- SITO DEL PROF. GIANFRANCO RONCAROLO / LICEO

annuncio pubblicitario
Liceo “S.Pertini” – Genova
A.s. 2014-2015 / Classe 1 F
Appunti sul cervello e sulle sue funzioni – SISTEMA LIMBICO (18 gennaio 2016)
L’area del cervello, responsabile dell’origine e della gestione delle emozioni, si chiama sistema limbico.
Esso è costituito da un insieme di strutture, situate tra il tronco encefalico e la corteccia cerebrale, che funzionano
come un sistema che
media
memoria,
apprendimento,
comportamento
ed emozioni.
Il tronco encefalico è la parte più primitiva del cervello umano che abbiamo in comune con tutte le specie dotate
di un sistema nervoso sviluppato. Era la parte dominante del cervello nell’era dei rettili.
Il fatto che il cervello pensante si sia evoluto da quello emozionale, ci dice molto sui rapporti tra pensiero e sentimento:
molto prima che esistesse un cervello razionale, esisteva già quello emozionale.
Esso circonda l’estremità cefalica del midollo spinale. Le sue funzioni sono: il controllo del tono muscolare, il
mantenimento della postura, dello stato di coscienza, del ciclo sonno-veglia. Inoltre, regola funzioni come la
circolazione del sangue, la respirazione, la digestione.
Da questa struttura primitiva, derivarono poi i centri emozionali da cui, dopo milioni di anni, si evolsero (1) le aree
del cervello pensante: la neocorteccia.
(1) “Evolse” da taluni viene considerata la forma arcaica del passato del verbo “evolvere”. Talvolta viene proposto,
al suo posto, “evolvè” o “evolvette”/ in questo caso, dunque, “evolvettero”.
Fu l’aggiunta della neocorteccia e delle sue connessioni con il sistema limbico a permettere ad esempio il legame
madre-figlio, cioè quel sentimento che rende possibile lo sviluppo umano, rappresentando la base della dedizione a
lungo termine necessaria per allevare i figli.
Infatti nelle specie prive di neocorteccia, come i rettili, manca l’affetto materno: quando i piccoli escono dall’uovo,
devono nascondersi per non essere divorati dai loro stessi genitori.
Negli esseri umani il legame protettivo tra genitori e figli consente che gran parte della maturazione del sistema nervoso
prosegua nel corso dell’infanzia. Infatti durante l’infanzia il cervello continua a svilupparsi.
Quando la massa della neocorteccia aumenta, parallelamente a tale aumento si osserva un moltiplicarsi, in progressione
geometrica, delle interconnessioni dei circuiti cerebrali. Quanto più grande è il numero di tali connessioni, tanto più
ampia è la gamma delle possibili risposte.
La neocorteccia rende possibili anche le finezze e la complessità della vita emozionale.
Nei primati le interconnessioni tra neocorteccia e sistema limbico sono infatti potenziate rispetto ad altre specie, e lo
sono immensamente negli esseri umani.
Ciò conferisce ai centri emozionali l’immenso potere di influenzare il funzionamento di tutte le altre zone del
cervello, compresi i centri del pensiero.
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

creare flashcard