2 Documento INTERO - Istituto Facchetti

annuncio pubblicitario
Istituto Facchetti Treviglio - Liceo Scientifico
Documento del Consiglio di classe
Indice
Presentazione
Pag.3
Introduzione
Pag.5
Consiglio di classe
Pag.7
Simulazioni effettuate
Pag 8
Strumenti della misurazione/valutazione utilizzati
Pag. 9
Credito scolastico e formativo
Pag. 15
Prova orale: tipologia delle prove
Pag. 16
Parte disciplinare
Pag. 17
2
Istituto Facchetti Treviglio - Liceo Scientifico
Documento del Consiglio di classe
Presentazione
Il documento qui presentato, atto finale dell’attività di progettazione e di pianificazione
con cui i singoli docenti hanno dato attuazione agli intendimenti che questa scuola ha
esplicitato nel proprio POF, presenta, come la normativa prevede:
i contenuti disciplinari trattati nel corso dell’anno scolastico, gli approfondimenti
effettuati che hanno dato vita a particolari progetti trasversali, le attività di
integrazione tra discipline diverse come l’esperienza CLIL, ed ogni altra iniziativa
intrapresa, anche in relazione a particolari situazioni, di eccellenza, ma anche di
bisogno, di alcuni alunni della classe, che, in qualche modo, ha caratterizzato
l’insieme del piano di lavoro effettivamente svolto;
le linee didattiche seguite, sia sul versante metodologico come su quello
dell’organizzazione degli ambiti di contenuto e dei loro rapporti trasversali, che
nel loro insieme delineano i caratteri del lavoro condotto dai docenti del consiglio
di classe nella loro interazione con questa.
Il Documento rappresenta quindi il quadro complessivo del lavoro svolto sia sul piano
quantitativo sia su quello qualitativo. Per queste ragioni, l’elenco degli argomenti esaminati è
stato completato da quadri di sintesi –
mappe mentali – per facilitare la comprensione
dell’approccio adottato che, nel contesto storico, ha individuato il terreno comune allo
svolgimento delle idee, degli eventi, delle correnti, della produzione letteraria e artistica dei
diversi Paesi considerati.
Così anche se ogni disciplina è una, gli sconfinamenti in altre discipline sono sempre evidenti
e a volte anche molto marcati. Le letterature non possono fare a meno della storia ma anche
della filosofia; così come la fisica non può prescindere dalla matematica e come le scienze
della terra da quegli elementi di geografia fisica che collocano nello spazio taluni specifici
fenomeni.
L’entrata in vigore dall’anno scolastico 2009-010, del D.P.R. 22/06/09 n. 122
Regolamento per la valutazione degli alunni, che ha reso applicativa la norma (comma 1, art.
6), secondo la quale possono essere ammessi agli esami solo “Gli alunni che nello scrutinio
finale, conseguono una votazione non inferiore a 6/10 in ciascuna disciplina (….) e un
3
Istituto Facchetti Treviglio - Liceo Scientifico
Documento del Consiglio di classe
voto di comportamento non inferiore a 6/10 sono ammessi all’Esame di Stato” ha indotto la
scuola a dichiarare, fin dalla presentazione del Piano di lavoro annuale (pubblicato in rete
ScuolaNet- Bacheca della classe
il 03.11.2011) i contenuti essenziali, minimi per il
raggiungimento del voto 6.
A tale atto si rinvia per una più chiara conoscenza dei percorsi minimi di studio definiti e
pattuiti con gli studenti.
Nell’invitare tutti gli alunni allo sforzo finale per il migliore esito, continuo a coltivare la
speranza che il successo formativo possa essere raggiunto da tutti gli alunni della classe,
che saranno ammessi agli esami.
Angela Luisa Lattuada – Preside
4
Istituto Facchetti Treviglio - Liceo Scientifico
Documento del Consiglio di classe
Introduzione
L’articolo 21 della L. 59/97, prevede che la scuola garantisca non solo il diritto allo studio, ma anche il
diritto all’apprendimento. Rendere concreto questo assunto comporta una particolare attenzione alle
modalità che consentano agli allievi di raggiungere il successo formativo. L’attenzione oggi richiesta
alla promozione di competenze richiede, nella fase della selezione dei contenuti di conoscenza e
della loro articolazione, di considerarne l’effettivo valore formativo.
A partire dalla consapevolezza dell’interdipendenza e della pariteticità formativa esistente tra la
disciplinarità e l’interdisciplinarità, il consiglio di classe ha letto nella trasversalità curricolare la
possibilità di costruire degli itinerari culturali capaci di restituire uno sguardo interpretativo su una
realtà che, nell’odierna stagione della globalizzazione, dell’informazione e dell’omologazione
culturale, tende ad appiattire la fruizione del sapere ad un dispositivo “consumistico” privo di una reale
valenza formativa.
Il lavoro effettivamente svolto che qui è presentato, ha inteso dunque fornire strumenti per
comprendere il radicamento storico della realtà sia negli elementi di identità sia in quelli di alterità. Da
un punto di vista formativo ciò mira a promuovere una riflessione sulla coscienza della propria
identità, personale e collettiva, anche attraverso il confronto con la tradizione culturale e con il sapere
scientifico.
La programmazione di quest’anno ha tenuto conto di due parametri per orientare le scelte dei
contenuti da proporre alle studentesse e agli studenti dell’ultimo anno di liceo: quella della
trasversalità e della coerenza con le “Indicazioni nazionali” per il curricolo del liceo scientifico e del
liceo linguistico, due settori della Secondaria Superiore.
Nell’ambito umanistico l’attenzione alla relazione fra i saperi ha portato ad individuare dei “macrotemi” che afferiscono alla dimensione storica la quale, specialmente per la didattica delle discipline
umanistico-letterarie, costituisce il riferimento
principale della curricolazione. Ciò non significa
semplicemente aver rispettato la tradizione “storicista” della didattica liceale. L’intenzione è stata
quella di costruire una proposta formativa che avesse come finalità quella di mostrare agli allievi
l’integrazione dei diversi contenuti disciplinari in un quadro coerente quale è il contesto da cui hanno
preso l’avvio idee, correnti, movimenti. Da questo punto di vista lo sforzo del consiglio di classe è
stato quello di guidare gli allievi a cogliere come le diverse discipline mettano in luce di volta in volta
una produzione intellettuale o artistica che è riconducibile a correnti di pensiero, seppure con
5
Istituto Facchetti Treviglio - Liceo Scientifico
Documento del Consiglio di classe
strumenti e modalità originali e specifiche. Tale lavoro ha inteso salvaguardare il profilo formativoumanistico in un’ottica globale che rischia, altrimenti, di parcellizzarsi.
Nell’ambito scientifico ci si è sforzati di individuare alcune chiavi di lettura che potessero
rappresentare delle “idee ponte” con i temi trattati da un punto di vista prettamente umanistico. Si
tratta dei concetti quali, “dinamismo”,“natura”, “ambiente” che si sono prestati ad essere esplorati da
prospettive disciplinari differenti. Per quanto concerne la specificità disciplinare delle materie dell’area
scientifica si è inteso privilegiare un lavoro che mettesse bene in luce lo stretto legame tra
l’esperienza scientifica e la sua produzione teorica. In ambito matematico l’applicazione costante di
modelli e regole ha fornito il terreno da cui prendere le mosse per portare gli studenti a ragionare sulla
loro logica operativa e generativa. Mentre per ciò che concerne quello delle scienze e della fisica
sono state l’osservazione e la conoscenza dell’esperimento, anche attraverso l’uso delle LIM, a
costituire la base della comprensione dei fenomeni studiati.
Da questo punto di vista, i contenuti sono stati intesi come il supporto indispensabile per il
raggiungimento di una competenza.
In tal modo si è inteso mettere in atto un tentativo per superare la tradizionale separazione tra sapere
e saper fare: ogni acquisizione teorica contiene e stimola implicazioni pratiche e ogni abilità pratica
presume e sollecita, infatti, implicazioni teoriche.
Maria Paola Gusmini – Dottore di ricerca in Pedagogia Sperimentale
Treviglio, 15 Maggio 2012.
6
Istituto Facchetti Treviglio - Liceo Scientifico
Documento del Consiglio di classe
Consiglio di classe: nominativi e continuità nel triennio
1.
DISCIPLINE
2.
Italiano
DOCENTI
FIRMA
Prof. ssa Mariarosaria Visco- titolare
Prof. ssa Chiara Castelletti - supplente
Prof. ssa Mariarosaria Visco - titolare
3.
Latino
Prof. ssa Chiara Castelletti - supplente
4.
Storia
Prof. ssa Elena Ruffoni
5.
Filosofia
Prof. ssa Elena Ruffoni
6.
Inglese
Prof. ssa Antonella Bettoni
7.
Matematica
Prof. ssa Chiara Volonterio
8.
Fisica
Prof. Vittorio Erbetta
9.
Storia dell’Arte
Prof. ssa Sara Quadri
10. Scienze d. terra
Prof. ssa Giulia Erbetta
11. Ed. Fisica
Prof. Federico Barazzetti
I rappresentanti dei Genitori
GENITORI
FIRMA
Sig. Alessandro Tosetti
Sig.ra Maria Bambina Paganelli
I rappresentanti degli Studenti
ALUNNI
FIRMA
Sara Cremonesi
Marco Nicastro
7
Istituto Facchetti Treviglio - Liceo Scientifico
Documento del Consiglio di classe
1.9. Le simulazioni effettuate in corso d’anno
Nel corso dell’anno sono state effettuate diverse simulazioni di terza prova, realizzate in base ai criteri
precedentemente stabiliti dal Consiglio di classe e in ottemperanza con la normativa vigente.
TIPO DI PROVA
DATE
DURATA
TIPOLOGIA
MATERIE
Terza prova
10 Gennaio 2012
3 ore
Tipologia A
Inglese - Filosofia – Fisica - Scienze
Terza prova
14 Marzo 2012
3 ore
Tipologia A
Inglese - Arte – Fisica - Filosofia
Terza prova
17 Maggio 2012
3 ore
Tipologia A
Inglese - Storia – Arte - Scienze
1.10. Le simulazioni delle altre prove d’esame effettuate in corso d’anno
Sono state altresì effettuate nel corso dell’anno altre simulazioni delle prove d’esame, tutte secondo il seguente
prospetto.
TIPO DI PROVA
Sim. prima prova
Sim. prima prova
Sim. prima prova
Sim. seconda prova
Sim. seconda prova
Sim. seconda prova
Sim. Prova orale:
presentazione del
macromodulo per
l’esame di stato
DATE
11 Gennaio 2012
7 Marzo 2012
2 Maggio 2012
1 Marzo 2012
26 Aprile 2012
25 Maggio 2012
DURATA
Tutta la mattina
Tutta la mattina
Tutta la mattina
Tutta la mattina
Tutta la mattina
Tutta la mattina
TIPOLOGIA
Come prova d’esame
Come prova d’esame
Come prova d’esame
Come prova d’esame
Come prova d’esame
Come prova d’esame
23 e 24 Febbraio 2012
20 Min. per ogni alunno
Prova multidisciplinare
8
Istituto Facchetti Treviglio - Liceo Scientifico
Documento del Consiglio di classe
1.12. Strumenti utili alla misurazione-valutazione delle prove scritte e della prova orale
Il percorso di valutazione, testimoniato dagli esiti delle prove orali e scritte, ha ricoperto una funzione
eminentemente formativa, invece, i voti finali - in pagella - certificano in termini sommativi i livelli
raggiunti. Il loro calcolo è stato pertanto il risultato di una operazione aritmetica (la media pesata) e
valutativa, secondo i parametri di un andamento progressivamente positivo, stazionario o
progressivamente negativo.
