Le funzioni del progesterone e suo potenziale uso nel trattamento

annuncio pubblicitario
Autismo - Emergenzautismo.org - L'autismo è curabile
Le funzioni del progesterone e suo potenziale uso nel trattamento dell'autismo
Il progesterone è un'importante ormone con funzioni multiple che dovrebbero essere studiate per un potenziale
trattamento negli individui con disordini psichici e neurologici - come l'autismo e schizofrenia, sia nei maschi che nelle
femmine, giovani o meno. La crema di Progesterone Naturale, che può essere acquistata facilmente, migliora
significativamente PMS ed i sintomi della menopausa. Comunque altre funzioni di questo importante ormone potrebbero
essere ancora più importanti. Il progesterone è l'ormone più protettivo che il corpo produce. Normalmente il cervello
contiene un'alta concentrazione di esso, dimostrando la sua funzione di protezione per questo importante organo. La
ghiandola del Timo, l'organo chiave del nostro sistema immunitario, è strettamente dipendente dal progesterone. Le
ghiandole surrenali usano il progesterone per produrre altri ormoni anti stress, e quando c'è abbastanza progesterone le
ghiandole surrenali non hanno la potenzialità per produrre il dannoso cortisone. In una situazione di deficienza di
progesterone, il nostro corpo produce troppo cortisone, ed eccessivo cortisone causa danni alle cellule cerebrali. E'
importante considerare che il progesterone non produce caratteristiche sessuali secondarie, e di per se stesso non
causa ne un accrescimento dei caratteri femminili ne di quelli maschili. Comunque, in dosi elevate può essere un
antagonista del testosterone.
La supplementazione di progesterone è necessaria per bilanciare gli xenormoni, prodotti chimici dell'attività degli
estrogeni, con i quali siamo giornalmente esposti tramite cibo, aria ed acqua. Tutti gli xenormoni possono essere
considerati tossici; La maggior parte hanno effetti sugli estrogeni sia nei corpi dei maschi che delle femmine. Essi sono
estremamente potenti ed attivi in dosi incredibilmente piccole; molti non sono biodegradabili, così si accumulano
continuamente nell'ambiente. Lo studio degli estrogeni facilmente rivela che fumo, contenente idrocarburi aromatici, è
cancerogeno. I prodotti fenolici e gli idrocarburi di cloro sono significativamente estrogeni, e numerosi erbicidi estrogeni,
pesticidi, e prodotti industriali, persistono nell'ambiente. Nel novembre 1995, una conferenza internazionale concluse che
"problemi chimici a livello endocrino posso minare lo sviluppo neurologico e comportamentale. " gli estrogeni, sia naturali
che xenobiotici, possono avere effetti devastanti nel corpo umano, se non bilanciati dal progesterone e / o detossificanti
dal fegato.
La dominanza estrogena è un termine coniato da John R. Lee, Md nel suo libro. Essa descrive una condizione dove un
individuo può avere una deficienza , normalità, o eccessivi estrogeni ma non ha sufficiente progesterone a bilanciare i livelli
di estrogeni o xenormoni nel corpo. Poiché ci sono troppi xenormoni nel nostro ambiente, è possibile che noi, uomini
donne e bambini, stiamo soffrendo un pò la dominanza estrogena. Dovreste vivere virtualmente in una bolla per rifugiarvi
dall'eccesso di estrogeni a cui siamo esposti tramite pesticidi, plastica, scarti industriali, fumi combusti delle auto, carne,
saponi, e molte rifiniture che abbiamo all'interno della nostra casa.Xenormoni sono particolarmente dannosi per le ovaie
ed i testicoli durante la fase embrionale. L'esposizione cronica può essere evidenziata dalla perdita di funzionalità dei
follicoli nelle ovaie (ridotta produzione di progesterone) ridotta produzione di liquido seminale.
Gli estrogeni possono essere prodotti praticamente in ogni parte del corpo, mentre la produzione di progesterone è
limitata e può essere bloccata da eccessivi estrogeni, ormoni dello stress, prolattina, carenza di ormoni della tiroide o
vitamina A. Progesterone è principalmente prodotto nelle ovaie e nei testicoli. Piccole parti di progesterono sono anche
prodotte dal cervello e dalle ghiandole surrenali. Le ovaie producono progesterone solamente dopo l'ovulazione. Molte
giovani ragazze e donne non hanno ovulazioni, sebbene spesso hanno periodi normali, come risultato che il loro corpo
non produce abbastanza progesterone. E quando una donna in pre-menopausa finisce di ovulare, i suoi livelli di
progesterone scendono praticamente a zero. Per gli estrogeni la storia è differente. Spesso quando le ovaie vengono
asportate, gli ormoni delle ghiandole surrenali possono essere convertiti in estrogeni dalle cellule grasse. "in generale,
più una persona è grassa, più i suoi livelli di estrogeni sono alti. L'eccessiva produzione di estrogeni può anche risultare
da un fegato malato o danneggiato. La deficienza di vitamine del gruppo B, contribuisce ad una bassa attività del fegato e
può anche causare la dominanza estrogena. Una semplice carenza di vitamina A, in se stessa può produrre effetti simili
agli effetti degli estrogeni .
