COS`E` ALL ON-4 Le premesse per una vita migliore…

annuncio pubblicitario
COS’E’ ALL ON-4
Le premesse per una vita migliore…
Oggi ciascuno di noi tende ad interpretare il concetto di “qualità della
vita”genericamente come un senso di soddisfazione/benessere percepito, sulla base
delle proprie esperienze ed aspettative nell’ambito socio-culturale in cui vive la
propria esistenza.
Un concetto che si potrebbe anche definire più compiutamente come la capacità di
soddisfare i propri bisogni e i propri desideri, la realizzazione di se e del confronto
con il prossimo nei limiti delle capacità fisiche personali percepite.
La salute dell’apparato deputato alla masticazione fa parte di funzioni vitali,
emozionali e sociali che influenzano fortemente la qualità della vita di una persona.
La perdita dei denti, sia essa una conseguenza naturale dell’invecchiamento, della
malattia parodontale o altro, anche nella società occidentale dove non è più
considerata, oggi, un evento inevitabile, è ancora sempre vissuta come una
pronunciata disabilità sociale, psicologica e funzionale.
Anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha riconosciuto tale disabilità
nell’ambito della classificazione ICF (International Classification of Functioning,
Disabilities and Health), riconoscendola come grave menomazione perché difficile
da mascherare e perché il viso di un individuo ha forti significati simbolici legati
all’identità interiore ed alla percezione di se.
I denti esercitano infatti molte funzioni, come la masticazione e la deglutizione e
risultano coinvolti in altre come la respirazione, la parola, il sorriso e l’espressione
delle emozioni.
L’importanza dell’aspetto fisico nella società occidentale sta assumendo un ruolo
sempre più determinante, in ogni fascia d’età; alcune recenti ricerche hanno
dimostrato che le persone anziane considerano oggi un’estetica gradevole tanto
importante quanto gli adolescenti e gli adulti.
Le immagini dei media contribuiscono poi a creare modelli di giovinezza e bellezza
corporea per le quali non ci si attende che l’individuo riveli nel tempo alcun segno di
invecchiamento o malattia.
La perdita dei denti causa importanti e visibili mutamenti nell’estetica di un volto
conseguenti alla perdita di supporto alle labbra ed un generale cambiamento nelle
caratteristiche visive che contribuiscono alla personalità dell’individuo.
I denti e gli occhi sono i punti del volto dove si concentra maggiormente l’attenzione
di un interlocutore durante una conversazione; i portatori di protesi mobile sono
molto consapevoli di ciò e sempre molto preoccupati della instabilità della stessa;
conseguentemente alcuni potranno essere spinti ad allontanarsi dalle relazioni
interpersonali e ad isolarsi dalla società tendendo alla depressione.
L’intervento…
Il “progetto O.R.I.S.” nasce per dare una risposta rapida, razionale e risolutiva a
queste problematiche e sposa la tecnica implantoprotesica All on-4 (tutto in
quattro), ideata alcuni anni fa dal Dott. Paulo Malò di Lisbona ed applicata in tutto il
mondo con successo in migliaia di casi.
Essa consente di applicare in poche ore una protesi fissa sia al mascellare superiore
che inferiore ancorata generalmente a soli quattro impianti a tutti coloro i quali,
portatori delusi o stanchi di una protesi mobile o con situazioni dentali residue
molto compromesse ed in procinto di approdare al disagevole traguardo della
perdita di tutti gli elementi dentari, desiderano cambiare in meglio la propria qualità
di vita senza sottoporsi a trattamenti interminabili (spesso di anni) e dai costi
proibitivi.
Una riabilitazione fissa su impianti endossei è decisamente più stabile e ritentiva di
una rimovibile appoggiata soltanto sulle mucose e permette una migliore
accettazione del rapporto con la nuova dentatura a tutto vantaggio del senso di
sicurezza ed autostima, danneggiato dalla perdita dei denti naturali.
L’intervento è pressoché indolore, si esegue in anestesia locale in una sola seduta, è
molto rapido e soprattutto risolutivo, abbinando estetica e funzionalità a costi
contenuti e disagi limitatissimi.
La prima protesi è provvisoria ma già bella e funzionale; il giorno successivo
all’intervento sarà possibile riprendere la propria vita di relazione ed il proprio
lavoro e dopo alcuni mesi verrà applicata la protesi definitiva che consentirà un
ampio ventaglio di personalizzazioni estetiche.
Tutto ciò renderà possibile ai nostri pazienti di trasformare in un lontano ricordo la
paura di una protesi che cade durante una risata, che viene richiesta dal personale
ospedaliero prima di un intervento, che deve essere tolta per le manovre di igiene in
un luogo nascosto e isolato.
La protesi fissa All on-4 è estremamente funzionale, di facilissimo mantenimento nel
tempo e definitva e regala la sicurezza di un sorriso che sarà garanzia di una vita
serena per i nostri pazienti e la nostra migliore e più grande soddisfazione!
Chi si avvicinerà a questa metodica scopriràdi aver risparmiato all’incirca il 90% del
tempo che avrebbe speso per una riabilitazione di tipo tradizionale ed il 40% dei
costi che avrebbe dovuto sostenere…
L’intervento in breve
L’inserimento inclinato dei due impianti laterali,
consente nel mascellare superiore di evitare le zone
posteriori dove solitamente l’altezza dell’osso è
insufficiente a garantire il loro posizionamento in
verticale senza eseguire preventivamente interventi
chirurgici supplementari di innesto per aumentarlo.
Nella mandibola, consente invece di operare
all’interno delle zone a rischio chirurgico, nelle quali
sono situate terminazioni nervose che, se lesionate,
mascellare superiore
mandibola
danno vita a danni neurologici permanenti. Allo stesso
tempo sarà possibile ottenere l’emergenza della testa
degli impianti in zone più posteriori a tutto beneficio
delle caratteristiche biomeccaniche del restauro
protesico.
La protesi provvisoria, che è immediata e fissa, sarà
applicata a fine intervento, in genere dopo alcune ore
per consentirne la preparazione dopo le opportune
rilevazioni di impronte, semplicemente attraverso
l’avvitamento della stessa agli impianti appena inseriti
mediante piccolissime viti passanti.
Essa renderà possibile una funzionalizzazione
pressoché immediata della masticazione e dell’estetica
del
sorriso
per
il
tempo
necessario
alla
osteointegrazione degli impianti.
esempio di applicazione su mandibola
La protesi definitiva verrà installata dopo il periodo
necessario
all’osteointegrazione
semplicemente
sostituendola a quella provvisoria dopo le opportune
rilevazioni estetico-funzionali del caso.
L’estetica del sorriso sarà ricavata molto più
semplicemente rispetto alle tecniche implantoprotesiche tradizionali, non dovendosi confrontare con
le infinite variabili della modellazione chirurgica dei
tessuti naturali, complessa e non sempre totalmente
prevedibile in quanto a risultato.
Non essendo più presenti denti naturali e potendosi
modificare a piacere la parte inferiore dell’arcata
mascellare superiore
protesica in funzione delle modificazioni anatomiche
naturali nel corso del tempo, la soluzione All on-4
potrà ritenersi definitiva.
mandibola
Scarica
Random flashcards
CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

DOMENICA 8 DICEMBRE

4 Carte oauth2_google_6fa38c4a-fb89-4ae3-8277-fdf97ca6e393

Triangoli

2 Carte oauth2_google_d2543822-c1b0-4efc-972b-1e120768c5d0

creare flashcard