ip ottici ottica - Centro Studi Leonardo da Vinci

annuncio pubblicitario
BERGAMO – VIA G.B.MORONI, 255
Tel.035259090 Fax 035262335 Email : [email protected]
Istituto Professionale-Servizi Socio Sanitari
Arti Ausiliarie delle Professioni Sanitarie
ESAMI DI ABILITAZIONE
OTTICO
ODONTOTECNICO
1
Per esercitare la professione di Ottico o di Odontotecnico in Italia è
necessario essere in possesso del Diploma di Abilitazione Professionale
che si consegue con il superamento dell’esame di abilitazione regolato
dalla Ordinanza Ministeriale n.180 dell’11 luglio 2000.
Ammissione all’Esame di Abilitazione di Ottico o Odontotecnico
a) Chi ha sostenuto l’Esame finale di Stato, anche con esito negativo,
dell’indirizzo quinquennale dell’Istituto Professionale-Arti Sanitarie Ausiliarie
per Ottici o Odontotecnici, è ammesso direttamente alle prove dell’Esame di
Abilitazione.
b) Per tutti gli altri Candidati il nostro Istituto prevede un percorso biennale:
1° anno: Esame di Idoneità alla classe IV° (programmi di prima, seconda
e terza in relazione al titolo di studio di cui si è in possesso)
2° anno: - Esame Preliminare (sui programmi di quarta e quinta)
- Esame di Abilitazione (come da O.M. n.180 dell’11 luglio 200)
2
L’ESAME DI IDONEITA’ ALLA QUARTA
Le norme generali che regolano gli Esami di Idoneità prevedono che chi è già in
possesso di un altro titolo di studio (diploma finale di Scuola Secondaria di Secondo
Grado, promozione o idoneità a classi intermedie) sostenga gli Esami di Idoneità solo
sulle materie o parti di materie non contemplate nel percorso scolastico già
certificato. Ciò significa che chi è già in possesso di un titolo di studio di indirizzo
diverso sostiene gli Esami solo per le materie specifiche dell’Istituto Professionale
per Ottici e Odontotecnici. Chi è in possesso della sola Licenza media deve invece
sostenere l’esame su tutte le materie del corso.
Gli esami di Idoneità si svolgono indicativamente nella seconda metà di giugno
secondo un apposito calendario.
L’iscrizione agli esami ha luogo a partire dall’avvio dell’anno scolastico fino alla
data prevista dalla circolare annuale del Ministero (indicativamente fine febbraio).
A tutti i Candidati iscritti all’Esame di Idoneità, oltre al normale tutoraggio di
accompagnamento previsto per i candidati esterni, la scuola mette a disposizione in
tempi e con modalità che saranno via via comunicate (indicativamente la giornata del
lunedì da ottobre a fine maggio), l’uso dei laboratori ottici ed odontotecnici con la
supervisione di un Docente Ottico o Odontotecnico abilitato, per tutte le esercitazioni
di laboratorio previste dai programmi didattici.
I programmi didattici sono disponibili in segreteria o scaricabili direttamente dal sito
della scuola www.centrostudi.it .
3
ESAMI PRELIMINARI E ESAME DI ABILITAZIONE
L’ ESAME PRELIMINARE
Cosi come previsto dall’ O.M. n.180 dell’11 luglio 2000 al fine dell'ammissione
all'esame di abilitazione, i candidati esterni, non in possesso del titolo di studio
conclusivo dei corsi d'istruzione superiore specifici, sono sottoposti all'effettuazione
di prove di accesso mirate all'accertamento delle conoscenze nelle discipline relative
agli anni per i quali non sono in possesso di promozione e in quelle della 5^ classe
non oggetto di prove di abilitazione.
Per coloro che sono in possesso dell’idoneità alla quarta l’esame preliminare
riguarderà quindi tutte le materie di quarta e quelle di quinta tranne le materie di
quinta oggetto della prova dell’Esame di Abilitazione (per gli Ottici: Anatomia e
fisiopatologia oculare/Ottica/Diritto/Inglese ; per gli Odontotecnici: Scienza dei
materiali dentali/Gnatologia/Diritto/ Inglese)
L’Esame preliminare all’Esame di Abilitazione si svolge nei giorni immediatamente
precedenti l’inizio dell’Esame di Abilitazione (indicativamente la prima settimana di
settembre).
L’iscrizione agli Esami Preliminari è la stessa prevista per l’Esame di Abilitazione e
può essere presentata a partire dall’avvio dell’anno scolastico fino al termine del
mese di giugno.
A tutti i Candidati iscritti all’Esame di Abilitazione, esami preliminari compresi ,
oltre al normale tutoraggio di accompagnamento previsto per i candidati esterni, la
scuola mette a disposizione in tempi e con modalità che saranno via via comunicate
(indicativamente la giornata del lunedì, da ottobre a fine maggio), l’uso dei laboratori
ottici ed odontotecnici con la supervisione di un Docente Ottico o Odontotecnico
abilitato, per tutte le esercitazioni di laboratorio previste dai programmi didattici.
I programmi didattici sono disponibili in segreteria o scaricabili direttamente dal sito
della scuola www.centrostudi.it .
4
L’ESAME DI ABILITAZIONE
Cosi come previsto dall’ O.M. n.180 dell’11 luglio 2000, l'Esame di Abilitazione
consta di una prova scritta e di una prova pratica e di un colloquio.
La prova scritta ha per oggetto tematiche inerenti la professione di Ottico o
Odontotecnico. Tale prova verte sulle seguenti materie:
a) per il corso di Ottico: Anatomia- fisiopatologia oculare; Ottica-fisica; Diritto
Commerciale, Legislazione sociale e pratica commerciale; Lingua straniera.
b) per il corso di Odontotecnico: Scienza dei Materiali; Gnatologia; Diritto
Commerciale, Legislazione sociale e pratica commerciale; Lingua straniera;
La prova pratica è diretta a verificare le capacità tecniche e le competenze
operative dei candidati in relazione, rispettivamente, alla professione di Ottico
e di Odontotecnico.
Il colloquio verte su materie oggetto delle prime due .
Al termine dell'Esame di Abilitazione è assegnato a ciascun candidato un punteggio
finale complessivo in centesimi, che è il risultato della somma dei punti attribuiti
dalla commissione alle prove d'esame e dei punti relativi al credito scolastico (Esame
finale di Stato dell’indirizzo Ottici e Odontotecnici o esito degli Esami Preliminari)
La Commissione dispone di trenta punti per il credito scolastico, di quindici punti per
la prima prova, di quaranta punti per la seconda e di quindici punti per il colloquio.
L'Esame di Abilitazione è superato se il candidato consegue non meno di venticinque
punti nella prova pratica e complessivamente almeno sessanta punti su cento.
5
Istituto Professionale-Servizi Socio Sanitari
Arti Ausiliarie delle Professioni Sanitarie
OTTICI
I°
II°
III°
IV°
V°
Lingua e Letteratura italiana
4
4
4
4
4
Storia
2
2
2
2
2
Lingua inglese
3
3
3
3
3
Matematica
4
4
3
3
3
Ottica, Ottica applicata
2
2
4
4
4
Esercitazioni lenti oftalmiche
4
4
5
2
Esercitazioni di optometria
4
4
4
Esercitazioni di contattologia
Discipline sanitarie
(Anatomia,fisiopatologia,Igiene)
2
2
2
2
2
2
5
5
Scienze integrate (Scienza della terra e Biologia)
2
2
Scienze integrate (Fisica)
Scienze integrate (chimica)
2
2
2
2
Diritto ed economia
Diritto e pratica commerciale, legislazione sociosanitaria
2
2
Scienze motorie e sportive
2
2
2
2
2
ORE SETTIMANALI
33
33
32
32
32
I
II
III
IV
V
2
ODONTOTECNICI
Lingua e Letteratura italiana
4
4
4
4
4
Storia
2
2
2
2
2
Lingua inglese
3
3
3
3
3
Matematica
4
4
3
3
3
4
4
4
2
3
Scienze dei materiali dentali e laboratorio
Anatomia, fisiologia, igiene
2
2
2
Rappresentazione e Modellazione odontotecnica
2
2
4
4
Esercitazioni di laboratorio di odontotecnica
4
4
7
7
Scienze integrate (Scienza della terra e Biologia)
2
2
Scienze integrate (Fisica)
Scienze integrate (chimica)
2
2
2
2
Diritto ed economia
Diritto e pratica commerciale,
legislazione socio-sanitaria
2
2
Scienze motorie e sportive
2
2
2
2
2
Religione cattolica o attività alternative
ORE SETTIMANALI
1
33
1
33
1
32
1
32
1
32
Gnatologia
8
2
6
CONTATTI
La Direzione, il Preside e il Vicepreside, ricevono tutti i giorni previo appuntamento
telefonico.
Gli uffici della Segreteria sono aperti al pubblico con il seguente orario:
da lunedì a venerdì
9.00 - 12.00
15.00 - 18.00
sabato
9.00 a 12.00
ISTITUTO LEONARDO DA VINCI
VIA G.B.MORONI, 255
24127 BERGAMO
Tel.035259090
Fax 035262335
www.centrostudi.it
Indirizzi e-mail:
[email protected]
[email protected]
[email protected]
[email protected]
[email protected]
[email protected]
7
BERGAMO – VIA G.B.MORONI, 255
Tel.035259090 Fax 035262335 Email : [email protected]
Istituto Professionale-Servizi Socio Sanitari
Arti Ausiliarie delle Professioni Sanitarie
PROGRAMMI
PER I CANDIDATI ESTERNI
IDONEITA’ ALLA
CLASSE QUARTA OTTICA
1
CLASSE PRIMA
INDIRIZZO: OTTICO
CLASSE: 1
MATERIA: ITALIANO
GRAMMATICA
Articolo e Nome
Aggettivo: qualificativo, determinativo, dimostrativo
Pronome: personale, possessivo, dimostrativo, relativo
Il Verbo: modi e tempi
L’avverbio
La preposizione e la congiunzione
L’analisi grammaticale
NARRATIVA
Il testo narrativo
Il genere della fiaba e della favola
Il racconto - la novella fantastica
La novella realistica: Boccaccio
La novella realistica: Verga
Il racconto giallo
La novella psicologica
POESIA
Il testo poetico
La poesia lirica nella tradizione italiana
La poesia civile
La poesia della memoria
La natura in poesia: Pascoli e D’annunzio
La condizione umana
EPICA
Il mito: miti di creazione, uomini e dei
Iliade: Ettore e Achille
Odissea: Odisseo, Il Ciclope e Circe
Eneide: Enea e Didone
COMUNICAZIONE E TESTI
Principi della comunicazione e il codice della lingua
Le abilità del parlato e della scrittura
Progettare e pianificare un testo
Il testo descrittivo
Il testo espositivo
PROSE E POESIE A SCELTA
INDIRIZZO: OTTICO
CLASSE: 1
MATERIA: STORIA
LA METODOLOGIA STORICA
LA PREISTORIA:
L’origine della vita
Il paleolitico
L’uomo moderno
Nomadi e sedentari
LA MESOPOTAMIA
Accadi e Babilonesi
L’EGITTO
Il fertile Nilo
Religione e scienza
Lo splendore del Medio Oriente
Dal Nuovo Regno alla decadenza
POPOLI E FAMIGLIE LINGUISTICHE
Cretesi
Fenici
Ittiti,
Ebrei
LA GRECIA ANTICA
Achei
Ioni ed Eoli
I popoli del mare e i Dori
LE POLEIS GRECHE
Sparta e Atene
GUERRE PER LA LIBERTA’
L’IMPERO PERSIANO
L’IMPERIALISMO ATENIESE: Pericle
ALESSANDRO E I REGNI ELLENISTICI
GLI ETRUSCHI
ROMA ALLE ORIGINI
ROMA REPUBBLICANA
LE GUERRE DI ESPANSIONE
ROMA E IL MONDO MEDITERRANEO
LA CRISI DELLA REPUBBLICA ROMANA: Mario
e la guerra sociale
LA FINE DELLA REPUBBLICA ROMANA: Mario e
Silla
CESARE E POMPEO: la conquista della Gallia
OTTAVIANO
2
INDIRIZZO: OTTICI
CLASSE: 1
MATERIA: LINGUA E CULTURA INGLESE
GRAMMAR
The Simple Present of TO BE (Advantage-Starter)
Personal pronouns subject and object (AdvantageStarter)
Possessive adjectives and pronouns (Advantage-Starter,
unit 4)
The definite article THE, the indefinite article A/AN
(Advantage-Starter, unit 1)
The Saxon Genitive or Possessive Case (AdvantageStarter)
The regular and irregular plural form of nouns
(Advantage-Starter)
The modal verb CAN (Advantage-Starter)
The Simple Present of TO HAVE (Advantage-unit 1)
Idiomatic phrases of TO HAVE e TO BE (Grammarmodules 3, 8)
SOME – ANY (Advantage-unit 1)
THERE IS - THERE ARE (Advantage-unit 1)
Prepositions of time and place (Advantage-unit 1)
The Simple Present Tense of all verbs (Advantage-unit 2)
Frequency adverbs and phrases (Advantage-unit 2)
Imperatives (Advantage-unit 3)
The Present Continuous Tense (Advantage-unit 3)
The Simple Past Tense of regular and irregular verbs
(Advantage-unit 4, 5)
.
