Classifica dei 5 top video globali 9.5

annuncio pubblicitario
Classifica dei 5 top video globali
Agosto 2014
How the Sun
Sees You
Brand
N/A
Regista
Thomas Leveritt
Punteggio
9.5
Una scelta non consueta per la classifica di questo mese – un video creativo e
una campagna di awareness che avrebbe potuto essere un grande annuncio
pubblicitario. Infatti, diversamente da quanto apparso confusamente sui
social media, il video “How the sun sees you”, prodotto dall’artista Thomas
Leveritt, non è frutto di una collaborazione con un qualche brand di cura della
pelle ma, se lo fosse stato, avrebbe meritato la corona per questo mese.
Questo film di tre minuti merita il primo posto grazie ad una fantastica
produzione, una colonna sonora di impatto e soprattutto un’idea
meravigliosamente semplice ma brillante. Il regista ha ripreso un gruppo di
persone a Brooklyn sotto una luce di raggi UV mostrando loro come appare
realmente la propria pelle. Sebbene gli effetti sono senza dubbio
impressionanti, il turbamento non è quanto l’artista cerca di ottenere. Una
volta che i partecipanti si sono resi conto dei danni che la luce UV provoca alla
pelle, è stato chiesto loro di applicare un solare, questo ha portato ulteriore
sconcerto. Denso di autentiche e toccanti reazioni umane è certo che il video
‘How the Sun Sees You’ lascerà un ricordo persistente nello spettatore.
Con circa 13 milioni di visualizzazioni in più di due settimane, il video è
sicuramente un trionfo che evidenzia come un concetto semplice può
raggiungere la vetta delle preferenze. E non è la prima volta che un tema di
successo proviene da un artista indipendente. Nei top 5 video di marzo e
luglio sono apparsi i brillanti lavori di Tatia Pilieva, e solo in queste specifiche
occasioni due diversi brand hanno lavorato insieme con l’artista. Secondo
alcune fonti, Leveritt aveva presentato l’idea ad alcune aziende che si
occupano di cura della pelle, ma non era stata accolta. Sembra dunque che
alcuni brand abbiano ancora molto da imparare quando c’è da coinvolgere gli
spettatori.
Barely Legal Pawn
Brand
Audi
Regia
Paulilu
Punteggio
9.4
Audi ha capito come ottenere il massimo dal branded content.
Coinvolgendo i consumatori ben prima che raggiungano la fase di
acquisto, la casa automobilistica si inserisce in ampie conversazioni
culturali in maniera significativa. Le star di Breaking Bad Aaron Paul e
Bryan Craston di nuovo insieme per interpretare Buzz e Randy Jackson
proprietari del Barely Legal Pawn e star del proprio reality show. Il talento
è l’ingrediente principale di questo video di successo con Julia LouisDreyfus che si aggiunge al mix, interpretando se stessa come persona alla
disperata ricerca di ottenere denaro velocemente.
“Barely Legal Pawn” è certamente una produzione ambiziosa che fa
sicuramente parlare. Con una durata di oltre 6 minuti e postato sul canale
YouTube della Television Academy il 19 agosto, il video ha raggiunto oltre
7 milioni di visualizzazioni promuovendo la sponsorship di Audi della 66°
Primetime Emmy Awards.
Nell’inarrestabile competizione a catturare l’attenzione dei consumatori, i
brand hanno bisogno di raggiungere i consumatori con contenuti eccitanti.
Nonostante la lunga durata del video, la trama e l’attenzione alla qualità
riescono a tenere l’audience coinvolta fino al sorprendente finale!
Return of Coach
Lasso
Brand
NBC
Agenzia
Ogilvy & Mather
Punteggio
9.2
La Premier League è tornata alla NBC e così è tornato anche il Coach Lasso. Il
sequel del video dello scorso anno “An American Coach in London”
interpretato da Jason Sudeikis è stato prodotto per promuovere il campionato
di calcio che è tornato alla NBC e per generare un po’ di ilarità.
Il video gioca sullo stereotipo dell’americano medio che sa poco di sport. Il