"Gli estrogeni sono pericolosi in piccole parti, a meno che siano bilanciati dalla naturale attività della tiroide, progesterone,
DHEA. Estrogeno è una tossina che si accumula, poiché essa causa cambiamenti in molti sistemi del corpo umano,
anche quando si presenta in normali quantità." Estrogeni ed insulina abbassano i livelli di zucchero nel sangue, mentre il
progesterone e la tiroide li sostengono. Eccessivi estrogeni causano ansietà, eccitabilità, aggressività, depressione,
insonnia, fatica, letargia, irritabilità, oscillazioni nell'umore, pensieri annebbiati, emicranie, eccessive preoccupazioni o
pianto, paura dei posti affollati, calo di zinco, ritenzione di rame sali e fluidi;Deplezione dei livelli di ossigeno nelle cellule,
rilascio degli ormoni dello stress, interferenze con gli ormoni della tiroide, conversione dell'energia del cibo in grassi,
carenza di magnesio e delle vitamine del gruppo B, incremento del rischio d'infarto, prostata, cancro delle ovaie,
problemi al timo, e contribuisce ai disordini autoimmuni (tra le altre cose).
Il progesterone allevia l'ansia, migliora la memoria, promuove la calma ed un sonno regolare, agisce come un
antidepressivo, normalizza i livelli di rame e zinco, aiuta a normalizzare i livelli di glucosio nel sangue, facilita la finzione
ormonale della tiroide, ristabilisce un appropriato apporto di ossigeno nelle cellule, ha effetti antinfiammatori benefici,
aiuta il metabolismo dei grassi nel corpo, previene "???cyclical migranes???", protegge da infarti, prostata, cancro, ed
incrementa l'immunoglobulina E che aiuta a prevenire cisti, infezioni genitali e respiratorie, e reazioni allergiche (tra gli
altri benefici).
Il progesterone come il testosterone, aiuta nella costruzione di tessuti, crea energia, ed è essenziale nella crescita e
riparazione dei tessuti del corpo.
Il progesterone aiuta il cervello e facilita la crescita dell'intelligenza. "il progesterone è uno dei pochi requisiti essenziali,
dietro ai nutrienti, per la crescita e sopravvivenza delle cellule neuronali." " Durante la gravidanza, viene prodotta una
grande quantità di progesterone. Esso protegge e stabilizza praticamente tutte le funzioni sia della madre che del feto. Il
http://www.emergenzautismo.org
Realizzata con Joomla!
Generata: 14 March, 2017, 15:30
Autismo - Emergenzautismo.org - L'autismo è curabile
progesterone, il glucosio e gli ormoni della tiroide influenzano enormemente lo sviluppo del cervello e l'intelligenza del
bambino." Gli studi della Dr. Katherina Dalton sui bambini le cui mamme ricevono progesterone naturale mostrano
significativamente un intelligenza pi elevata rispetto al gruppo di controllo. Studi sui ratti mostrano che l'incrementata
esposizione prenatale di progesterone aumenta la loro abilità di apprendimento e la grandezza della corteccia celebrale,
ma la mancanza di interesse della comunità scientifica in questi studi è stata grande. "nelle persone giovani di entrambi i
sessi, il cervello contiene più progesterone rispetto agli altri organi ed ha una funzione protettiva in entrambi i sessi. Una
relativamente larga parte di progesterone è presente nelle cellule celebrali, 20 volte più grande che nel sangue. Si pensa
che il progesterone migliori l'ammontare dell'ossigeno nelle cellule del cervello, incrementando l'acutezza mentale." Nel
cervello, il progesterone inibisce l'eccitabilità cellulare;Questo aiuta le persone a focalizzare o a concentrarsi meglio.