WOULD - CAN – COULD (Advantage-unit 5)
Countable and uncountable nouns (Advantage-unit 5)
HOW MUCH - HOW MANY (Advantage-unit 5)
The higher comparative forms of adjectives and
adverbs (Advantage-unit 6)
MANY - MUCH - A LOT OF (Advantage-unit 6)
VOCABULARY
Countries and nationalities
Physical appearance
Family
Sport and daily routine
Spare time and hobbies
Animals
Food and drinks
COMMUNICATION
Describe photographs and pictures;
Talk about your daily routine;
Describe people
Describe yourself
Describe a place
Offer and ask for something
INDIRIZZO: OTTICO
CLASSE: 1
MATERIA: MATEMATICA
I NUMERI NATURALI E I NUMERI INTERI
L’insieme dei numeri naturali e le quattro operazioni
con le rispettive proprietà; multipli e divisori di un
numero; potenze e loro proprietà; espressioni con i
numeri naturali; massimo comun divisore e minimo
comune multiplo.
L’insieme dei numeri interi e le quattro operazioni con
le rispettive proprietà; leggi di monotonia; espressioni
con i numeri interi.
I NUMERI RAZIONALI
Confronto tra numeri razionali; le operazioni
nell’insieme dei numeri razionali; potenze con
esponente intero negativo; espressioni con i numeri
razionali. Percentuali. Frazioni e proporzioni. Numeri
razionali e numeri decimali.
GLI INSIEMI E LA LOGICA
Definizione e rappresentazione di un insieme per
elencazione, per caratteristica e mediante diagrammi di
Eulero-Venn.
Sottoinsiemi di un insieme; l’insieme delle parti e la
partizione di un insieme. Operazioni con gli insiemi.
Connettivi logici.
LE RELAZIONI E LE FUNZIONI
Relazioni binarie; relazioni in un insieme e loro
proprietà (riflessiva, antiriflessiva, simmetrica,
antisimmetrica, transitiva); relazioni di equivalenza;
relazioni d’ordine stretto e largo. Funzioni: definizione;
funzioni iniettive, suriettive, biunivoche; funzioni
numeriche.
I MONOMI E I POLINOMI
Operazioni con i monomi; massimo comun divisore e
minimo comune multiplo di monomi. Grado di un
polinomio; operazioni con i polinomi. Prodotti
notevoli; teorema di Ruffini.
LA SCOMPOSIZIONE IN FATTORI E LE
FRAZIONI ALGEBRICHE
Scomposizione in fattori di un polinomio. Massimo
comun divisore e minimo comune multiplo fra
polinomi.
Frazioni algebriche e operazioni tra frazioni algebriche;
espressioni con frazioni algebriche.
EQUAZIONI LINEARI
Equazioni e principi di equivalenza. Equazioni di
primo grado intere e fratte.
INTRODUZIONE ALLA STATISTICA
Dati statistici; rappresentazione grafica dei dati. Indici
di posizione centrale. Indici di variabilità.
LA GEOMETRIA DEL PIANO
Oggetti geometrici e proprietà; appartenenza e ordine.
Gli enti fondamentali. Parallelismo e perpendicolarità
tra rette. Operazioni con segmenti e angoli.
I TRIANGOLI
Criteri di congruenza dei triangoli; proprietà del
triangolo isoscele; le disuguaglianze nei triangoli.
PARALLELOGRAMMI E TRAPEZI
Definizione e costruzione del parallelogramma;
rettangolo, rombo e quadrato. Trapezio.
3
INDIRIZZO : OTTICO
CLASSE : 1
MATERIA : OTTICA –OTTICA APPLICATA
INTRODUZIONE ALLA MATERIA
Natura della luce
Ottica geometrica
Ottica ondulatoria
Indice di rifrazione assoluto e relativo
Velocità della luce nelle sostanze trasparenti
RIFLESSIONE
La riflessione della luce
Costruzione dell’immagine in uno specchio piano
Simmetria oggetto-immagine in uno specchio piano
Specchi piani
Specchi sferici
Convenzioni
Costruzione dell’immagine in uno specchio sferico
Distanza oggetto e distanza immagine
Ingrandimento longitudinale
Ingrandimento trasversale
Legge fisica degli specchi sferici
Esercizi: calcolo e riscontro grafico
Produzione del vetro
Fasi della produzione
Caratteristiche del vetro
RIFRAZIONE
Rifrazione della luce
Leggi della rifrazione
Angolo limite
Riflessione totale della luce
Esempi di riflessione totale della luce
Lastra piana prismi deviatori
Il diottro.
Produzione di lenti ed errori di produzione
Potere dispersivo e numero di Abbe
Angolo di deviazione minina
INDIRIZZO: OTTICO
CLASSE: 1
MATERIA: ESERCITAZIONI DI LENTI OFTALMICHE
LA MONTATURA
Nomenclatura.
Dimensioni.
Relazioni.
IL SISTEMA BOXING
LENTI OFTALMICHE
Positive.
Negative.
Schema ottico.
FRONTIFOCOMETRO
Funzioni.
Tipologie.
Impiego.
LE AMETROPIE PARAFISIOLOGICHE SFERICHE
Miopia.
Ipermetropia.
RICETTE E TRASPOSTE
ESECUZIONE PRATICA DIME IN CARTONCINO
LA MOLATURA MANUALE
Sgrezzatura.
Sgrossatura.
Bisellatura.
Inserimento lenti e assetto montatura.
DICHIARAZIONE DI CONFORMITA’
4
INDIRIZZO: OTTICO
CLASSE: 1
MATERIA: DISCIPLINE SANITARIE (ANATOMIA,FISIOPATOLOGIA,IGIENE)
CONCETTO DI SALUTE E MALATTIA
Igiene personale e ambientale
Prevenzione primaria, secondaria e terziaria
Cause e fattori di rischio di malattia
Cause estrinseche e intrinseche
ORGANIZZAZIONE STRUTTURALE E
FUNZIONALE DEL CORPO UMANO
Terminologia anatomica
La posizione anatomica
I piani corporei
Livello microscopico: la cellula e i principali tessuti
Livello macroscopico: composizione e funzione dei
principali apparati e sistemi
LA MATERIA VIVENTE E LA SUA
COMPOSIZIONE
I composti organici e inorganici
Le molecole della vita: glucidi, lipidi, proteine e acidi
nucleici
LA CELLULA: UNITA’ ELEMENTARE DELLA
VITA
Definizione e struttura della cellula
La membrana cellulare
Il citoscheletro
I lisosomi
Il nucleo
I ribosomi ed il reticolo endoplasmatico
I mitocondri
Il metabolismo cellulare: la respirazione cellulare
I TESSUTI NELL’UOMO
Definizione di tessuto
Tessuto epiteliale: di rivestimento, sensoriale e
ghiandolare
Tessuto connettivo: propriamente detto, cartilagineo,
osseo e adiposo
Tessuto muscolare: striato, cardiaco e liscio
Tessuto nervoso
APPARATO TEGUMENTARIO
La pelle: cute e sottocute
La cute: epidermide e derma
Gli annessi cutanei: peli, unghie e ghiandole salivari e
sebacee
Fisiologia dell’apparato tegumentario
Altre membrane di rivestimento: la mucosa
APPARATO LOCOMOTORE
Fisiologia dell’apparato locomotore
Il sistema scheletrico: scheletro assile e appendicolare
La classificazione delle ossa e delle articolazioni
La cavità orbitaria
Il sistema muscolare: forma e struttura del muscolo
scheletrico
La contrazione muscolare
APPARATO RESPIRATORIO
Le vie respiratorie
I polmoni: l’alveolo
Fisiologia della respirazione
Respirazione esterna, interna e cellulare
La meccanica respiratoria: la ventilazione polmonare
INDIRIZZO: OTTICO
CLASSE:1
MATERIA: SCIENZE INTEGRATE: SCIENZE DELLA TERRA
INTRODUZIONE ALLE SCIENZE
Il metodo scientifico
Il sistema internazionale
La notazione scientifica
LA TERRA NELLO SPAZIO
L’Universo: dal Big Bang al Big Crunch
L’osservazione del cielo: la sfera celeste
Le galassie: forme e dimensioni
Le stelle: nascita e morte.
Il sistema solare: struttura e dimensione
I moti dei pianeti intorno al sole: le leggi di Keplero.
Il Sole: struttura e attività
I pianeti del sistema solare.
I corpi minori: Asteroidi, pianeti e comete.
La Luna, caratteri generali.
Le fasi lunari e le eclissi.
LA FORMA, LE DIMENSIONI E I MOTI DELLA
TERRA
Le conseguenze del moto di rivoluzione
La misurazione del tempo e i fusi orari
L’alternanza delle stagioni.
LA RAPPRESENTAZIONE DELLA SUPERFICIE
TERRESTRE
L’orientamento: tecniche e strumenti
Il reticolato geografico: longitudine e latitudine, le
carte geografiche.
