Acqua e lipidi: gli indispensabili

annuncio pubblicitario
3 - Maggio/Giugno 2013
N.
L’APPUNTAMENTO CON LA COSMESI DI
Focus
Acqua e lipidi:
gli indispensabili
MERCATO
SPECIALE SOLE
I dati Ims
sugli ultimi mesi
I solari
in lancio
QUANDO L’EFFICACIA SI
UNISCE ALLA TOLLERABILITÀ
pelle sensibile e intollerante
pelle sensibile e con couperose
pelle adulta con imperfezioni
macchie brune
pelle secca e sensibile • corpo
Associare efficacia e tollerabilità è la soluzione realizzata da LIERAC
PRESCRIPTION, una nuova generazione di trattamenti destinati a correggere le
imperfezioni estetiche cutanee. Per sviluppare questa gamma dermocosmetica,
i Laboratoires LIERAC hanno saputo: • Combinare il potere rigenerante unico
dell’acqua di sorgente marina all’efficacia di un complesso riparatore brevettato (1)
e alla potenza dell’associazione di principi attivi alle migliori concentrazioni.
• Ispirarsi alle ultime scoperte scientifiche e condurre test su più di 1450 volontari al
fine di concepire 15 trattamenti ad alta compatibilità cutanea con efficacia dimostrata.
• Elaborare delle textures che donano confort e freschezza grazie alle migliori
formulazioni cosmetiche.
Con LIERAC PRESCRIPTION ciascun problema di pelle ha la sua soluzione.
TRATTAMENTI ALTAMENTE PERFORMANTI E TOLLERABILI
TESTATI SOTTO CONTROLLO DERMATOLOGICO.
IPOALLERGENICI – NON COMEDOGENICI (2) – SENZA PARABENI - SENZA PROFUMI O CON PROFUMI SENZA ALLERGENI (3)
www.lierac.it
PANORAMA COSMET_PresriptGen_420x280.indd 1
IN FARMACIA
(1) brevetto depositato (2) emulsioni e prodotti destinati alla pelle adulta con imperfezioni (3) etichettati conformemente alla regolamentazione.
09/05/13 14.34
QUANDO L’EFFICACIA SI
UNISCE ALLA TOLLERABILITÀ
pelle sensibile e intollerante
pelle sensibile e con couperose
pelle adulta con imperfezioni
macchie brune
pelle secca e sensibile • corpo
Associare efficacia e tollerabilità è la soluzione realizzata da LIERAC
PRESCRIPTION, una nuova generazione di trattamenti destinati a correggere le
imperfezioni estetiche cutanee. Per sviluppare questa gamma dermocosmetica,
i Laboratoires LIERAC hanno saputo: • Combinare il potere rigenerante unico
dell’acqua di sorgente marina all’efficacia di un complesso riparatore brevettato (1)
e alla potenza dell’associazione di principi attivi alle migliori concentrazioni.
• Ispirarsi alle ultime scoperte scientifiche e condurre test su più di 1450 volontari al
fine di concepire 15 trattamenti ad alta compatibilità cutanea con efficacia dimostrata.
• Elaborare delle textures che donano confort e freschezza grazie alle migliori
formulazioni cosmetiche.
Con LIERAC PRESCRIPTION ciascun problema di pelle ha la sua soluzione.
TRATTAMENTI ALTAMENTE PERFORMANTI E TOLLERABILI
TESTATI SOTTO CONTROLLO DERMATOLOGICO.
IPOALLERGENICI – NON COMEDOGENICI (2) – SENZA PARABENI - SENZA PROFUMI O CON PROFUMI SENZA ALLERGENI (3)
www.lierac.it
PANORAMA COSMET_PresriptGen_420x280.indd 1
IN FARMACIA
(1) brevetto depositato (2) emulsioni e prodotti destinati alla pelle adulta con imperfezioni (3) etichettati conformemente alla regolamentazione.
09/05/13 14.34
VI N O P E R FE C T
Naturalmente efficace
contro le macchie
Dalla linfa di vite, già utilizzata
in passato per schiarire l’incarnato,
Caudalie ha estratto la Viniferina
concentrata in 1000ppm nel Siero
Anti-macchie Vinoperfect.
Di origine naturale,
è adatta a tutti i tipi di pelle,
anche le più sensibili. 62 volte più
potente della vitamina C*,
è estremamente attiva su tutte
le macchie. Naturalmente, il Siero
Vinoperfect è il n°1 in farmacia.**
Non fotosensibilizzante,
applicare prima della crema solare
per un’abbronzatura senza macchie.
C O LT I V I A M O L A B E L L E Z Z A
Caudalie s’impegna a devolvere l’1% del suo fatturato
a favore di associazioni attive nella protezione del pianeta.
* Test in vitro sull’azione inibitrice della Viniferina sulla tirosinasi.
** Fonte: IMS Francia, anno 2012, a valore.
CAUDALIE ITALIA - Via Fabio Massimo, 95 - 00192 Roma
Tel. 06 45 49 03 00 - [email protected]
S o m m a r i o
“Panorama Cosmetico”
Supplemento a
Maggio 2013
Direttore responsabile: Lorenzo Verlato
Impaginazione: Emanuela Gazzetta
Collaboratori:
Alessandra M. Cantù • Sarah Cossu
Gabriella Daporto • Beatrice Pardi
Corinna Rigoni • Anna Scotti
Raffaella Tavan • Graziella Tonato
Chiara Verlato • Matteo Verlato
Stefano Visintin
Direzione, redazione, amministrazione:
Editoriale Giornalidea s.r.l.
Piazza della Repubblica, 19 - 20124 Milano
Tel. 02/6888775 (ric.aut.)
Telefax 02/6888780
E-mail: [email protected]
Pubblicità e Marketing:
Matteo Verlato
E-mail: [email protected]
Fotolia: Subbotina Anna, Olga Khopshanosova,
vnlit, Elena Schweitzer, Olivier Le Moal, Kubais,
Karuka, silvae, mmar, Natika, picsfive, .shock,
Deklofenak, herl, Warren Goldswain, carla9,
koszivu, StefanieB., homydesign, Igor Mojres,
Jag-cz, eskymaks, Syda Productions, Silvy78,
JPC-PROD, bertys30, Sergey Skleznev, Yuri Arcurs,
Piotr Marcinski, raven, FotolEdhar, dondoc-foto
Block Notes
Vetrine
Cosmofarma
La cosmesi
nel mercato che cambia
Intervista
Ingredienti sotto accusa
Aggiornamento
Imparare a cambiare
Stampa: Grafiche Parole Nuove s.r.l.
Via Garibaldi, 58
20047 Brugherio (MI)
Tel. 039/884884 - Telefax 039/883978
Iscritto al Registro degli Operatori
di Comunicazione (ROC) n. 1223
Prezzo a copia € 1,03
Abbonamento annuo a “Farma Mese” € 25,00,
importo da versare
su c/c postale n. 27029206 intestato a:
Editoriale Giornalidea s.r.l.
Piazza della Repubblica, 19 - 20124 Milano
IVA assolta dall’editore a norma dell’art. 74,
lett. c) D.P.R. 633/72 e successive modifiche
Focus
Acqua e lipidi:
gli indispensabili
6
8
Due di noi
La promoter ci salverà?
Dossier
16
20
31
34
23
Guida al cross selling
dermocosmetico
Il consiglio
A.N.E.S.
44
La silhouette innanzitutto!
Principi attivi
Massaggia la schiuma...
ASSOCIATO A:
ASSOCIAZIONE NAZIONALE
EDITORIA PERIODICA SPECIALIZZATA
40
Comunicare
Il corpo non mente
46
48
Ogni riproduzione, anche parziale,
delle pagine del giornale deve essere autorizzata
L’editore garantisce la massima riservatezza dei
dati forniti dagli abbonati in suo possesso, fatto
diritto, in ogni caso, per l’interessato
di richiedere gratuitamente la rettifica
o la cancellazione ai sensi della legge 196/03
5
B l o c k
La psoriasi si può curare:
facciamola uscire allo scoperto
nsia, vergogna, difficoltà nella vita sociale e di
relazione anche per quel che riguarda gesti semplici
e quotidiani come vestirsi, andare dal parrucchiere o
frequentare una piscina o una palestra. Anche nella
forma lieve-moderatata, la psoriasi ha un impatto
pesante sulla vita quotidiana. In Italia ne soffrono circa
due milioni e mezzo di
persone, ma la maggior
parte dei pazienti non si
cura in modo adeguato o
non si cura affatto, anche
per le difficoltà nella
gestione della terapia, e
tende a nascondersi a
causa dei pregiudizi su
questa malattia che non
è affatto contagiosa e
che oggi si può curare e
tenere sotto controllo.