- Gli strumenti
Presentiamo le griglie di valutazione delle prove scritte nel seguente ordine:
a) N. 3 griglie per le rispettive tipologie della prova scritta di italiano
b) N.1 griglie relative alle prova di matematica
c) N. 1 griglia per la valutazione della prova orale
9
Istituto Facchetti Treviglio - Liceo Scientifico
Documento del Consiglio di classe
STRUMENTO 1 :
GRIGLIA per la VALUTAZIONE DELLA PROVA DI ITALIANO
Tipologia A (Analisi testuale)
Riferimenti
culturali
e/o disciplinari
specifici
Organizzazione
del testo
Svolgimento
delle
argomentazioni
Analisi
Esposizione
VALUTAZIONE
Riferimenti assenti o inesatti
Riferimenti generici e superficiali
Riferimenti essenziali o con qualche inesattezza
Riferimenti adeguati
Riferimenti approfonditi, con citazioni e considerazioni personali
Disorganica, confusa e/o involuta o contraddittoria
Parzialmente strutturata, con frequenti dispersioni
Coerente, con qualche interruzione di consequenzialità e/o
schematica
Organica e coerente
Organica, articolata, efficace
Svolgimento per luoghi comuni e/o affermazioni banalizzanti
Sono presenti interpretazioni e/o valutazioni insufficientemente
fondate
Sono presenti alcune riflessioni motivate
Sono presenti riflessioni personali motivate
Sono presenti valutazioni personali originali e motivate
Analisi gravemente incompleta o del tutto errata
Comprensione parziale, analisi superficiale
Con alcune lacune o imprecisioni
Esauriente e approfondita, sia pure con qualche discontinuità
Dettagliata, esauriente, approfondita
ortografia
sintassi
lessico
stile
o Errori numerosi
e ripetuti
o Vari errori
o Errori non
ripetuti
o Corretta
o Molto corretta
o Gravemente
scorretta
o Vari errori
o Lievi
incongruenze
o Semplice e
corretta
o Articolata e
fluida
o Improprio
o Con varie
improprietà
o Con lievi
improprietà
o Appropriato
o Appropriato e
vario
o Registro
inadeguato
o Non del tutto
appropriato
o Adeguato
o Fluido
o Personale ed
efficace
/25
1
2
3
4
5
1
1,5
2
2,5
3
1
2
3
4
5
1
1,5
2
2,5
3
1
2
3
4
5
1
1,5
2
2,5
3
1
2
3
4
5
1
1,5
2
2,5
3
1
2
3
4
5
1
1,5
2
2,5
3
/15
10
Istituto Facchetti Treviglio - Liceo Scientifico
Documento del Consiglio di classe
STRUMENTO 2 :
GRIGLIA per la VALUTAZIONE DELLA PROVA DI ITALIANO
Tipologia B (saggio Breve o Articolo di giornale con documentazione)
Riferimenti
culturali
e/o disciplinari
specifici
Organizzazione
del testo
Svolgimento
delle
argomentazioni
Analisi
Esposizione
VALUTAZIONE
Svolgimento non pertinente e non aderente alle consegne
Svolgimento incompleto e parzialmente attinente
Svolgimento pertinente e coerente con le consegne
(adeguato alla destinazione editoriale, coerente con le consegne e nell’eventuale attualizzazione
dell’argomento, titolo pertinente)
Svolgimento attinente e completo
Svolgimento completo e approfondito
Disorganica, confusa e/o involuta o contraddittoria
Parzialmente strutturata, con frequenti dispersioni
Ordinata e/o scorrevole
Organica e coerente
Organica, articolata, efficace
Svolgimento per luoghi comuni e/o affermazioni banalizzanti
Sono presenti interpretazioni e/o valutazioni insufficientemente fondate
Sono presenti alcune riflessioni motivate
Sono presenti riflessioni personali motivate
Sono presenti valutazioni personali originali e motivate
Riferimenti assenti o inesatti
Riferimenti generici e superficiali
Riferimenti essenziali o con qualche inesattezza
Riferimenti adeguati ai documenti
Riferimenti approfonditi, con citazioni e considerazioni personali
ortografia
sintassi
lessico
stile
o Errori numerosi e
ripetuti
o Vari errori
o Errori non ripetuti
o Corretta
o Molto corretta
o Gravemente
scorretta
o Vari errori
o Lievi
incongruenze
o Semplice e
corretta
o Articolata e
fluida
o Improprio
o Con varie
improprietà
o Con lievi
improprietà
o Appropriato
o Appropriato e
vario
o Registro
inadeguato
o Non del tutto
appropriato
o Adeguato
o Fluido
o Personale ed
efficace
1
2
3
4
5
1
1,5
2
2,5
3
1
2
3
4
5
1
2
3
4
5
1
2
3
4
5
1
1,5
2
2,5
3
1
1,5
2
2,5
3
1
1,5
2
2,5
3
1
2
3
4
5
1
1,5
2
2,5
3
/25
/15
11
Istituto Facchetti Treviglio - Liceo Scientifico
Documento del Consiglio di classe
STRUMENTO 3 :
GRIGLIA per la VALUTAZIONE DELLA PROVA DI ITALIANO
Tipologia C-D (Saggio breve di argomento storico – cultura generale-attualità)
Riferimenti
culturali
e/o disciplinari
specifici
Organizzazione
del testo
Svolgimento
delle
argomentazioni
Analisi
Esposizione
VALUTAZIONE
Svolgimento non pertinente
Svolgimento incompleto o parzialmente pertinente
Svolgimento pertinente
Svolgimento pertinente e completo
Svolgimento pertinente, completo e approfondito
Disorganica, confusa e/o involuta o contraddittoria
Parzialmente strutturata, con frequenti dispersioni
Ordinata e/o scorrevole
Organica e coerente
Organica, articolata, efficace
Svolgimento per luoghi comuni e/o affermazioni banalizzanti
Sono presenti interpretazioni e/o valutazioni insufficientemente
fondate
Sono presenti alcune riflessioni motivate
Sono presenti riflessioni personali motivate
Sono presenti valutazioni personali originali e motivate
Riferimenti assenti o inesatti
Riferimenti generici e superficiali
Riferimenti essenziali o con qualche inesattezza
Riferimenti adeguati ai documenti
Riferimenti approfonditi, con citazioni e considerazioni personali
ortografia
sintassi
lessico
stile
o Errori numerosi e
ripetuti
o Vari errori
o Errori non ripetuti
o Corretta
o Molto corretta
o Gravemente
scorretta
o Vari errori
o Lievi
incongruenze
o Semplice e
corretta
o Articolata e
fluida
o Improprio
o Con varie
improprietà
o Con lievi
improprietà
o Appropriato
o Appropriato e
vario
o Registro
inadeguato
o Non del tutto
appropriato
o Adeguato
o Fluido
o Personale ed
efficace
1
2
3
4
5
1
1,5
2
2,5
3
1
2
3
4
5
1
1,5
2
2,5
3
1
2
3
4
5
1
1,5
2
2,5
3
1
2
3
4
5
1
1,5
2
2,5
3
1
2
3
4
5
1
1,5
2
2,5
3
/25
/15
12
Istituto Facchetti Treviglio - Liceo Scientifico
Documento del Consiglio di classe
STRUMENTO 4 :
GRIGLIA per la VALUTAZIONE DELLA PROVA DI MATEMATICA
La griglia è conforme allo strumento di valutazione elaborato dal Ministero della P.I. e diffuso
dall’Ufficio scolastico regionale.
STRUMENTO 5 :
GRIGLIA DI VALUTAZIONE DEL COLLOQUIO1
COMPETENZE
Conoscenza dei contenuti disciplinari,
trasversali, multidisciplinari
Competenza nella comprensione e nell’uso
di linguaggi specifici
Capacità di individuazione, osservazione,
comprensione di testi, situazioni fatti ed
eventi
Competenza nell’organizzazione logicofunzionale delle conoscenze, (anche
mediante la rappresentazione di schemi,
mind-map e concept-map)
Competenza nell’affrontare e svolgere una
tematica di ricerca attraverso l’uso di
metodologie coerenti e specifiche e
l’individuazione di contenuti pertinenti,
coerenti e documentati
Revisione discussione degli elaborati
LIVELLI
Complete e approfondite
Complete
Essenziali
Settoriali
Frammentarie
Appropriato ed efficace
Appropriato
Essenziale e corretto
Approssimativo
Scorretto
Efficace e autonoma
Funzionale
Poco autonoma
Incerta
Poco consapevole
Originale ed efficace
Efficace
Funzionale
Essenziale nella struttura
Povero nei contenuti
C.:Ricchi - M.:coerente
C.:Completi - M.:coerente
C.:Essenziali - M.:abbastanza
coerente
C.:Essenziali- M.:poco coerente
C.:Limitati - M.:Non coerente
Consapevole
Poco consapevole
PUNTEGGI
5/30
4
3
2
1
5/30
4
3
2
1
5/30
4
3
2
1
5/30
4
3
2
1
8/30
7
6
4
2
2/30
1
TOTALE
1
Deliberata dal Collegio dei Docenti n. 1 in data 01.09.2011
13
Istituto Facchetti Treviglio - Liceo Scientifico
Documento del Consiglio di classe
STRUMENTO 6 :
GRIGLIA DI VALUTAZIONE DELLA TERZA PROVA
DESCRITTORI
CONOSCENZE:
a. Contenuti
COMPETENZE:
a. Organizzativo
b. Comunicative
CAPACITA’:
a. Rielaborative
b. Pensiero
critico
Livelli
punti
frammentarie
parziali
superficiali
essenziali
complete
approfondite
1
2
3
4
5
6
Organiz. confusa
Lessico scorretto
Organizzazione.
confusa
Lessico impreciso
Organizzazione
coerente
Lessico generico
Organizzazione
coerente e chiara
Lessico specifico
Organizzazione
coerente chiara ed
efficace
Lessico specifico e
preciso
1
Inadeguate
Parziali
Essenziali
Sicure e personali
1
2
3
4
Materia1
Materia 2
Materia 3
Materia 4
PUNTEGGIO
COMPLESSIVO
2
3
4
5
TOTALE
PUNTEGGIO
14
Istituto Facchetti Treviglio - Liceo Scientifico
Documento del Consiglio di classe
1.13. Credito Scolastico e Formativo
A. CRITERI GENERALI PER l’ATTRIBUZIONE DEL CREDITO SCOLASTICO
L’attribuzione del credito scolastico è avvenuta nel pieno rispetto delle tabelle presentate dal DM. nr. 99 del 16
dicembre 2009. A tal fine per ogni candidato interno, attribuiti i punteggi (voti) in ciascuna disciplina e in
condotta, è stata calcolata la media dei voti, utilizzando l’intera scala decimale di valutazione così come l’art. 8
comma 1 dell’OM nr. 42 011 richiede.
