L`aborto – cause non infettive

annuncio pubblicitario
TIPS ON HOW
(utili consigli pratici per il tuo allevamento)
R5
RIPRODUTTORI
L’ABORTO: CAUSE NON INFETTIVE
 La maggior parte degli aborti avviene per cause non infettive, cioè non per
l’azione di microrganismi patogeni, ma per motivi di ordine ambientale,
nutrizionale e manageriale.
 Fattori ambientali: bassa temperatura, correnti d’aria, pavimenti freddi e
umidi, scarsa luminosità, ore di luce insufficienti o esposizione eccessiva al
sole in estate.
 Fattori nutrizionali: errato razionamento delle scrofe in gestazione, improvvise
diminuzioni di peso specifico e quindi di quantità di mangime somministrato,
passaggio dal pellet alla farina, cambi improvvisi di mangime in qualità e
quantità, presenza di micotossine (in particolare zearalenone).
 Fattori manageriali: mancata presenza del verro in gestazione, spostamenti
ripetuti con continui stress, maltrattamenti, mancato rispetto del benessere
animale, uso di disinfettanti e terapeutici a dosaggi troppo elevati, reazioni
vaccinali per uso di vaccini troppo freddi, troppo vicini al parto o con
metodiche violente.
 Gli aborti da cause non infettive possono verificarsi in ogni momento della
gestazione, dai 25-30 giorni dalla fecondazione fino a pochi giorni prima del
parto.
 Si può pensare ad un aborto da cause non infettive quando la scrofa è in
buona salute e non ha febbre, i feti abortiti sono sani e ben conformati, non ci
sono o ci sono pochissimi feti mummificati e/o decomposti.
Va comunque effettuata una diagnosi più approfondita in quanto spesso le stesse
situazioni si verificano in aborti di natura infettiva.
Scarica
Random flashcards
Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

DOMENICA 8 DICEMBRE

4 Carte oauth2_google_6fa38c4a-fb89-4ae3-8277-fdf97ca6e393

Triangoli

2 Carte oauth2_google_d2543822-c1b0-4efc-972b-1e120768c5d0

economia

2 Carte oauth2_google_89e9ca76-2f16-41bf-8eae-db925cb2be4b

creare flashcard