A
“Che ne sai di
Psoriasi? Conoscerla
per curarla” è la
campagna di
informazione
nazionale promossa
dall’Associazione per
la difesa dei pazienti
con psoriasi Adipso,
con il patrocinio dei
dermatologi di due
società mediche,
Adoi e di Sidemast, e
con il contributo
incondizionato di Leo
Pharma. Il sito web
www.momentinfo.net è il filo diretto online con focus
sulla patologia: tante notizie di facile consultazione e il
servizio “Il dermatologo risponde”, un’opportunità, per i
pazienti e per tutti coloro che vogliono saperne di più,
6
N o t e s
di fare domande e risolvere dubbi. Coinvolta nella
campagna anche Maria Grazia Cucinotta, testimonial di
un video che i primi di maggio è stato diffuso in circa
500 sale cinematografiche su tutto il territorio nazionale
con la distribuzione di un opuscolo informativo,
semplice e chiaro,nei cinema. G
L’aggiornamento
passa per l’Aideco
B Cream, antiaging dall’effetto immediatamente
visibile, nuove terapie anticaduta, paidocosmetici
coadiuvanti della terapia, i
trattamenti globali
dell’obesità e molto altro
ancora. Questi sono
soltanto alcuni degli
argomenti delle sessioni di
lavoro del 6° convegno
nazionale di Aideco,
l’Associazione italiana
dermatologia e
cosmetologia presieduta
dal professor Lenardo
Celleno, che si terrà a
Roma dal 24 al 25 ottobre,
aperto ai farmacisti e ai
medici, con crediti Ecm.
Novità dell’anno sono i
corsi monotematici per
approfondire specifici
argomenti, con lezioni
teoriche ed esercitazioni
pratiche. Inoltre, il convegno ospiterà il 5° corso di
aggiornamento in scienze e tecnologie cosmetologiche.
Per scaricare il programma dell’evento e ottenere
informazioni sulle modalità di iscrizione, andate su
www.aideco.org, oppure scrivete una mail alla
Segreteria organizzativa [email protected] G
B
Al sole senza paura
al 29 aprile al 9 agosto 2013 BioNike percorre tutta
l’Italia con il tour “L’estate della prevenzione
Defence Sun 2013” che si articola in 140 tappe,
toccando le principali città e le più rinomate località
balneari della penisola. Un dermatologo sarà a
disposizione per informare, consigliare e orientare verso
una corretta esposizione al sole. Per partecipare basta
registrarsi sul www.bionike.it e scoprire la data e la
località più comode per prenotare l’appuntamento.
Il dermatologo, dopo un breve consulto, fornirà una
serie di informazioni utili sulla fotoprotezione per
preservare la salute della pelle e difenderla dai possibili
danni causati da una non adeguata esposizione al sole.
D
B l o c k
Le hostess BioNike consegneranno inoltre uno speciale
coupon promozionale: acquistando 2 prodotti della
linea Defence Sun, in regalo il terzo a scelta. G
N o t e s
toccato i centri commerciali di alcune città italiane
(Torino, Milano, Bologna, Formia, Bar) con uno spazio
dedicato: il Villaggio Sempreverde, uno spazio ecoconcepito per bambini che nel corso della giornata
saranno accompagnati da tutor specializzati, alla
scoperta della biodiversità tramite la realizzazione di
attività ludiche, scientifiche. Per saperne di più,
consultate www.vividaria.it.
Vividaria esce dalle scuole
copri la biodiversità in città: questo è stato il tema
dell’anno di Vividaria, il progetto di educazione
ambientale rivolto ai bambini della scuola primaria
promosso dall’Institut Klorane (Fondazione senza scopo
di lucro dei Laboratoires Klorane) in collaborazione con
Federparchi-Europarc Italia (Federazione dei parchi e
delle riserve naturali). Questa sesta edizione,
coerentemente con il tema, ha coinvolto non soltanto le
scuole che partecipano al progetto, ma anche i bambini
che non lo conoscono
Tra il 23 maggio e il 5 giugno, infatti, il tour Vividaria ha
S
distribuito da
D.Cos S.r.l
Via Carlo Maria Maggi, 6
20154 - Milano
[email protected]
SVELA LA TUA BELLEZZA
V E T R I N E
Speciali attenzioni
in gravidanza
er mantenere il benessere e la
bellezza della pelle durante la
gravidanza, BioNike propone nella
linea Defence Body due prodotti
contro le smagliature che
possono essere usati con
tranquillità durante i 9
mesi. La Crema
Smagliature
Elasticizzante, con
vitamine B5 ed E e olio di
mandorle dolci,
rassoda e compatta
la pelle,
migliorandone la
naturale elasticità.
Utilizzato con
regolarità durante e
dopo la gravidanza,
previene le
smagliature e aiuta
ad attenuare quelle
già presenti (150 ml,
€ 31,25 e 300 ml, €
39,75). L’Olio
Nutriente Smagliature, con
vitamina E e oli di jojoba e
mandorle dolci, è efficace sia per
prevenire sia per attenuare quelle
già formate (100 ml, € 20,50). Per
informazioni, rivolgersi a Icim (tel.
02/994793.1, www.bionike.it).
P
La dolcezza e l’efficacia
della natura
rriva nelle farmacie italiane
Dr. Scheller, la gamma
tedesca di cosmetici naturali e
biologici certificati. Questa linea,
che offre prodotti per la
detersione e il trattamento delle
mani e del viso -idratanti, lenitivi,
nutritivi, prime rughe e antirughe-,
ha tre
certificazioni
(BDIH,
Natrue, e
Vegan), e
A
8
non contiene quindi
siliconi, oli minerali,
parabeni e coloranti
sintetici, ma neanche
ingredienti di origine
animale, come cera
d’api o miele. Le
formulazioni
contengono
PhytoSolve, una
tecnologia esclusiva
100% vegetale, che funziona
da sistema di trasporto naturale
per i principi attivi, facilitandone la
penetrazione. Adatti per qualsiasi
tipo di pelle, e particolarmente per
quelle sensibili, i trattamenti Dr.
Scheller sono piacevoli e di
grande sensorialità. Per
informazioni, contattare il
distributore per l’Italia D-cos (tel
02/36708760, [email protected]).
Gambe divine!
on è un autoabbronzante, ma
veste le gambe di un velo
ultranaturale, con un solo rapido
gesto. È Jambes Divines di
Caudalie (100 ml, € 25,80), il
trattamento idratante
colorato che anticipa
l’estate, delicatamente
profumato di vaniglia,
muschio e rosa. La sua
tonalità dorata è
modulabile e si adatta a
ogni tipo di incarnato. Si
applica prima di vestirsi, si
asciuga in pochi secondi
senza lasciare tracce sugli
abiti, e si elimina sotto
l’acqua. Per informazioni,
rivolgersi a Caudalie (tel.
06/45490300,
[email protected],
www.caudalie.it).
N
Un sorbetto
per l’estate
la stagione giusta per lanciare
la nuova Hydraenergy Crema
idratante sorbetto di Korff, un
trattamento delizioso per
consistenza e profumo,
dall’efficace azione idratante e
antiage (50 ml, € 33,50). Ideale
per le pelli normali e miste e per le
pelli secche durante i mesi più
caldi, contiene Hydroplus
Complex che idrata in profondità,
previene la disidratazione e
restituisce tono all’epidermide.
Infine, per la presenza di attivi
specifici ad azione antiage, aiuta
ad accelerare il turnover cellulare
e a prevenire l’invecchiamento.
Per informazioni, rivolgersi
all’Istituto Ganassini (tel.
02/5357041, www.korff.it,
[email protected]).
È
Terracotta in promo
voc ti aiuta a rendere luminosa
l’abbronzatura o a
intensificarla, con la sua
promozione sulla Terracotta
Bronzing. Acquistando, infatti, una
confezione, si riceve in omaggio il
pennello per applicarla. Questa
terra per viso e décolleté contiene
filtri solari, vitamina E od oli ad
alto potere nutritivo. Per
informazioni, rivolgersi a Evoc (tel.
