Nelle profondità del Mar Rosso …
9
08/03/2016
Flora
Papiro
Fico sicomoro
Carrubo
Il papiro
Il papiro è la pianta egiziana più caratteristica, considerata
dagli antichi Egizi simbolo della gioia e della giovinezza. La
pianta di papiro veniva usata in cucina, per fabbricare
sandali, cesti e teli. Quando fu trasformato in carta bianca e
resistente, il papiro acquisì il suo immenso valore per la
storia, permettendo di tramandare nei secoli testi preziosi
per la conoscenza della civiltà egizia.
10
08/03/2016
… antichi papiri egizi
Primo settore
La maggior parte dei campi è irrigata
artificialmente. Le colture sono diversificate a
seconda della stagione:
invernali (frumento agrumi e legumi);
estive (cotone, canna da zucchero, riso, arachidi,
sesamo, mais, papiro);
autunnali (ancora riso, mais e miglio).
Si allevano ovini e caprini.
Sul Nilo e sul Mar Mediterraneo si pratica la pesca.
11
08/03/2016
Secondo settore
Grazie a petrolio e gas naturale l'industria energetica è
abbastanza sviluppata. Sono importanti anche il
settore siderurgico, meccanico e chimico. Il settore più
sviluppato è comunque quello tessile, soprattutto con
la lavorazione del cotone.
A October City si sta sviluppando un forte polo
industriale dedicato alla produzione automobilistica.
Qui sono presenti molti gruppi industriali stranieri
come Nissan, Mercedes-Benz, Suzuki e la tedesca
BMW.
Terzo settore
Il turismo è uno dei settori più importanti
nell'economia egiziana. È sviluppato nei luoghi
archeologici e nei centri balneari.
Sharm el-Sheikh,
notissima
località turistica
e balneare.
12
08/03/2016
Il canale di Suez
Il canale di Suez fu aperto nel 1896 e collega il Mar
Mediterraneo con il Mar Rosso.
Il canale di Suez è importantissimo per l’ economia dei
trasporti, poichè riduce di migliaia di chilometri la rotta tra
il Mar Mediterraneo e l’Oceano Indiano.
La sua lunghezza è di 161 km e la larghezza di 365 m.
Il pedaggio per il transito delle navi fornisce valuta estera al
Paese, quindi è importantissimo per l’economia.
Viaggio in
Egitto …
13
08/03/2016
Il Cairo
Il Cairo è la capitale dell'Egitto, con 10 milioni di
abitanti e oltre 15 milioni dell'area metropolitana.
È la città africana più popolosa dopo la nigeriana
Lagos.
La città è stata fondata sul Nilo.
Le piramidi di Giza
14
08/03/2016
Giza deve la sua importanza al fatto di ospitare una
delle più importanti necropoli dell'antico Egitto.
Vi sorgono, infatti, oltre a una gran quantità di
sepolture minori, le tre più famose piramidi egizie:
quelle di Cheope, Chefren e Micerino.
La sfinge
15
08/03/2016
La Sfinge, situata nella Necropoli di Giza, era un
monumento, che veniva costruito vicino alle piramidi
come simbolo protettivo, per augurare una serena vita
nell'aldilà al faraone. Ha corpo canino (o leonino) e
testa umana maschile. Si crede raffigurasse il faraone
che doveva proteggere.
Il tempio di Luxor
Il Tempio di Luxor è un grande complesso templare
egiziano situato sulla riva orientale del Nilo, nella città
di Lux.
16
08/03/2016
Assuan
Assuan è una città di circa 200.000 abitanti del sud
dell'Egitto.
Posizionata sulla riva est del Nilo, è un trafficato centro
turistico e commerciale.
Abu Simbel
Il complesso archeologico del sito di Abu Simbel, nel
sud dell’Egitto sulla riva occidentale del Lago Nasser, è
composto principalmente da due enormi templi
scavati nella roccia.
17
08/03/2016
Alessandria
Situata sulla costa mediterranea, è la seconda città più
grande d’Egitto.
Fondata da Alessandro Magno, fu sede di un’antica e