Il consiglio di classe, nell’attribuire il punteggio più alto della stessa banda di oscillazione, nell’ambito della
banda di oscillazione proposta dalla tabella A del DM. di cui sopra, ha tenuto conto dei seguenti criteri valutativi:
Media dei voti superiore al decimale 0.6;
Voto di condotta non inferiore a 9/10;
Voto di religione non inferiore a MOLTO;
B. TIPOLOGIE DI ATTIVITA’ PER LE QUALI E’ ASSEGNATO IL CREDITO FORMATIVO DA PARTE
DEL CONSIGLIO DI CLASSE
1. certificazioni internazionali in inglese;
2. continuità con una seconda lingua straniera;
3. iscrizione a una federazione sportiva affiliata CONI per pratica sportiva a livello
agonistico;
4. rapporto scuola- lavoro con formazione o stage in azienda pari o superiore a 20 ore
documentate;
5. Attività - non organizzate dal Liceo - che abbiano rilevanza per la formazione umana,
civile e sociale dello studente (norma DM 49/2000) compreso il volontariato;
6. Corsi di formazione – non organizzati dal Liceo - anche con connotazione politicoreligiosa presso istituzioni culturali riconosciute. I contenuti dei corsi devono essere
coerenti con il progetto educativo del Liceo
7. partecipazione al programma nazionale delle eccellenze (C.M. 18.01.2012 n.6)
Le attività e i corsi devono essere svolti presso Enti istituzionali riconosciuti ed avere una durata minima
(certificata con modulo predisposto dalla scuola) di 20 ore (per i corsi) o 30 ore (per le attività sociali, lavorative
ecc).
15
Istituto Facchetti Treviglio - Liceo Scientifico
Documento del Consiglio di classe
STRUMENTI, MEZZI, METODOLOGIA,
PROVA ORALE
[x]
[x]
[x]
[x]
[x]
[x]
[x]
UTILIZZATI
NELLA STESURA DELL’ELABORATO PER LA
Mappa mentale e concettuale
Organizzatori grafici
Fonti scritte e iconiche di diversa tipologia
Altri documenti
Relazione scritta
Presentazione DIGITALE
Bibliografia e Sitografia
OBBLIGATORIA
CONSIGLIATI
OBBLIGATORIA
CONSIGLIATI
FACOLTATIVA
OBBLIGATORIA
OBBLIGATORIA
La scelta da parte del candidato di una tematica da sviluppare si configura come una RICERCA supportata da
documenti, o da commenti o da testi o da altro materiale ritenuto idoneo, e condotta secondo una precisa
METODOLOGIA che è appunto la metodologia della ricerca.
Il lavoro è stato intenzionalmente denominato MACROMODULO al fine di richiamare alla mente del candidatoricercatore l’esigenza di costruire una STRUTTURA COMPLESSA all’interno della quale assumesse valore il
SISTEMA DELLE RELAZIONI LOGICHE, alle quali si è fatto riferimento per costruire i cosiddetti collegamenti.
16
Istituto Facchetti Treviglio - Liceo Scientifico
Documento del Consiglio di classe
2.PARTE DISCIPLINARE
AREA UMANISTICA – LA MAPPATURA DEI MODULI TRASVERSALI
17
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
AREA DISCIPLINARE: UMANISTICO-LETTERARIO-LINGUISTICA
1° MODULO TRASVERSALE : il ROMANTICISMO IN EUROPA
a) Il contesto: 1815 -1861
b) Le chiavi di lettura: Sensibilità romantica, la natura, l’identità nazionale, il sublime, la rivoluzione industriale, il dinamismo
sociale e finanziario, la città, la natura
c) La Mappa dei concetti
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
2° MODULO TRASVERSALE : Dal ROMANTICISMO AL PRIMO DECADENTISMO
a) Il contesto: 1870 -1914
b) Le chiavi di lettura: Nazione e Impero, razionale e irrazionale, tempo e memoria, il bello e l’estetismo, intellettuali e potere,
mutamento ed evoluzione
c) La Mappa dei concetti
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
3° MODULO TRASVERSALE : La Grande Guerra
a) Il contesto: 1914-1918
b) Le chiavi di lettura: Dinamismo sociale e finanziario, io, società e natura, intellettuali e potere, tempo e memoria
c) La Mappa dei concetti
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
4° MODULO TRASVERSALE : Verso la Seconda Guerra Mondiale
a) Il contesto: 1918 -1939 – L’Europa verso i totalitarismi
b) Le chiavi di lettura: Dinamismo sociale e finanziario, io, società e natura, intellettuali e potere, tempo e memoria
c) La Mappa dei concetti
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
5° MODULO TRASVERSALE : La Seconda Guerra Mondiale
a) Il contesto: 1940 -1945 – Il Mondo in guerra
b) Le chiavi di lettura: Guerra totale, dittature e totalitarismi, angoscia esistenziale, città e distruzione
c) La Mappa dei concetti
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
6° MODULO TRASVERSALE : Dalla Guerra fredda alla caduta del muro di Berlino
a) Il contesto: 1946 -1989 – Il Mondo in guerra
b) Le chiavi di lettura: Bipolarismo e distruzione totale, Cambiamento e utopia, Comunicazione e produzione culturale,
globalizzazione, Intellettuali e società di massa
c) La Mappa dei concetti
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
AREA UMANISTICA – I PROGRAMMI PER DISCIPLINA
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
1)
1.
ITALIANO
PROF. SSE MARIAROSARIA VISCO/ CHIARA
CASTELLETTI
ANTONELLI - SAPEGNO ,L’Europa degli scrittori, v. 3°-B-C-D, La Nuova
Italia
SBRILLI-ZOLI – D,Alighieri, La divina Commedia, Bulgarini
Conoscenze e abilità
CONOSCENZE
• Conoscere i caratteri della storia della letteratura e della lingua italiana da
Manzoni alla narrativa del Secondo dopoguerra con adeguate lettura di
autori e testi significativi
• Conoscere alcuni Canti della Divina Commedia (Paradiso)
• Conoscere le caratteristiche strutturali dei generi letterari
• Conoscere le tecniche di composizione delle diverse tipologie testuali
previste dall’esame di Stato
2.
Audiovisivi
[X] Libri di testo e schede
[X] Dossier di documentazione
[ ] Giornali, riviste, opuscoli
[ ] Giornali, riviste, opuscoli
[X] Diapositive/immagini
[X] Film
[X] TV e registratori
[ ] Palestra
•
ABILITA’
• Saper riconoscere il messaggio di un testo letterario in relazione all’opera
dell’autore e alla cultura del periodo
• Saper analizzare un testo, anche non conosciuto a livello contenutistico,
strutturale e formale.
• Esprimersi in modo logico e ordinato, con una terminologia appropriata
• Produrre testi scritti rispondenti alle diverse funzioni in relazione alle
tipologie previste dall’esame di Stato
Materiali, mezzi e strumenti
Cartacei
3.
ORE: 130 AL
15.5.2012
Tipologie di verifica
Prove scritte secondo le tipologie previste dall’Esame di Stato
Laboratori/aule speciali
[ ] Di indirizzo
[X ] Di informatica
[X] Multimediali
[ X] Biblioteca
[ ] Palestra
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
CHIAVI DI LETTURA
Sensibilita’ Romantica
Il Sublime
La Natura
AUTORE/ OPERA
Alessandro Manzoni: vita; pensiero e poetica; Inni sacri; Odi e
tragedie;
Promessi sposi (il romanzo del Seicento e della Provvidenza;
l’ideale della “casa” )
Inni sacri: La Pentecoste (pp. 383-387)
Odi civili: Marzo 1821 (PP. 389-392); Il cinque maggio
(pp.394-397)
Adelchi: Il coro dell’atto IV (pp. 406-409)
PS: cap. VIII («Addio monti») (pp. 443-444).
Giacomo Leopardi: vita; pensiero e poetica; Canti e Operette morali
Identita’ Nazionale
Il secondo romanticismo (cenni)
Nievo e Tommaseo (cenni)
Francesco De Sanctis
Intellettuali E Potere
I TESTI ANALIZZATI
Canti: L’infinito (p. 527); La sera del dì di festa (p. 530531); A Silvia (pp. 537-538); Il canto notturno di un
pastore errante dell’Asia (pp. 546-550); A se stesso (p.
562); La ginestra (vv. 1-7; 32-51; 63-71; 111-157; 231268; 297-317) (pp. 563-571)
Operette morali: Dialogo della Natura e di un Islandese
(585-590); Dialogo di un venditore di almanacchi e di un
passeggere (591-592).
La reazione al Romanticismo: Giosue Carducci e la Scapigliatura
Rime nuove: Pianto antico (p. 293)
Naturalismo francese e verismo italiano
Giovanni Verga: vita; pensiero; Vita dei campi e Novelle rusticane;
il ciclo dei vinti
Vita dei campi: Rosso Malpelo (pp. 134-142),
I Malavoglia: cap. I («La Provvidenza partì il sabato verso
sera») (pp. 159- 165); cap. XV («Quando uno se ne va
dal paese, è meglio che non ci torni più») (pp. 176-180)
Novelle rusticane: La roba (183-187); Libertà (riassunto)
Mutamento Ed Evoluzione
Razionale E Irrazionale
Tempo E Memoria
Decadentismo europeo e italiano
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
Il Bello E L’estetismo
Giovanni Pascoli: vita, pensiero e poetica (Il fanciullino). Myricae;
Poemetti; I canti di Castelvecchio; Poemi conviviali.
Myricae: Lavandare (in fotocopia); X agosto (p. 332);
L’assiuolo (p. 334)
Canti di Castelvecchio: Il gelsomino notturno (p. 345)
Gabriele D’Annunzio: vita; pensiero; Il Piacere e i romanzi del
superuomo; Laudi; il D’Annunzio notturno.
Il piacere: libro I, cap. II (Andrea Sperelli) (pp. 433-436)
Alcyone: La pioggia nel pineto (pp. 464-468)
Crepuscolarismo e futurismo: Guido Gozzano; Aldo Palazzeschi;
Filippo Tommaso Marinetti
«La Voce» e i vociani
Intellettuali E Potere
Io, Societa’e Natura
Luigi Pirandello: vita; pensiero; Novelle per un anno; Il fu Mattia
Pascal;
Uno nessuno e centomila; Così è (se vi pare); Sei personaggi in
cerca d’autore; Enrico IV
Novelle per un anno: La patente (in fotocopia); La carriola
(in fotocopia)
Uno, nessuno e centomila: libro I, capp. 1 (Mia moglie e il
mio naso) (pp.545-547)
Tempo E Memoria
Italo Svevo: vita; pensiero; Una vita; Senilità; La coscienza di Zeno
Intellettuali E Potere
La coscienza di Zeno: cap. III (Il fumo) (pp. 674-678); cap
VI (Salute e malattia) (pp. 685-688)
«La Ronda» e «Solaria» (cenni).
Fascismo e antifascismo: Gramsci, Gobetti, Gentile, Croce (cenni)
Io, Societa’ E Natura
Giuseppe Ungaretti: vita; poetica; L’allegria; Sentimento del tempo
L’angoscia E Il Mal Di Vivere
L’allegria: Veglia (p. 276); Mattina (p. 186); Soldati (p.
187)
Alberto Moravia: vita; Gli Indifferenti; Agostino; La noia
Gli Indifferenti: cap I (Carla e Leo) (pp. 342-344)
Tempo E Memoria
Eugenio Montale: vita; poetica; Ossi di seppia; Le occasioni;
le altre raccolte
Ossi di seppia: Non chiederci la parola (p. 437); Spesso il
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
Umberto Saba: poetica; il Canzoniere
L’ermetismo e Quasimodo (cenni)
male di vivere ho incontrato (p. 440)
Le occasioni: Non recidere, forbice, quel volto (p. 451); La
casa dei doganieri (p. 452)
Satura: Ho sceso, dandoti il braccio (p. 465)
La prosa del secondo Novecento: esempi
Citta’ E Distruzione
Cesare Pavese: vita; Lavorare stanca (cenni); Paesi tuoi; La casa in
La luna e i falò: cap. I (in fotocopia)
collina; La luna e i falò
Angoscia Esistenziale
La prosa del secondo Novecento: esempi
Cambiamento E Utopia
Il neorealismo (cenni)
Italo Calvino: vita; pensiero; le fasi: il realismo; il fantastico;
la fantascienza; l’ultimo Calvino
Il Poema Dantesco
Dante, Paradiso
Il barone rampante: cap. IV (Cosimo tra gli alberi) (pp.
