QUI

annuncio pubblicitario
Prevenire è meglio che curare.
Informazione è prevenzione
L’ elemento più importante per la salute delle cellule è l’ ossigeno, tanto da poter sopravvivere settimane
senza cibo, giorni senza acqua, ma solo pochi minuti senza aria.
E’ necessario per convertire il glucosio in ATP, adenosina trifosfato, ossia energia, utile a sua volta per
rimuovere le tossine; infatti, senza un sufficiente apporto di ossigeno, il corpo non riesce ad espellere i
rifiuti; inoltre, una respirazione corretta è fondamentale per stimolare il sistema linfatico, poiché crea un
effetto vuoto che risucchia la linfa all’ interno del flusso venoso e velocizza il processo di eliminazione delle
scorie dal corpo, aumentandolo fino a 15 volte, rassoda il ventre, tonifica gli organi interni, libera dalla
tensione e risolve molti casi di stitichezza.
Ne consegue che alla base di ogni malattia vi è una carenza di ossigeno, infatti, le ricerche mostrano
chiaramente una diretta correlazione tra salute e livello di ossigeno nel sangue.
Il Dr. Otto Warburg, due volte Premio Nobel per la Medicina per la sua ricerca sulla respirazione cellulare,
ha scoperto che a differenza di tutte le altre cellule del corpo umano, quelle cancerogene non respirano
ossigeno, ma sono anaerobiche.
Pertanto, ha dimostrato di conseguenza, che il cancro non può svilupparsi in un ambiente ben ossigenato e
non solo, lo stesso principio vale anche per le malattie cardiache e per il diabete.
Sono stati effettuati esperimenti in laboratorio con cellule di alcuni topi in cui, in un determinato lasso di
tempo, si è ridotta del 40% la quantità di ossigeno presente: alcune di esse sono morte, altre si sono
indebolite, le rimanenti sono mutate.
Sono poi state nuovamente iniettate nei topi, e questi hanno sviluppato il cancro.
Cellule simili, sono state invece ossigenate in modo ottimale durante lo stesso lasso di tempo e poi iniettate
in altri topi: nessuno di questi ha sviluppato il cancro.
Si può quindi concludere, che un corpo ricco di ossigeno, non sarà mai un terreno fertile per batteri, germi
o virus, pertanto per rendere ottimale la nostra salute è fondamentale una respirazione diaframmatica
profonda, la quale riesce ad eliminare fino al 75% delle scorie.
Il maggior flusso di sangue avviene nella parte inferiore dei polmoni, zona più vasta e ricca di ossigeno. La
maggior parte degli esseri umani respira utilizzando solo 1/3 della propria capacità polmonare, ossia
adopera la parte alta dei polmoni, dove vi è solo il 20% del sangue effettivamente in circolazione, non
completando così, lo scambio che si verifica nella sezione più bassa, rimettendo in circolo sangue carico di
tossine e povero del giusto fabbisogno di ossigeno.
Per ottenere quindi, il massimo beneficio dall’ aria che respiriamo quotidianamente, occorre imparare a
respirare dal basso verso l’ alto, ossia:
- inspirare per 6 secondi
- trattenere il respiro per 24 secondi
- espirare per 12 secondi.
Basta solo 3 volte al giorno per 10 giorni per aumentare il proprio livello di energia ed evitare più
facilmente le malattie.
Inoltre, che sia estate o inverno, è necessario dormire sempre con la finestra aperta o almeno socchiusa, in
modo da garantire il necessario ricambio di aria e poter eliminare l’ anidride carbonica, che se in eccesso,
rappresenta un gas velenoso.
Infatti, se si potesse compattare tutta l’ anidride carbonica che un soggetto elimina attraverso i polmoni
durante le 24 ore, si ricaverebbe un pezzo di carbone dal peso di 250 grammi; pertanto,dormire in una
stanza chiusa, caratterizzata da un’ aria viziata e stagnante, porta ad intossicarsi.
Molte volte ci si sveglia al mattino con un senso di pesantezza e con il mal di testa proprio a causa dell’
anidride carbonica, che in buona parte l’ organismo non ha eliminato durante la notte, per cui lasciando
circolare liberamente aria fresca e pulita, aiuterà a svegliarsi pieni di energia.