Il progesterone può essere particolarmente di aiuto per gli individui che hanno tossici livelli di mercurio. Ricerche indicano
che il mercurio può interferire con il metabolismo del progesterone senza interferire con i livelli di progesterone nel
sangue. Se così, testare il livello di progesterone nel sangue potrebbe dare un falso risultato. Il mercurio si lega ai gruppi
sulfidrilici liberi dei recettori del progesterone e potrebbe interferire nella funzione di questo ormone e nella risposta
cellulare. Il mercurio blocca anche la conversione dell'ormone tiroideo T4 dalla forma inattiva alla forma attiva T3.
Gli effetti tossici degli estrogeni sul cervello sono conosciuti dal 1950. Libri di testo nel 1960, discutevano esperimenti in
cui insulina ed estrogeni fermavano la crescita del cervello nel feto." Gli estrogeni contribuiscono alla morte delle cellule
cerebrali." Progesterone e magnesio proteggono le strutture nervose; Mentre il calcio si oppone all'effetto anestetico del
magnesio ed è sempre coinvolto nella morte cellulare. "Come il progesterone ed il pregnenolone proteggono il cervello
contro le citotossine, quello che cronicamente abbassa i livelli di progesterone nel corpo tende ad accelerare la morte
citotossica delle cellule celebrali indotta dagli estrogeni.
Il progesterone ha un effetto diretto sui neurotrasmettitori. "in accordo con un articolo pubblicato nel 1987 sul
"International Journal of Fertility", cambiamenti nei livelli di progesterone si sono mostrati influenzare la produzione ed di
reazioni chimiche nel cervello che modulano l'umore e l'esaurimento nervoso. Essi includono il sistema nervoso centrale
con neurotrasmettitori quali dopamina, norepinefrina, acetilcolina, e seretonina. Sia il sistema nervoso centrale che
periferico hanno ormoni recettori che reagiscono ai cambi di livelli di progesterone. Si pensa anche che la capacità del
progesterone a generare un senso di benessere potrebbe dipendere da questa attività correlata del cervello. " Il mercurio
interferisce con i neurotrasmettitori in molti modi. Gli studi sulle cellule indicano che l'esposizione al mercurio danneggia
la ricezione ed il rilascio di dopamina, norepinefrina e seretonina. Indirettamente il carico di mercurio potrebbe associarsi
con la deplezione o con la scarsa assimilazione di specifici amminoacidi che fungono da precursori dei
neurotrasmettitori." In più la persistenza della Candida e disbiosi intestinaliassociate a carichi di mercurio, possono
compromettere il corretto assorbimento degli amminoacidi quali precursori della dopamina, noropinefrina e seretonia.
Gli estrogeni simulano reazioni di shock. Stress, esercizi, e tossine causano un rapido incremento di estrogeni. I maschi
spesso hanno livelli di estrogeni simili a quelli delle femmine, specialmente quando sono stanchi o ammalati. L'ormone
da stress ACTH ed il cortisone inibiscono la produzione di progesterone . Lo stress stimola anche la sintesi degli
estrogeni nel fegato. " grandi quantità di estrogeni sono utilizzati per distruggere alcune aree della corteccia surrenale,
mentre grandi quantità di progesterone hanno mostrato possedere effetti anti-stress senza sovraccaricare le ghiandole
surrenali (e probabilmente proteggendole con l'abbassamento della richiesta dell'organismo di ormoni surrenali). Lo
stress incrementa i livelli di cortisolo, il quale blocca il progesterone da i suoi recettori. Quindi, normali livelli di
progesterone non stanno a significare che la supplementazione dell'ormone non sia necessaria. Il supplemento di
progesterone è necessario per superare il bloccaggio dei suoi recettori da parte del cortisolo. Una volta curati gli alti livelli
di cortisolo, non sarà più necessario somministrare progesterone extra.
Ci si riferisce al progesterone come ad un tranquillante naturale, come se avesse un effetto calmante. Si pensa che i sui
effetti calmanti derivino dalla conversione del progesterone in sostanze che rallentano l'attività dei recettori di GABA
(Acido Gamma-aminobutirrico). GABA è un amminoacido che inibisce i neurotrasmettitori (che mandano informazioni da
una parte del cervello all'altra chimicamente) ed ha un effetto calmante. Ricercatori hanno notato che il progesterone nei
bambini ( le cui mamme hanno assunto supplementi di progesterone durante la gravidanza) ha dato robustezza, serenità
e carattere indipendente.