211- 214)
Canti I, III, VI, XI, XVII, XXXIII
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
2)
LATINO
1.
PROF. SSE MARIAROSARIA VISCO/ CHIARA
CASTELLETTI
Opera, a cura di G. Garbarino, Paravia bruno Mondatori, 2004 - Le
versioni sono tratte da Versioni latine, a cura di A. Diotti, SEI, 2008
Conoscenze e abilità
CONOSCENZE
• Conoscere i caratteri della storia della letteratura e della lingua latina
dall’età augustea a quella Giulio-Claudio con adeguate letture di autori e
testi significativi.
• Conoscere le caratteristiche strutturali dei generi letterari
2.
Audiovisivi
[X] Libri di testo e schede
[X] Dossier di documentazione
[ ] Giornali, riviste, opuscoli
[ ] Giornali, riviste, opuscoli
[X] Diapositive/immagini
[X] Film
[X] TV e registratori
[ ] Palestra
3.
ABILITA’
• Comprendere, tradurre e interpretare testi latini
• Collocare autori e opere nel contesto storico-culturale di riferimento
• Riconoscere generi, tipologie testuali e tradizioni letterarie
• Individuare aspetti lessicali, retorici e stilistici dei testi studiati o di testi
non studiati ma i cui autori sono stati affrontati.
Materiali, mezzi e strumenti
Cartacei
•
ORE: 80 AL
15.5.2012
Tipologie di verifica
Prove scritte secondo le tipologie previste dall’Esame di Stato
Laboratori/aule speciali
[ ] Di indirizzo
[X ] Di informatica
[X] Multimediali
[ X] Biblioteca
[ ] Palestra
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
CHIAVI DI LETTURA
L’età di Augusto
AUTORE/ OPERA
Livio e la storiografia: Ab urbe condita (ripasso)
Il genere elegiaco. Tibullo e Properzio.
Ovidio: poetica, Amores e Heroides, Ars amandi e Remedia
amoris, la nuova concezione del poema e le Metamorfosi, le
elegie dell’esilio.
La cultura del primo impero: Manilio, Fedro;
storiografia e prosa tecnica
Seneca: idee filosofiche, Dialoghi e trattati, le Epistulae ad
Lucilium, satira e teatro
L’età Giulio Claudia
Lucano e l’antipoema: la Pharsalia
La satira di Persio
Petronio e il Satyricon.
I TESTI ANALIZZATI
Properzio: Elegiae, III, 16 (Amore tirannico, pp.346-348); IV, 4
(un’elegia eziologica: l’amore colpevole di Tarpa, pp. 351-354) (in
traduzione)
Ovidio: Metamorfosi, IV, vv. 55-166 (Piramo e Tisbe, pp. 414-416);
X, vv. 1-63 (Orfeo ed Euridice, pp-418-424) (in traduzione)
Seneca, dai Dialogi e dalle Epistulae testi in latino: La cosa più
importante per gli uomini (versione 103 p. 178); Omnia mea
mecum sunt (versione 104 p. 178); Imparare a vivere … e a morire
(versione 105 p. 179); L’uomo deve aiutare il prossimo (versione
107 p. 179); Si philosopharis bene est (versione 108 p. 180);
Cambiar l’animo, non il paese! (versione 114 p. 182); L’importanza
dell’agire (versione 116 p. 182)
Petronio, Satyricon: L’ingresso nella casa di Trimalcione (versione
124 p. 185, in latino)
Sat., 37,1-38,5: Presentazione dei padroni di casa, pp. 242-244;
110,6-112,8 La matrona di Efeso, pp. 251-255. (in traduzione)
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
La poesia epica: Silio Italico e Valerio Flacco
L’età dei Flavi
Stazio
Marziale: Epigrammata, X,4 (p. 288); I,10 (p. 288); VIII,79 (p. 289);
XI,35 (p. 294); XII,18 (p. 294); I,15 (p. 296); V,34 (p. 298) (in
traduzione)
L’epigramma di Marziale
Quintiliano e la dottrina del perfetto oratore
Quintiliano, Institutio oratoria: Tutti possono apprendere
(versione140 p. 191, in latino)
La satira di Giovenale
Giovenale: Satira VI, vv. 231-241; 246-267; 434-456 (L’invettiva
contro le donne, pp. 379-381) (in traduzione)
Plinio il Giovane
L’età di Adriano e di Traiano
Tacito, testi in traduzione: dall’ Agricola pp. 434-436 Il discorso di
Calgaco; dagli Annales pp. 460-463 l’incendio di Roma. Testi in
Tacito storico dell’impero: ideologia, le monografie, le Historiae e
latino: Agricola: Elogio di Agricola (versione 171 p. 203);
gli Annales.
Germania: Valore guerriero dei Germani (versione 167 p. 202);
Annales: La morte di Subrio Flavo (versione 176 p. 205).
Apuleio: Asinus aureus: Lucio ritorna uomo (versione 105 p. 208,
in latino)
Il tardo impero. Apuleio e il romanzo: l’Asino d’oro.
La letteratura del tardo impero
Cenni di letteratura cristiana (in particolare: Acta martyrum,
Tertulliano, Ambrogio, Girolamo).
Agostino: Confessiones: La conversione di Agostino (versione 199
p. 214, in latino)
Conf., I, 1, 1 (L’incipit, pp. 698-700); VIII, 12, 29 (pp. 708-712) (in
traduzione)
Agostino: Confessioni e Città di Dio
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
3)
FILOSOFIA
1.
PROF. Elena Ruffoni
PANCALDI, TROMBINO, VILLANI,PHILOSOPHICA, 3A-3B, M ARIETTI
ORE: 90 AL 15.5.2012
Conoscenze e abilità
CONOSCENZE
•
Conoscenza dei principali autori e delle principali correnti del pensiero
filosofico occidentale moderno attraverso un’analisi critica delle
problematiche epistemologiche, estetiche e storico-politiche..
2.
Materiali, mezzi e strumenti
Cartacei
Audiovisivi
[X] Libri di testo e schede
[X] Dossier di documentazione
[ ] Giornali, riviste, opuscoli
[ ] Giornali, riviste, opuscoli
[X] Diapositive/immagini
[X] Film
[X] TV e registratori
[ ] Palestra
3.
Tipologie di verifica
a. Quesiti orali e scritti in classe e a casa.
ABILITA’
• Comprensione del’evoluzione del pensiero filosofico per singoli autori e
nel periodo studiato
Laboratori/aule speciali
[ ] Di indirizzo
[X ] Di informatica
[X] Multimediali
[ X] Biblioteca
[ ] Palestra
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
CHIAVI DI LETTURA
Arte e Natura
AUTORE/ OPERA
L’idalismo etico ed estetico:
o Fichte, La missione del dotto
o Schelling, Sistema dell’idealismo trascendentale
I TESTI ANALIZZATI
Testo di riferimento:
M. Pancaldi – M. Trombino – M. Villani, Philosophica, vol. 3A
Fenomenologia e Idealismo
Filosofia della Storia
Idea di Nazione
L’idealismo di Hegel:
o Fenomenologia dello spirito
o Enciclopedia delle scienze filosofiche
o Introduzione alla storia della filosofia
Dopo Hegel. Nuovi soggetti della filosofia:
Schopenhauer, Il mondo come volontà e rappresentazione
Società industriale
Materialismo storico dialettico
Fenomenologia dell’esistenza
o Feuerbach,
Principi della filosofia dell’avvenire
o Marx:
Tesi su Feuerbach
Manoscritti economico-filosofici del 1844
L’ideologia tedesca
Fichte, pp. 42-55.
Schelling, pp. 56-61.
Hegel, pp. 70-110; parte antologica testi nn. 3, 7, 8;
Schopenhauer, pp. 176-191;
parte antologica: testi nn. 1, 2, 4.
Feuerbach, pp. 143-144 e pp. 149-154 e pp. 155-160.
Marx, pp. 249-270; parte antologica: testo n. 1.
Stadio Positivo del sapere
o
Kierkegaard, Aut-aut
L’epistemologia positivistica:
Comte, Spencer, Darwin.
Ermeneutica e Prospettivismo
La scrittura del sospetto:
o Nietzsche:
La nascita della tragedia
Genealogia della morale
La gaia scienza
Kierkegaard, pp. 202-221; parte antologica: testo n. 3.
Comte, 286-290; parte antologica: testo n. 1.
Spencer, pp. 311-315; Darwin, pp. 307-311.
Nietzsche, pp. 348-361; parte antologica: testi nn. 1, 3, 4, 6;
Facoltativo: Prologo dello Zarathustra.
Crepuscolo degli idoli
Così parlò Zarathustra
Psicoanalisi e società
o
Freud:
Freud, pp. 431-451; parte antologica: testi nn. 1 e 2;
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
Sul sogno
Intuizionismo
Tempo e Durata
Memoria
L’intuizionismo di Bergson:
Introduzione alla metafisica
Saggio sui dati immediati della coscienza
Materia e memoria
Pensiero e movimento
L’evoluzione creatrice
Testo di riferimento:
M. Pancaldi – M. Trombino – M. Villani, Philosophica, vol. 3B
Bergson, pp. 18-36; parte antologica: testi nn. 1, 3.
Metafisica
Coscienza e mondo nella filosofia del Novecento.
La corrente dell’esistenzialismo:
Husserl, pp. 44-56; parte antologica: testo n. 1.
Fenomenologia
o
Husserl,
La crisi delle scienze europee e la filosofia trascendentale
Esistenza
L’intellettuale e il potere
L’intellectuel engagé
o Heidegger:
Introduzione alla metafisica
Essere e tempo
Lettera sull’umanismo
o Sartre:
La nausea
L’essere e il nulla
L’esistenzialismo è un umanismo
Verità
L’ermeneutica contemporanea:
Gadamer, Verità e metodo
Ermeneutica e Prospettivismo
Approfondimenti
(facoltativi)
Heidegger, pp. 75-90; parte antologica: testi nn. 4, 5.
Sartre, pp. 107-114; parte antologica: testo n. 2;
Facoltativi: La Nausea; Le Parole.
Gadamer, pp. 313-319; parte antologica: testo n. 2.
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
Metodo
Paradigmi e Rivoluzioni
Responsabilità
Etica del limite
Società e storia nella riflessione che segue le guerre mondiali:
Horkheimer – Adorno, Dialettica dell’Illuminismo
Scienza e metodo nell’epistemologia contemporanea:
o Popper
Logica della scoperta scientifica
La società aperta e i suoi nemici
o Kuhn
La struttura delle rivoluzioni scientifiche
o Feyerabend
Contro il metodo
Cenni alle teorie etiche contemporanee:
Jonas, Il principio “Responsabilità”
Letture facoltative:
La Scuola di Francoforte, pp. 234-244.
Horkheimer - Adorno, parte antologica: testo n. 4.
Scienza ed epistemologia, pp. 332-349.
Popper, parte antologica: testo n. 1.
Feyerabend, parte antologica: testo n. 4.
Teorie etiche contemporanee, pp. 406-426.
Jonas, parte antologica: testo p. 425.
Percorso: Filosofia ed ebraismo, pp. 258-265;
cf. in partic. Jonas, Il concetto di Dio dopo Auschwitz, pp. 264265.