035/2650409,
[email protected],
www.evocmilano.it).
E
V E T R I N E
Rigenera i capelli
con la crema ai burri
a nuova
Maschera Capelli
al burro di mango e
karité di Delarom
rigenera la fibra
capillare in profondità,
rendendo i capelli più
resistenti e donando
loro sostegno e vitalità.
Il burro di karité, infatti, è
ricco di insaponificabili,
attivi che penetrano
facilmente nel tessuto
capillare con un effetto riparatore
e addolcente e favoriscono la
naturale crescita del capello. Il
burro di mango, invece, è ricco di
acidi grassi essenziali e acidi
grassi saturi, che aiutano a
riparare i capelli rovinati. Per
informazioni, rivolgersi a Delarom
Italia (tel. 0321/1815128,
[email protected]).
L
La BB cream
che illumina
rriva la Crème Teintée
Hydratante, la BB Cream di
Mavala, che in un solo gesto
idrata, uniforma, perfeziona,
protegge, colora e
illumina la pelle,
racchiudendo gli
effetti di una
crema, di un
fondotinta e di un
correttore (50 ml, €
24). La formula ha
un’azione
idratante, lenitiva,
nutriente e antietà.
Contiene filtri solari
organici e minerali
e polveri cristalline
dall’effetto opacizzante. La texture
leggera, non grassa, leggermente
colorata, può essere utilizzata
come base per il trucco o da sola.
A
È disponibile in tre tonalità. Per
informazioni, rivolgersi a Mavala
Italia (tel. 02/95380088).
Ribes nero
per il corpo
olto ricca e a rapido
assorbimento, la
Crema Corpo della
linea personalizzata
Erba Vita garantisce
alla pelle idratazione,
elasticità e protezione
regalando da subito
un aspetto setoso e
luminoso. La presenza
di Ribes nero, estratto
ricco di
antociani,
bioflavonoidi e
vitamina C, garantisce un
effetto antiossidante e protettivo;
l’acido ialuronico ha una forte
azione idratante, mentre un mix di
oli e burri (olio di mandorle, olio di
riso e burro di karité) dà un
importante effetto emolliente. La
sua consistenza ricca, ma
asciutta, e il suo profumo fresco
ne fanno un prodotto molto
piacevole da utilizzare tutto l’anno,
soprattutto durante il periodo
estivo come doposole. Senza
parabeni, coloranti, Sles/Sls, Peg,
petrolati, profumazioni senza
allergeni, nichel tested. Per
informazioni, rivolgersi a Erba Vita
(tel. 0549/998318,
[email protected],
www.erbavita.com).
M
Dopo il sole
pensa ai capelli
roteggono e
riparano i
capelli danneggiati i
due nuovi
trattamenti dopo
sole Phytoplage.
P
Arricchiti di kérarice, un
complesso di estratto di riso dalle
proprietà simili alla cheratina,
agiscono sulla fibra capillare
danneggiata dall’esposizione
solare, e sono efficaci contro
salsedine e cloro. Lo Spray
riparatore dopo-sole con
estratto di zafferano, è un
trattamento express immediato
senza risciacquo (125 ml, €
14,50). La Maschera riparatrice
dopo-sole con burro di cupuacu,
avvolge e ripara il fusto del capello
senza appesantirlo (125 ml, € 18).
Per informazioni, rivolgersi ad Alès
Groupe Italia (tel. 02/2906671).
2 in 1: protezione
e trattamento
er proteggere la
pelle tutt i i giorni e
ripararla dalle
conseguenze delle
aggressioni, Darphin
propone
Vitalprotection Fluide
Protecteur anti-âge
Spf 50 (50 ml, €
59,50), un fluido dalla
tripla efficacia
protettiva. La Stella
Alpina, dalle proprietà
antiossidanti, è uno
scudo botanico che neutralizza i
radicali liberi; il Venuceane è la
protezione enzimatica
antiossidante che migliora la
capacità della pelle di riparare le
cellule danneggiate, e infine, il
Transluce è l’enzima di origine
marina che reagisce con la luce
solare utilizzandone l’energia per
aiutare a riparare i danni causati
alla pelle dai raggi Uv. Ottima
base per il trucco, si può usare
come protettore solare prima
dell’esposizione. Per informazioni,
rivolgersi a Darphin, Div. Estée
Lauder (tel. 02/6377242).
P
9
V E T R I N E
Intenso sollievo
per la pelle sensibile
ensata per dare comfort
immediato alla pelle
intollerante e sensibile, la linea blu
di Lierac Prescription con brevetto
depositato SKRL3 all’acqua di
sorgente marina lenisce le
sensazioni di disagio e di
irritazione. Per la detersione, la
Soluzione micellare lenitiva
riequilibrante strucca viso, occhi
e labbra con dolcezza e senza
risciacquo, addolcendo la pelle
già dai primi passaggi (200 ml,
€ 15,90). Per alleviare le
sensazioni di irritazione e calore e
idratare la pelle il Siero
preparatore lenitivo
riequilibrante (50 ml, € 25) è
l’ideale prima dei trattamenti
successivi. Per idratare, rigenerare
e proteggere la pelle, la Crema
confort lenitiva riequilibrante
riduce i segni di irritazione e la
reattività cutanea (40 ml, € 35).
Infine, la Crema colorata
compatta lenitiva riequilibrante,
con omega 3-6-9 e olio di
avocado, trucca e corregge le
imperfezioni cutanee, uniforma il
colorito e idrata e protegge la
pelle (€ 25). Per informazioni,
rivolgersi ad Alès Groupe Italia (tel.
02/2906671).
P
10
Miele e Okara per
proteggere i riflessi
capelli decolorati o con colpi di
sole e mèche hanno bisogno di
nutrizione e di riparazione intense
per mantenere a lungo colore e
luminosità. René Furterer propone
a questo scopo la nuova linea
Okara Active Light, il rituale
all’estratto di miele e all’estratto di
Okara. Il rituale comprende lo
Shampoo attivatore di
luminosità (200 ml, € 16,50), la
Maschera attivatrice di luce, un
trattamento ristrutturante express
con soli due minuti di posa (150
ml, € 24), il Nettare attivatore di
luce, un concentrato di luce con
filtri Uv (100 ml, € 21,50) e lo
Spray brillantezza per illuminare
e rendere pettinabili i capelli,
proteggendoli anche dal sole (150
ml, € 21,50). Per informazioni,
rivolgersi a Pierre Fabre Italia (tel.
02/477941).
I
causata dal rilassamento cutaneo.
Per informazioni, rivolgersi
all’Istituto Ganassini (tel.
02/5357041, www.ganassini.it,
[email protected]).
Siero antimacchia
omplemento indispensabile
per un’abbronzatura
uniforme e sicura, il Sérum
Eclat Anti-Tâches di Caudalie
è il siero a base di Viniferina,
estratta dalla linfa di vite (30
ml, € 45,20). Utilizzato prima
della crema solare, consente
di ottimizzare la protezione,
prevenendo la formazione di
accumuli di melanina, e quindi di
macchie scure, e rende più
luminoso il colorito. Per tutti i tipi
di pelle, anche le più sensibili. Per
informazioni, rivolgersi a Caudalie
(tel. 06/45490300,
[email protected],
www.caudalie.it).
C
Décolleté rimodellato
impolpante, rimodellante e
liftante: il nuovo Rilastil Seno
è una crema concentrata per
restituire turgore al seno, donando
una sensazione di maggior
volume (75 ml, € 34). Contiene il
pulpactyl dall’azione rimpolpante,
acido ialuronico bioattivo,
dall’effetto idratante e
liftante e il mentil
lattato, tonificante.
Infine, il nutri complex
nutre la pelle,
contrastando le
microrugosità e
rendendola morbida e
vellutata. Ideale dopo
l’allattamento, dopo
brusche perdite di peso
e per la ptosi mammaria
R
Fiori di Bouganville
rriva Bouganville, la
collezione per l’estate del
make up Evoc: sei tonalità di
smalto nei colori della stagione
(rosa pesca, corallo, fucsia, blu
cobalto, celeste e acqua marina)
e i tre Matitoni Rossetto (glicine,
anemone, bouganville), ideali per
la stagione estiva, brillanti e
cremosi. Per informazioni,
rivolgersi a Evoc (tel.
