IASMA NOTIZIE FRUTTICOLTURA n. 2

annuncio pubblicitario
NOTA TECNICA TICCHIOLATURA
INTERVENTI TEMPESTIVI
Interventi ad inizio pioggia o in corso di bagnatura per interrompere un’infezione di ticchiolatura in atto.
Quando intervenire tempestivamente
1. Quando il trattamento preventivo è stato eseguito distante dall’inizio della pioggia (vedi tabella sottostante).
2. Quando il trattamento preventivo è stato dilavato dalla pioggia (circa 40 mm) o in caso di infezioni particolarmente pericolose, in relazione alla durata della bagnatura (superiore alle 36 - 48 ore), all’accrescimento dei
germogli, al volo di spore rilevato e alle indicazioni fornite dal modello previsionale (RIM). Queste informazioni
saranno fornite mediante avviso tecnico.
Dove trovare i dati climatici
Collegarsi al sito meteo.fmach.it, cliccare su mappa stazioni. Aperta la mappa, su di essa, selezionare la capannina
interessata. Si aprirà una schermata con i dati rilevati, il contatore dei gradi ora dall’ultima pioggia, le previsioni
di pioggia e temperature.
Entro i 130 ° ora
Prodotto
Dithianon (70%)
Dosaggio
Dilavamento (*)
0,9-1,2 kg/ha
20 mm
Fluazinam (80%)
1-1,25 kg/ha
20 mm
4-5 litri/ha
20 mm
Thiopron
Note d’impiego
- Massimo 3 trattamenti/anno
- Impiegare dopo la fioritura
- Impiegare in miscela ad uno dei fungicidi sopra
riportati
(*) il dilavamento può variare in funzione dell’intensità della pioggia al momento dell’intervento
Entro i 200-250 ° ora
Prodotto
Thiopron
Dosaggio
9- 11 kg/ha
Dilavamento
Agisce come stoppante dell’infezione ed ha una limitata azione preventiva.
Note d’impiego
-- Impiegare il prodotto durante la pioggia o su foglia bagnata
-- Non impiegare con temperature inferiori ai 5° C e superiori si 25° C
-- Evitare bagnature eccessive (attenzione a file doppie ed aiuole).
-- Distanziare il trattamento almeno 10 giorni dall’utilizzo di olio minerale e captano.
-- Il trattamento eseguito su pianta bagnata seguito da rapida asciugatura e forte irradiazione solare può
provocare fitotossicità su foglie e frutti.
(*) Thiopron è stato utilizzato in questa fase con buoni risultati sperimentali, ma esistono limitate esperienze di campo.
Entro i 250-300 ° ora
Prodotto
Polisofuro
di Calcio
Dosaggio
Dilavamento
22- 28 kg/ha
Agisce come stoppante dell’infezione ed ha una limitata azione preventiva.
(18-22 litri/ha)
Note d’impiego
-- Trattare durante la pioggia o su foglia bagnata.
-- Non miscelare con altri prodotti.
-- Non impiegare con temperature inferiori ai 5° C e superiori si 25° C
-- Evitare bagnature eccessive (attenzione a file doppie ed aiuole).
-- Distanziare il trattamento almeno 10 giorni dall’utilizzo di olio minerale e captano.
-- Trattamenti ripetuti in fioritura hanno effetto diradante.
-- Il trattamento eseguito su pianta bagnata seguito da rapida asciugatura e forte irradiazione solare può
provocare fitotossicità su foglie e frutti.
-- Trattamenti effettuati con altri prodotti fitosanitari poche ore dopo l’applicazione di polisolfuro di calcio
possono provocare fenomeni di fitotossicità.
-- Abbassamenti repentini delle temperature nelle ore successive al trattamento possono causare fitotossicità.
-- È possibile aggiungere lecitina di soia alla dose di 200-300 cc/ettaro
-- Rispettare la dose massima/ha riportata in etichetta: 30 kg in prefioritura e 22 kg in post-fioritura.
Scarica
Random flashcards
Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

creare flashcard