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
4)
STORIA
PROF. Elena Ruffoni
M ANZONI, OCCHIPINTI,CEREDA, INNOCENTI – LEGGERE LA STORIA, VOL.3, EINAUDI
ORE: 90 AL 15.5.2012
1. Conoscenze e abilità
CONOSCENZE
•
Conoscenza delle principali vicende della civiltà europea e mondiale dalla
seconda parte dell’ottocento al dopoguerra.
1.
Materiali, mezzi e strumenti
Cartacei
Audiovisivi
[X] Libri di testo e schede
[X] Dossier di documentazione
[ ] Giornali, riviste, opuscoli
[ ] Giornali, riviste, opuscoli
[X] Diapositive/immagini
[X] Film
[X] TV e registratori
ABILITA’
• Comprensione dei nessi causali, della struttura socio-politica
Laboratori/aule speciali
[ ] Palestra
2.
•
Tipologie di verifica
Prove scritte secondo le tipologie (Terza prova e Prima prova) previste dall’Esame di Stato
[ ] Di indirizzo
[X ] Di informatica
[X] Multimediali
[ X] Biblioteca
[ ] Palestra
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
CHIAVI DI LETTURA
Accoglienza
PRIMO MODULO : 1860-1871
L’Europa della seconda metà
delll’Ottocento
CONTESTO ED EVENTI
•
•
•
Ideologie ed istituzioni
La fisionomia degli stati europei
Il contesto italiano:
La Destra storica e la soluzione della Questione Romana
- Dinamismo sociale e finanziario
- Identità nazionale
SECONDO MODULO: 1871-1914
Verso la Grande Guerra
TESTI E STORIOGRAFIA
AA.VV., Leggere la storia, vol. 2B capp. 9 e
10
(ripasso)
AA.VV., Leggere la storia, vol. 3A cap. 1
•
•
La rivalità tra i Paesi europei e le alleanze
L’Italia Liberale: dalla Sinistra storica, alla fase crispina, all’età
giolittiana
•
•
•
•
Il mondo in guerra
L’Italia dalla neutralità all’intervento
La Rivoluzione d’ottobre in Russia
I trattati di pace
•
•
•
•
•
•
La crisi dello stato liberale e l’avvento del Fascismo in Italia
La crisi del 1929
Dalla Repubblica di Weimar al Nazionalsocialismo in Germania
Nazionalismo e antisemitismo
Gli inizi dell’Unione Sovietica
La guerra civile spagnola
AA.VV., Leggere la storia, vol. 3A capp. 1 e 2
- Nazionalismo
- Imperialismo
- Intellettuali e potere
TERZO MODULO: 1914-1919
La Grande Guerra
- Razionale e irrazionale
- La guerra
- Mutamento ed evoluzione
QUARTO MODULO: 1920-1939
Il periodo fra le due guerre
- Crisi dello Stato liberale
- Democrazie
- Fascismi
AA.VV., Leggere la storia, vol. 3A cap. 3
AA.VV., Leggere la storia, vol. 3A capp. 4 e 5
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
- Comunismi
QUINTO MODULO: 1939-1945
La Seconda Guerra Mondiale
- La mobilitazione totale
- Gli intellettuali e il potere
- La memoria
- Mutamento ed evoluzione
•
•
•
•
La guerra in Europa e fuori dall’Europa
La Resistenza in Europa
La Resistenza in Italia
Gli esiti della guerra
AA.VV., Leggere la storia, vol. 3A cap. 6
Testi storiografici:
- Lo sterminio programmato, dal Verbale della
Conferenza di Wannsee (20 gennaio 1942),
pp. 429-432;
- T. Todorov, Riflessioni su Hiroshima, tratto
da Memoria del male, tentazione del bene.
Inchiesta su un secolo tragico, pp. 459-462.
SESTO MODULO:
1945-1961
La guerra fredda
- Ricostruzione
- Guerra fredda
- Boom economico
- Contestazione
1961-1989
La fine del mondo bipolare
- Trasformazione
- Identità nazionale
- Globalizzazione
•
•
•
•
•
Dalla pace al bipolarismo
L’Est europeo e l’egemonia dell’Urss
La politica interna di Usa e Urss
L’Urss da Stalin a Krusciov
Gli scenari degli Anni Sessanta e la decolonizzazione
(in particolare: il continente africano, il medio-oriente, la Cina)
•
La fine del mondo bipolare: la caduta del muro di Berlino
e il crollo dell’Urss
AA.VV., Leggere la storia, vol. 3B:
Cap. 7
Cap. 8 pp. 522-524 (par. 1), 529-535 (par. 3), pp.
540-546 (par. 6), pp. 547-551.
Cap. 9 pp. 595-598 (par. 4), pp. 603-609
(parr. 7 e 8).
Cap. 11 pp. 772-774 (par. 7).
Cap. 10 pp. 654-660.
Testi storiografici:
- La “Dichiarazione dei Diritti dell’uomo”, dal
Pronunciamento dell’Assemblea Generale
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
dell’Onu (10 dicembre 1948), pp. 498-499;
- N. Gelb, I presupposti per la costruzione del
muro di Berlino, da Il muro. Quando a Berlino si
giocarono i destini del mondo, pp. 514-516;
- “Io sono un Berlinese”, dal Discorso di J.F.
Kennedy pronunciato a Berlino il 26 giugno 1963,
pp. 516-517.
(dopo il 15 maggio)
L’Italia della Prima Repubblica: i caratteri istituzionalidella Repubblica e
del sistema politico Italiano (cf. Statuto Albertino e Costituzione della
Repubblica)
Cap. 11 pp. 748-755.
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
5)
STORIA DELL’ARTE
1.
PROF. E. QUADRI
CRICCO DI TEODORO, ITINERARIO NELL'ARTE 3 2ED. DALL'ETA' DEI LUMI AI GIORNI
NOSTRI, Zanichelli
ORE: 80 AL 15.5.2012
Conoscenze e abilità
CONOSCENZE
• Conoscere i caratteri della storia dell’arte nei periodi studiati
con adeguate analisi delle diverse opere delle poetiche e
delle tecniche degli autori studiati
• Conoscere le caratteristiche strutturali dei movimenti artistici
• Conoscere gli stili
ABILITA’
• capacità di analisi delle caratteristiche principali di una cultura artistica nel suo
contesto storico, geografico, linguistico, religioso e simbolico;
• analisi delle regole compositive di un’immagine;
• analisi della funzione comunicativa, estetica, informativa ed esortativa dell’immagine;
• analisi di un’opera anche attraverso gli strumenti grafici
• sviluppo autonomo della capacità di operare collegamenti tra i movimenti artistici di
epoche diverse tra analogie e opposizioni.
2. materiali,mezzi e strumenti
[X] Libri di testo e schede
[X] Dossier di documentazione
[ ] Giornali, riviste, opuscoli
[ ] Giornali, riviste, opuscoli
[X] Diapositive/immagini
[ ] Film
[X] TV e registratori
Cartacei
Audiovisivi
Laboratori/aule speciali
Biblioteca
[X] Internet
3. Tipologie di verifica
•
Prove scritte secondo la tipologia di terza prova prevista dall’Esame di Stato
•
Analisi testuali
[ ] Di indirizzo
[X ] Di informatica
[X] Multimediali
[ ] Biblioteca
[ ] Palestra
X
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
CHIAVI DI LETTURA
PRIMO MUDULO: 1860-1871
L’Europa della seconda metà
dell’Ottocento
Identità nazionale
- Sacralità e forza della natura/ il sublime
- Sensibilità romantica
SECONDO MODULO: 1871-1914
Verso la Grande Guerra
- La rivoluzione industriale
AUTORE/ OPERA
- Delacroix, La libertà che guida il
popolo
- Gericault, La zattera della
Medusa
- Turner, “ L’incendio alla camera
dei LORDS e dei comuni ”
- JOHN CONSTABLE “ Il mulino di
Flatford”
- CASPAR DAVID FRIEDRICH “
Viandante sul mare di nebbia”
“Il monaco in riva al mare” “Abbazia
nel querceto” Le età della vita”
FRANCISCO GOYA:
“ 3 Maggio 1808”
- HEINRICH FUSSLI :
“Disperazione dell’artista sulla
grandezza degli antichi
frammenti”
“ L’incubo”
-FRANCISCO GOYA:
“ Pitture nere”: (Saturno
che divora uno dei suoi figli)
“Il sonno della ragione
genera mostri”
-La nascita della fotografia (Niepce,
Daguerre e Talbot,)
L’affermazione della tecnica e il
rapporto arte e fotografia.
GUSTAVE COURBET :
“ Funerale a Ornans” 1849,“
gli Spaccapietre”1849
1855: Pavillon du realisme
-JEAN-FRANCOIS MILLET:
“Il seminatore”, “
L’Angelus”
Le Esposizioni Universali
I TESTI ANALIZZATI
La libertà che guida il popolo
La zattera della Medusa
L’incendio alla camera dei LORDS e dei comuni
Il mulino di Flatford
“Viandante sul mare di nebbia”
“Il monaco in riva al mare” “Abbazia nel querceto” Le età della vita”
3 maggio 1808
Disperazione dell’artista sulla grandezza degli antichi frammenti
L’incubo
Saturno che divora uno dei suoi figli
Il sonno della ragione genera mostri
Funerale a Ornans, Gli Spaccapietre
1855: Pavillon du realisme
Il seminatore, L’Angelus
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
Natura e città
Io e società
-L’aspetto mutevole delle cose: gli
IMPRESSIONISTI. L’arte da Salon e il
Salon des Refusés
EDOUARD MANET:
“ Colazione sull’erba”, “Il bar alle
Folies- Bergère”, “Olimpia”
CLAUDE MONET: la pittura en Plein
air: luce e verità
“Donne in Giardino” , “impression,
soleil levant”
“ Ninfee”, “ La cattedrale di Rouen”
EDGAR DEGAS: acuto osservatore
della realtà
“ Classe di danza”, “ L’assenzio”
PIERRE-AUGUSTE RENOIR: effetti
di trasparenza
“ Il Ballo al Moulin de la
Galette”
Le secessioni di Monaco , Vienna e
Berlino.
Gustave Klimt e la secessione
viennese
Giuditta I Il bacio 1907
Edvard Munch e la secessione di
Berlino
La bambina malata - L’urlo
Schiele: Ritratto di Kosmak, l’abbraccio,
la famiglia, autoritratto con le dita
aperte
“ Colazione sull’erba”, “Il bar alle Folies- Bergère”, “Olimpia”
“Donne in Giardino” , “impression, soleil levant”
“ Ninfee” , “ La cattedrale di Rouen”
“ Classe di danza”, “ L’assenzio”
“ Il Ballo al Moulin de la Galette”
Giuditta I - Il bacio 1907
- La bambina malata -- L’urlo
Ritratto di Kosmak, l’abbraccio, la famiglia, autoritratto con le dita aperte
La domenica pomeriggio alla Grande-Jatte
Il circo
Mangiatori di patate,Autoritratto, Sentiero di notte in Provenza
Campo di grano con volo di corvi,
La visione dopo il sermone, Parau api
Giocatori di carte, la casa dell’impiccato
Postimpressionismo
(dall’occhio al
cervello)
Seurat :
La domenica alla Grande –Jatte 1886,
Il circo, 1891
Van Gogh:
Mangiatori di patate 1885, Autoritratto,
Sentiero di notte in Provenza,1889
Campo di grano con volo di corvi,1890,
Paul Gauguin: verso un linguaggio
sintetista e simbolista
La visione dopo il sermone, Parau api
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
Cezanne: Giocatori di carte, la casa
dell’impiccato
TERZO MODULO: 1914-1918
La Grande Guerra
Rottura con la tradizione e ricerca di
nuovi linguaggi espressivi
Introduzione e percorso storico: Il
significato di avanguardia. I manifesti.