035/2650409,
[email protected],
www.evocmilano.it).
A
Open space
Risveglia
lo sguardo
Uno sguardo stanco e affaticato e una sensazione di pelle che tira
o di secchezza: lo stress quotidiano, le condizioni ambientali e il
passare del tempo spesso segnano gli occhi e la delicata zona del
contorno, togliendo luminosità e offuscando la freschezza di tutto il viso.
La nuova Maschera Sorbetto Freschezza Occhi di Darphin
restituisce idratazione e freschezza allo sguardo in soli 10 minuti,
previene la disidratazione e lenisce e nutre la zona del contorno occhi.
Contiene un cocktail di estratti vegetali (tè
verde giapponese, cetriolo e melone) e di
ingredienti di origine naturale che, grazie
a una formula “patch like”, penetrano
istantaneamente nella pelle,
distendendo la zona del contorno occhi,
alleviando la sensazione di pelle che tira e
illuminando di nuova energia lo sguardo.
È un vero e proprio concentrato di piacere ed
efficacia per tutti i tipi di pelle. Ha una texture
leggera di un delicato colore verde, che copre
naturalmente il rossore del contorno occhi.
Si usa due/tre volte la settimana applicandone
uno strato sottile con una
leggera pressione, si lascia agire
Golosa e fresca
per 5-10 minuti e si rimuove
come un gelato
l’eccesso con lo struccante occhi
arriva la nuova
delicato. Le Consulenti di Bellezza
Maschera
Darphin fanno provare la nuova
Sorbetto
maschera durante le Giornate Darphin.
Freschezza Occhi
Il calendario è nella sezione “Dove
di Darphin per
trovarci” su www.darphin.it.
un immediato
effetto luminoso
11
V E T R I N E
La maschera
al Boswellico
uando la pelle
è danneggiata
e irritata, Abilast
repair mask è la
maschera a base di
acidi boswellici, ad
azione lenitiva,
idratante ed emolliente
che favorisce i processi
di riparazione e
rigenerazione delle
alterazioni superficiali
dell’epidermide (50 ml, €
26). La formula è arricchita con attivi
ad azione antibatterica, per una
protezione cutanea estesa. Dona
comfort ed elasticità, una cute più
tesa, tonica e idratata, ed è ideale
per prevenire e ridurre screpolature
e arrossamenti, per contrastare
l’invecchiamento cutaneo, attenuare
le rughe e i segni d’espressione e
favorire la ristrutturazione della
superficie cutanea, anche sulle aree
interessate dopo interventi
dermatologici. Per informazioni,
rivolgersi a Scharper (tel.
02/2629161).
Q
Labbra
in promozione!
a Evoc arriva una super
promozione per le labbra:
acquistando l’Illuminante Labbra
Brilliant 3D, il gloss dall’effetto
tridimensionale, in regalo il Matitone
Rossetto. I due prodotti si possono
usare da soli o in combinazione, per
creare fantastici
look. Entrambi i
prodotti sono
ipoallergenici,
senza profumo,
parabeni e
glutine, testati al
nichel. Per
informazioni,
rivolgersi a
D
12
Evoc (tel. 035/2650409,
[email protected],
www.evocmilano.it).
La nuova vita
di Mustela
er prendersi
cura della pelle
durante la
gravidanza, i
Laboratoires
Expanscience
rinnovano la
linea Mustela 9
Mesi nei prodotti
e nei formati. Il
nuovo Olio
smagliature ha
una texture ricca
e naturalmente
secca, ed è
composto da oli
100% naturali (senza oli minerali,
siliconi, oli essenziali) Migliora
l’elasticità della pelle per prevenire la
comparsa di smagliature e resistere
meglio alla distensione dei tessuti,
problemi tipici della gravidanza. (105
ml, € 18). Smagliature doppia
azione, invece, la crema
specificamente formulata per la pelle
della donna in gravidanza, si
presenta nel nuovo formato
convenienza da 250 ml (€ 36), che
sostituisce il precedente. Infine, il
Rassodante Corpo rassoda,
rimodella, tonifica per aiutare la
remise en forme dopo il parto, ed è
compatibile con l’allattamento. Per
informazioni, rivolgersi a
Laboratoires Expanscience (tel.
02/84800592, www.mustela.it).
P
Freschissimo,
contro le rughe
er prevenire e spianare le rughe
gravitazionali, tipiche dei 40 anni,
arriva il nuovo Hydrotenseur
Fluido idratante antirughe e
P
normalizzante di Rilastil. Leggero,
fresco e ideale da usare durante il
periodo estivo, è la
risposta quotidiana
antirughe e idratante
per le pelli normali e
miste (50 ml, €
39,90). La
formulazione, con
acido ialuronico,
ceramidi e vitamine,
riempie le rughe,
idrata e ripara la
pelle, restituendo al
volto un aspetto
compatto e levigato,
apporta sostanze nutrienti e
di sostegno e contrasta la
lucidità cutanea della zona T e
opacizza l’incarnato con un effetto
naturale soft focus. Per informazioni,
rivolgersi all’Istituto Ganassini (tel.
02/5357041, www.ganassini.it,
[email protected]).
Rottapharm e Alessi
insieme per Stillo
alla collaborazione tra
Rottapharm Madaus e Alessi,
nasce Stillo, il dosatore da bagno
per l’igiene intima dal design pulito
ed essenziale, realizzato in esclusiva
per Saugella. Progettato
dall’architetto Piero
Lissoni, noto per la
purezza delle linee
dei suoi lavori,
Stillo è venduto in
esclusiva in
farmacia con un
flacone di
Saugella
dermoliquido da
500 ml e un refill
di Saugella
dermoliquido da
200 ml compresi, a un prezzo
lancio di 14.90 euro. Per
informazioni, rivolgersi a Rottapharm
Madaus (tel. 039/73901,
www.rottapharm.it).
D
Naturalmente
bella
A
lta tollerabilità, elevata qualità e
sensorialità: questi i segreti del successo
della Linea cosmetica personalizzata
di Erba Vita, che garantisce alta rotazione
e fidelizzazione del consumatore. Una linea
completa per la cura e il trattamento di viso,
corpo e capelli, che con 24 referenze riesce a
soddisfare il più esigente dei clienti.
La linea è a base di sostanze funzionali naturali,
quali Centella, Echinacea, Aloe, Olio di Argan,
Camomilla, Malva, Calendula, Bambù, The
verde, Isoflavoni di Soia, si caratterizza per
l’assenza di sostanze allergeniche, e quindi senza
Parabeni, senza Allergeni nelle profumazioni,
senza coloranti sintetici, senza PEG, senza
Petrolati, senza SLES/SLS nei detergenti,
ed è testata al Nichel su tutte le referenze.
Punti di forza della linea sono l’ottimo rapporto
qualità/prezzo e il materiale di merchandising
messo a disposizione: campioni, dépliant
informativi personalizzabili e cartelli vetrina.
Inoltre, da oggi un motivo in più per sceglierla:
un espositore da terra che contiene tutte le
referenze, per avere la possibilità di esporre e
presentare al meglio la linea completa.
Più che una semplice linea… un vero e proprio
progetto cosmetico. Per informazioni, rivolgersi
a Erba Vita (tel. 0549/998318,
[email protected], www.erbavita.com).
AZIENDE OPEN SPACE
S P E C I A L E
S O L A R I
Fluido Viso Anti-Macchie Brune SPF 50+
Protegge dal sole e corregge le macchie brune: questo nuovo fluido assicura
alta protezione per tutto l’anno. Ultraleggero, ideale per pelle normale o mista a
partire dai 30 anni, ha un beccuccio per facilitare l’applicazione localizzata sulle
singole macchie, ma è ottimo anche su tutto il viso. (50ml, € 18,33)
Sunific Oli Abbronzanti
Tre oli sublimi da declinare in funzione del tipo di pelle: l’Olio
satinante Spf 30, l’Olio rilevatore Spf 15 e l’Olio sublimatore Spf 6.
