Eberhard-Finckh-Straße 39 D-89075 Ulm (Donau) Germany Nome

annuncio pubblicitario
Nome Commerciale:
Eberhard-Finckh-Straße 39
D-89075 Ulm (Donau)
Germany
S-U-DENTA-VLIES
Foglio dati di sicurezza, su 6-pagine (secondo 91/155/EWG) No. 8038
Data di elaborazione: 12/98
Ultima rielaborazione:
1.
Descrizione del Materiale – Preparazione e Ditta Produttrice
Descrizione del materiale o della preparazione:
Nome Commerciale S-U-DENTA-VLIES:
Dati del produttore / Fornitore:
SCHULER–DENTAL
Eberhard-Finckh-Str.39
D – 89075 Ulm
Tel: 0731-92772-0
Informazioni presso: Reparto vendita
2.
Composizione / Descrizione dei Componenti
Informazione sui componenti:
Fibra di ossido di alluminio (Fibra di ceramica) con 2-15% di legante organico
Natura chimica della fibra di ceramica (Analisi dei valori medi)
AL2O3
circa 52% in peso
SIO2
circa 48% in peso
3.
Possibili pericoli
La fibra è catalogata come “Materiale che causa il cancro di Categoria 2, secondo
TRGS 905 e secondo le direttive Comunitarie 97/67/EG (Materiali che devono essere
considerati causa di cancro per l’uomo).
3.1
Sperimentazioni su animali hanno dimostrato che una prolungata esposizione a dosi
elevate di polveri di fibre di ceramica possono procurare danni ai polmoni (Fibrosi,
Formazione di Tumori).
3.2
Rispettando le consigliate modalità d’uso ed i vigenti valori limite (vedi punto 8) non ci
si devono aspettare effetti critici per la salute.
Pag. 2/6
Nome Commerciale: S-U-DENTA-VLIES
4.
Misure di Pronto Soccorso
Dopo contatto con la pelle:
lavare la zona interessata dal contatto con
abbondante acqua e sapone delicato.
Non utilizzare nessun altro detersivo.
Dopo contatto con gli occhi:
trattare le particelle penetrate nell’occhio come
ogni altro corpo estraneo, non strofinarsi gli
occhi e risciacquare con abbondante acqua, in
caso di necessità consultare un oculista.
Dopo ingestione:
Non provocare il vomito, consultare il medico.
.
5.
Misure Anti-Incendio
In caso di incendio puntare l’estintore nella direzione delle fiamme.
Ulteriore avvertimento: rispettare la capacità di assorbimento del materiale
6.
Misure in caso di involontaria dispersione
6.1
Misure di sicurezza in riferimento a persone:
In caso di involontaria dispersione a livelli normali di concentrazione di polveri, è
necessario essere protetti da un equipaggiamento adatto.
Ulteriori informazioni a riguardo sono descritte nel paragrafo 8.
6.2
Modalità di pulizia/Assorbimento
Durante la lavorazione e l’eliminazione del prodotto devono essere rispettate le
norme di Igiene consuete dell’Industria Chimica, come ad esempio regolare pulizia
del posto di lavoro. Per l’assorbimento delle polveri del prodotto utilizzare
aspirapolveri con filtro speciale (ZH 1/487 livello C) oppure assorbire le polveri del
prodotto umide.
Non scopare mai a secco e non generare mai correnti d’aria.
6.3
Misure per la tutela ambientale
Non lasciare arrivare resti del prodotto alle canalizzazioni, ai macchinari di
trattamento delle acque di scarico, alle acque di superficie o di profondità.
Asportare meccanicamente i resti del prodotto e stoccare in contenitori chiusi.
Durante l’operazione limitare la dispersione delle polveri.
Pag. 3/6
Nome Commerciale: S-U-DENTA-VLIES
7
Manipolazione e Immagazzinaggio
7.1
Bisogna rispettare i paragrafi:N°7.2 7.3 e 7.4 dell’allegato V – Ordinamento dei
materiali pericolosi
Manipolazione:
Mantenere il posto di lavoro pulito. Possibilmente non utilizzare seghe.
Preferire superfici solide per il taglio col coltello.
Verificare l’esistenza di un buon ricambio d’aria al posto di lavoro.
Osservare inoltre:
Regole per la sicurezza e la tutela della salute nella manipolazione di fibre minerali
sintetiche “ZH 1/294” (Riferimento: Ordine Professionale dei Ceramisti e dell’industria
del vetro, Casella Postale 5349, WURZBURG); TRGS 521
7.2
Immagazzinaggio
Conservare il prodotto al fresco e in luogo asciutto.
Evitare formazione e sedimento di polvere.
Evitare la dispersione delle polveri.
8.
Limiti alla dispersione ed equipaggiamento protettivo personale
8.1
Ulteriori avvertimenti per l’allestimento di impianti tecnici
Utilizzare misure tecniche di sicurezza (aspirazione delle polveri, manipolazione ed
ulteriori attrezzature tecniche) per ridurre al minimo la formazione di polveri.
8.2
Componenti in riferimento ai valori limite da non oltrepassare al posto di lavoro:
esistono regole e leggi diverse da nazione a nazione. Fate riferimento alle leggi
vigenti nella vostra nazione ed utilizzatele.