L’espressionismo- La rappresentazione
dello spirito
I Fauves : Henri Matisse e la forza del
colore
La danza e la musica
1909, Lusso calma e
voluttà
1904
Icaro
Il Cubismo.
Picasso e Braque: il
cubismo sintetico e analitico
Les
demoiselles
d’Avignon 1907
Violino e tavolozza
1910
Case
all’Estaque
1908
Natura morta con
sedia di paglia 1912
Il programma di rinnovamento della
Brücke: Kirchner.
Marcella,
Autoritratto in divisa 1915
Cinque donne in
strada 1913
Il Futurismo: l’estetica della
velocità
La nascita del futurismo e
l’opera di Boccioni e
Balla.
GIACOMO BALLA:
“Dinamismo di un cane al guinzaglio”
La danza e la musica, Lusso calma e voluttà
Icaro
Les demoiselles d’Avignon
Violino e tavolozza
Case all’Estaque
Natura morta con sedia di paglia
Marcella, Autoritratto in divisa
Cinque donne in strada
Dinamismo di un cane al guinzaglio” 1912
“Bambina che corre sul balcone” 1912
“Lampada ad arco” 1909
“Rissa in galleria” 1910
“La città che sale” 1911
“Forme uniche della continuità nello spazio” 1913
Guernica 1937
“Cadeau” 1921
rayografie
: “Fontana” 1916
“Ruota di bicicletta” 1913
“L.H.O.O.Q.” 1919
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
1912
“Bambina che corre sul
balcone” 1912
“Lampada ad arco” 1909
UMBERTO BOCCIONI:
“Rissa in galleria” 1910
“La città che sale” 1911
“Forme uniche della
continuità nello spazio” 1913
Guernica 1937
Il Dadaismo (1916)
MAN RAY: “Cadeau” 1921
rayografie
MARCEL DUCHAMP: “Fontana”
1916
“Ruota di bicicletta”
1913
“L.H.O.O.Q.” 1919
QUARTO MODULO: 1920-1939
Verso la Seconda Guerra mondiale
La guerra
PICASSO
La vita 1903,La famiglia di acrobati
1905, Guernica 1937
La vita, La famiglia di acrobati, Guernica
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
6)
INGLESE
1.
PROF. Antonella Bettoni
SPIAZZI MARINA TAVELLA MARINA, Lit & Lab 2 from the early romantics to the Victorian Age, Zanichelli
SPIAZZI MARINA TAVELLA MARINA, Lit & Lab 3 from the early romantics to the Victorian Age, Zanichelli
Conoscenze e abilità
CONOSCENZE
• Conoscere i caratteri della storia della letteratura e della lingua inglese nei
periodi studiati
• Conoscere le caratteristiche strutturali dei generi letterari
• Conoscere le strutture, funzioni comunicative, lessico e registri
comunicativi inerenti i diversi ambiti di comunicazione
• Conoscere i linguaggi specifici (giornalistico, multimediale, scientifico,
storico-economico, artistico-letterario)
2.
ABILITA’
• Saper riconoscere il messaggio di un testo letterario in relazione all’opera
dell’autore e alla cultura del periodo
• Saper analizzare un testo, anche non conosciuto a livello contenutistico,
strutturale e formale.
• Esprimersi in modo logico e ordinato, con una terminologia appropriata
• Produrre testi scritti rispondenti alle diverse funzioni in relazione alle
tipologie previste dall’esame di Stato
• Saper affrontare problemi e tematiche di attualità affrontati tramite la
lettura di articoli tratti da quotidiani, riviste e la visione di filmati
Materiali, mezzi e strumenti
[X] Libri di testo e schede
[X] Dossier di documentazione
[ X] Giornali, riviste, opuscoli
[ ] Giornali, riviste, opuscoli
[X] Diapositive/immagini
[X] Film
[X] TV e registratori
Cartacei
Audiovisivi
[ ] Palestra
3.
ORE: 150
AL 15.5.2012
Tipologie di verifica
•
Prove scritte secondo le tipologie previste dall’Esame di Stato
Laboratori/aule speciali
[ X] Di indirizzo
[X ] Di informatica
[X] Multimediali
[ X] Biblioteca
[ ] Palestra
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
CHIAVI DI LETTURA
The Romantic Age
The Sublime: A New Kind Of
Vision
The Gothic Novel
The “Outcast” And The “OverReacher”
(1800- 1845)
AUTORE/ OPERA
William Wordsworth
• The revolution of literary language and content, the poet
as a priest of Nature, “recollection in tranquillity”,
imagination and memory.
Samuel Taylor Coleridge
• His interest in the supernatural, primary and secondary
imagination, Plato’s influence.
• The Rime of the Ancient Mariner, part I
Mary Shelley
• The “outcast” and the “over-reacher”
• Frankenstein, or the Modern Prometheus: two extracts
William Blake
• Influences on Blake’s works, the child, religion, social criticism,
the “theory of complementary opposites”, imagery and
symbolism, “illuminated printing”.
• Songs of Innocence
• Songs of Experience
George Gordon Byron
• Byron’s individualism and the Byronic hero
• Childe Harold’s Pilgrimage
Percy Bysshe Shelley
• The poet of freedom and love,the role of imagination and
the poet’s task
• Ode to the West Wind
John Keats
• The role of imagination, the concept of beauty and art and
the importance of “negative capability”
I TESTI ANALIZZATI
•
Emotion versus Reason (Setting the Scene, pp.272273)
•
The Changing Face of Britain and America(Setting the
Scene, pp.274-277)
•
•
•
•
The Preface to Lyrical Ballads: pp292-293
“She dwelt among the Untrodden ways”text.88 p.295
“My Heart leaps up”text.89 p.296
“Daffodils” text 90 p. 297
•
•
“The Killing of the Albatross” text. 91 p. 301
“The Water Snakes” text. 92 p. 304
•
•
•
The Gothic Novel (Information Store p. 283)
“The Creation of the Monster” text.93 p. 309
“Frankenstein’s Death” text.94 p. 310
•
•
•
•
“Infant joy” text.95 p. 317
“Infant Sorrow” text.96 p. 318
“The Lamb” text.98 p. 320
“The Tyger” text.99 p. 322
•
“Once more upon the waters” text.100 p.326
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
Jane Austen
• Sense and Sensibility: the plot, the structure, the title, the
characters and the narrative mode.
• Pride and Prejudice: the plot, characterization, themes and
the heroine and the hero; the Style.
“Ode to the West Wind” test.101 p.329
•
”Ode on a Grecian Urn” text.102 p.333
•
•
•
•
The Novel of Manners (Information Store p. 285)
“Willoughby turns Marianne down” text.103 p. 338
“Darcy’s Proposal” text.104p. 341
“Elisabeth’s Self-realization” text.105p. 345
•
Reading Activity pp.386-389
The Victorian Age
The Anti-Victorian Reaction And
The Aesthetic Movement
•
(1845- 1900)
•
The Victorian Compromise (Setting the Scene, pp.402403)
The Age of Expansion and Reforms(Setting the Scene,
pp.404-407)
The Victorian Novel: main features(Information Store
pp. 408-409)
•
Expansion: Landscape Painting
•
Charles Dickens
• His thought and the humanitarian novel, sentimentalism,
characters vs. caricatures, the influence of positivism
• The city: the symbol of industrial civilisation as well as the
expression of anonymous lives and lost identities.
• The role of children
• “Oliver Twist” one extract
• “Hard Times” one extract
• “ A Christmas Carol” one extract
•
•
•
“Oliver’s Ninth Birthday” text.140p. 481
“A Man of Realities” text. 143 p.490
“Scrooge’s Transformation” text.141p. 485
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
The Bronte Sisters
•
•
Emily Bronte:”Wuthering Heights”
Charlotte Bronte:”Jane Eyre”
•
•
•
•
“Let me in!” text. 121 p.425
“I am Heathcliff” text. 122 p. 427
“Haunt me then!” text. 123 p.428
“Punishment” text. 124 p.431
Robert Louis Stevenson
• The double nature of the hero as the reflection of the
hypocrisy of Victorian society.
• The theme of the double as the reflection of the hypocrisy
of Victorian society
• The strange case of Dr. Jekyll and Mr. Hyde: two extracts:
Oscar Wilde
• The figure of the dandy
•
influences of Aestheticism
•
the theory of “Art for Art’s Sake”
•
symbols and allegories in The Picture of Dorian Gray
• The Picture of Dorian Gray: three extracts
• The Importance of Being Earnest: one extract
•
•
“Search for Mr Hyde” text.128p. 445
“Jekyll’s Experiment” text.129p. 446
•
•
•
The Dandy text.18p. 63 Teacher’s Guide
Aestheticism and Decadence: main
features(Information Store pp. 419)
•
•
•
•
•
“The Preface” Expansion
“Basil’s Study” text. 120 p. 420
“I would give my Soul” text.148p. 511
“Dorian ‘s Death” text.149p. 513
“The Vital Importance of Being Earnest” text.150p.
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
518
Imperialism And Colonialism In
Literature
Expansion: Victorian Imperialism
(1900-15)
Rudyard Kiepling
• Darwin’s theories about the mutability of species
• The mission of the civilised people
• The white man’s burden: one extract
Joseph Conrad
• The voyage into the self
• The theme of double
• The symbols of whiteness and darkness
• Heart of Darkness: two extracts
The War Poets
Expansion: The effects of the two Wars
•
•
Reading Activity p.530
The British Empire text.15p. 58 Teacher’s Guide
•
Reading Activity p.532
•
“The Mission of the Colonizer” text.187p. 533
•
•
“The Chain-gang” text.173p. 610
“The Horror” text.174p. 613
•
•
(1915-18)
Rupert Brooke
• 1914 and other Poems: one extract
Wilfred Owen
• The Poems of Wilfred Owen: one extract
Ernest Hemingway
• A farewell to Arms: two extracts
Siegfried Sassoon
• Survivors: one extract
Isaac Rosenberg
• Collected Poems: one extract
William B. Yeats
• The Irish Political Landscape
• The rose: one extract
• Michael Robartes and the Dancer: one extract
Anxiety and Rebellion(Setting the Scene, pp.574575)
Two World Wars and after(Setting the Scene,
pp.576-579)
•
“The Soldier” text.183p. 650
•
“Dulce et Decorum est” text.184p. 651
•
"There is nothing worse than War” text.208p. 740
•
“Viva la pace ! ”
•
“Survivors” text.185p. 653
•
“Break of Day in the Trenches” text.185p. 653
•
•
“The Lake isle of Innisfree” text. 187 p. 658
“Easter 1916” text. 188 p. 659
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
th
The 20 Century-Novel: The
New Conception Of Time And
Space And The Influence Of
Freud’s Theories On The Novel
(1919-40)
Thomas Stearns Eliot
• The emblem of the alienation of modern man
• The impersonality of the artist
• The mythical method
• The Waste Land: one extract
James Joyce
• His thought, the concept of paralysis, the concept of
epiphany, the concept of escape, a revolution in themes
and techniques, linguistic experimentation and the stream
of consciousness.
• Ulysses:one extract
• Dubliners: one extract
• A Portrait of the Artist as a Young Man:one extract
Virginia Woolf
• Childhood and education
• The Bloomsbury Group
• The literary career
• A modernist novelist
• Woolf vs Joyce
• To the Lighthouse: two extracts
•
Symbolism and Free Verse main
features(Information Store pp. 582)
•
“The Cruellest Month” text.163p. 583
•
The Interior Monologue: main features(Information
Store pp. 589)
•
•
•
“Molly’s monologue” text.168p. 591
“Eveline” text.196p. 692
“Where was his Boyhood now?” text. 198 p. 699
•
•
“My dear Stand Still” text.167p. 590
“The Brown Stocking” photocopy
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
New Language And Techniques
In The Post-War Literature And
Drama.