Anche praticare esercizi aerobici è fondamentale per la salute, poiché agisce sulla capacità del corpo di
utilizzare al massimo l’ ossigeno.
Per esercizio aerobico, letteralmente “con ossigeno”, si intende una forma di esercizio fisico continua,
moderata, che punti più sulla durata dell’ esercizio che sull’ intensità e cerchi di mantenere un ritmo
moderato: in pratica, riscaldamento per 5-10 minuti, esercizi aerobici per 15-20 minuti ed altri 5-10 minuti
di raffreddamento. Durante la fase di riscaldamento, il battito cardiaco aumenta fino al 60% della sua
capacità, nella fase dell’ esercizio aerobico fino al 70%, bruciando così i grassi, mentre durante la fase di
raffreddamento il ritmo del battito scende al 55%, pertanto, il muscolo del cuore si rafforzerà e potrà
sostenere l’ organismo nei picchi di attività fisica e nei momenti di intensa emozione, in modo da avere
sempre a disposizione grandi riserve di energia per affrontare qualsiasi tipo di stress. L’ esercizio aerobico
aumenta anche la quantità di sangue, specialmente globuli rossi ed emoglobina, rinforza il sistema
immunitario, allarga i vasi sanguigni e i capillari permettendo loro di trasportare più ossigeno, aiuta il
processo di ossigenazione delle cellule e di eliminazione delle scorie e riduce il rischio di malattie cardiache,
pressione alta, diabete, ictus e cancro.
Inoltre, grazie all’ esercizio aerobico vengono emesse le endorfine, sostanze biochimiche soprannominate “
ormoni della felicità”, che allentano lo stress, alleviano la depressione, stimolano il sistema immunitario e
persino la crescita degli ormoni. Alcuni esempi di sport aerobici sono: nuoto, ballo, corsa, ciclismo,
canottaggio e spinning.
C'è sufficiente Ossigeno nel tuo sangue?
COME AVVIENE: La misurazione dell’ossigenazione del sangue si rileva con un pulsossimetro, uno
strumento che è applicato al dito indice della mano attraverso un meccanismo a molla. Il pulsossimetro
emette luce che attraversa il dito, ne viene ricavata la percentuale di saturazione di ossigeno nel sangue.
A COSA SERVE: Questa informazione è vitale per poter capire se nel sangue circola una quantità di ossigeno
sufficiente.
I VALORI: Generalmente la percentuale di ossigeno nel sangue va dal 94 al 100%.
PERCHÈ FARLO: L’ossigenazione è un indicatore delle condizioni cardiorespiratorie e si affianca alle più
comuni misurazioni come pressione arteriosa ed esami del sangue. Permette un primo screening che valuta
la presenza di anomalie della frequenza del ritmo cardiaco e della concentrazione di ossigeno nel sangue. In
presenza di valori fuori range il paziente viene invitato a recarsi dal medico per ulteriori indagini.
Come intervenire:
CELLFOOD - UN PASS per il benessere.
La modulazione fisiologica dell'ossigeno a livello cellulare.
COSA E’ CELLFOOD
Che cos’è CELLFOOD e perché è così straordinario? CELLFOOD è una formula di proprietà che contiene
Ossigeno disciolto, elettroliti, 78 minerali in forma ionica, 34 enzimi e 17 aminoacidi, fornisce una
insuperabile fonte di Ossigeno e un sistema di trasporto nutrizionale a tutte le cellule, pulendo e
tonificando i sistemi del nostro corpo per tutto il giorno. Perché è così importante? L’Ossigeno supporta la
funzionalità di tutti i sistemi del corpo. Questo è il motivo per cui l’esercizio fisico aerobico è così
importante per la nostra buona salute. Anche quando facciamo regolarmente esercizio (e la maggior parte
degli Americani non lo fa), non manteniamo un livello ottimale di Ossigeno nel nostro corpo. Perché?
Perché il nostro è un ambiente in aumentata deficienza di Ossigeno, essendo riempito da prodotti chimici,
fumi di scarico, emissioni industriali e combustibili fossili bruciati.
Si stima che l’atmosfera terrestre contiene il 38-50% di Ossigeno, che ora è sceso a circa 20%; in alcuni
ambienti urbani è meno del 10%! CELLFOOD è in grado di conservare i suoi componenti in una soluzione
acquosa e di trasportarli a ogni singola cellula.