Esempi di valori limite per fibre in ambito europeo (gennaio 1998)
Nazione
Germania
Francia
Inghilterra
Valori limite*
500.000 F/M3
600.000 F/M3
2.000.000 F/M3
CAS-N°
Denominazione
142 844-00-6 fibre di ossido di
alluminio
8.3
Fonte
TRGS 900
Circolare DRT N°95-4 del 12/01/95
HSE-EH40-limite di esposizione massima
Sistema di misurazione
ZH 1/129.31
Valore limite
500.000F/m3
Equipaggiamento Protettivo Personale
Misure generali di protezione e di igiene:
pulizia regolare del posto di lavoro, istruire i collaboratori ad operare in modo corretto
e pulito.
Pag. 4/6
Nome Commerciale: S-U-DENTA-VLIES
8.4
Protezione delle vie respiratorie
Portare le adeguate protezioni in caso di elevata concentrazione di polvere di fibre o
possibili presenze di una concentrazione pericolosa del materiale.
Nel caso di concentrazione di fibre al di sotto dei valori limite non vi è nessuno
obbligo di portare protezioni per le vie respiratorie. Ciò nonostante è consigliato
utilizzare per libera scelta le mascherine FFP2. Nel caso di superamento per tempi
brevi dei valori limite (ogni caso non superiore a 10 volte tanto) bisognerà utilizzare le
mascherine FFP3.
Nel caso di concentrazioni superiore mettetevi cortesemente in contatto con il vostro
fornitore.
Protezione per le mani:
è’ consigliabile l’uso di guanti da lavoro
Protezioni per gli occhi:
utilizzare occhiali protettivi con protezione laterale. Non
portare lenti a contatto.
Protezione per il corpo :
portare abbigliamento da lavoro comodo, a maniche
lunghe.
Nel caso di lavori eseguiti sopra la testa, coprirsi il capo.
9.
Caratteristiche fisiche e chimiche
Aspetto esteriore:
Forma
Colore
Odore
tappeto di fibre
bianco/beige
nessuno
Dati di sicurezza importanti:
Passaggio di stato solido > liquido
Punto di infiammabilità:
Temperatura di accensione
Autocombustione
> 2000°C
nessun dato disponibile
nessun dato disponibile
nessun dato disponibile
Caratteristiche di infiammabilità:
Il materiale si estingue dopo che i leganti organici sono bruciati completamente.
Pericolo di esplosione:
non applicabile
Pressione di vapore :
non applicabile
Densità di massa (a 25°C)
alla consegna
80-280 kg/m3
Ulteriori informazioni:
Nessuna
Pag. 5/6
Nome Commerciale: S-U-DENTA-VLIES
10.
Stabilità e Reattività
Circostanze da evitare:
Non esporre il materiale a nessun forte elemento ossidante, a nessuna forte
soluzione alcalinao ad acidi liquidi.
11.
Indicazioni di tossicità
Tossicità acuta
Valori LD 50/LC 50
Sensibilizzazione:
Irritazione e azione corrosiva
Materiali che causano il cancro, che modificano il patrimonio genetico, che
presentano fenomeni di riproduzione: le fibre polverizzate sono da collocare, secondo
TRGS 905 nella categoria 2 (materiali che devono essere considerati causa di cancro
per l’uomo)
Altre osservazioni
Tutte le fibre d’ ceramice possono portare a lievi infiammazioni con conseguenti
pruriti o più raramente a lievi rossori della pelle.
Non si tratta di un danneggiamento della pelle di origine allergica o clinica, ma
esclusivamente di un effetto meccanico temporaneo
12.
Indicazioni per l’ecologia
la fibra di ceramica è un prodotto inerte e stabile
13.
Indicazioni per lo smaltimento dei rifiuti
Il prodotto non è un rifiuto speciale e può, sotto l’osservanza delle disposizioni
amministrative, essere depositato presso un’idonea discarica pubblica. Nel fare
questo, i rifiuti polverosi devono venire precedentemente chiusi in contenitori
richiudibili. Codice EWC per rifiuti di fibre minerali: 101 299
(finora vigente codice rifiuto N° 31416)
Pag. 6/6
Nome Commerciale: S-U-DENTA-VLIES
14.
Modalità di trasporto
Controllate e siate sicuri che la polvere durante il trasporto non passi all’ambiente.
Proteggere il prodotto dell’umidità.
Non è un prodotto pericoloso ai fini delle procedure di trasporto.
Non ci sono vincoli di trasporto.
15.
Disposizioni
Marcatura secondo Direttiva Europea (97/69/EG)
non applicabile
Marcatura con Simbolo di Pericolo
non applicabile
Direttive di sicurezza
nessuna
Disposizioni Nazionali: bisogna rispettare i paragrafi N° 7.2, 7.3 e 7.4 dell’allegato
V dell’Ordinamento dei materiali pericolosi.
16.
Ulteriori Indicazioni
L’utilizzatore è responsabile del rispetto di tutte le disposizioni di legge necessarie.
Le indicazioni descrivono le caratteristiche di sicurezza richieste e non rappresentano
garanzie sulla qualità del prodotto
all\sichblat\i\8038.doc
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

blukids

2 Carte mariolucibello

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

creare flashcard