(1946-1985)
Harold Pinter
• The importance of silence
• The problem of incommunicability
• The theatre of the Absurd
• The Room : one extract
George Orwell
• An independent-minded personality
• First-hand experiences
th
• An influential voice of the 20 Century
• The artist’s development
• The critique of Stalinism and Totalitarism
• Animal Farm: one extract
• 1984: two extracts
Jack Kerouac
• The spokesman of the Beat Generation
• The beatniks
• The reaction against capitalism and standard middle-class
values
• The Beat Generation
• On the road: one extract
•
Post War Drama:The Theatre of the Absurd - main
features(Information Store pp. 593)
•
“Rose’s Room” text.169p. 595
•
•
•
“The Execution” text.203p. 721
“Big Brother is watching You” text.204p. 725
“How can You control Memory” text.205p. 727
•
“Route 66” text.211p. 752
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
AREA SCIENTIFICO MATEMATICA – LA MAPPATURA DEI MODULI TRASVERSALI
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
AREA DISCIPLINARE: SCIENTIFICO - MATEMATICA
La pianificazione del lavoro didattico nell’ambito delle discipline scientifiche, è stata condotta in piena coerenza con le CHIAVI DI LETTURA che rappresentano la linea
di continuità del percorso.
a) Le chiavi di lettura:
RIVOLUZIONE INDUSTRIALE, DINAMISMO, NATURA E CITTÀ
(COME TERRITORIO NELLE DIMENSIONI NATURALE E ARTIFICIALE).
Il contesto di riferimento assunto non è ovviamente quello scandito dalla pianificazione adottata nell’ambito delle discipline umanisticoletterario-linguistico.
b) Le Mappe dei concetti:
49
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
50
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
51
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
52
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
AREA SCIENTIFICO MATEMATICA– I PROGRAMMI PER DISCIPLINA
49
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
AREA DISCIPLINARE: SCIENTIFICO - MATEMATICA
La pianificazione del lavoro didattico nell’ambito delle discipline scientifiche, è stata condotta in piena coerenza con le
CHIAVI DI LETTURA
che rappresentano la linea di continuità del percorso:
RIVOLUZIONE INDUSTRIALE, DINAMISMO,
NATURA e CITTA’ (come territorio nelle dimensioni naturale e artificiale)
Il contesto di riferimento assunto non è ovviamente quello scandito dalla pianificazione adottata nell’ambito delle discipline umanisticoletterario-linguistico.
50
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
1)
4.
MATEMATICA
PROF. Chiara Volonterio
ABILITA’
• Avere familiarità con crescenza, decrescenza, positività, massimi e minimi di una funzione;
funzione inversa. Leggere in un grafico le proprietà di crescenza e decrescenza, l’esistenza di
massimi e minimi.
• Costruire modelli, sia discreti che continui, di crescita o decrescita lineare, di crescita o decrescita
esponenziale, di andamenti periodici.
• Utilizzare metodi grafici e metodi di approssimazione per risolvere equazioni e disequazioni.
• Possedere il senso intuitivo di limite di una funzione.
• In casi semplici, determinare il limite di una funzione f(x) per x che tende a 0 o all’infinito.
• Stabilire se una funzione è continua oppure no, in un punto o in un intervallo.
• Valutare l'andamento e il segno della funzione f’(x) in relazione all'andamento di f(x) e viceversa;
individuare i punti in cui una funzione assume i valori massimi o minimi, relativi e assoluti.
• Usare l'integrale come strumento per il calcolo di aree e di volumi di semplici solidi, anche non di
rotazione.
• Riconoscere la relazione tra l’operazione di ricerca della tangente al grafico di una funzione e
l’operazione di calcolo dell’area ad esso sottesa.
Materiali, mezzi e strumenti
Cartacei
Audiovisivi
6.
ORE DI LEZIONE :150
al 15.05.2012
Conoscenze e abilità
CONOSCENZE
• Le funzioni e i loro grafici: funzioni razionali intere
e fratte, funzioni irrazionali.
• Zeri e segno di funzioni: equazioni e disequazioni
algebriche e trascendenti, equazioni risolvibili
con confronto grafico.
• La
funzione
esponenziale;
la
funzione
logaritmica; le funzioni seno, coseno, tangente. I
loro grafici.
• Semplici esempi
di successioni: approccio
intuitivo al concetto di limite. Il numero e.
• Il calcolo del limite di una funzione.
• La continuità di una funzione.
• La derivata e il differenziale di una funzione.
• L’integrale indefinito, la primitiva di una funzione,
la funzione integrale, applicazioni del teorema
fondamentale del calcolo.
5.
Corso base blu di matematica, volume 5 di Bergamini,
Trifone,Barozzi. Ed. Zanichelli
[X] Libri di testo e schede
[X] Dossier di documentazione
[ ] Giornali, riviste, opuscoli
[ ] Giornali, riviste, opuscoli
[] Diapositive/immagini
[] Film
[] TV e registratori
[ ] Palestra
Laboratori/aule speciali
[ X ] Di indirizzo
[X ] Di informatica
[X] Multimediali
[ X] Biblioteca
[ ] Palestra
Tipologie di verifica
•
•
•
La verifica sul raggiungimento degli obiettivi è avvenuta tramite prove scritte e verifiche orali
La verifica orale è stata finalizzata fondamentalmente alla capacità di definire in modo corretto e preciso i concetti utilizzati, enunciare in modo chiaro le
regole apprese, e dimostrare in modo completo i teoremi di analisi infinitesimale proposti.
La verifica scritta è stata pensata come strumento per valutare la capacità di affrontare le situazioni problematiche facendo uso degli strumenti propri
dell'analisi infinitesimale.
51
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
MODULI
ARGOMENTI
RIFERIMENTI AL TESTO IN ADOZIONE:
Da pag 2 α a pag 15 α solo le definizioni
Calcolo combinatorio
- Disposizioni, combinazioni e permutazioni semplici, Il fattoriale, Il
coefficiente binomiale
Funzioni reali di variabile reale,
alcune definizioni
- Funzione crescente (decrescente) – non crescente (non decrescente)
- Funzioni pari e dispari
- Funzioni periodiche
- La funzione inversa e le funzioni composte
Da pag 8U a pag 13U
La topologia della retta
- Definizione di intervalli, insiemi limitati e illimitati, estremi di un insieme,
intorni di un punto
- Definizione di punti isolati e di accumulazione
Da pag 46U a pag 54U
I limiti e la continuità
-
Da pag 54U a pag 69U
Da pag 70U a pag 74U solo gli enunciati
Da pag 113U a pag 135U senza dimostrazioni
Da pag 142U a pag 149U
-
-
Nozione di limite
Limite infinito – asintoti verticali
Limite finito di una funzione all’infinito (asintoti orizzontali)
Limite sinistro, limite destro
Enunciati dei teoremi dell’unicità del limite, del confronto e della
permanenza del segno
Limite all’infinito di un polinomio
Limite all’infinito delle funzioni razionali
Definizione di funzione continua in un punto
Continuità destra e sinistra
Punti di discontinuità (discontinuità di prima, seconda e terza specie)
Limiti notevoli (senza dimostrazione)
Enunciati dei teoremi di Weierstrass, dei valori intermedi e dell’esistenza
degli zeri
52
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
La derivazione
-
Definizione di derivata e il suo significato geometrico
Continuità delle funzioni derivabili
Regole di derivazione
Derivata della funzione composta
Funzione derivata prima e derivate successive
Da pag 2V a pag 22V
Pag 25V
Da pag 29V a pag 31V (no paragrafo 10)
Teoremi fondamentali del calcolo
differenziale
-
Enunciati dei teoremi di Rolle, Cauchy e Lagrange
La regola di De l’Hospital
Punti a tangente orizzontale
Determinazione di massimi e minimi locali
Concavità, convessità, flessi
Studio dei punti di non derivabilità
Studio del grafico di una funzione
Funzioni primitive di una funzione
Significato geometrico di integrale indefinito
Integrali indefiniti immediati
Integrazione delle funzioni razionali
Integrazione per sostituzione
Integrazione per parti
L’integrale definito e il suo significato geometrico
Enunciato del teorema della media
Enunciato del teorema di Torricelli-Barrow
Calcolo di aree
Volumi dei solidi di rotazione
Integrali impropri
pag 94V, 96V, 101V, 102V solo gli enunciati
da pag 139V a pag 155V senza dimostrazioni
da pag 218V a pag 227V (escluso paragrafo 2)
L’integrazione
-
-
Da pag 2W a pag 17W
pag 20W e 21W
da pag 73W a pag 95W senza dimostrazioni
53
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
2)
FISICA
1.
PROF. VITTORIO ERBETTA
BERGAMASCHINI M.E. MARAZZINI P. MAZZONI L., INDAGINE DEL MONDO
FISICO (L') - VOL.E+F, SIGNORELLI
Conoscenze e abilità
CONOSCENZE
• Il campo elettrico e il campo magnetico: definizione e proprietà.
ABILITA’
•
Contributo elementare al campo elettrico o magnetico da parte di
cariche elettriche.
•
Il flusso del campo elettrico e il flusso del campo magnetico.
•
Moto di particelle cariche in campi elettrici e magnetici.
•
Campi variabili nello spazio e nel tempo.
•
Induzione e autoinduzione. Legge di Faraday-Neumann-Lenz.
•
Corrente alternata.
•
Derivazione qualitativa delle equazioni di Maxwell e delle equazioni di
propagazione delle onde elettromagnetiche.
Onde elettromagnetiche.
•
2.
ORE DI LEZIONE :80
Al 15.05.2012
•
Rappresentare graficamente i vettori di campo elettrico generati da una o più sorgenti
puntiformi.
•
Evidenziare sperimentalmente le tracce delle superfici equipotenziali associate al campo
elettrico e verificare le loro relazioni direzionali con le linee del campo.
•
Applicare il concetto di flusso dei campi elettrici e magnetici per la soluzione di semplici
problemi.
•
Descrivere il moto di cariche elettriche in presenza di campi elettrici e magnetici e la sua
applicazione in alcuni dispositivi.
•
Descrivere somiglianze e differenze tra campi elettrostatici e campi gravitazionali.
•
Confrontare le caratteristiche di campi elettrici e magnetici.
•
Evidenziare sperimentalmente e rappresentare graficamente i vettori di campo magnetico
generati da correnti elettriche di semplice geometria.
•
Decsrivere esperimenti che mettono in evidenza fenomeni di induzione elettromagnetica.
•
Descrivere i modi di trasformazione di energia elettrica in meccanica e viceversa e il
funzionamento di dispositivi elettromagnetici.
Materiali, mezzi e strumenti
Cartacei
Audiovisivi
[X] Libri di testo e schede
[X] Dossier di documentazione
[ ] Giornali, riviste, opuscoli
[ ] Giornali, riviste, opuscoli
[] Diapositive/immagini
[] Film
[X] TV e registratori
[ ] Palestra
Laboratori/aule speciali
[ ] Di indirizzo
[X ] Di informatica
[X] Multimediali
[ X] Biblioteca
[ ] Palestra
3.
Tipologie di verifica
•
Le verifiche sono state proposte in relazione agli obiettivi previsti e si sono svolte tramite colloqui individuali, in genere programmati. Per quanto riguarda le
simulazioni di terza prova, esse sono state preparate con schede di riflessioni e relazioni scritte debitamente corrette
54
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
MODULI
Carica, Campo E Potenziale Elettrico
ARGOMENTI
-
Conduttori In Equilibrio Elettrostatico
-
-
Correnti Di Cariche Elettriche
-
.