mix tra la produzione di alto livello, il buon umorismo e l’interpretazione
ancora più convincente di Sudeikis sono gli elementi di forza di questo video
di 6 minuti. Comunque, sebbene l’annuncio sia divertente e si presti alla
condivisione, la trilogia ancora non è sufficiente per attrarre un’audience più
ampia. Sebbene coloro che conoscono poco il gioco del calcio si possano
sentire vicini all’inettitudine di Lasso, ci sono molteplici riferimenti che solo i
veri appassionati di calcio possono pienamente comprendere. Evidentemente
la creazione della NBC è indirizzata a chi è già appassionato di questo sport.
Questa prova è senza dubbio interessante per gli tifosi, ma limita la NBC nel
rivolgersi ad un’audience più ampia.
Ad ogni modo l’annuncio raggiunge la posizione più alta nella sua categoria
questo mese.
The Gentleman’s
Wager
Brand
Johnnie Walker
Agenzia
Anomaly, NY
Jude Law, l’ultimo gentiluomo inglese affascinante e di classe è la star del
nuovissimo annuncio pubblicitario Johnnie Walker. Questo magnifico video
mette in scena una futile scommessa. Il ricco playboy di successo vuole ciò
che non può avere: l’inestimabile goletta dell’attore italiano Giancarlo
Giannini. Sebbene non in vendita, Law vuole mostrare con orgoglio la sua
fantasiosa agilità per aggiudicarsi l’imbarcazione con una scommessa.
Diretto da Jake Scott, il prestigioso liquore gioca un ruolo centrale nel film di 6
minuti ma la sua presenza non è invadente. Il messaggio esclusivo del brand
emerge chiaramente senza che sia in posizione prominente e centrale;
sottolineando delicatamente che l’etichetta blu è innegabilmente una
bevanda per conoscitori.
Punteggio
9
Non si tratta della prima volta in cui Johnnie Walker ingaggia attori di talento
come testimonial del brand. Nel 2009, la società realizzò “The Man Who
Walked Around The World” con Robert Carlyle. Il video originariamente
realizzato solo per uso interno, si dimostrò un successo quando sfuggì di
mano e apparve online. Questa volta comunque, il video avrebbe potuto
potenzialmente ottenere più visualizzazioni potendo contare su un partner
per la distribuzione online. Sfortunatamente però non è stato gestito per
raggiungere questo traguardo, il che suggerisce che potrebbe essere
necessaria una trama più eccitante per catturare l’audience on line in quanto
il video in alcuni momenti manca di slancio. Sarebbe opportuno prevedere
subito un seguito!
Madden Season
Brand
EA Sports
Società di produzione
Heat
Punteggio
8.1
È la Madden Season! Per chi sa cogliere il riferimento: è arrivata la nuova
versione del gioco prodottoda EA Sport della serie Madden NFL. Riuscendo
laddove la NBC ha fallito, quest’anno il brand ha realizzato un video che
riesce ad andare oltre la community del gioco. Con le star Kevin Hart e Dave
Franco, il film media tra il video musicale e la satira con uno stile che somiglia
al gruppo dell’American comedy “The Lonely Island”. Denso di scherzi verbali
e visivi questo video si presta a più visualizzazioni svelando gemme nascoste
alla seconda o terza visualizzazione.
Hart e Franco fanno la gran parte ma non sono le sole star che rubano la
scena: anche un giocatore NBA, Damian Lillard, fa una breve apparizione.
Sebbene a prima vista possa sembrare casuale, la natura imprevedibile e
intangibile della trama omaggia una gamma di strambi personaggi dello
schermo tra cui una simil Lady Gaga posizionata su un palcoscenico fluttuante
e circondata da delfini. Bizzarro e ridicolo in natura, lo humor di Madden
potrebbe non essere adatto a chiunque, ma il brand ha successo nell’attirare
l’attenzione al di fuori del proprio gruppo consueto di appassionati.
MENZIONE
D’ONORE
ALS Ice Bucket
Challenge
Brand
Old Spice
Sicuramente, nel corso del mese di agosto, chiunque frequenti i social
network si è imbattuto, leggendo i propri news feed, in una particolare