Utilizzano un sistema filtrante Uva/Uvb brevettato (senza
octocrilene), un complesso antietà e un peptide attivatore di
abbronzatura, oltre a 5% di oli abbronzanti idratanti. (125 ml, € 28)
Phytoplage Huile
Capital Soleil Compatto
opacizzante Spf 30
Il primo make-up solare di Vichy che
protegge come una crema, uniforma
come un fondotinta, opacizza come
una cipria. Le cere strutturanti formano
una rete tridimensionale morbida che
si adatta perfettamente alla pelle e gli
oli secchi ed emollienti donano comfort
e facilità d’applicazione.
Le polveri offrono un
effetto opacizzante
assorbendo il sebo
e l’eccesso di
sudore. (€ 22,50)
14
Per l’estate 2013 il precursore degli oli solari per
capelli si veste di nuovo e si presenta in una
special edition da collezione. Con schermo Uv
protettivo, è arricchito con cera d’oliva per
nutrire in profondità, estratti di rosmarino, salvia
e calendula per idratare e ammorbidire e l’olio
di ricino per dare luce alla fibra capillare. Aiuta
a combattere la decolorazione e a mantenere i
capelli brillanti. (100 ml, € 15)
Anthelios XL 50+ Olio nutriente
viso e corpo
La più alta protezione Uva e
Uvb di Anthelios in una
formulazione in olio ad
alta protezione. Con
effetto invisibile e non
unto, nutre la pelle,
anche quella sensibile o
soggetta a intolleranze
solari. (200 ml, € 22,70)
Rilastil Sun System Fluido
Comfort Color SPF 50+
Solari Avène
Il nuovo fluido colorato a rapido assorbimento
con protezione molto alta è
indicato per la protezione solare
di tutti i tipi di pelle, anche quelle
più sensibili. Particolarmente
adatto all’utilizzo quotidiano
anche in città, durante l’attività
sportiva, come base per il
trucco senza effetto lucido.
(50 ml, € 20,50)
Per l’estate 2013, grandi
novità su tutta la
gamma: un nuovo
sistema filtrante, che utilizza solo 4
molecole fotoprotettive con un
concentrazione più bassa di filtri, una
maggiore fotostabilità e un’ulteriore
protezione dallo stress ossidativo. Inoltre,
nuove formulazioni impalpabili e senza
effetto bianco garantiscono una
penetrazione rapida e il tocco secco a
emulsioni e creme.
Crema di Monoï Polysianes
Concentra la ricchezza dell’olio di Monoï e di morinda e della vitamina E per
nutrire e ristrutturare la pelle e preservarla dall’invecchiamento. Pensata
come doposole, è un fantastico trattamento corpo per tutto l’anno.
Delicatamente iridescente, dalla profumazione sensuale, lascia minuscole
pagliuzze madreperlate per illuminare l’abbronzatura. (200 ml, € 19,90).
Trattamenti solari
René Furterer
Proteggere, lavare, riparare: i tre
step dei caplli al sole di René
Furterer in 6 prodotti all’olio di
sesamo e al burro di palma: Olio
solare protettivo (125 ml, € 18),
Fluido solare protettivo
(125 ml, 18), lo Shampoo
riparatore (200 ml, € 14,50),
il Gel doccia idratante (200
ml, € 12), la Maschera
riparatrice (200 ml, €
21,50) e lo Spray
idratante senza
risciacquo (150 ml,
€ 19,50).
Defence Sun BioNike
Tra le novità della linea, la nuova Crema solare ricca 50+,
dalla formula fondente e di facile stesura, ideale per pelli
sensibili secche e molto secche (50 ml, € 18,50) e la
Crema solare 30 pelli impure a tendenza acneica (50ml, €
18,50), con una formula dry-feel
specifica, una texture ultraleggera
e di rapido assorbimento,
è arricchita con attivi mirati per
controllare l’iperseborrea e la
proliferazione batterica.
15
C o s m o f a r m a
La cosmesi
nel mercato
che cambia
on ci sono ricette precotte, istruzioni da
N
nel canale e può diventare positivo come stimolo
seguire passo passo, soluzioni
per i farmacisti nell’impostare la propria attività in
universali per tutte le realtà. L’unica
maniera differente rispetto al passato, perché il
cosa davvero sbagliata per tutti è stare a
mercato è cambiato. I numeri dicono che il
guardare senza cambiare, perché “non possiamo
mercato in farmacia (etico+commerciale) subisce
pretendere che le cose cambino, se continuiamo
un deciso declino del 4% a valore e dell’1% in
a fare le stesse cose”, come disse Albert Einstein.
volumi. Il mercato commerciale, dopo un continuo
E allora, se la situazione di crisi perdura, non si
costante aumento negli anni, risente della
può restare a fissare nostalgici i bilanci delle
congiuntura, stabilizzandosi: nel 2011 (febbraio)
imprese-farmacia degli ultimi dieci anni e a
era di 10 miliardi e 50mila euro, nel 2012 era
compararli con quelli degli ultimi due anni. Ha
cresciuto del 2,5%, arrivando a 10 miliardi e
indagato le possibili strade di cambiamento il
350mila euro, nel 2013 ha confermato lo stesso
convegno organizzato dal Gruppo Cosmetici
fatturato con crescita zero. Questo mercato è per
Farmacia di Unipro “Il ruolo sempre più
l’89,4% nelle mani della farmacia. Parfarmacie e
importante del cosmetico nella farmacia che
corner della grande distribuzione si dividono il
cambia”.
resto (rispettivamente il 6,5% e il 4,2%) e non ci
sono elementi che fanno pensare a un ulteriore
16
I numeri sono tiepidi
incremento, se non una ripartizione ulteriore tra i
Ci soffermiamo sui numeri, presentati da Lorenzo
corner e la parafarmacia. A questo va aggiunto il
Brambilla, direttore di Ims Consumer Health, per
futuro aumento di circa 2.500 farmacie che
capire che aria tira in un mercato in evoluzione. La
potrebbero essere aperte nel prossimo anno e
farmacia ha di fronte una sfida importante. La
questo potrà creare ulteriore mobilità e forzerà i
modifica della pianta organica è un elemento che
farmacisti a muoversi in maniera differente per la
potenzialmente può creare maggior competizione
maggiore competizione nel settore.
Il mercato igiene e bellezza
cosmesi da sola
Dei 10 miliardi del mondo commerciale, il
vale 1,2 miliardi in
comparto igiene e bellezza ne fa quasi due
sell out.
(1.947). Il 64,1% del mercato è la
L’andamento del
dermocosmesi, il resto è così ripartito: igiene
settore ha fatto
orale 13,8%, igiene personale 13,2%,
registrare a
bambini 6,6% e accessori 2,3%. Il trend del
febbraio 2013:
sell-out a valore medio è -2,7%, e la
sell out a valore
dermocosmesi è quello che decresce meno
-2,4%, a volume
(-2,3%) rispetto a tutto il resto. Anzi,
-4,4% (75 milioni),
nonostante il trend in negativo, il comparto
mentre il prezzo
della dermocosmesi incrementa ulteriormente
medio per
la sua quota, anche se con un tasso di
confezione è
sviluppo più contenuto.
attesato a 16,58 euro, in aumento del 2,2%.
Nei 2 miliardi di igiene e bellezza, la dermo-
Chi sale e chi scende
I primi 10 comparti della
Quanto pesa il mercato commerciale
dermocosmesi (si veda tabella a
pag. 19) hanno aree di
decrescita e aree di crescita su
Parafarmaco
Otc
94
91
Nutrizionale
Igiene e bellezza
2
79
4
8
Gdo
Fonte: Ims Multichannel View. Valori espressi in percentuale
trainata dai prodotti femminili per
la cura e la bellezza del corpo -
7
anticellulite in particolare- (-8%)
e dai prodotti specifici per la
14
83
Farmacie
cui investire. La contrazione è
3
7
cura del capelli (-5,8%).
Crescono, invece, i comparti più
9
Parafarmacie
17
C o s m o f a r m a
specializzati: prodotti per occhi (4,1%), solari
scientifiche mantengono un buon andamento.
(2,8%), make up (2,5%) e i prodotti per pelli
Le genericate/indifferenziate, invece, sono le
alterate (1,9%). Questo è un ulteriore segnale
più colpite da canali alternativi, segno che
che è possibile specializzarsi di più in
probabilmente sul prezzo non si può
specifiche aree, dove il consiglio è elemento
competere, ed è meglio investire in
fondamentale e determinante.
specializzazione e in formazione.
