la luce pulsata – ipl - Farmacia Nobile a Udine

annuncio pubblicitario
LA LUCE PULSATA – IPL Riccarda Serri Specialista in Dermatologia dell’Università di Milano Presidente SKINECO, Associazione Internazionale di EcoDermatologia Depilarsi o epilarsi con continuità può davvero essere fastidioso! La peluria in eccesso, se per qualcuno non è un gran problema, per altri può essere un dramma. Specialmente per chi ha la pelle sensibile, che si irrita a ogni passaggio di rasoio, o per chi non sopporta il dolore della ceretta per le gambe. Oggi esiste una tecnica veloce e indolore che può risolvere gran parti di questi problemi: luce pulsata o IPL (Intense Pulsed Light) La Luce Pulsata è una sorgente luminosa ad alta intensità, caratterizzata dall'emissione di un raggio policromatico, a largo spettro, erogata da una lampada flash con lunghezza d'onda variabile, in grado di trasmettere un'elevata energia. I laser comunemente impiegati in dermatologia utilizzano un raggio monocromatico in grado di agire solo su determinati inestetismi cutanei mentre l'IPL utilizza uno spettro di emissione più ampio allargandone così le indicazioni terapeutiche. La luce penetra fino a una profondità di 3‐5 mm dal piano cutaneo, senza determinare lesioni ai tessuti che attraversa. L'azione della luce pulsata è particolarmente evidente nei trattamenti di Epilazione, Fotoringiovanimento, e anche per il trattamento dell’Acne. La luce pulsata è dunque utilizzata come metodo di foto epilazione. Agisce tramite il principio della fototermolisi selettiva, vale a dire che è efficace in modo circoscritto e non danneggia i tessuti circostanti. L’IPL viene emessa sotto forma di lampi di breve durata, si trasforma in energia termica che, attratta dalla melanina, viene assorbita atrofizzando il bulbo pilifero inducendolo ad una fase di riposo, quando il pelo si trova in fase di crescita (anagen). Si ottiene così una depilazione indolore, progressiva e di lunga durata. Nel tempo si ottiene una riduzione progressiva del numero dei peli, si allungano i tempi tra un trattamento e l’altro, e, in alcuni soggetti particolarmente predisposti, si annulla la ricrescita. I risultati migliori e più duraturi si hanno in soggetti non affetti da ipertricosi (primaria e/o secondaria) o da irsutismo. Effetti molto validi si hanno sui peli neri grandi, specialmente nei punti più delicati come l’inguine o le ascelle. rispetto a quelli su peli più piccoli, e a volte meno scuri. La luce pulsata elimina solo i peli in fase di crescita (denominata anagen) e, dal momento che nell’uomo i cicli vitali dei peli non sono sincronizzati, per ottenere una riduzione significativa della quantità di peli (70‐
98%) sono necessari più trattamenti (5‐7) a seconda dei distretti cutanei trattati. Infatti, la percentuale dei peli in fase anagen è variabile da persona a persona e da una sede corporea a un’altra (ad esempio la percentuale di peli in fase anagen del volto è nettamente superiore rispetto a quella delle gambe o delle braccia). Maggiore è il numero dei peli in fase anagen e più rapidi saranno i risultati del trattamento con luce pulsata, poiché maggiori saranno i follicoli piliferi colpiti. Prima del trattamento, si consiglia di eliminare i peli tramite rasoio e di detergere bene la pelle. In presenza di pelli molto scure o molto chiare è richiesta attenzione. E’ sempre consigliato evitare l’esposizione ai raggi ultravioletti dopo un trattamento. La pelle in quel momento è molto sensibile, ed è comune l’insorgere di macchie e bruciature, specialmente in estate. Per questo motivo è importante anche che la pelle non sia abbronzata, in quanto maggiore è il contrasto tra il colorito della pelle ed i peli, maggiore sarà l’efficacia del trattamento. Se usata correttamente la luce pulsata non provoca irritazioni né ustioni; in caso di sovradosaggio si può riscontrare un leggero eritema che si risolve nel giro di alcune ore. Altri campi di applicazione della luce pulsata. La luce pulsata è un sistema utilizzato particolarmente in dermatologia e medicina estetica, che permette di trattare in modo efficace e poco invasivo una vasta gamma di problematiche oltre all’epilazione. E’ adottato per il fotoringiovanimento cutaneo non ablativo e l’eliminazione di inestetismi cutanei quali: macchie della pelle, iperpigmentazioni, lesioni pigmentarie, macchie solari, couperose e rosacea, teleangectasie e capillari dilatati. Il fotoringiovanimento mediante tecnologia a luce pulsata è un trattamento non invasivo di ringiovanimento del viso, collo, decolleté e dorso delle mani. Tale tecnologia permette di stimolare i fibroblasti del derma con conseguente produzione e rimodellamento del collagene e dell’elastina della matrice extracellulare. Inoltre, il trattamento ha effetto sulle alterazioni vascolari e sulle macchie cutanee legate al fotoinvecchiamento. A seguito del trattamento è possibile ottenere una maggiore levigatezza e lucentezza cutanea, una riduzione di dimensione dei pori dilatati, un miglioramento della tramatura cutanea di superficie con attenuazione delle grinzette più superficiali. E’ possibile anche ottenere una riduzione significativa della couperose e delle teleangetasie del volto e del collo, e della poichilodermia di Civatte . Per quanto riguarda le macchie della pelle, il diffuso stimolo termico della luce pulsata può determinare la distruzione della melanina degli strati profondi dell'epidermide, favorendo un'attenuazione delle iperpigmentazioni fino alla loro scomparsa. 
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

economia

2 Carte oauth2_google_89e9ca76-2f16-41bf-8eae-db925cb2be4b

Materie scolastiche

5 Carte oauth2_google_895b90d3-243e-4864-a00b-983aa56e33c4

creare flashcard