mitica biblioteca.
Sharm el Sheik
Sharm el-Sheikh è una località turistica egiziana
posta nella parte meridionale della penisola del Sinai e
bagnata dal mar Rosso.
18
08/03/2016
Un po’ di storia …
La storia dell'Egitto viene fatta iniziare con l'unione
del Basso e Alto Egitto da parte di Menes, intorno al
3100 a.C. Sappiamo da recenti scoperte archeologiche
che la civiltà egizia esisteva già da almeno un millennio
prima.
L'Egitto mantenne la sua indipendenza fino alla metà
del I millennio a.C., quando cadde sotto il controllo
persiano.
Conquistato da Alessandro Magno nel IV secolo a.C.,
rimase sotto il controllo dei suoi successori fino alla
conquista romana al 30 a.C.
Alla divisione dell’Impero romano, l'Egitto divenne
parte dell’Impero romano d’Oriente.
Nel VII secolo fu conquistato dagli Arabi, poi dai
Mamelucchi, Turchi e Circassi.
Ai primi di luglio 1798 l'Egitto fu invaso via mare da
Napoleone Bonaparte. L'occupazione francese durò
fino all'estate del 1800.
Passò, poi, sotto il controllo anglo-turco.
Dai primi del XIX secolo l'Egitto fu governato
dall’albanese Ali Pascià.
Nel 1881 Londra occupò l'Egitto e nel 1882 ne proclamò
l'autonomia dall'Impero ottomano, facendone un
protettorato britannico.
19
08/03/2016
La piena indipendenza dell'Egitto venne proclamata il
14 settembre 1936, continuando, tuttavia, di fatto
l'occupazione militare britannica per le basi militari
che il Regno Unito mantenne nel Paese e il pieno
controllo, assieme alla Francia, del Canale di Suez.
Nel 1952 venne proclamata la repubblica e agli Inglesi
fu imposto di abbandonare il Paese.
L’Egitto oggi
La democrazia è a rischio.
L’attuale Presidente Al-Sisi tende a reprimere ogni
forma di protesta e opposizione.
Al-Sisi succede al Presidente Morsi dei Fratelli
Musulmani, partito precedentemente al potere, che
intendeva conformare le norme dello stato egiziano
alla legge coranica.
20
08/03/2016
Curiosità …
21
08/03/2016
La bandiera
Al centro della bandiera viene raffigurata l'aquila
dorata, sul petto presenta uno scudo giallo e tra gli
artigli un rotolo di papiro recante il nome della
nazione in arabo.
- Il colore rosso simboleggia la
rivoluzione in Egitto;
- il bianco sta per il suo futuro
luminoso;
- il nero ricorda i giorni bui del passato
prima della conquista
dell’indipendenza.
22
08/03/2016
La sterlina egiziana
1 Sterlina Egiziana =
0,12 Euro
23
08/03/2016
La religione
La religione musulmana è quella più professata.
I copti, di religione cristiano-ortodossa, costituiscono
circa il 9% della popolazione.
… una difficile coesistenza
La convivenza tra musulmani e cattolici è difficile.
I copti sono stati spesso discriminati e tenuti ai
margini della società. Le chiese subiscono sovente
attacchi.
24
08/03/2016
La popolazione
Poiché la maggior parte del territorio è desertica, la
popolazione vive concentrata nelle grandi città: il
Cairo, al-Giza, Alessandria, Suez.
La società egiziana è molto giovane, infatti il 60 %
della popolazione è sotto i 30 anni.
Festività
Durante le epoche passate, le feste in Egitto si dividevano
in due tipologie: “le feste astronomiche” ovvero quelle
legate agli astri e le “feste dei tempi dell'anno” legate alle
stagioni e spesso anche all’andamento delle piene del
fiume Nilo.
Festività di Sham el Nessin
25
08/03/2016
Piatti tipici
Sambousek
Koshari
kebab
Baklava
26
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

blukids

2 Carte mariolucibello

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

creare flashcard