Corso Formazione Eupolis

advertisement
Corsi di formazione in materia di immigrazione rivolti agli Enti Locali in
Lombardia (codice Éupolis Lombardia: SOC16013)
Premessa
L’iniziativa proposta nasce nell’ambito delle attività del Ministero del Lavoro e delle
Politiche Sociali con lo scopo di aiutare le Regioni a migliorare la propria capacità di
elaborare, attuare, monitorare e valutare le strategie di integrazione, le politiche e le
misure, lo scambio di informazioni e di buone prassi per permettere ai cittadini di Paesi
terzi di soddisfare le condizioni di soggiorno e di integrarsi più facilmente nelle società
ospitanti.
Regione Lombardia - Direzione Generale Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione - ha
proposto il progetto denominato “Corsidiformazioneinmateriadiimmigrazionerivolti
aglientilocaliinLombardia”, la cui gestione è stata affidata in qualità di partner ad Éupolis
Lombardia - Istituto superiore per la ricerca, la statistica e la formazione della Regione
Lombardia.
Obiettivi
Il percorso formativo si pone un duplice obiettivo. Da una parte, trattare le problematiche
che gli operatori locali incontrano nel lavoro con la popolazione immigrata, offrendo una
baseconoscitivacomunerispettoatematichegeneraliesettoriali.Dall’altra, migliorare i
livellidigestioneederogazionedeiservizidedicatiall’utenzastranieratramiteun’attività
di confronto e di aggiornamento.
Metodologia
Il corso è costituito da alcuni momenti frontali con occasioni di approfondimento e dibattito
ed altri momenti interattivi ed esperienziali. Il processo di apprendimento sarà rinforzato
dai workshop in cui i partecipanti condivideranno i problemi che incontrano nel lavoro
quotidiano e le soluzioni adottate contribuendo alla costruzione di un modello operativo
orientato al problem solving.
Destinatari
Target del progetto formativo sono glioperatoriprepostiall’attivitàdisportellodeglienti
locali dei comuni capoluogo e degli altri comuni maggiormente interessati dal fenomeno
migratorio, figure che si interfacciano quotidianamente con utenti immigrati
sperimentando talvolta criticità di interazione. In particolare, i partecipanti saranno
dipendenti pubblici impiegati nei servizi di anagrafe, attività produttive, casa, sociale,
stranieri, URP.
Struttura
Il corso è costituito da due giornate formative ripetute in 9 edizioni su altrettanti territori
a cui si aggiunge un seminario in sessione plenaria ripetuto in 2 edizioni su altrettanti
territori. Il numero di partecipanti ammessi sarà di massimo 25 persone per giornata
formativa, mentre i seminari potranno accogliere fino a 150 persone ciascuno.
Programma
Ai partecipanti è richiesto di frequentare una a scelta fra le nove edizioni territoriali (codice
SOC16013-01/02/03/04/05/06/07/08/09) e uno dei due seminari (codice SOC16013a/b)
Seminario
ore 9:30 – 11:30
Primo contributo: Il fenomeno migratorio in Lombardia e in
Europa: tendenze ed evoluzioni
Annagrazia Faraca
Secondo contributo: Impatto delle migrazioni sui cambiamenti
sociali e sulla domanda di welfare
Giuliana Costa
Terzo contributo: Le politiche perl’integrazione, i diversi approcci
el’impattosullapopolazione
Giuseppe De Mola
ore 11:30 – 11:45 Break
ore 11:45 – 12:30 Interventi del pubblico e dibattito aperto
ore 12:30 – 13:30 Contributi finali dei relatori e conclusioni
Eugenia Montagnini
Eugenia Montagnini
Prima giornata
ore 9:30 – 13:00
Modulo 1: La mediazione culturale come supporto al servizio
pubblico: fondamenti, deontologia, metodo e ambiti di applicazione
Rudra Chakraborty
Modulo 2: Il diversity management come leva per potenziare il
contributo dituttiimembridiun’organizzazione a partire dalle loro
diversità
Rudra Chakraborty
ore 13:00 – 14:00 Break
ore 14:00 – 16:30 Modulo 3: La mediazione culturale nei servizi di welfare territoriale
Sara Vignali
Seconda giornata
ore 9:30 – 13:00
ore 13:00 – 14:00
ore 14:00 – 16:30
Modulo 4: Diritti, doveri, legalità e sistemi di protezione delle
persone più fragili, nei servizi di base
Milena Minessi
Modulo 5:L’accesso ai servizi sanitari e sociali, le politiche in atto
sui territori e le prassi di collaborazione con gli enti del privato
sociale
Milena Minessi
Break
Modulo 6: Workshop partecipativo per la costruzione di modelli
condivisi
Matteo Matteini
Calendario edizioni
Data
09 Settembre
12 – 13 Settembre
19 – 20 Settembre
26 – 27 Settembre
03 - 04 Ottobre
06 Ottobre
10 - 11 Ottobre
17 – 18 Ottobre
24 – 25 Ottobre
02 – 03 Novembre
07 – 08 Novembre
Edizione
Seminario - a:
Edizione 1:
Edizione 2:
Edizione 3:
Edizione 4:
Seminario - b:
Edizione 5:
Edizione 6:
Edizione 7:
Edizione 8:
Edizione 9:
Sede / Province accorpate
Milano (Co-Lc-Lo-MB-Pv-So-Va)
Milano, Lodi
Monza e Brianza, Lecco, Sondrio
Como
Varese
Brescia (Bg-Cr-Mn-Pv)
Pavia
Bergamo
Brescia
Cremona
Mantova
Iscrizioni
Peraderireall’iniziativa,ènecessarioconfermarelapropriapartecipazioneiscrivendosi al
seguente LINK.