MINERALI E ROCCE
Il reticolo cristallino dei minerali.
Le proprietà dei minerali, la classificazione.
Come si formano i minerali
Principali tipi di rocce
Le rocce magmatiche, sedimentarie e metamorfiche.
Il ciclo litogenetico.
L’INTERNO DELLA TERRA
La struttura: crosta, mantello e nucleo.
Il magnetismo terrestre.
Come si deformano le rocce: faglie e pieghe.
La deriva dei continenti e la teoria della tettonica a
placche.
Movimenti e margini delle placche.
L’isostasia
LA DINAMICA ENDOGENA
Il calore terrestre: calore residuo di formazione e il
calore da decadimento radioattivo
Il vulcanismo: struttura e classificazione dei vulcani.
Tipologie di attività vulcanica.
Attività vulcanica secondaria.
I terremoti e le onde sismiche: classificazione e
comportamento.
L’energia dei terremoti: intensità e magnitudo.
5
INDIRIZZO: OTTICO
CLASSE:1
MATERIA: FISICA
LA MISURA
Gli strumenti
Valore medio e l’incertezza delle misure
Le cifre significative
La notazione scientifica
I VETTORI E LE FORZE
Grandezze vettoriali e scalari
Operazioni con i vettori
Le forze e loro misura
La forza-peso
Le forze d’attrito
La forza elastica
Risultante delle forze ed equilibrio di un punto
materiale
LA CINEMATICA
La traiettoria di un moto
I sistemi di riferimento
La velocità e l’accelerazione
I grafici spazio-tempo e velocità-tempo
Moto rettilineo uniforme
Moto rettilineo uniformemente accelerato
LA DIMANICA
I tre principi della dinamica
I sistemi di riferimento inerziali
Applicazione delle leggi della dinamica
ENERGIA E QUANTITA’ DI MOTO
Il lavoro, l’energia e la potenza
Energia cinetica
Energia potenziale gravitazionale ed elastica
Conservazione dell’energia meccanica e totale
La quantità di moto
Conservazione della quantità di moto
Gli urti
INDIRIZZO: OTTICO
CLASSE: 1
MATERIA: SCIENZE INTEGRATE (CHIMICA)
DAI MISCUGLI ALLE SOSTANZE
Osservando la materia
Stati di aggregazione e passaggi di stato
Operazioni di separazione dei miscugli
Le sostanze chimiche
LE REAZIONI CHIMICHE
Le trasformazioni della materia
La conservazione della massa nelle reazioni chimiche
Reazioni chimiche ed energia
La velocità con cui si trasformano le sostanze
ELEMENTI E COMPOSTI
Distinzione elementi e composti
Leggi ponderali
Dalla teoria atomica alla forma delle sostanze
Come si rappresentano le reazioni chimiche
DAL PESO ATOMICO ALLA MOLE
Le leggi dei gas
Dalla massa delle molecole e degli atomi alla mole
Moli ed equazioni chimiche
NEL CUORE DELLA MATERIA: ATOMI E
CARICHE ELETTRICHE
La legge di Coulomb
Le particelle subatomiche e il modello molecolare
Il numero atomico e di massa
DALLA STRUTTURA ELETTRONICA ALLA
TAVOLA PERIODICA
La struttura elettronica degli atomi
Un ordine tra gli elementi: la tavola periodica e la
classificazione degli elementi
La nomenclatura dei composti
I LEGAMI CHIMICI
Elettroni di valenza e regola dell’ottetto
Il legame ionico: gli elettroni si trasferiscono
Il legame covalente: gli elettroni si mettono in comune
Il legame metallico: elettroni condivisi tra più atomi
I legami secondari: attrazione tra le molecole
6
INDIRIZZO: OTTICO
CLASSE: 1
MATERIA: DIRITTO E ECONOMIA
LA NORMA GIURIDICA
L’ordinamento giuridico
Differenza tra norma giuridica e norma sociale
L’efficacia nel tempo e nello spazio della norma
L’interpretazione della norma
Le fonti del diritto italiano
La teoria della separazione dei poteri e le sue eccezioni.
OGGETTI E SOGGETTI DELL’ECONOMIA
I bisogni
I beni economici.
Il circuito economico e monetario
Il passaggio dal capitalismo al capitalismo misto;
confronto tra la crisi del 1929 e del 2008
Il concetto di ricchezza: patrimonio e reddito
SOGGETTI E OGGETTO DEL DIRITTO
Persone fisiche: capacità e casi d’incapacità
Persone giuridiche: classificazione
Il rapporto giuridico: situazioni giuridiche attive ( i
diritti soggettivi) e situazioni giuridiche passive
(dovere, obbligo, onere)
I beni e loro classificazione
LO STATO E L’ECONOMIA
L’intervento dello stato in economia
La politica finanziaria: obiettivi e strumenti
LO STATO ITALIANO
Gli elementi costitutivi: popolo, territorio e sovranità
Forme di stato
Forme di governo (repubblica parlamentare,
presidenziale e semipresidenziale).
LA PRODUZIONE E L’IMPRESA
I settori dell’economia
I fattori produttivi
Tipi d’impresa
IL MERCATO
La legge della domanda e dell’offerta
Tipi e forme di mercato
INDIRIZZO: OTTICI
CLASSE: 1
MATERIA: SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE
CONOSCENZA, SVILUPPO E MIGLIORAMENTO
DELLE CAPACITÀ CONDIZIONALI
CONOSCENZA E ACQUISIZIONE DI CAPACITÀ
OPERATIVE SPORTIVE
Livello e tecniche di sviluppo delle capacità
condizionali di:
resistenza,
forza,
velocità,
mobilità articolare.
Conoscere gli effetti delle attività motorie sportive in
relazione al benessere della persona e della
prevenzione delle malattie;
presa di coscienza del proprio stato di efficienza fisica
attraverso l’autovalutazione delle capacità personali e
performance;
rapporto tra prontezza di riflessi e situazione di
benessere fisico;
SPORTI DI SQUADRA
Conoscenza delle regole e sviluppo dei fondamentali di
gioco nelle seguenti discipline:
CONOSCENZA, SVILUPPO E MIGLIORAMENTO
DELLE CAPACITÀ COORDINATIVE
Dimostrare di avere disponibilità e controllo
segmentario:
esser in grado di coordinale le parti del corpo,
differenziando i vari distretti corporei in modo da
favorire il controllo simultaneo anche di più parti;
adeguare i propri movimenti a diverse situazioni spazio
– temporali.
Tchoukball
Rugby
SPORTI INDIVIDUALI
Conoscenza delle regole e sviluppo dei fondamentali di
gioco nelle seguenti discipline:
Corpo libero
Orienteering
Atletica leggera
Badminton
CONOSCENZA DEL CORPO UMANO
conoscere la nomenclatura degli assi e piani riferiti al
corpo;
conoscere la nomenclatura delle posizioni statiche
assunte dal corpo;
conoscere le forme di assistenza passiva e attiva
durante le attività motorie;
conoscere le modalità con le quali e per cui avviene il
riscaldamento motorio.
7
CLASSE SECONDA
INDIRIZZO: OTTICO
CLASSE: 2
MATERIA:ITALIANO
GRAMMATICA:
Analisi logica e ai suoi elementi
Il Soggetto e il Predicato
L’attributo
Introduzione ai Complementi e complemento oggetto
Complenti di luogo, tempo, agente/causa efficiente
Complemento di specificazione, termine,
denominazione
Complemento di provenienza, qualità e quantità
Complemento di argomento, di materia, vantaggio
Complemento di colpa, di pena e partitivo
NARRATIVA:
Il romanzo dell’Ottocento: Goethe e Stendhal
Il Romanzo della crisi: Pirandello e Dostoevsky
La Famiglia e i suoi conflitti: Verga
Il viaggio e l’avventura: Swifft e Hemingway
La denuncia sociale: Zolà
Raccontare l’amore: Tolstoj
Giovani alla scoperta del mondo: J. Austen e Salinger
POESIA E TEATRO:
Introduzione alla poesia del Novecento e l’Ermetismo,
autori principali: Ungaretti, Saba, Montale
Il testo teatrale dall’antichità classica ai giorni nostri
La tragedia: Sofocle e Shakespeare
La commedia: Plauto e Goldoni
Il teatro nel Novecento: Pirandello
PROMESSI SPOSI:
Il romanzo storico
Temi e protagonisti
Analisi dei principali capitoli
COMUNICAZIONE:
L’articolo di giornale
Il testo argomentativo
LETTERATURA:
Le origini della letteratura italiana
Le testimonianze in volgare
PROSE E POESIE A SCELTA
INDIRIZZO: OTTICO
CLASSE 2
MATERIA: STORIA
L’impero di Augusto
Il secolo d’oro dell’impero
Il Cristianesimo
La crisi del III secolo: Diocleziano
L’ Impero romano-cristiano: Costantino e Teodosio
La caduta dell’Impero d’Occidente
L’invasione dei Germani e il Sacco di Roma
L’Impero Bizantino e Giustiniano
L’Islam e Maometto
L’Occidente: l’ascesa del papato e i Longobardi
Carlo Magno e la rinascita carolingia
Il Sacro Romano Impero
La società feudale
Chiesa e Impero nell’Europa dell’anno Mille
Il scaro romano impero germanico
Lo scontro tra papato e impero: la lotta per le investiture
La rinascita dell’Occidente:
La nascita dei Comuni
Le repubbliche marinare
Guerre di religione: le Crociate
La Reconquista
Il lungo tramonto del Medioevo:
Federico Barbarossa e la lega lombarda
Papa Innocenzo III e l’imperatore Federico II
8
INDIRIZZO: OTTICO
CLASSE: 2
MATERIA: LINGUA E CULTURA INGLESE
STRUTTURE GRAMMATICALI:
Past Continuous
Adverbs of manner
Preposition of place
Modal verb MUST
Modal verb SHOULD
Modal verb may/might
Have to
Future tenses: TO BE GOING TO, PRESENT
CONTINUOUS FOR FUTURE, WILL FUTURE
First Conditional
Present Perfect Simple
Present Perfect Continuous
So/such
So/neither
Compounds of every-/no-/some-/anyLESSICO:
Crime and criminals
Places and shops
Directions
Household chores
Jobs
The weather
Adjectives of emotions
Transport
Rooms and furniture
Kitchen equipment
FUNZIONI COMUNICATIVE:
Talking about events in the past
Asking about places and giving directions
Giving directions
Talking about rules
Giving advice
Talking about future plans
Making suggestions and arrangements
Talking about the weather
Making predictions and offers
Describing feelings
Reacting to news
Talking about travel
Describing places
Agreeing
Asking and offering help
INDIRIZZO: OTTICO
CLASSE: 2
MATERIA: MATEMATICA
IL PIANO CARTESIANO E LA RETTA
Le coordinate di un punto
I segmenti nel piano cartesiano
L’equazione di una retta passante per l`origine
L’equazione generale della retta
Il coefficiente angolare
Le rette parallele e le rette perpendicolari
La retta passante per due punti
La distanza di un punto da una retta
I SISTEMI LINEARI
I sistemi di due equazioni in due incognite
Il metodo di sostituzione
I sistemi determinati, impossibili, indeterminati
Il metodo di riduzione
I sistemi di tre equazioni in tre incognite
LE DISEQUAZIONI DI PRIMO GRADO
Le disequazioni e i principi di equivalenza
Disequazioni intere di primo grado
Disequazioni fratte
Sistemi di disequazioni
I NUMERI REALI E I RADICALI
Radice n-esima, radice di indice pari e dispari
Le condizioni di esistenza dei radicali
La proprietà invariantiva dei radicali
La moltiplicazione e la divisione fra radicali
L'addizione e la sottrazione di radicali
La razionalizzazione del denominatore di una frazione
Le potenze con esponente razionale
LE EQUAZIONI DI SECONDO GRADO DI GRADO
SUPERIORE
Le equazioni di secondo grado
La somma e il prodotto delle radici
La scomposizione di un trinomio di secondo grado
Equazioni di grado superiore da risolvere mediante
scomposizione
Equazioni binomie e trinomie
LE DISEQUAZIONI DI SECONDO GRADO
Le disequazioni
Le disequazioni di secondo grado intere
La risoluzione grafica di una disequazione di secondo
grado
Le disequazioni fratte
I sistemi di disequazioni
STATISTICA E PROBABILITA’
I dati statistici e la frequenza
La rappresentazione grafica dei dati
Gli indici di posizione centrale
Gli indici di variabilità
Gli eventi e la probabilità
La probabilità della somma logica di eventi
La probabilità del prodotto logico di eventi
GEOMETRIA
La circonferenza e le sue proprietà
Poligoni iscritti e circoscritti ad una circonferenza
Area delle figure principali figure piane
Teoremi di Euclide e di Pitagora
9
INDIRIZZO : OTTICO
CLASSE : 2
MATERIA : OTTICA –OTTICA APPLICATA
Il diottro sferico.
