Relazione misure elettriche

annuncio pubblicitario
I.T.I.
“E.MEDI”
Relazione n°
LABORATORIO DI MISURE ELETTRICHE
S.Giorgio a Cremano
OGGETTO DELLA ESERCITAZIONE :
VERIFICA SPERIMENTALE DEI PRINCIPI DI KIRCHHOFF
SCHEMA
STRUMENTI ADOPERATI
N
DENOMINAZIONE
Ns°
TIPO
PORTATA
OSSERVAZIONI
1
1
1
1
CLASSE
ALUNNI
GRUPPO ………….
DOCENTI………………………….
………………………….
RELAZIONE TECNICA
OGGETTO : VERIFICA SPERIMENTALE DEI PRINCIPI DI KIRCHHOFF
Il primo principio si Kirchhoff afferma che in un nodo di una rete elettrica, la sommatoria delle
correnti in esso confluenti, è nulla.
Il secondo principio afferma invece che in una maglia la somma algebrica delle forze elettromotrici
e delle cadute di tensione è nulla.
Per la verifica dei suddetti principi occorre pertanto costruire un circuito in cui sia presente almeno
un nodo, ottenuto montando due resistenze in parallelo, in serie alle quali due amperometri possano
misurare le correnti da esse derivate; la misura della corrente totale erogata dal generatore
consentirà quindi la verifica: I = I1 + I2.
Per verificare il secondo principio è necessario misurare la fem con cui si alimenta il circuito, e le
cadute di tensione sulla resistenza in serie alla maglia e quella sulle resistenze in parallelo:
E = V1 + V2.
Il circuito è realizzato secondo lo schema elettrico in figura.
Determinata la tensione di alimentazione, e noti che siano i valori delle resistenze, gli strumenti
sono stati scelti in base alle grandezze in gioco, facendo in modo che, compatibilmente alle portate
degli stessi, funzionassero per quanto possibile in fondo scala, per assicurare la migliore prestazione
dello strumento, in relazione alla sua Classe.
I dati teorici hanno dato i seguenti risultati:
I =
E =
I1=
V1=
I2=
V2=
.
In base a questi valori teorici, sono stati scelti i singoli strumenti.
I valori di prova hanno dato i seguenti risultati:
A =
V =
A1=
V1=
A2=
V2=
Pertanto la somma delle indicazioni degli amperometri fornisce la somma delle correnti I1 ed I2,
così come indicato dall’amperometro A.
La somma delle indicazioni dei voltmetri V1 e V2 fornisce la somma delle cadute di tensione, così
come indicato dal voltmetro V.
ALUNNO
CLASSE
GRUPPO
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

biologia

5 Carte patty28

creare flashcard