Come si stanno muovendo in questo scenario
Il mercato conferma, quindi, che il
i prodotti dal punto di vista dei prezzi? I
suggerimento e il consiglio svolgono un ruolo
premium price (sopra i 50 euro) crescono di
fondamentale. G
quasi quattro punti percentuali, confermando il
trend dell’anno passato. In questa fascia, i
L’andamento delle marche
prodotti più costosi mantengono la loro forza e
sono al di fuori della contrazione. I prodotti di
alto prezzo (25-49 euro) scendono dell’1,9%,
Selettive/Alto prezzo
mentre i medio alto (16-25 euro) hanno un
leggero segno positivo (+0,8%). I prodotti più
convenienti, con prezzi medio bassi (10-15
Dermatologiche/Scientifiche
euro) e bassi (meno di 10 euro) sono in caduta
libera, rispettivamente con un -6,1% e -5,3%.
Genericate/Indifferenziate
Dal punto di vista del percepito del marchio,
invece, le marche selettive di lusso spiccano al
di fuori del mercato, mentre le dermatologiche
Evoluzione dei primi 10 mercati della dermocosmesi in farmacia
-2,2
Prodotti bellezza
per uso familiare (2,5%)
4,1 Prodotti per gli occhi (3,3%)
Prodotti femminili
per il viso (8,3%)
Prodotti specifici per la cura
dei capelli (10,7%)
-5,8
Shampoo -0,2
(5,4%)
-2,5
1,9 Prodotti cosmetici per pelli alterate (3,6%)
2,5
Prodotti per il trucco (6,5%)
2,8
Prodotti solari (10,6%)
Prodotti femminili per la cura
e la bellezza del corpo (14,3%)
-8,0
Prodotti femminili specifici -1,0
per la cura del viso (19,6%)
Fonte: Ims Multichannel View. Tra parentesi, le quote di mercato; nel grafico, variazioni % a valore febbraio 2012/febbraio 2013.
19
I n t e r v i s t a
di Raffaella Tavan
Lecite
preoccupazioni
per la salute
o allarmi
ingiustificati?
Sul banco degli
imputati alcune
sostanze, come
conservanti e siliconi.
A giudicarli, Marina
Marinovich, docente
di tossicologia
a Milano
cco che cosa rispondere all’ennesima
E
piccoli, le favole più belle erano quelle con l’orco-
cliente che chiede se il prodotto che le
è difficilissimo». Così ci dice Marina Marinovich,
state mostrando contiene conservanti:
past-president della Società italiana di tossicologia
«Per fortuna, sì». Perché i conservanti, anche gli
e docente di tossicologia presso il dipartimento di
innominabili parabeni, o i siliconi, tanto per fare
Scienze farmacologiche e biomolecolari
qualche esempio a caso, non sono il nemico
dell’Università di Milano, cui abbiamo chiesto un
numero uno della pelle. Gli allarmi sulla sicurezza
parere sulla sicurezza di alcuni ingredienti.
dei prodotti cosmetici sono frequenti e
20
sensazionalistici, ma, nella maggior parte delle
Professoressa Marinovich, perché abbiamo
eventualità, ingiustificati e senza fondamenti
paura dei conservanti?
scientifici. «I ricercatori possono ribadire che il
Lo chiede alla persona sbagliata. Io sono
conservante ci deve essere e non fa alcun male.
contenta che ci siano i conservanti, perché
Ma far cambiare idea a un’opinione pubblica a cui
questo mi mette al riparo da quelli che
piace spaventarsi -d’altra parte quando si era
considero i veri nemici della salute, i batteri e i
Ingredienti
sotto accusa
microrganismi, che sono molto più subdoli,
batterica- e inoltre permetterebbe anche la
hanno grandi capacità replicative e molti di loro
moltiplicazione dei batteri che, utilizzo dopo
sono sicuramente patogeni per l’uomo. Cosa
utilizzo, trasferiremmo di nuovo sulla nostra
che non si può dire di nessun conservante
pelle, ma questa volta in alte concentrazioni.
usato a norma di legge. Quelli utilizzati nei
Nei prodotti monodose, invece, i conservanti
cosmetici sono stati valutati e selezionati per
non servono, perché apro, uso e butto. Ma
non dare alcun tipo di tossicità all’uomo, alcuni
devo comunque essere certo di lavorare in
sono utilizzati anche in campo alimentare, quindi
condizioni restrittive quando formulo e quando
si ottiene l’effetto senza correre rischi. Non c’è
produco, perché, dato che non ci saranno
ragione al mondo di temere il conservante
conservanti a bloccare la crescita dei batteri,
nell’utilizzo del prodotto cosmetico.
potrei trovarmi un prodotto contaminato già
prima dell’apertura. Si tratta di processi
Professoressa Marinovich, perché non si può
industriali molto complessi, che non tutte le
fare un prodotto senza conservanti, a meno
formulazioni, tra l’altro, potrebbero tollerare
di confezionarlo monodose o in condizioni di
senza averne danni per il calore o per altre
assoluta sterilità?
procedure utilizzate per sterilizzare.
Non si può fare un cosmetico senza conservanti
perché la maggior parte delle volte ci mettiamo
Stessa sorte i siliconi, cui alcuni hanno
dentro le mani. Quando preleviamo la crema dal
dichiarato guerra. Sono pericolosi per la
vasetto, ma anche quando schiacciamo un
salute?
tubetto per far uscire il trattamento, con le mani
I siliconi non sono un problema. Sono utilizzati in
lo preleviamo dall’apertura, cedendo in cambio
modo particolare nei prodotti per capelli, o nei
una quantità incredibile di batteri e altro. Dato
primer trucco: tutte quelle volte che occorre
che il prodotto ha al suo interno materiale
formare una patina scorrevole. Dei siliconi si
organico di cui i batteri potrebbero andare
occupa l’Sccs, il Comitato scientifico per la
ghiotti, è ovvio che l’assenza di conservanti
sicurezza dei consumatori della Commissione
porterebbe a un decadimento delle proprietà del
europea. Il nuovo regolamento cosmetico
cosmetico -distrutte dalla contaminazione
europeo, infatti, impone un identikit della
21
I n t e r v i s t a
sicurezza del prodotto in base a singoli
sa che tutto quello che contiene profumo, quindi
ingredienti. Di alcuni di questi si può occupare
essenze, è da evitare, e così alcuni conservanti,
l’azienda e il suo valutatore, altri sono sotto
che potrebbero causare una risposta allergica
mandato della Commissione. I siliconi autorizzati
nell’allergico. Ma solo nell’allergico:
hanno valutazioni di tutta sicurezza e possono
paradossalmente, io potrei mangiarne a
quindi essere usati senza se e senza ma.
cucchiaiate e non mi darebbe reazioni allergiche.
Addirittura, alcune di questo sostanze sono
state valutate idonee per venire a contatto con
Un’altra ingenuità ricorrente è che i
la pelle del neonato, nella zona del pannolino.
cosmetici fai da te siano più “sani”.
C’è molta attenzione sul tipo di scenario che si
Ogni estate ci sono persone che si provocano
può creare nell’esposizione a queste sostanze e
ustioni con le creme fai da te, a base di estratti
le risposte sono del tutto tranquillizzanti. Questo
di noci, o che si autoprescrivono in alti dosaggi
è lo stato della ricerca scientifica. Poi si va su
la vitamina A e si ammalano di epatomegalia…
internet e si trova di tutto. Dalla lebbra in giù, i
Non necessariamente ciò che “è fatto in casa” è
siliconi sarebbero responsabili di qualunque
migliore di ciò che è prodotto industrialmente.
cosa. Ma vorrei ricordare a tutti che la
Basta pensare alle grappe distillate in cantina,
valutazione di sicurezza di un ingrediente
che, quando sono distillate male, contengono
cosmetico è rigorosa, cautelativa e comprende
sostanze che fanno fuori il fegato... Tornando al
anche le alterazioni cutanee più lievi. Il
fai da te cosmetico, ci sono ingredienti, come gli
cosmetico non deve fare danno mai. Non è
oli essenziali per esempio, molto potenti, alcuni
come il farmaco, in cui accetto che ci sia un
equiparabili a farmaci. Per usarli tranquillamente
danno in cambio di una cura. Non è ammesso
bisogna avere informazioni certe su dosi,
nella cosmesi alcun costo per ottenere benefici.
purezza, su chi li ha estratti, chi li ha forniti, la
provenienza d’origine delle piante e così via.