Relazione sulle coordinate dei punti coniugati di un
diottro
Potere di un diottro.
Ingrandimento trasversale.
Costruzione grafica delle immagini in un diottro
Equazione gaussiana delle lenti.
Dimostrazione.
Equazione newtoniana delle lenti.
Dimostrazione
Equazione degli ottici .
Dimostrazione.
Lenti multifocali.
Lenti bifocali.
Lenti bifocali ad unghia interna
Lenti bifocali ad unghia esterna.
Lenti bifocali a disco fuso.
Salto di immagine.
Lenti progressive.
Punti principali.
Punti nodali.
Punti focali in una lente.
Lenti spesse.
Potere effettivo di una lente spessa
Potere nominale di una lente spessa
Potere frontale posteriore
Potere frontale anteriore
INDIRIZZO:OTTICO
CLASSE: 2
MATERIA: ESERCITAZIONI LENTI OFTALMICHE
TEORIA
FORME DELLE MONTATURE
Tipi di montature (a cerchio chiuso, a cerchio apribile,
mezzi occhiali, a giorno)
Forma di una montatura
Dimensioni della montatura ( calibro, ponte,
scartamento)
CARATTERISTICHE DEI MEZZI OTTICI
Caratteristiche ottiche (indice di rifrazione, coefficiente
di dispersione, numero di Abbe, trasmissibilità)
Caratteristiche fisiche ( peso specifico, temperatura di
fusione e viscosità)
Caratteristiche meccaniche (durezza e resistenza agli
urti)
Lenti da occhiali o oftalmiche
Parti di una lente oftalmica
Centri punti e assi
Filtri
CLASSIFICAZIONE E CRITERI DI SCELTA
DELLE LENTI
Lenti oftalmiche e loro potere
Classificazione (potere, colorazione, uso, trattamento,
speciali)
Magazzino o di costruzione
Scegliere pesi e indici di rifrazione
VIZI DI REFRAZIONE ASTIGMATICI
Definizione e classificazione
Sistema T.A.B.O. e Internazionale
MATERIALI VETROSI O MINERALI
La struttura del vetro
Caratteristiche generali
Ottenimento degli sbozzi
Tipi differenti di sbozzi
Lavorazione degli sbozzi
MATERIALI PLASTICI O ORGANICI
Caratteristiche generali
Caratteristiche delle lenti organiche
CALCOLO DI RICETTA E TRASPOSTA E
RELATIVE RAPPRESENTAZIONI GRAFICHE
PRATICA
Confezionamento di un occhiale montato con mola
manuale, con lenti toriche orientate secondo asse
prescritto e mantenendo la distanza interpupillare data.
Utilizzo del fronti focometro per rilevare i poteri di
lenti sferiche e toriche e orientarle secondo ricetta.
NOMENCLATURA DELLA LANTE
10
INDIRIZZO: OTTICO
CLASSE: 2
MATERIA: DISCIPLINE SANITARIE (ANATOMIA,FISIOPATOLOGIA,IGIENE)
APPARATO CARDIOCIRCOLATORIO
Il sangue
Il plasma
I globuli rossi
L’ emoglobina e il trasporto dell’ossigeno
Il sistema ABO
I globuli bianchi: granulociti, linfociti e macrofagi
Le piastrine
Il processo di coagulazione
Il cuore: le camere e le valvole cardiache
Il ciclo cardiaco: sistole e diastole
La pressione sanguigna
La piccola e la grande circolazione
I vasi sanguigni: arterie, vene e capillari
Gli scambi tra sangue e tessuti
Meccanismo di filtrazione capillare
IL SISTEMA LINFATICO
Funzione circolatoria ed immunitaria
La linfa
I vasi linfatici
I linfonodi
Gli organi linfatici secondari
Gli organi linfatici primari
LE DIFESE DELL’ORGANISMO
Le malattie infettive
Patogeni ed infezione
Le vie di trasmissione: diretta e indiretta
I meccanismi di difesa aspecifici
Le barriere di superficie e le difese interne
Il processo infiammatorio
La difesa specifica: il sistema immunitario
Linfociti B e la risposta umorale
Linfociti T e la risposta cellulare
Risposta primaria e secondaria
Immunità attiva e passiva
I vaccini
APPARATO DIGERENTE
Le funzioni dell’apparato digerente
La cavità orale
Faringe ed esofago
Lo stomaco
L’intestino tenue: duodeno, digiuno e ileo
L’intestino crasso: cieco, colon e retto
Fegato: la bile
Pancreas: il succo pancreatico
La digestione meccanica
I movimenti di peristalsi
Gli enzimi e la digestione chimica
Le tappe della digestione
L’assorbimento intestinale
La struttura e la funzione del villo intestinale
La dieta alimentare
INDIRIZZO: OTTICO
CLASSE: 2
MATERIA: SCIENZE INTEGRATE: BIOLOGIA
INTRODUZIONE ALLA BIOLOGIA
Il metodo scientifico
campo d’indagine della biologia
nascita della vita sulla terra
gli estremofili e le prime forme di vita
dal disordine all’ordine: organizzazione e complessità
dei viventi
L’ECOLOGIA
Dalla biosfera ai biomi
Gli ecosistemi e l’interazione tra ambiente biotico e
abiotico
il ciclo della materia: il riciclo delle sostanze presenti
in natura
organismi autotrofi ed eterotrofi, la piramide
alimentare e la piramide delle biomasse
la trasformazione di sostanza organica in inorganica e
viceversa
i biomi e gli habitat, il territorio el’ home range
LE CATENE TROFICHE
le catene trofiche, il ruolo di ogni organismo vivente
nel suo ambiente
le nicchie ecologiche, predatori, prede, detritivori e
parassiti
le interazioni intraspecifiche id interspecifiche
predazione,
mutualismo,
competizione,
commensalismo, parassitismo
dall’ecologia all’etologia: il comportamento animale
LA CLASSIFICAZIONE DEI VIVENTI
la variabilità tra i viventi e la loro classificazione
la sistematica: la nomenclatura binomia, Linneo
dalla variabilità interspecifica alla variabilità
intraspecifica
L’EVOLUZIONISMO
i fossili e cuvier, strutture omologhe ed analoghe
l’evoluzione della vita: lamark e darwin
concetto di selezione naturale, sopravvivenza ed
adattabilità
capire darwin oggi: l’evoluzione dipende dal dna
LE BIOMOLECOLE
le biomolecole: carboidrati, lipidi, proteine ed acidi
nucleici
struttura e proprietà delle molecole biologiche
LA CELLULA
la cellula: struttura e caratteristiche
differenza tra cellula procariote ed eucariote
differenza tra cellula animale e vegetale
gli organuli cellulari, il citoplasma e la membrana
cellulare
funzionamento generale delle cellule
respirazione e fotosintesi clorofilliana a confronto
il concetto di lavoro: atp e metabolismo
il dna e la sua struttura
LA GENETICA
la genetica: mendel e i suoi esperimenti
cromosomi e alleli
l’ereditarietà dei caratteri
biotecnologie e cellule staminali
la bioetica: dialogo tra fede, etica e sperimentazione
11
IDIRIZZO: OTTICO
CLASSE: 2
MATERIA: SCIENZE INTEGRATE - FISICA
LA TEMPERATURA
Misura della temperatura
Dilatazione lineare dei solidi e dei gas.
Dilatazione volumica dei solidi e dei liquidi.
Stato e trasformazioni dei gas
La prima legge di Gay-Lussac, la legge di Boyle, la
seconda legge di Gay-Lussac
IL CALORE
Calore e lavoro
Capacità termica e calore specifico
Conduzione, convezione e irraggiamento
I cambiamenti di stato della materia
LA TERMODINAMICA
Energia interna e lavoro di un sistema
I° Principio della Termodinamica e applicazioni
II° Principio della Termodinamica
Il motore a scoppio
Rendimento di una macchina termica
LA TEORIA DELLE ONDE
Teoria delle onde, onde periodiche, onde sonore
L’eco
La Luce
Leggi di riflessione
Leggi di rifrazione.
LE CARICHE ELETTRICHE E IL CAMPO
ELETTRICO
L’elettrizzazione per strofinio
Conduttori e isolanti
La carica elettrica
La legge di Coulomb
Il campo elettrico e le linee di campo
L’energia elettrica e la differenza di potenziale
Il condensatore
LA CORRENTE ELETTRICA
L’intensità della corrente elettrica. I generatori di
tensione.
Le leggi di Ohm
Collegamento in serie e in parallelo
I circuiti elettrici
IL CAMPO MEGNETICO
La forza magnetica e le linee di campo
Forze tra magneti e correnti
L’intensità del campo magnetico
La forza su una corrente e su una carica in moto
INDIRIZZO: OTTICO
CLASSE: 2
MATERIA: SCIENZE INTEGRATE (CHIMICA)
CLASSIFICAZIONE E NOMENCLATURA DEI
COMPOSTI
Il numero d’ossidazione
Nomenclatura IUPAC e tradizionale dei composti
binari e ternari.