Il corso è riservato agli operatori degli Enti Locali della Lombardia, è gratuito e, dato il
numero limitato di posti, potrà accogliere solo i primi 25 iscritti in ordine cronologico per
ogni edizione.
Per le ammissioni ai corsi farà fede la data di invio della scheda di iscrizione online.
Segreteria Organizzativa
Excursus. Spazio di formazione partecipata srl
sede legale: via Solari, 40 - 20144 Milano
Contatti:
Email - [email protected]
Telefono +39 347.2262332
Sedi dei corsi:
Bergamo, Ufficio Territoriale Regionale - Via XX Settembre, 18/A
Brescia, Ufficio Territoriale Regionale - Via Dalmazia, 92/94
Como, Ufficio Territoriale Regionale - Via Luigi Einaudi, 1
Cremona, Ufficio Territoriale Regionale - Via Dante, 136
Mantova, Ufficio Territoriale Regionale – Via Corso Vittorio Emanuele, 57
Milano, Éupolis Lombardia – Via Pola, 12/14 (ingresso B)
Monza, Ufficio Territoriale Regionale - Via Grigna, 13
Pavia, Ufficio Territoriale Regionale - Viale Cesare Battisti, 150
Varese, Ufficio Territoriale Regionale - Viale Belforte, 22
Relatori dei corsi:
Eugenia Montagnini: è socia di Excursus, per cui ha seguito diversi progetti inerenti le
relazioni interculturali. Insegna sociologia urbana e sviluppo di comunità presso
l’Università Cattolica di Milano.
Annagrazia Faraca: è consulente di Excursus sui temi dell'interazione interculturale e del
diversity management. Ha conseguito un dottorato di ricerca presso l'Università per
Stranieri di Perugia in antropologia culturale su temi inerenti i migranti, i flussi migratori
e la loro portata multiculturale in Italia.
Giuliana Costa: è ricercatrice in sociologia presso il Politecnico di Milano ed è esperta di
politiche pubbliche e urbane; si occupa di welfare territoriale, con analisi comparate a
livello europeo.
Giuseppe De Mola: è responsabile dell'ufficio Società Civile di Medici Senza Frontiere Italia
ed esperto di accoglienza dei migranti, tutela legale e politiche dell'integrazione.
Rudra Chakraborty: è un consulente multiculturale presso una società di consulenza di
direzione. Sviluppa progetti di business development, marketing, comunicazione e
customer relations con focus sulla multiculturalità, accanto a progetti di marketing etnico
all'interno del mondo bancario.
Sara Vignali: è psicologa, per ARCI Milano si occupa di progetti di mediazione
interculturale in carcere e in situazione di ricongiungimento famigliare.
Milena Minessi: è responsabile dell'area Rifugiati della cooperativa sociale Intrecci, è
esperta di diritti dei migranti e di relazioni con i servizi territoriali; da anni si occupa di
progetti SPRAR.
Matteo Matteini: è formatore e ricercatore sociale. Ha collaborato fra gli altri con Éupolis
Lombardia, Excursus, Expert for Europe, Università di Bologna, Università dell’Insubria,
Università Luigi Bocconi, Undp, Unfao. È fondatore di Vitality onlus, associazione che
supportal’occupabilità,l’imprenditorialitàelacittadinanzaattivadistranieriinItalia.
Scarica