Estrogeni incrementano la suscettibilità del cervello ad avere crisi epilettiche, mentre il progesterone tende a prevenirle. I
testi di Goodman e Gilman sulla farmacologia discutono dell'abilità degli estrogeni nel rendere gli animali suscettibili a crisi
epilettiche, e degli effetti contrastanti del progesterone. Parte degli effetti protettivi del progesterone sono il risultato dei
suoi effetti calmanti sulle cellule. Recenti studi dimostrano che estrogeni e cortisolo promuovono gli effetti delle
citotossine che sono maggiormente implicate nei disturbi degenerativi del cervello.
Il progesterone aiuta a mantenere la salute del sistema nervoso. Le estensioni nervose che attraversano il corpo sono
rivestite da una copertura protettiva, la guaina mielinica. Essa aiuta a proteggere i nervi da attacchi causati da traumi ed
agenti chimici. E previene il "corto circuito" degli impulsi nervosi. La mielina è prodotta da cellule specializzate chiamate
cellule di Schwann. Queste cellule producono anche progesterone, il quale rende la produzione di mielina possibile. Oltre
all'aiuto nel mantenere in salute i nervi, il progesterone aiuta anche nella loro riparazione. Studi sugli animali hanno
mostrato che il livelli di progesterone vicino alla zona di danno nervoso sono più alti rispetto alla loro concentrazione nel
sangue, e quando gli animali ricevono un aggiunta di progesterone, la guaina mielinica avvolge la fascia nervosa.
Il progesterone permette alla ghiandola tiroidea di secernere i suoi ormoni, specialmente quando la tiroide è inibita dagli
estrogeni. Dal momento in cui l'omone tiroideo è necessario per produrre progesterone, un supplemento di entrambi
tende a normalizzare sia la tiroide che la produzione di progesterone.
Tiroide e vitamina A sono essenziali per convertire il colesterolo in progesterone. La terapia della tiroide potrebbe
consistere nell'uso di uno steroide, preferibilmente progesterone, per promuovere l'attività delle ghiandole surrenali ed
altre funzioni delle ghiandole. Cortisolo, come l'estrogeno, inibisce la tiroide,creando un circolo vizioso che può essere
http://www.emergenzautismo.org
Realizzata con Joomla!
Generata: 14 March, 2017, 15:30
Autismo - Emergenzautismo.org - L'autismo è curabile
rotto solamente da un appropriato bilanciamento ormonale, come quello stimolato da una terapia della tiroide, ed
opponendo il cortisone e/o estrogeni con il progesterone. L'assorbimento del magnesio è stimolato dalla tiroide ed il
progesterone stimola la funzione tiroidea, mentre tende a bloccare lo stress indotto dalla perdita di magnesio. La tiroide è
anche antagonista ad alcuni ormoni pituitari, specialmente la prolattina. Un eccesso di prolattina ha dimostrato di
bloccare la sintesi del progesterone. Anche lo stress eleva i livelli di prolattina. Alcune droghe possono elevare
drammaticamente i livelli di prolattina nel sangue, come la reserpina, la fenotiazina (antipsicotico come Haldol), il
risperdione, gli antidepressivi,, i contraccettivi orali, ecc....
In teoria, alcuni usando queste droghe, ha grandi benefici dalla supplementazione di progesterone naturale.
È meglio usare la crema di progesterone in normali dosi fisiologiche, piuttosto che in megadosi farmacologiche. L'eccesso
di progesterone esaurisce o comunque riduce la sensibilità dei recettori in modo tale che i suoi benefici vadano persi. Se
la supplementazione di progesterone è eccessiva per più di sei mesi, le persone divengono mentalmente pigre e spesso
depresse. Questo avviene più spesso con progesterone micronizzato per via orale o alte dosi di crema. Gli effetti sono
reversibili ritornando a livelli normali di progesterone. Quando il progesterone viene assunto per via orale (piuttosto che
applicato sulla pelle), c'è bisogno di una dose più alta poiché il fegato lo converte per l'80-90% in una forma
metabolicamente adatta ad essere espulsa dal corpo. Questo non solo crea un grande accumulo nel fegato ma alcuni
metaboliti prodotti possono avere altri effetti collaterali.. Il Dr. John Lee ritiene che le dosi orali debbano essere evitate. Il
Dr. Peet raccomanda la sua forma brevettata di progesterone in olio sublinguale, la quale entra nel torrente sanguigno
abbastanza velocemente dopo la sua applicazione sulle labbra, lingua o gengive. Questo sistema inoltre permette di
bypassare il fegato. Nel mezzo di un attacco di panico o di altri disturbi acuti, dove la velocità di azione è importante, l'olio
di progesterone sublinguale ha un effetto immediato, ma può essere necessario di ripetere la dose tre o quattro volte al
giorno. Un ricercatore afferma dia aver visto una donna isterica calmarsi nel giro di pochi minuti prendendo il
progesterone sublinguale. La crema ha lo stesso effetto, ma servono dai 30 ai 45 minuti affinche inizi ad avere effetto (
ma potrebbero passare fino alla 12 ore). All'inizio grandi dosi di crema applicate più spesso, possono essere necessarie
nei sintomi acuti.