LE PROPRIETA’ DELLE SOLUZIONI
La solubilizzazione
Elettroliti forti e deboli
Le proprietà colligative
La solubilità e le soluzioni sature
L’ENERGIA SI TRASFERISCE
Sistema e ambiente
Energia chimica e termica
L’entalpia: varia il calore
L’entropia: varia il disordine
La spontaneità di una reazione: L’energia libera
Equilibri nei sistemi eterogenei
ACIDI E BASI SI SCAMBIANO PROTONI
Le teorie sugli acidi e le basi
L’autoprotolisi dell’acqua
La forza degli acidi e delle basi
La scala del PH
LE REAZIONI DI OSSIDO-RIDUZIONE
L’importanza delle reazioni di ossido-riduzione
Lo scambio degli elettroni: ossidazione e riduzione
Bilanciamento delle red-ox
L’ELETTROCHIMICA
Le pile
Gli accumulatori
LA VELOCITA’ DI REAZIONE
I fattori che influenzano la velocità di reazione
La teoria degli urti
L’energia di attivazione
L’EQUILIBRIO CHIMICO
Reazioni reversibili, velocità diretta e inversa
La costante di equilibrio e il quoziente di reazione
Il principio di Le Chatelier
12
CLASSE: 2
INDIRIZZO: OTTICO
MATERIA: DIRITTO E ECONOMIA
LA COSTITUZIONE ITALIANA:
Struttura e caratteri
Confronto con lo Statuto Albertino
Analisi dei principi fondamentali (dall’art. 1 all’art.12)
ANALISI DELLA PRIMA PARTE DELLA
COSTITUZIONE
Diritti individuali di libertà, libertà di riunione e di
associazione, libertà di religione.
I principi generali in tema di famiglia, sanità ed
istruzione.
Il diritto al lavoro
Il diritto di voto
La teoria della separazione dei poteri ed eccezioni.
ANALISI DELLA SECONDA PARTE DELLA
COSTITUZIONE (L’ORDINAMENTO DELLA
REPUBBLICA):
Il parlamento: elezione, composizione, funzioni; le fasi
dell’ iter legis in sede referente e deliberante.
Il governo: formazione, composizione, funzioni
Differenze tra decreti legge e decreti legislativi
Il rapporto tra parlamento e governo
Le crisi parlamentari ed extraparlamentari.
Il PDR: elezione e funzioni.
La magistratura: i principi fondamentali
I tipi di giurisdizione e i diversi gradi di giudizio,
differenze tra il processo penale e civile
Il Consiglio superiore della magistratura: composizione
e funzioni
La Corte Costituzionale: composizione e funzioni
ENTI LOCALI:
Il decentramento ed i suoi strumenti
I principi costituzionali dell’attività amministrativa
SISTEMA ECONOMICO A ECONOMIA MISTA
Andamento del sistema economico
Fasi di crisi e di eccessiva espansione ed il ruolo dello
stato nel capitalismo misto
La politica finanziaria
La teoria del moltiplicatore di Keynes
Il confronto tra le cause della crisi del 1929 e la crisi
attuale
LA MONETA ED IL SUO VALORE
L’inflazione: tipi, cause, effetti e rimedi
Le funzioni della moneta ed il suo valore intrinseco ed
estrinseco
Tipi di moneta
L’ECONOMIA E IL MONDO
Confronto tra liberismo e protezionismo
Gli indicatori dello sviluppo economico e le cause del
sottosviluppo
La globalizzazione: fattori ed effetti
Unione europea: fasi storiche, obiettivi
I parametri di Maastricht
INDIRIZZO: OTTICI
CLASSE: 2
MATERIA: SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE
CONOSCENZA, SVILUPPO E MIGLIORAMENTO
DELLE CAPACITÀ CONDIZIONALI
Livello e tecniche di sviluppo delle capacità
condizionali di:
resistenza,
forza,
velocità,
mobilità articolare.
Conoscere gli effetti delle attività motorie sportive in
relazione al benessere della persona e della
prevenzione delle malattie;
presa di coscienza del proprio stato di efficienza fisica
attraverso l’autovalutazione delle capacità personali e
performance;
rapporto tra prontezza di riflessi e situazione di
benessere fisico;
CONOSCENZA, SVILUPPO E MIGLIORAMENTO
DELLE CAPACITÀ COORDINATIVE
Dimostrare di avere disponibilità e controllo
segmentario:
esser in grado di coordinale le parti del corpo,
differenziando i vari distretti corporei in modo da
favorire il controllo simultaneo anche di più parti;
adeguare i propri movimenti a diverse situazioni spazio
– temporali.
CONOSCENZA E ACQUISIZIONE DI CAPACITÀ
OPERATIVE SPORTIVE
SPORTI DI SQUADRA
Conoscenza delle regole e sviluppo dei fondamentali di
gioco nelle seguenti discipline:
Pallamano
Acrosport
Softball
Ultimate
SPORTI INDIVIDUALI
Conoscenza delle regole e sviluppo dei fondamentali di
gioco nelle seguenti discipline:
Acrosport
Atletica leggera
Tennistavolo
CONOSCENZA DEL CORPO UMANO
Conoscenza dell’apparato locomotore:
sistema scheletrico
sistema muscolare.
13
CLASSE TERZA
INDIRIZZO: OTTICO
CLASSE: 3
MATERIA: ITALIANO
LETTERATURA ITALIANA: DALLE ORIGINI AL
CINQUECENTO
IL DUECENTO
L’età comunale in Italia: lo scenario storico, linguistico
e i generi letterari
La nascita della letteratura italiana
La nascita della lingua italiana
Letture dei primi documenti in volgare
La Scuola Siciliana
LA POESIA RELIGIOSA:
San Francesco d'Assisi
Jacopone da Todi
LA POESIA COMICO-REALISTICA:
Cielo D’Alcamo
Cecco Angiolieri
IL DOLCE STIL NOVO
Guinizzelli
Guido Cavalcanti
DANTE ALIGHIERI
brani scelti da
Vita Nova
De vulgari elequentia
De Monarchia
Epistole
Dall’Inferno: canti I, V, VI, XIII, XXVI
IL TRECENTO
Lo scenario storico, linguistico e i generi letterari
FRANCESCO PETRARCA:
brani scelti da
Secretum
Canzoniere
Epistole ai familiari
GIOVANNI BOCCACCIO:
novelle scelte dal Decameron
IL QUATTROCENTO E IL CINQUECENTO
L’UMANESIMO :
Lo scenario storico culturale, lo scenario linguistico e
generi letterari
M.M. BOIARDO: l’Orlando Innamorato
IL RINASCIMENTO:
Lo scenario storico, lo scenario linguistico e i generi
letterari
LUDOVICO ARIOSTO:
brani scelti da
le Satire
l’Orlando Furioso .
NICCOLÒ MACHIAVELLI:
scelti da
Discorsi sulla prima deca di Tito Livio
Da Il principe
L’ETÀ DELLA CONTRORIFORMA:
Lo scenario storico, linguistico e i generi letterari
T. TASSO:
brani scelti da
La Gerusalemme liberata
Aminta
PROSE E POESIE A SCELTA
INDIRIZZO: OTTICO
CLASSE: 3
MATERIA: STORIA
DAL TRECENTO AL SEICENTO
La crisi del '300
La crisi demografica ed economica
Monarchie e imperi e stati regionali
Lo stato moderno
La guerra dei cent’anni
Le monarchie europee
La civiltà rinascimentale
Umanesimo e Rinascimento
Pensiero storico e politico
L'espansione dell 'Occidente
Le scoperte geografiche e la conquista del Nuovo
Mondo
La civiltà del Centro e Sud America
Economia e società nel Cinquecento
La crisi religiosa
Le origini della riforma cattolica
La Riforma protestante
le origini della protesta
Diffusione della riforma
Riforma cattolica e controriforma
Il Concilio di Trento
I Gesuiti e i Domenicani
Carlo V e la fine della libertà italiana
Le guerre italiane
L’ascesa di CarloV e la sua sconfitta
L’Europa nella seconda metà del Cinquecento
La Spagna di Filippo II
L'Inghilterra elisabettiana
Le guerre di religione in Francia
IL SEICENTO
La guerra dei 30 anni
La Francia di Richelieu e Mazarino
L’Italia nell’epoca della dominazione spagnola
Atlantizzazione e crisi economica
14
INDIRIZZO: OTTICO
CLASSE: 3
MATERIA: LINGUA E CULTURA INGLESE
STRUTTURE GRAMMATICALI:
Infinitive of purpose; if+imperative; When/as soon
as+imperative defining relative clauses
Should, ought to, had better; past, present and future
obligation: have to; non defining relative clauses
Verb+infinitive/ -ing form; The passive: present and
past simple; the passive+by; reflexive pronouns
Adjectives endings –ed/-ing; Second conditional;
Conditionals all forms; Second conditional for advice;
Past perfect simple
Past perfect simple vs simple past; past narrative tenses
Comparative of adverbs; preposition of movement
The gerund; third conditional; I wish/if only;
conditionals-levels of hypothesis
Question tags; used to; be used to, get used to; could,
was / were able to
The Passive: all tenses; to have/get something done;
LESSICO
Parts of the body; Injuries and illnesses
Clothes and styles
TV and cinema
adjectives of emotion;
Phrasal verbs 1 e 2; Electronic equipment
The environment
Phrasal verbs 3; Character adjectives
Colloquial language
FUNZIONI COMUNICATIVE:
making suggestions; giving reasons; talking about
health
giving advice; talking about obligation; asking for and
giving permission
buying clothes; talking about films
talking about possibilities; asking for and giving advice
talking about music; telling a story
talking about the environment
discussing hypothetical situations; expressing regrets
INDIRIZZO: OTTICO
CLASSE: 3
MATERIA: MATEMATICA
RIPASSO
Sistemi di equazioni, equazioni e disequazioni di primo
e secondo grado intere e fratte
PIANO CARTESIANO E RETTA
Il piano cartesiano
Distanza tra due punti
Punto medio di un segmento
L’equazione di una retta, rette parallele e
perpendicolari
Posizione reciproca di due rette
PARABOLA
La parabola con asse parallelo all’asse y e la sua
equazione
Posizione di una retta rispetto a una parabola
CIRCONFERENZA
La circonferenza e la sua equazione
Posizione di una retta rispetto a una circonferenza
ELLISSE
L’ellisse e la sua equazione, posizione di una retta
rispetto a un’ellisse
IPERBOLE
L’ iperbole e la sua equazione
Posizione di una retta rispetto a un’iperbole
Iperbole equilatera
FUNZIONI ED EQUAZIONI ESPONENZIALI
Le potenze ad esponente reale
La funzione esponenziale
Equazioni esponenziali
FUNZIONI ED EQUAZIONI LOGARITMICHE
La funzione logaritmica
Proprietà dei logaritmi
Equazioni logaritmiche
GLI ANGOLI E LE FUNZIONI GONIOMETRICHE
Angoli e loro misure, la circonferenza goniometrica
Le funzioni seno e coseno
Relazioni fondamentali della goniometria
Funzioni tangente, secante, cosecante e cotangente
Funzioni goniometriche di angoli particolari,
Funzioni goniometriche inverse
Gli angoli associati.