campagna di sensibilizzazione. Usando il video come veicolo per un successo
virale, l’ALS Ice Bucket Challenge ha superato tutte le aspettative nelle scorse
settimane coinvolgendo chiunque, dall’uomo medio a eminenti figure
pubbliche. Pertanto non è stata una sorpresa che molti brand abbiano poi
cercato di calvare l’onda di popolarità contribuendo a una buona causa. La
recente versione di Old Spice è una delle poche che si distingue tra la folla:
appare come parte naturale di una conversazione ma allo stesso tempo
emerge la voce distintiva del brand. Per questo abbiamo deciso di assegnare a
questo video una menzione d’onore.
L’uomo di Old Spice accetta la sfida per conto del brand e sebbene garantisca
un’ottima rappresentazione, non è capace di assolvere al compito facilmente.
Non si tratta di una mancanza, ma semplicemente “la sua prestanza fisica
respinge energeticamente l’acqua fredda”. L’annuncio non solo ha generato
oltre 80.000 azioni social sugli account Facebook e Twitter del brand in una
sola settimana, ma ha stimolato molti utenti a partecipare in quanto una
delle sue nomination era per tutti coloro che si chiamano John Johnson. Uno
di questi JJ ha trovato l’annuncio così divertente che ha postato il video sul
proprio canale YouTube raggiungendo oltre 1 milione di visualizzazioni in
meno di una settimana. Sembra che il brand abbia perso un po’ un’occasione
per costruire la propria audience su YouTube ma, cosa più importante, è
riuscito a realizzare un importante contenuto per una grande causa.
I criteri di selezione e attribuzione punteggi.
Il ranking di Be On fa riferimento ad un sistema di punteggio sviluppato internamente, in base al
quale i video sono valutati secondo 6 criteri generali (elencati qui di seguito) che misurano il
successo delle campagne online. Il punteggio va da 1 a 10, dove 1 è il valore più basso.
Attrazione istantanea
I primi 10-15 secondi riescono ad incuriosire? Il “pay off” deve essere evidente da
subito o comunicato in modo chiaro: gli utenti non vogliono perdere tempo.
Capacità di trattenere l’audience
C’è qualcosa di speciale che riesce a catturare per tutto il tempo l’attenzione di un
utente o di un webmaster? Può essere qualsiasi cosa: una celebrity, una bella
colonna sonora, un contenuto esclusivo, sex appeal o un titolo intrigante.
Storytelling
Bisogna raccontare qualcosa di interessante, qualcosa che l’utente non abbia ancora
visto o che sia meglio di una cosa dello stesso genere già vista in passato. Lo
storytelling è anche la sceneggiatura della storia e il concept creativo che la sostiene.
Condivisione
Il contenuto deve in qualche modo contenere un meme. Se si trasmette un
contenuto che tratta temi o fatti che interessano alle persone di un determinato
contesto culturale, ci sono maggiori probabilità che il video venga condiviso e
discusso. Bisogna valutare se il contenuto che si sta per mettere in rete tocca
argomenti di cui la gente parla e verso i quali è sensibile. Ed anche la realizzazione
deve prevedere un format e un tono invitante che possa spingere gli utenti alla
condivisione.
Produzione
In questo caso si parla del layout, dell’autenticità, dei valori e del flusso generale del
video. Il video è piacevole da vedere? E’ in grado di evocare emozioni in chi lo
guarderà? E ancora c’è coerenza tra il layout e la storia raccontata?
La campagna pubblicitaria nel suo insieme
La profondità di una campagna pubblicitaria, che guida l’utente in un viaggio -- il
viaggio nel mondo di un brand – ha una grande importanza per creare engagement e
media ‘organico’. Quanti contenuti abbiamo e su quanti canali li vogliamo
trasmettere?
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

biologia

5 Carte patty28

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

creare flashcard