Il suo unico sistema di trasporto con rilascio a tempo assicura che l’Ossigeno nascente sia creato quando
CELLFOOD è mescolato ad acqua o succo di frutta e che i nutrienti vitali siano rapidamente assorbiti dal
corpo a livello cellulare. CELLFOOD contiene solo sostanze di miglior qualità da piante tutte naturali.
Quali funzioni supporta CELLFOOD?
• Ossigena le cellule del corpo
• Aumenta l’energia
• Potenzia il sistema immunitario
• Detossifica il corpo
• Incrementa la respirazione cellulare
• Equilibra il metabolismo del corpo
• Trasporta i nutrimenti in una forma ionica vitale
• Aumenta la biodisponibilità di altri nutrienti
COME LAVORA CELLFOOD
CELLFOOD è una sostanza di proprietà, un concentrato complesso super-energizzato di 78 minerali in
tracce, 34 enzimi, 17 aminoacidi, elettroliti o ossigeno disciolto, mantenuto in una sospensione caricata
negativamente utilizzando deuterio, isotopo non radioattivo dell’idrogeno. Il suo inventore, il leggendario
Everett Storey, chiamò CELLFOOD un’equazione elettromagnetica. Poiché il sangue e il fluido linfatico sono
colloidali e caricati negativamente, la sincronia tra CELLFOOD e questi fluidi vitali assicura la biodisponibilità
dei nutrienti di CELLFOOD a tutte e cellule del corpo. CELLFOOD è unico nella sua capacità di generare
Ossigeno allo stato nascente (che significa neo-nato). In termini biochimici, Ossigeno “nascente” si riferisce
all’Ossigeno singoletto (O-) neo-nato che non ha ancora iniziato la reazione biochimica. I radicali liberi (che
alcuni biochimici ritengono essere una delle cause primarie dell’invecchiamento e delle malattie
degenerative) sono ioni di ossigeno relativamente carichi in modo positivo (per comodità esplicativa è
indicato con O+). Poiché le molecole di Ossigeno nascenti sono caricate negativamente, cercano e
attraggono questi pericolosi radicali liberi, combinandosi con loro a formare semplice ossigeno stabile puro
(O2). CELLFOOD crea questo Ossigeno nascente e vivificante e Idrogeno nascente che costituisce il corpo,
mediante la dissociazione (o scissione) della molecola ad acqua, indebolendo gli elettroni di legame.
CELLFOOD si sviluppa da una soluzione che ha capacità di rilasciare Ossigeno e Idrogeno simultaneamente
in una reazione a catena che coinvolge solo un cinquecentomillesimo dell’umidità disponibile nel corpo in
ogni momento, e poiché i nostri corpi sono costituiti per più di 2/3 di acqua, la fonte di Idrogeno e Ossigeno
è virtualmente illimitata. Il rilascio a cascata dell’Ossigeno e dell’Idrogeno raggiunge il suo massimo in 8-12
ore, e può continuare fino a 3 giorni. La naturale intelligenza del corpo rilascia Ossigeno e Idrogeno quando
e dove essi sono richiesti e se non c’è più bisogno, non vengono più rilasciati. Minerali, enzimi, amminoacidi
ed elettroliti essenziali sono forniti contemporaneamente attraverso il corpo al livello cellulare più
profondo. CELLFOOD è stato sviluppato come un sistema di trasporto di-polo, di-base – per trasportare i
nutrienti a cellule e tessuti in ogni condizione. Di-polo significa che CELLFOOD è efficace in ogni intervallo di
polarità del corpo. Di-base significa che CELLFOOD è efficace in ogni intervallo di pH all’interno del corpo e
tenderà a regolarizzare l’equilibrio acido-base del corpo trasportando i suoi 78 minerali essenziali come cofattori enzimatici, contribuendo così a far procedere ottimamente critiche reazioni enzimatiche. Per
produrre ogni partita di CELLFOOD sono necessarie 6 mesi, con un processo simile all’invecchiamento del
vino di qualità. Ricavato da fonti naturali e pure, è unico tra gli integratori. La ricerca scientifica ha
dimostrato i benefici e i vantaggi che derivano dall'uso di questo rivoluzionario nutraceutico.
UN PASS PER IL BENESSERE.
Per informazioni: [email protected]
Scarica
Random flashcards
blukids

2 Carte mariolucibello

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

biologia

5 Carte patty28

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

creare flashcard