Formule di addizione e sottrazione, duplicazione
EQUAZIONI GONIOMETRICHE
Equazioni goniometriche elementari
TRIGONOMETRIA
Teoremi sui triangoli rettangoli e risoluzione di
problemi relativi
Teorema dei seni e del coseno
Risoluzione di un triangolo qualunque
15
INDIRIZZO : OTTICO
CLASSE : 3
MATERIA : OTTICA E LABORATORIO
ABERRAZIONI
Generalità sul problema delle aberrazioni.
Aberrazione sferica di un diottro.
Aberrazione sferica di una lente sottile.
Correzione dell’aberrazione sferica.
Coma.
Astigmatismo.
Correzione dell’astigmatismo.
Diagramma di Tscherning.
Curvatura di campo.
Distorsione.
Punti aplanatici di una superficie piana.
Aberrazione cromatica.
Considerazioni finali sul problema delle aberrazioni.
FOTOMETRIA
Energia raggiante luminosa.
Curva della luminosità relativa.
Intensità luminosa.
Illuminamento.
Fotometri.
Brillanza.
Sorgenti di luce.
LENTI SPESSE
La formazione dell’immagine data da una lente spessa.
effettivo e potere nominale di una lente spessa.
Calcolo dello spessore di una lente spessa.
Potere frontale di una lente spessa.
Ricerca analitica dei piani principali.
Ingrandimento.
LENTIBIFOCALI
Lenti Bifocali
Determinazione della distanza focale di una lente
spessa.
Potere
Produzione e tipi di lente progressive
Lenti spesse
Cheratometro
Oftalmoscopio
Lampada a fessura
Schiascopio
INDIRIZZO:OTTICO
CLASSE: 3
MATERIA: ESERCITAZIONI LENTI OFTALMICHE
TEORIA
MATERIALI PER LE MONTATURE
Caratteristiche delle montature
Materiali per montature
Materie plastiche (acetato, propinato, optyl, fibra di
carbonio, policarbonato)
Metodi di lavorazione
Materiali metallici (alpacca, monel, ottone, acciaio,
titanio, alluminio)
TRATTAMENTI SUPERFICIALISULLE
MONTATURE
I trattamenti sulle montature in plastica (colorazioni,
laccature)
I trattamenti sulle montature in metallo (placcature,
laminatura, verniciatura)
RIVESTIMENTI E TRATTAMENTI SULLE LENTI
OFTALMICHE
Trattamento antiriflesso
Trattamento indurente
Tempera termica e chimica
Trattamento antimbrattamento
Trattamento antiappannamento
I trattamenti integrati
USO E SCELTA DEI FILTRI SOLARI
Filtri fotocromatici
Filtri polarizzanti
Lenti sfumate
Lenti specchiate
COMPENSAZIONE OFTALMICA ATTRAVERSO
LENTI MULTIFOCALI
I tipi di lenti bifocali (posizione del segmento per la
visione prossimale, limiti delle bifocali, controllo
dell’occhiale)
Le lenti trifocali
Le lenti progressive (la tracciatura, croce di centratura,
geometrie, controllo della lente)
LENTI OFTALMICHE A ELEVATO POTERE
LENTI ASFERICHE
CALCOLO DI RICETTA E TRASPOSTA E
RELATIVE RAPPRESENTAZIONI GRAFICHE
PRATICA
Confezionamento di un occhiale montato con mola
manuale, con lenti toriche orientate secondo asse
prescritto (tabo internazionale) e mantenendo la
distanza interpupillare data e delle altezze.
Confezionamento di un occhiale montato con mola
automatica.
Utilizzo del fronti focometro per rilevare i poteri di
lenti sferiche e toriche e orientarle secondo ricetta.
Classi di protezione
16
INDIRIZZO: OTTICO
CLASSE: 3
MATERIA: ESERCITAZIONE DI OPTOMETRIA
PUNTO REMOTO, PUNTO PROSSIMO E INTERVALLO DI VISIONE NITIDA
LE ANOMALIE REFRATTIVE
Miopia.
Ipermetropia.
Astigmatismo.
ACCOMODAZIONE E AMPIEZZA ACCOMODATIVA
CHERATOMETRO
Funzioni.
Tipologie.
Impiego.
BIOMICROSCOPIO
Funzioni.
Tipologie.
Impiego.
OFTALMOSCOPIO
Funzioni.
Tipologie.
Impiego.
SCHIASCOPIO
Funzioni.
Tipologie.
Impiego.
ANISOMETROPIA E ANISEICONIA
INDIRIZZO: OTTICO
CLASSE: 3
MATERIA: ESERCITAZIONI DI CONTATTOLOGIA
CORNEA E CONGIUNTIVA
Cenni di anatomia e fisiologia.
FILM LACRIMALE
COLORANTI VITALI
Fluoresceina.
Verde lissamina.
TEST LACRIMALI
Qualitativi: invasivi e non.
Quantitativi: invasivi e non.
BIOMICROSCOPIO
Struttura.
Funzioni.
Tipologie.
Impiego.
INDICAZIONI E CONTROINDICAZIONI
Ottiche.
Oculari.
Ambientali.
TIPOLOGIE DI LENTI A CONTATTO
Dure.
Gas-permeabili.
Morbide.
CARATTERISTICHE DEI MATERIALI
METODI DI COSTRUZIONE
17
INDIRIZZO: OTTICO
CLASSE: 3
MATERIA: DISCIPLINE SANITARIE (ANATOMIA,FISIOPATOLOGIA,IGIENE)
L’APPARATO URO-GENITALE E LA
RIPRODUZIONE UMANA
Regolazione della secrezione degli ormoni
Ipofisi: struttura e funzione
APPARATO ESCRETORE
Gli organi escretori
L’apparato urinario: i reni
Nefrone: unità funzionale del rene
Le vie urinarie
Formazione dell’urine
Regolazione volemia, equilibrio acido-base ed
equilibrio idrico-salino
SISTEMA NERVOSO
Neuroni e fibre nervose
Le cellule della glia
La trasmissione dell’impulso nervoso
La sinapsi: elettrica e chimica
Sistema nervoso centrale
L’encefalo: la corteccia cerebrale e le aree corticali
Il midollo spinale
Sistema nervoso periferico: nervi cranici e spinali
Sistema nervoso autonomo: simpatico e parasimpatico
Sensibilità generali e speciali: recettori e organi di
senso
APPARATO RIPRODUTTORE
L’apparato Genitale Maschile
I testicoli: la spermatogenesi
Le vie spermatiche
Il pene e l’atto sessuale
L’apparato Genitale Femminile
Le ovaie: l’oogenesi e il ciclo ovarico
Il canale genitale
La fecondazione
I metodi contraccettivi
La gravidanza e lo sviluppo embrionale
CONTROLLO E REGOLAZIONE: SISTEMA
NERVOSO ED ENDOCRINO
SISTEMA ENDOCRINO
Il controllo ormonale
Ormoni: natura chimica e meccanismo d’azione
Principali ghiandole endocrine
IGIENE E PREVENZIONE
Concetto di salute e malattia
Cause di malattia e fattori rischio
Tipologia delle più comuni malattie
Malattie infettive a trasmissione orizzontale e verticale
Malattie non infettive
Malattie genetiche
Malattie legate al rischio ambientale.
Corretti comportamenti e stili di vita: le principali
norme igienico-sanitarie.
Igiene e sicurezza nei luoghi di vita e di lavoro
Il rischio biologico e la prevenzione degli infortuni
Fattori di rischio in relazione alle patologie oculari
INDIRIZZO: OTTICO
CLASSE: 3
MATERIA: SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE
CONOSCENZA E SVILUPPO DELLE CAPACITA’
COORDINATIVE:
equilibrio, coordinazione, destrezza, reazione,
orientamento, anticipazione, differenzazione spaziotemporale, ritmizzazione;
L’ALLENAMENTO
SPORTIVO
E
IL
MANTENIMENTO DELLA FORMA FISICA:
riscaldamento
funzionale,
mobilita’
articolare,
stretching, programmazione in macro-cicli;
TRAUMI SPORTIVI E PRIMO INTERVENTO:
conoscenza delle principali patologie ossee, muscolari,
legamentose e traumatiche;
L’ATTIVITA’ FISICA E LA SALUTE:
conoscenza degli stili di vita corretti e dei vantaggi
sociali dell’attivita’ motoria di gruppo;
il fumo, l’alcool , le droghe ed i farmaci socialmente
pericolosi;
POTENZIAMENTO FISIOLOGICO:
sviluppo delle capacita’ condizionali (forza, resistenza,
velocita’ e flessibilita’);
SPORT DI SQUADRA:
conoscenza delle regole e sviluppo dei fondamentali di
gioco ( softball, rugby, ultimate, hockey, pallacanestro,
pallavolo, calcetto);
ATLETICA LEGGERA:
esercitazioni pratiche di salto in alto, salto in lungo,
mezzo fondo ( 1500 mt);
ORIENTEERING:
conoscenza e lettura di una carta topografica e pratica
in ambiente naturale;
LE DIPENDENZE:
18
BERGAMO – VIA G.B.MORONI, 255
Tel.035259090 Fax 035262335 Email : [email protected]
Istituto Professionale-Servizi Socio Sanitari
Arti Ausiliarie delle Professioni Sanitarie
PROGRAMMI
PER I CANDIDATI ESTERNI
ABILITAZIONE OTTICA
1
I.P OTTICI
ITALIANO
I.P. OTTICI ITALIANO CLASSE QUARTA
L’età barocca
La lirica barocca: G. Marino e i Marinisti
La Rivoluzione Scientifica: Galileo Galilei
L’età della ragione e l’Arcadia
La letteratura dell’Arcadia
L’Illuminismo
L’età dei lumi in Italia
La Divina Commedia: il Purgatorio
Letture antologiche
La riforma del teatro: C. Goldoni
La satira: G. Parini
La Divina Commedia: il Purgatorio
Letture antologiche
Vittorio Alfieri
L’età napoleonica
Neoclassicismo e Preromanticismo in Europa
Ugo Foscolo
La Divina Commedia: il Purgatorio
Letture antologiche
Il Romanticismo italiano
Alessandro Manzoni
Giacomo Leopardi
La Divina Commedia: il Purgatorio
Letture antologiche
I.P. OTTICI ITALIANO
CLASSE QUINTA
La Scapigliatura
Realismo, Naturalismo e Verismo
G. Verga
La Divina Commedia: il Paradiso
Letture antologiche
Il Decadentismo
Gabriele D’Annunzio
Giovanni Pascoli
La Divina Commedia: il Paradiso
Letture antologiche
Il Decadentismo italiano
Italo Svevo
Luigi Pirandello
La lirica: G. Ungaretti
La Divina Commedia: il Paradiso
Letture antologiche
Eugenio Montale
La narrativa nel secondo Novecento
Il Neorealismo tra cinema e letteratura
La Divina Commedia: il Paradiso
Letture antologiche
2
I.P OTTICI
STORIA
I.P. OTTICI STORIA CLASSE QUARTA
L’Europa d’antico regime
Le Rivoluzioni Inglesi
L’assolutismo in Russia e in Prussia
Un secolo di guerre
La Rivoluzione Industriale
La crisi d’antico regime
La Rivoluzione Americana
La Rivoluzione Francese
L’età Napoleonica
L’Età della Restaurazione
I moti degli Anni Venti e Trenta
La Seconda Rivoluzione Industriale
I moti rivoluzionari del 1848
L’unificazione italiana e l’unificazione tedesca
L’Italia nell’età della Destra e della Sinistra Storica
L’epoca dell’Imperialismo
I.P. OTTICI STORIA CLASSE QUINTA
La società di massa
L’età giolittiana
La Prima Guerra Mondiale
La Rivoluzione Russa
Il primo dopoguerra
L’avvento del fascismo
La crisi del 1929
La Germania tra le due guerre: il nazismo
Verso la guerra
La Seconda Guerra Mondiale
Il secondo dopoguerra
La Guerra Fredda
L’epoca della distensione
L’Italia dalla fase costituente al centrismo
L’Italia dal “Boom economico” agli anni di piombo
3
I.P OTTICI
INGLESE
I.P. OTTICI INGLESE CLASSE QUARTA
The eye and vision.