Non confondere il progesterone con la frequente e dannosa forma sintetica. Il progesterone naturale non è registrato
dalle grandi case farmaceutiche perchè esso è una sostanza naturale e non può essere brevettata. La forma sintetica è
una droga fatta da progesterone e testosterone, che mostrano vari effetti, compresi un ordine di vari effetti sgradevoli e
dannosi ma falliscono nel procurare i benefici effetti del progesterone naturale. La forma sintetica inibisce la produzione
di testosterone mentre la forma naturale ne stimola la sintesi (prendendo il progesterone non si sopprime la capacita di
sentesi come avviene con il cortisolo). Per le donne che non hanno ovulazioni, a volte una piccola dose può ristabilire nel
corpo l'abilità di produrre abbastanza progesterone da solo. Il Dr. John Lee ritiene che le donne ( ma non i maschi)
devono interrompere il ciclo del progesterone ogni mese, così che i recettori dell'ormone continuino a rispondere. Questo
è dato dalla risposta individuale e dal ciclo mestruale con un minimo di 3 giorni ad un massimo 14.
Domande ovvie: data l'abbondanza di tossine e xenormoni nel nostro ambiente, ed i molti benefici del progesterone sul
cervello, tiroide, fegato, ghiandole surrenali, sistema immunitario e nervoso, può la supplementazione di progesterone
essere benefica in bambini, giovani ragazzi ed adulti che hanno sviluppato autismo o altri sintomi nello sviluppo
neurologico? Se così fosse, quali dosi dovrebbero assumere? Dovrebbero necessitare di cicli on ed off di
progesterone?Quale sarebbe la dose appropriata per i maschi adolescenti e le femmine in fase di pubertà?
Come il progesterone si oppone e neutralizza gli estrogeni, sembra che i maschi con livelli di testosterone alto non
traggano benefici dal progesterone, senza che entrino sotto stress producendo alti livelli di cortisolo. Comunque , è
necessario consultare un esperto. Il progesterone non ha dimostrato avere effetti che contrastino il testosterone in basse
dosi, ma in dosi massicce posso bloccare la crescita della barba ed una riduzione della libido.
Dati i suoi benefici effetti e la mancanza di effetti collaterali, sembra essere migliore l'uso della crema nelle femmine in
pubertà iniziando piano e ciclicamente. I genitori dovranno firmare un consenso informato per fare terapia ai loro bambini,
che hanno sintomi che potrebbero risolvere con l'uso di progesterone. Il Dr. Lee raccomanda l'uso di una crema che
contenga soltanto 1.6% di progesterone naturale, come l'Emerita's Pro-Gest, che può essere acquistata nei negozi di
salute o via internet. In più, supplementi di vitamine e minerali sono raccomandati insieme ad un cambio della dieta.
Sia gli estrogeni che il DES sono dati al bestiame bovino ed al pollame per farli ingrassare, mentre pesticidi estrogeni
vengono spruzzati su frutta e verdura... soltanto frutti biologici, carne e vegetali non trattati devono essere mangiati.
Anche i derivati del latte, soia, noci e birra contengono ormoni estrogeni e devono essere evitati. E' anche importante
avere una dieta salutare con sufficiente apporto di proteine, frutta e verdura. Amidi raffinati e zuccheri devono essere
evitati, poiché tendono a stimolare la produzione di insulina con un conseguente aumento di cellule grasse ed anche
produzione di estrogeni.
Una lista parziale dei sintomi che rispondono al progesterone, tiroide e terapia nutrizionale: aggressività, rinite allergica,
ansietà, disturbo dell'appetito, asma (specialmente nell'adolescenza ed in menopausa), mani e piedi freddi, colite,
costipazione,coliche, depressione, epilessia, vertigini, pallore, gonfiore, occhiaie, stanchezza, emicrania, fotofobia,
ipoglicemia, isteria, insonnia, irritabilità, pressione bassa, panico, paura del buio, forfora, ecc.....
Traduzione fromitalyòemergenzautismo.org
http://www.emergenzautismo.org
Realizzata con Joomla!
Generata: 14 March, 2017, 15:30
Scarica