22
Ci sono sostanze previste dalla legge, ma
Non è che l’industria si è sviluppata per
preferibilmente da evitare?
malvagità e inganno: ha le risorse per mettere a
No. L’unico problema che può essere indotto da
punto metodologie di sintesi e di controllo sugli
un prodotto cosmetico è di tipo allergico e può
ingredienti. Il fai da te può essere divertente, ma
essere risolto soltanto con un’etichettatura
lo considero un gioco da fare soltanto con
molto chiara. Mi spiego: l’allergia, essendo su
alcuni semplici ingredienti, come uova, olio,
una base di predisposizione individuale, viene
camomilla. E poi i cosmetici casalinghi si fanno,
malamente individuata. Anche quando ho un
si applicano e si buttano via. Per favore non
componente allergenico, non è detto che riesca
conservateli in nessun caso, né in boccette, né
a individuarlo e visto che riguarda una parte
in frigorifero. Basta anche un solo giorno perchè
minima della popolazione, non posso
diventino ricettacolo di batteri pericolosi. Io
accorgermene nel corso dei test di routine. Per
diffido del fai da te, del basso costo, della marca
questo l’etichetta deve essere molto chiara.
sconosciuta, che non ha niente da perdere,
Solo così l’allergico può tenersi alla larga dagli
mentre la grande azienda deve difendere la sua
allergeni, sia dalle molecole di cui si sa già di
reputazione e non si può permettere porcherie.
essere allergico, sia da classi di molecole con
La sicurezza nei cosmetici si paga, ma meno di
cui ha avuto reazioni. Chi ha questo problema
quel che costerebbero gli incidenti che evita. G
D
E CA S
ON TAC
SE CA
RV RE
AR
E
IN COLLABORAZIONE CON:
D o s s i e r
3
GUIDA AL CROSS SELLING
DERMOCOSMETICO
D o s s i e r
IL SUPPORTO DELLA DERMOCOSMESI
QUANDO SI PRATICA ATTIVITÀ SPORTIVA
L
a motivazione che spinge a praticare attività fisica, soprattutto tra i giovani, è in buona parte legata al desiderio di migliorare e ridefinire il proprio corpo sviluppandone la muscolatura e riducendone la
massa grassa. Un desiderio sicuramente di tipo estetico (termine che può includere anche il salutismo) che
pone molto l’attenzione sulla prestanza fisica, e che,
di conseguenza, ha significative ricadute anche sulla
cura della pelle e dei suoi annessi.
Al di là delle motivazioni che portano a praticare attività fisica in modo regolare, il rilascio delle endorfine induce un benefico effetto sull’umore, ma anche
sulla pelle poiché in ogni caso lo sport in generale la
mantiene tonica ed elastica.
Tuttavia l’attività fisica può agire come fattore di
stress sulla cute poiché il consumo di ossigeno dovuto
allo sforzo induce una produzione di radicali liberi
che devono essere neutralizzati per evitare un invecchiamento precoce di questo tessuto così importante e
prezioso. Secondo un recente studio tedesco, durante
l’esercizio fisico moderato e intenso, si assisterebbe a
una riduzione di molecole antiossidanti a livello cutaneo (carotenoidi) e per far fronte a ciò la cute avrebbe
bisogno di sostanze antiossidanti soprattutto nei cento
minuti successivi alla fine dello sforzo fisico.
Idratazione e detersione
È molto importante, quindi, applicare sulla pelle, subito dopo la detersione che segue l’esercizio fisico,
emulsioni contenenti molecole antiossidanti, come
per esempio resveratrolo, bioflavonoidi, vitamine o
anche prodotti mirati al problema della cosiddetta cellulite (panniculopatia edemato-fibro-sclerotica o
PEFS), in virtù della maggior vascolarizzazione periferica dovuta all’esercizio.
Con la ginnastica inoltre si perdono acqua e sali minerali attraverso la sudorazione, che devono essere ripristinati anche a livello cutaneo. Chi effettua attività fisica regolarmente deve dunque bere molto e reintegrare
le perdite saline, ma deve anche reidratare la pelle con
prodotti emollienti e detergerla delicatamente anche in
vista delle numerose docce che un atleta, dilettante o
meno, tende a fare giornalmente. In genere è meglio
utilizzare detergenti poco schiumogeni, in crema e/o in
II
GUIDA AL CROSS SELLING DERMOCOSMETICO
3
olio, per ripristinare il mantello acido naturale della cute. Nel campo della cosmesi moderna si tende oggi a
formulare sistemi detergenti sempre più sofisticati e
sicuri, maneggevoli, in grado di mantenere una sensazione di freschezza a lungo. In particolar modo si è
orientati verso la creazione di prodotti che abbiano un
ridotto potere irritante e che siano in grado di apportare
alla cute quelle sostanze utili al mantenimento delle
sue caratteristiche fisiologiche che sono state rimosse
durante la procedura di lavaggio. La detersione ideale
dovrebbe rispettare il più possibile il film idrolipidico
di superficie, che riveste un ruolo protettivo e funzionale, senza alterare le proteine dello strato corneo, senza alterare il pH e mantenendo un buono stato cutaneo.
Deodorazione
L’utilizzo dei deodoranti è entrato ormai a far parte
della gestualità quotidiana per completare l’igiene
personale. Il loro impiego però diventa fondamentale
nel controllo della sudorazione, sia per quanto riguarda un’eccessiva produzione di sudore (iperidrosi), sia
per contrastare la formazione del cattivo odore (bromidrosi). Inoltre la pelle, soprattutto a livello delle
grandi pieghe (ascellari, sottomammarie, inguinali,
interglutee) e delle aree occluse (piedi,) può andare
incontro a macerazione, divenendo un vero e proprio
terreno di coltura per la crescita di numerosi microrganismi (funghi, lieviti, batteri) oppure può dare origine a irritazioni locali. È consigliabile applicare il
deodorante su pelle asciutta e detersa.
Sia nel caso della detersione sia nella deodorazione, è
fondamentale utilizzare prodotti che non siano aggressivi, per non danneggiare la struttura lipidica dell’epidermide con perdita del suo potere difensivo e
tamponante. Nel caso dei deodoranti, inoltre, è importante evitare eventuali irritazioni e/o intolleranze
scegliendo preparati clinicamente testati e ipoallergenici, studiati per rispettare la pelle, soprattutto delle
zone più delicate come le ascelle, arricchiti di ingredienti antiossidanti e idratanti.
Protezione outdoor
Poiché la maggior parte degli sport si svolge all’aperto
la protezione solare deve durare tutto l’anno. D’inverno, infatti, difficilmente si ha la diligenza di applicare
prodotti solari, ma è importante invece farlo soprattutto nel caso di attività sportiva continuativa e frequente
all’aperto, perché i raggi ultravioletti, come è noto, determinano un aumento dei radicali liberi e causano il
famoso fotodanneggiamento cutaneo. Inoltre, proteggendosi dalle radiazioni solari, si conservano le caratteristiche plasto-elastiche cutanee. È dunque consiglia-
III
D o s s i e r
Capelli
bile applicare un fattore di protezione almeno 15 (SPF
15) e oltre, da rinnovare durante le ore di attività fisica,
applicandolo accuratamente su tutte le aree esposte e
non soltanto sul viso. Inoltre, sono utili anche gli stick
protettivi per piccole zone, da usare sul contorno occhi, sul naso, sulle orecchie, sulle labbra (anche per
prevenire l’insorgenza di herpes simplex nei soggetti
predisposti) o su eventuali cicatrici o macchie. Insomma, sulle zone più sensibili al sole.
Tutto ciò vale ancora di più per i velisti o per chi pratica sport acquatici, non soltanto per quanto riguarda le
problematiche legate all’irraggiamento diretto dei raggi solari sulla pelle, ma anche dei raggi che vengono
riflessi dall’acqua, dalle vele e dalle parti bianche
dell’imbarcazione stessa.
Quest’ultimo fenomeno è noto con il termine di albedo, ovvero il rapporto compreso tra 0 e 1 tra l’energia
riflessa da una superficie e l’energia incidente, diretta e
diffusa (tale riflessione è del 20% nell’acqua). Inoltre è
da considerare anche l’irradiazione solare attraverso le
particelle d’acqua in sospensione nelle nuvole. Infatti
con il cielo coperto si assiste a una riduzione di circa il
50% degli ultravioletti rispetto alle condizioni di cielo
sereno. La percentuale può aumentare o diminuire ulteriormente in caso di cielo parzialmente coperto e in
base alla forma delle nuvole.