The orbit.
The eye: organ of sight.
The cornea.
The retina.
The blind spot.
Limits of human vision.
A life of research.
Protective structures and lacrimal apparatus.
Eye movement.
Vision and movement of the eye.
I.P. OTTICI INGLESE CLASSE QUINTA
Defects of sight and defects of focusing.
Suggestions to students (reading comprehension).
Eye disease.
Eye disorders.
Eye specialists.
At the optometrist’s.
Advertisement: ILODEL.
A humanitarian program: SIGHTCARE.
Lenses.
Choose the material for your glasses.
Contact lenses.
Patient instructions: how to insert and remove contact lenses.
Advertisement: a product for lenses.
Measurement: lensmeter.
Advertisement: ophthalmic instruments – Kondor.
ARK 2000 – Auto-Refractor Keratometer.
4
I.P OTTICI
MATEMATICA
I.P. OTTICI MATEMATICA CLASSE QUARTA
Modulo 1: L’ ellisse nel piano cartesiano
L’ellisse come luogo geometrico dei punti
L’ellisse con fuochi sull’asse x: vertici, fuochi, eccentricità
Alcune condizioni per determinare l’equazione dell’ ellisse
La posizione di una retta rispetto all’ellisse
Modulo 2: L’ iperbole nel piano cartesiano
L’iperbole come luogo geometrico dei punti
L’iperbole con fuochi sull’asse x: vertici, fuochi, eccentricità
Alcune condizioni per determinare l’equazione dell’ iperbole
La posizione di una retta rispetto all’iperbole
L’iperbole equilatera
Modulo 3:Le funzioni goniometriche
Archi orientati. Misura degli archi
Misura angolare e lineare di un arco
Angoli orientati e loro misura
Le funzioni goniometriche definite nella circonferenza goniometrica
Variazione e rappresentazione grafica delle funzioni goniometriche
Archi supplementari, esplementari, opposti
Archi che differiscono di 180°, 270°, 90°
Riduzione al primo quadrante
Identità goniometriche
Equazioni goniometriche elementari.
Modulo 4: Le equazioni e le disequazioni goniometriche
Le identità goniometriche
Le equazioni goniometriche
Le disequazioni goniometriche
I sistemi di disequazioni goniometriche
Modulo 5: La trigonometria
I triangoli rettangoli
I triangoli qualunque
La risoluzione dei triangoli rettangoli
La risoluzione dei triangoli qualunque
Le applicazioni della trigonometria
I.P. OTTICI MATEMATICA CLASSE QUINTA
Definizione e classificazione delle funzioni
Determinazione del dominio
Simmetrie, intersezione con gli assi cartesiani.
Segno di una funzione
Limiti di una funzione e forme di indecisione
Teoremi sui limiti.
Definizione di derivata di una funzione
Derivata di funzioni elementari
Derivata di funzioni composte
Funzioni continue, determinazione dei punti di discontinuità, teorema di continuità, asintoti di una funzione
Studio del segno della derivata di una funzione: punti di massimo, minimo e flesso
Studio completo di una funzione
5
I.P OTTICI
FISICA
I.P. OTTICI FISICA CLASSE QUARTA
Oscillazione e onde: origine e classificazione delle onde, formazione delle onde, propagazione,riflessione, rifrazione,
interferenza, onde trasversali, longitudinali.
Le onde luminose
Il suono: velocità, propagazione effetti della riflessione, e di una fonte in movimento (effetto Doppler), le onde stazionarie e
i battimenti.
Elettrostatica: legge di Coulomb ed equilibrio delle cariche elettriche.
Il campo elettrostatico e il potenziale.
Caratteristiche dei conduttori e isolanti generatori
Interferenza tra forze e campi: campi gravitazionali, campi elettrici.
La circuitazione elettrica
Interazione elettrica, fenomeni fisici a confronto, energie a confronto, processi stazionari.
Capacità elettrica, i condensatori e il campo elettrico, carica e scarica di un condensatore.
Energia elettrica i circuiti elettrici
Resistenze in serie e parallelo
Effetto Joule
Conduzione nei liquidi e nei gas
La cellula fotovoltaica
Il diodo.
Magnetismo.
I.P. OTTICI FISICA CLASSE QUINTA
L’energia elettrica: i circuiti, resistenze e condensatori. La conduzione nei gas e nei liquidi.
Il campo magnetico: campo magnetico naturale, linee del campo magnetico confronto tra campo magnetico ed elettrico, a magnetite, la
corrente elettrica e i campi magnetici, intensità del campo magnetico, la spira, il solenoide.
La forza di Lorenz
Correnti indotte,
Flusso di un campo magnetico
Circuitazione del campo magnetico,
Proprietà magnetiche di un materiale
La corrente alternata.
Il motore elettrico
I raggi luminosi e gli strumenti ottici: la luce la propagazione della luce, flusso raggiante, la riflessione e la rifrazione, specchi.
Leggi della rifrazione indici di rifrazione.
Riflessione totale , dispersione della luce.
Modello corpuscolare e ondulatorio della luce.
Fenomeni d’interferenza della luce, colori e fenomeni di emissione ed assorbimento.
Le onde elettromagnetiche e l’interazione con i corpi, la luce bianca il colore e l’assorbimento delle radiazioni, irraggiamento
nell’infrarosso difrazione e polarizzazione della luce.
Effetto fotoelettrico,
Effetto fotovoltaico
Il laser e il suo principio di funzionamento.
6
I.P OTTICI
DIRITTO
I.P. OTTICI DIRITTO CLASSE QUINTA
Gli avvenimenti storici relativi all’introduzione del codice civile in Italia.
La definizione di imprenditore enunciata dall’art. 2082 del C.c.
Le diverse figure di imprenditore e la loro disciplina.
La nozione di azienda e i segni distintivi dal punto di vista giuridico.
La classificazione delle società.
Le principali caratteristiche delle società di persone e le società di capitale.
La disciplina delle società di persone: analisi della società semplice, della società in nome collettivo e della società in
accomandita semplice.
La disciplina di una società di capitale.
La disciplina di una società a responsabilità limitata.
La disciplina di una società in accomandita per azioni.
I presupposti e le fasi del fallimento.
Le procedure concorsuali che evitano il fallimento.
Le procedure necessarie per realizzare una fusione, una trasformazione o scissione di società.
I.P OTTICI
OTTICA
I.P. OTTICI OTTICA CLASSE QUARTA
- Ottica ondulatoria
- Rappresentazione di un’onda luminosa e grandezze caratteristiche
- Interferenza luminosa
- Diffrazione della luce
-Potere risolutivo di un sistema ottico
-Potere risolutivo dell’occhio
-Tavole ottotipiche
-Colorimetria
-Formazione dei colori
-Colore di un corpo
-Polarizzazione della luce
-Birifrangenza
-Polarimetro
I.P. OTTICI OTTICA CLASSE QUINTA
- Le fibre ottiche: cosa sono, i principi di funzionamento, tipi .
- Modelli della luce
-Velocità della luce
-Teoria della costituzione dell’atomo (atomo di Bhor)
-Cammino della luce
-Principio di Fermat
-Origini e caratteristiche delle radiazioni laser
-Tipi di laser
-Tecnologia ed applicazioni del laser
-Effetto fotoelettrico
7
I.P OTTICI
CHIMICA
I.P. OTTICI CHIMICA CLASSE QUARTA
Introduzione alla biochimica
I carboidrati: momossaccaridi, disaccaridi e polisaccaridi. Funzioni e strutture, proprietà fisiche chimiche. Struttura del legame
glicosidico.
I lipidi: struttura dei lipidi semplici e complessi,funzioni, loro importanza alimentare; saponificazione e essenzialità degli acidi grassi.
Le proteine: gli aminoacidi e il legame peptidico. Strutture primarie, secondarie, terziarie e quaternarie. Importanza alimentare. Il
metabolismo.
Gli enzimi e catalizzatori biologici: struttura, proprietà e meccanismo di catalisi
Le vitamine: principali tipologie e proprietà
Gli ormoni: proprietà
DNA e RNA: struttura, duplicazione e sintesi proteica
Metabolismo e principali vie metaboliche, ruolo dell’ATP, glicolisi e respirazione cellulare, reazioni chimiche e molecole chimiche
coinvolti.
Resa energetica di demolizione delle molecole biologiche
Elementi di disinfezione lenti
Materie plastiche: polimeri organici ed inorganici, termoplastici e termoindurenti, principali caratteristiche dei polimeri piu diffusi,
struttura e reazioni di polimerizzazione, tecniche di sintesi, impieghi dei polimeri in ottica.
I.P OTTICI
ANATOMIA,FISIOPATOLOGIA OCULARE
I.P. OTTICI ANATOMIA, FISIOPATOLOGIA OCULARE CLASSE QUARTA
LE CARATTERISTICHE GENERALI DELL’OCCHIO
LA TONACA ESTERNA: STRUTTURA E FUNZIONE DELLA SCLERA, DELLA CORNEA E DEL LIMBUS SCLEROCORNEALE.
LA TONACA MEDIA: STRUTTURA E FUNZIONE DELLA COROIDE, DEL CORPO CILIARE E DELL’IRIDE.
LA PRESSIONE INTRAOCULARE: VALORI NORMALI E PATOLOGICI, DIFFERENZA TRA TONOMETRI E TONOGRAFI.
PARTE PRATICA:
IL CHERATOMETRO: DESCRIZIONE DELLO STRUMENTO, PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO, METODI D’UTILIZZO
ED ESERCITAZIONI PRATICHE.
I MEZZI DIOTTRICI: STRUTTURA E FUNZIONE DI CORNEA, CRISTALLINO, UMORE ACQUEO E CORPO VITREO.
LA TONACA INTERNA: STRUTTURA E FUNZIONE DELL’EPITELIO PIGMENTATO RETINICO E DELLA RETINA
NERVOSA PROPRIAMENTE DETTA.
FISIOLOGIA DELLA VISIONE: STRUTTURA E FUNZIONE DEI FOTORECETTORI RETINICI, TIPI DI PIGMENTO
FOTOSENSIBILE E CENNI DI PROCESSI BIOMOLECOLARI DELLA VISIONE.