-
Formazione di cariche elettriche sui
corpi macroscopici
La forza tra cariche elettriche
Definizione operativa del campo
elettrico
Rappresentazione
del
campo
elettrico e linee di campo
Flusso di un vettore attraverso una
superficie
Il teorema di Gauss
Il concetto di potenziale elettrico
Campo elettrico e differenza di
potenziale in due punti
Circuitazione del vettore campo
elettrico e carattere conservativo del
campo elettrico
Potenziale e campo elettrico sulla
superficie e all’interno di un
conduttore in equilibrio elettrostatico
Conferme sperimentali
La capacità elettrica
I condensatori
Energia di un condensatore carico
Portatori di carica nei solidi:
conduttori e isolanti
L’azione di un campo elettrico sugli
elettroni di conduzione
Intensità di corrente elettrica
Le leggi di Ohm per un conduttore
Energia associata ad una corrente
Generatori
elettrici
e
forza
elettromotrice
RIFERIMENTI AL TESTO IN ADOZIONE:
Pagg. 8-17, 20-21, 22-26, 32-35, 37-41
Pagg. 56-66
Pagg. 92-94, 96-98, 100, 103
55
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
Il Campo Magnetico E La Sua Azione Su Cariche E
Correnti
-
Campo Elettrico E Magnetico Variabili E Radiazione
Elettromagnetica
La Crisi Dello Spazio Tempo - La Nascita Della Meccanica
Quantistica
Effetti magnetici
L’esperimento di Oersted
Interpretazione di Ampere
dell’esperimento di Oersted
Il vettore induzione magnetica
Il flusso del vettore induzione
magnetica
La circuitazione del vettore induzione
magnetica
Il campo magnetico non è
conservativo
La forza di Lorentz
Forza prodotta da un campo
magnetico su una corrente elettrica
-
La scoperta della corrente indotta
La legge di Faraday – Lenz
Relazione tra campo elettrico e
magnetico variabili
Le equazioni di Maxwell
Le onde elettromagnetiche
-
Einstein e la relatività ristretta
Lo spettro del corpo nero
L’effetto fotoelettrico
L’effetto Compton
L’ipotesi di De Boglie
L'atomo di Bohr.
-
Pagg. 142-149, 150-153, 158-159, 170-171, 181-184
Pagg. 208-213, 229-234, 237-238
Pagg. 6-7, 9-13, 19, 21, 42-43, 48-49, 72-73, 76-77,
79-86, 92-94, 114-117
56
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
3)
SCIENZE
1.
PROF. GIULIA ERBETTA
CAVALLONE PERETTI RITA, SPAZIO TERRA CORSO DI GEOGRAFIA GENERALE, Bulgarini
Conoscenze e abilità
CONOSCENZE
•
Conoscenza dei contenuti proposti in modo da ricavare e
trasmettere informazioni relative ai fondamenti del metodo
scientifico.
ABILITA’
•
Affinamento della capacità di analizzare criticamente le informazioni tratte da
situazioni d’apprendimento varie.
Ulteriore sviluppo delle capacità di astrazione, di sintesi e di operare collegamenti.
•
2.
ORE DI LEZIONE :80
al 15.05.2012
Utilizzo, in modo competente, di un corretto linguaggio specifico.
Materiali, mezzi e strumenti
Cartacei
Audiovisivi
[X] Libri di testo e schede
[X] Dossier di documentazione
[ ] Giornali, riviste, opuscoli
[ ] Giornali, riviste, opuscoli
[] Diapositive/immagini
[] Film
[X] TV e registratori
Laboratori/aule speciali
[ ] Di indirizzo
[X ] Di informatica
[X] Multimediali
[ X] Biblioteca
[ ] Palestra
[ ] Palestra
3.
Tipologie di verifica
•
Le verifiche sono state proposte in relazione agli obiettivi previsti e si sono svolte tramite colloqui individuali, in genere programmati. Per quanto riguarda le
simulazioni di terza prova, esse sono state preparate con schede di riflessioni e relazioni scritte debitamente corrette.
57
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
MODULI
La sfera celeste:
ARGOMENTI
-
-
-
il sistema solare:
-
La Luna:
-
Differenza tra sistemi di
riferimento assoluti e relativi
le unità di misura
astronomiche e le distanze in
astronomia
le costellazioni
le nebulose
le galassie: loro
classificazione, ammassi di
galassie
il mezzo interstellare
ipotesi geocentrica
ipotesi eliocentrica
le leggi di Keplero
Newton e la gravitazione
universale
Cenni alle caratteristiche
fondamentali dei pianeti
Asteroidi e meteroidi
Le comete
Il Sole: caratteristiche e
struttura
L’origine del Sistema Solare:
teorie del passato, teoria
attuale
Le caratteristiche fisiche
generali
Il suolo lunare e le sue
caratteristiche
La struttura interna della Luna
I moti lunari: moto di
rotazione, moto di rivoluzione
Le fasi lunari e le eclissi
Le ipotesi sull’origine della
RIFERIMENTI AL TESTO IN ADOZIONE:
Pagg. 11-12
Pagg. da 14 a 16
Pagg. da 20 a 22
Pagg. 25-26
Pagg. 26-28-29
Pagg. 29-30
Pagg.da 35 a 37
Pagg. 37-38
Pagg. 40-41
Pagg. da 43 a 52
Pagg. 54 –55
Pagg. 56-57
Pagg. da 58 a 61
Pagg. da 61 a 63
Pagg. da 67 a 81 (focus e approfondimenti esclusi)
58
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
Luna
-
Le stelle: la catena protoneprotone nelle reazioni
termonucleari
Le classi spettrali
La luminosità assoluta e
relativa
La magnitudine assoluta e
relativa
Il diagramma H-R
-
Le diverse fasi dell’evoluzione
Astrofisica e cosmologia:
-
L’evoluzione stellare:
Pagg. da 26 a 34
Pag. 35
Esclusi approfondimenti e Focus
-
L’universo:
-
La Terra:
-
-
La teoria di espansione
dell’universo
L’origine dell’universo:la
teoria del Big Bang
Il futuro dell’universo
Pagg. da 39 a 43
Esclusi approfondimenti e Focus
Dalla Terra piatta al
geoide:prove della sfericità
Differenza tra geoide ed
ellissoide
L’isostasia: la crosta in
equilibrio
Il campo magnetico terrestre:
la sua struttura, ipotesi sulla
sua origine, componenti del
campo magnetico, come si
misura il campo magnetico
Pagg. da 89 a 92 (esclusa esperienza di Richer)
Pagg. da 46 a 51
Esclusi approfondimenti e Focus
Pagg. 92-93
Pagg. 96- 97
Pagg. da 98 a 100
(esclusi approfondimenti e focus)
Pagg. da 107 a 110
Pagg. 110 -112
Pagg. 115 -116
Pagg. da 116 a 118
stellare
Le conseguenze del moto di
rivoluzione: il giorno solare e il
giorno sidereo, la diversa
59
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
-
I moti della Terra:
-
-
L’interno della Terra:
-
-
durate del giorno e della
notte, le stagioni
astronomiche
Cenni sui moti millenari: moto
conico dell’asse
Il moto di rotazione: prove
indirette, prove dirette: la
prova di Guglielmini,prova di
Foucault
Le conseguenze del moto di
rotazione: accelerazione di
Coriolis, il ciclo dì/notte
Il moto di rivoluzione:prove
indirette, aberrazione della
luce
I primi modelli
Le analisi sismiche
Il modello attuale
Il calore interno della Terra
Le ipotesi sulla formazione del
calore interno della Terra
I terremoti: le cause, gli
strumenti, le scale sismiche, le
zone sismiche
Il rischio sismico e la previsione:
studio statistico, lo studio
deterministico, le fasi di un
evento sismico
Pagg. 119-120(esclusi approfondimenti e i focus)
Pagg. da 353 a 374
(esclusi approfondimenti e focus)
-
60
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
Il processo magmatico:
-
-
-
Il processo sedimentario:
-
-
Il processo metamorfico:
Il processo magmatico: i magmi
Le rocce magmatiche:formazione delle
rocce intrusive, formazione delle rocce
effusive,formazione delle rocce
ipoabissali
La genesi dei magmi
I vulcani: l’ attività esplosive,l’attività
effusiva, i tipi di eruzione, le eruzioni da
magma basico, eruzioni da magma
acido
La previsione delle eruzioni: il rischio
vulcanico
I plutoni
Il vulcanismo secondario
Lettura:Vesuvio ed Etna
Pagg. 379
Pagg. 380 -381
Le fasi del processo sedimentario
L’erosione: degradazione fisica,
alterazione chimica,
Il trasporto: trasporto fluviale,trasporto
glaciale, trasporto eolico, trasporto
marino
Il deposito: ambienti di sedimentazione
facies
La diagenesi: dal sedimento alla roccia
Cenni alle diverse tipologie di rocce
sedimentarie
Pagg. 415
Pagg. da 415 a 418
Pagg. da 420 a 423
Pagg. da 423 a 427
Pagg. 427-428
Pagg. da 429 a 433
(esclusi approfondimenti e focus)
-
La deformazione delle rocce
Faglie e pieghe
Il concetto di metamorfismo: i tipi di
metamorfismo, il metamorfismo di
contatto, il metamorfismo regionale,
il metamorfismo cataclastico
Pagg. da 385 a 387
Pagg. da 389 a 395
Pagg. da 406 a 408
Pagg. 408-409
Pag. 410
(esclusi approfondimenti e focus)
Pagg. 444-445
Pagg. 446-447
Pagg. da 451 a 454
(esclusi approfondimenti e focus)
61
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
Pagg. da 509 a 534
(esclusi approfondimenti e focus)
I modelli geodinamici:
-
-
-
-
Astronomy:
The Sun:
Fissismo e mobiliamo in geologia
La deriva dei continenti secondo
Wegener: prove, detrattori e sostenitori
di Wegener
L’espansione dei fondali oceanici:
scoperte delle dorsali oceaniche,
indagini di Hess, prove dell’espansione
La teoria della tettonica delle placche:
zone di divergenza (dorsali), zone di
divergenza (sistemi arco- fossa), zone di
convergenza (collisione tra
continenti),margini trascorrenti
L’evoluzione della Pangea (cenni)
I punti caldi
-
celestial coordinate system:
AU (astronomical units), Light Years,
Parsec (pc)
The nebulae
-
The Milky way galaxy
-
geocentric and heliocentric model
Meteors and meteor
-
asteroids
General Characteristics of the Sun
photosphere
chromosphere
corona
-
-
-
solar wind.
The characteristics of the Moon
-
The motion of the Moon
-
Types of seismic wave
Body waves
-
Surface waves
The moon:
Seismic events:
62
I s t i t u t o
F a c c h e t t i
–
Treviglio
Scuole Paritarie
4)
EDUCAZIONE FISICA
PROF.
ORE DI LEZIONE :88 AL 15.05.2012
FEDERICO BARAZZETTI
MODULI
Teoria, Tecnica e Didattica degli sport
ARGOMENTI
-
Fitness
Capacità coordinative
Teoria, tecnica e didattica del movimento
RIFERIMENTI AL TESTO IN ADOZIONE:
Pallamano
Pallavolo
Calcio
Atletica leggera
Attività per il.miglioramento
del trofismo muscolare
Acquagym
Capacità coordinative
generali
Capacità coordinative speciali
Concetti base della fisiologia
del lavoro aerobico e
anaerobico
63
Scarica
Random flashcards
CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

creare flashcard