PARTE PRATICA:
LA LAMPADA A FESSURA: DESCRIZIONE DELLO STRUMENTO, PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO, METODI
D’UTILIZZO ED ESERCITAZIONI PRATICHE.
METODI D’ESAME DI ACUITA’ VISIVA, CAMPO VISIVO, SENSO CROMATICO E SENSIBILITA’ AL CONTRASTO.
LOCALIZZAZIONE E FUNZIONE DELLE CAMERE OCULARI.
L’APPARATO PROTETTORE DELL’OCCHIO: STRUTTURA E FUNZIONE DI SOPRACCIGLIO, CONGIUNTIVA,
PALPEBRE ED APPARATO LACRIMALE.
LA COMPOSIZIONE CHIMICA DELLE LACRIME ED I TEST LACRIMALI
PARTE PRATICA:
L’OFTALMOSCOPIO: DESCRIZIONE DELLO STRUMENTO, PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO, METODI D’UTILIZZO ED
8
ESERCITAZIONI PRATICHE.
I MUSCOLI OCULARI: LOCALIZZAZIONE ANATOMICA, STRUTTURA, FUNZIONE ED INNERVAZIONE DEI MUSCOLI
INTRINSECI E DI QUELLI ESTRINSECI.
L’ORBITA OSSEA: STRUTTURA E FUNZIONE. LE FESSURE ORBITARIE: FORMA E FUNZIONE.
STRUTTURA E FUNZIONE DEL NERVO OTTICO E DELLE VIE OTTICHE.
LA VASCOLARIZZAZIONE DELL’OCCHIO.
PARTE PRATICA:
LO SCHIASCOPIO: DESCRIZIONE DELLO STRUMENTO, PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO, METODI D’UTILIZZO ED
ESERCITAZIONI PRATICHE
I.P. OTTICI ANATOMIA, FISIOPATOLOGIA OCULARE CLASSE QUINTA
LE PATOLOGIE DELLA CORNEA: ANOMALIE DI DIMENSIONI: MICROCORNEA E MEGALOCORNEA. ANOMALIE DI
FORMA: IL CHERATOCONO. MALATTIE INFIAMMATORIE: LE CHERATITI. SINTOMI E SEGNI DELLE CHERATITI.
DIFFERENZA TRA CHERATITI SUPERFICIALI, PROFONDE ED ULCERE CORNEALI. ESEMPI DI CHERATITI VIRALI,
BATTERICHE E FUNGINE. DESCRIZIONE DELLE DISTROFIE CORNEALI CON ESEMPI. I PROBLEMI DERIVANTI
DALL’USO DELLE LAC: EDEMI CORNEALI E NEOVASCOLARIZZAZIONI. LA CHIRURGIA REFRATTIVA:
DIFFERENZA TRA CHERATOTOMIA RADIALE, LASIK E PRK. LE CONTROINDICAZIONI E GLI EFFETTI
INDESIDERATI POST-INTERVENTO.
LE PATOLOGIE DEL CORPO VITREO: I CORPI MOBILI.
LE ANOMALIE DELLA VISIONE BINOCULARE: RAPPORTO TRA ACCOMODAZIONE E CONVERGENZA. CONCETTI DI
FORIA E DI TROPIA. METODI DI VALUTAZIONE (COVER ED UNCOVER TEST). GLI STRABISMI PARALITICI E
CONCOMITANTI. CONCETTO DI AMBLIOPIA.
LE MALATTIE ENDOCRINE AD
IPERCALCEMIA, IPOCALCEMIA.
INTERESSAMENTO
OCULARE:
DIABETE
MELLITO,
IPERTIROIDISMO,
LE ANOMALIE DELL’EQUILIBRIO MUSCOLARE: IL NISTAGMO.
LE PATOLOGIE DEL TONO OCULARE: IL GLAUCOMA.
LE PATOLOGIE DELLA RETINA: TUMORI (RETINOBLASTOMA), MALATTIE
INFIAMMATORIA, DEGENERATIVA, TRAUMATICA. IL DISTACCO DI RETINA.
DI
ORIGINE
VASCOLARE,
LE PATOLOGIE DELLA CONGIUNTIVA: MALATTIE INFIAMMATORIE: LE CONGIUNTIVITI. SINTOMI E SEGNI DELLE
CONGIUNTIVITI. ESEMPI DI CONGIUNTIVITI VIRALI, BATTERICHE ED ALLERGICHE. CONGIUNTIVITI DA AGENTI
CHIMICI E FISICI. I PROCESSI DEGENERATIVI DELLA CONGIUNTIVA: PINGUECOLA E PTERIGIO.
LE ANOMALIE DEL SENSO CROMATICO: ANOPSIE ED ANOMALIE. IL DALTONISMO.
LE PATOLOGIE DEL CRISTALLINO: ANOMALIE DI POSIZIONE (LUSSAZIONE E SUBLUSSAZIONE), ANOMALIE
CONGENITE (MICROFACHIA, LENTICONO, COLOBOMA), ANOMALIE DI TRASPARENZA (CATARATTE CONGENITE
ED ACQUISITE).
LE PATOLOGIE DELLA SCLERA: MALATTIE INFIAMMATORIE E TRAUMATICHE.
LE PATOLOGIE DELLE PALPEBRE: MALATTIE INFIAMMATORIE (BLEFARITI, ORZAIOLO, CALAZIO), DEPOSITI
PALPEBRALI (MILIO E XANTELASMA), ANOMALIE DELLA RIMA PALPEBRALE ( ENTROPION, ECTROPION,
BLEFAROPTOSI, LAGOFTALMO), TREMORE DEL MUSCOLO ORBICOLARE.
LE PATOLOGIE DELLA TONACA MEDIA: LE UVEITI.
LE PATOLOGIE DELL’APPARATO LACRIMALE: ANOMALIE DELLE GHIANDOLE LACRIMALI E DELLE VIE
LACRIMALI. ANOMALIE DEL FILM LACRIMALE (OCCHIO SECCO).
LE PATOLOGIE DEL NERVO OTTICO E DELLE VIE OTTICHE (CENNI).
LE PATOLOGIE DELL’ORBITA (CENNI).
LE ANOMALIE DEL CAMPO VISIVO: SCOTOMI ASSOLUTI E RELATIVI.
LE ANOMALIE DELLA RIFRAZIONE: MIOPIA, IPERMETROPIA, ASTIGMATISMO, PRESBIOPIA, AFACHIA E
PSEUDOAFACHIA.
9
I.P OTTICI
ESERCITAZIONI DI OPTOMETRIA
I.P. OTTICI ESERCITAZIONI DI OPTOMETRIA CLASSE QUARTA
La miopia
Il cheratometro
La miopia
l’ipermetropia
Il cheratometro
L’oftalmoscopio
La miopia
l’ipermetropia
la presbiopia
Il cheratometro
L’oftalmoscopio
Il biomocroscopio
La miopia
l’ipermetropia
la presbiopia
l’astigmatismo
Il cheratometro
L’oftalmoscopio
Il biomocroscopio
Schiascopio
Autorefrattometro- autocheratometro
I.P. OTTICI ESERCITAZIONI DI OPTOMETRIA CLASSE QUINTA
Le ametropie, la presbiopia e la teoria dei principali strumenti optometrici.
Teoria sull’optometria, l’evoluzione della visione e l’anamnesi.
Le ametropie, la presbiopia e la teoria dei principali strumenti optometrici.
Teoria sull’optometria, l’evoluzione della visione e l’anamnesi.
Test per verificare la presenza delle principali abilità visive
Le ametropie, la presbiopia e la teoria dei principali strumenti optometrici.
Teoria sull’optometria, l’evoluzione della visione e l’anamnesi.
Test per verificare la presenza delle principali abilità visive
La schiascopia
I principali test per l’analisi visiva
Le ametropie, la presbiopia e la teoria dei principali strumenti optometrici.
Teoria sull’optometria, l’evoluzione della visione e l’anamnesi.
Test per verificare la presenza delle principali abilità visive
La schiascopia
I principali test per l’analisi visiva
La visione binoculare, forie tropie
10
I.P OTTICI
ESERCITAZIONI DI CONTATTOLOGIA
I.P. OTTICI ESERCITAZIONI DI CONTATTOLOGIA CLASSE QUARTA
Conoscere la cornea
Il cheratometro
Caratteristiche dei materiali per lac
Il cheratometro
L’oftalmoscopio
Tecniche costruttive
Il cheratometro
L’oftalmoscopio
Test per la lacrimazione
Tecniche costruttive
Il cheratometro
L’oftalmoscopio
Il biomicroscopio
I.P. OTTICI ESERCITAZIONI DI CONTATTOLOGIA CLASSE QUINTA
I liquidi di manutenzione delle lac dure e morbide
I liquidi di manutenzione delle lac dure e morbide
Tecniche applicative
I liquidi di manutenzione delle lac dure e morbide
Tecniche applicative
Complicanze date dalle lac dure e morbide
I liquidi di manutenzione delle lac dure e morbide
Tecniche applicative
Complicanze date dalle lac dure e morbide
11
I.P OTTICI
EDUCAZIONE FISICA
I.P. OTTICI EDUCAZIONE FISICA
CLASSE QUARTA
ESERCIZI DI MOBILITA’ E POTENZIAMENTO DEGLI ARTI SUPERIORI E DELLE SPALLE.
POTENZIAMENTO FISIOLOGICO GENERALE;
STUDIO DEI PRINCIPALI DISTRETTI MUSCOLARI E ARTICOLARI.
FONDAMENTALI INDIVIDUALI E DI SQUADRA DELLA PALLAVOLO;
POTENZIAMENTO FISIOLOGICO GENERALE;
MOBILITA’ E POTENZIAMENTO DEGLI ARTI INFERIORI.
FONDAMENTALI INDIVIDUALI E DI SQUADRA DELLA PALLACANESTRO;
POTENZIAMENTO FISIOLOGICO GENERALE;
MOBILITA’ E POTENZIAMENTO ADDOME.
FONDAMENTALI DEL SOFTBALL, DELLA PALLAMANO E DEL CALCIO A 5.
FONDAMENTALI DI SQUADRA DI GRANDI GIOCHI SPORTIVI.
I.P. OTTICI EDUCAZIONE FISICA
CLASSE QUINTA
APPARATO RESPIRATORIO E CARDIO-CIRCOLATORIO;
TIPI DI RESISTENZA E METODOLOGIE DI ALLENAMENTO .
GRANDI GIOCHI SPORTIVI
VELOCITA’ E METODOLOGIA DELL’ALLENAMENTO.
GRANDI GIOCHI SPORTIVI
PRINCIPALI TRAUMI SPORTIVI E PRIMO SOCCORSO;
AVVIAMENTO MOTORIO;
MOBILITA’ ARTICOLARE E SUE METODOLOGIE DI SVILUPPO.
GRANDI GIOCHI SPORTIVI
APPARATO LOCOMOTORE;
DOPING;
TIPI DI FORZA E METODOLOGIE DI ALLENAMENTO.
GRANDI GIOCHI SPORTIVI
12
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

Triangoli

2 Carte oauth2_google_d2543822-c1b0-4efc-972b-1e120768c5d0

123

2 Carte

creare flashcard