IV
Anche la cura dei capelli
merita attenzione, soprattutto per le donne che li
portano lunghi.
È bene utilizzare shampoo
delicati, per uso frequente,
eventualmente da alternare
1-2 volte alla settimana a
quelli trattanti, in caso di
patologie, quali per esempio la dermatite seborroica,
la psoriasi, la forfora, eccetera. È bene anche consigliare di applicare sulle lunghezze balsami ad azione
protettiva a risciacquo o no, e, in caso di esposizione solare, di prodotti fotoprotettivi dedicati proprio ai capelli.
Integrazione alimentare
Per via generale, oltre ai sali minerali da reintegrare, si
possono assumere integratori a base sempre di sostanze antiossidanti, come il licopene, il resveratrolo, vitamine C ed E, e in caso di secchezza cutanea, di omega
3 e omega 6.
Piedi & Co
A livello dei piedi lo sport in generale, e soprattutto in
caso di attività fisica che preveda il movimento o il sal-
GUIDA AL CROSS SELLING DERMOCOSMETICO
3
Due bracciate in piscina
to, come la corsa, il tennis, il
Per chi pratica il nuoto in piscina e ha una cute xerotica è importante che utilizzi quotidianacalcio, il basket, eccetera, può
mente emulsioni emollienti (se necessario previ scrub, esfolianti o creme cheratolitiche) per
provocare numerosi traumatiproteggere la pelle dal contatto con i disinfettanti disciolti nell’acqua. Naturalmente anche la
smi: quali per esempio le boldetersione dopo il nuoto è bene che sia delicata e sempre seguita da un prodotto idratante per
le da frizione contro le scarpe
viso e corpo.
e le unghie incarnite. Per ovviare a tali problematiche si
Da ricordare, sempre per chi frequenta la piscina, che i capelli chiari possono assumere una
possono applicare speciali cecolorazione verdastra a causa dell’assorbimento a livello del tronco di derivati del rame prerotti in grado di proteggere e
senti nell’acqua. In questo caso si possono utilizzare cuffie in silicone, aderenti e impermeabili,
dare sollievo al dolore pressoe lavare subito dopo
rio locale. Anche per tilomi o
il nuoto i capelli con
calli che si possono formare in
lo shampoo, evitando
seguito all’attività fisica si posdi risciacquarsi fretsono utilizzare tali presidi e,
inoltre, per ridurre la pelle
tolosamente per poi
ispessita anche a livello della
lavarsi meglio a casa.
pianta dei piedi. Si possono
applicare prodotti ad azione
cheratolitica, contenenti per
esempio urea in varie percentuali (dal 10%), in grado di
esfoliare e rendere la cute dei piedi morbida e levigata
evitando ulteriori ispessimenti ed eventuali ragadi o callosità molto dolorose. A livello del tallone può comparire anche il cosiddetto tallone nero. Si tratta di una chiazza spesso bilaterale in cui sono presenti delle punteggiature bruno scuro, dovute alla presenza di petecchie,
ovvero microemorragie causate dalla rottura dei capillari del derma. In questo caso un po’ di riposo e un sottopiede in feltro possono essere risolutivi.
Per particolari sport, quali la bicicletta per esempio, è possibile andare incontro a confricazioni molto fastidiose
in determinate aree corporee, a causa del sudore, degli
indumenti e del sellino. In questo caso si possono applicare paste all’ossido di zinco in modo da proteggere
la cute e ridurre le zone d’attrito, oppure creme conteporre attenzione alle possibili patologie infettive cui si è
nenti lipidi purificati di omento, acido ialuronico, alesposti in modo particolare quando si pratica sport. Non a
lantoina, e così via.
caso in dermatologia la dermatite su base micotica che si
Piede d’atleta
Oltre alle norme igieniche e cosmetiche, è bene inoltre
localizza ai piedi prende proprio il nome di “piede d’atleta”. Si tratta di un’infezione che si contrae con molta facilità ed è tipica degli atleti a causa della sudorazione e della
V
D o s s i e r
macerazione conseguente, favorita anche dalle calzature. Più frequentemente si localizza negli spazi interdigitali dei piedi con aspetto soprattutto di cute macerata e provocando prurito, che però può anche essere
assente. L’eziopatogenesi dell’infezione è indotta da
miceti, ma sono generalmente gli ambienti caldo-umidi di palestre, docce, spogliatoi che favoriscono l’insorgenza della patologia.
Verruche plantari
Sempre ai piedi possono localizzarsi le verruche
plantari, di origine virale, soprattutto in chi frequenta
le piscine e che spesso si ritrova a camminare scalzo
(pratica assolutamente da bandire!). Le verruche volgari sono una delle patologie più frequentemente viste
dallo specialista dermatologo, ma per le quali non c’è
ancora una terapia elettiva. Si può dire che non esista
una cura definitiva per tutti i casi, ma il trattamento
ideale dovrebbe essere sicuro e non doloroso, ricordando che buona parte delle lesioni tende a guarire
spontaneamente in un tempo medio di due-tre anni. La
prima terapia da consigliarsi è quella a base di acido
salicilico applicato topicamente, risultata la più efficace, in particolare dovendo trattare verruche non localizzate al viso, si consiglia anche la crioterapia o la diatermocoagulazione.
Pitiriasi Versicolor
Altra infezione favorita dall’ambiente caldo umido è la
Pitiriasi Versicolor, dermatite dovuta a un lievito che si
manifesta soprattutto al collo e al tronco con chiazzette
rotondeggianti, a volte confluenti, di un colorito variabile dal biancastro al rosso al bruno. Per ovviare a tale
infezione, che è recidivante nei soggetti predisposti, si
possono utilizzare detergenti ad azione antisettica 2-3
volte alla settimana.
Depilazione
Al giorno d’oggi per gli sportivi la richiesta di eliminare i peli superflui per evitare problematiche legate alla
confricazione e alla miglior performance, come nel caso del nuoto o del ciclismo, rende importante tale operazione. L’esigenza della depilazione può essere soddisfatta da numerose opzioni, più o meno dolorose e più
o meno durature, come l’utilizzo del rasoio, delle creme depilatorie, di prodotti in crema “ritardanti”, da applicare post-depilazione, a base di papaia o di altri
estratti vegetali. Sono presenti anche farmaci topici,
come l’eflornitina, che hanno la capacità di rallentare
la crescita dei peli, ma che devono essere prescritti dal
dermatologo. Negli ultimi anni ha trovato largo impiego il laser o la luce pulsata, che, effettuati con regolarità e secondo protocolli medici, inducono una buona risoluzione del problema.
Dermatiti da contatto
La scelta di indumenti indossati durante lo
sport deve essere particolarmente attenta. Tra
gli allergeni più frequentemente in causa nelle dermatiti da contatto da tessuti vanno annoverati i coloranti utilizzati per tingere le
GUIDA AL CROSS SELLING DERMOCOSMETICO
3
Runner’s face
Anche se in Italia l’atteggiamento nei confronti dell’esercizio fisico non è così
fibre tessili, le sostanze di finissaggio.
estremo come in altre nazioni, vale la pena di menzionare la cosiddetta runner’s
Le sostanze di finissaggio sono resine
face che compare generalmente in uomini e donne di età oltre i 30 anni, che praimpiegate per conferire particolari proticano attività sportiva regolare per migliorare il proprio corpo e finiscono per
prietà ai tessuti come la sofficità, il
esagerare, ritrovandosi il volto scheletrico e ossuto. Ciò avviene a causa dell’atmantenimento della piega, l’impermeatività fisica costante e sostenuta che distrugge lo strato lipidico sottocutaneo che
bilità, la rigidezza, la resistenza al resostiene come un cuscinetto la pelle: pertanto, il viso assume un aspetto scavato
stringimento, la solidità dei colori) e in
genere possono essere ottenute o da dee perde i suoi volumi. Tale pratica conduce a un aumento della lassità cutanea
rivati ciclici dell’urea o dalla condensacon perdita dell’elasticità e formazione di rughe profonde e così si rischia di dizione di formaldeide con urea oppure
mostrare un’età biologica molto più giovane a livello del corpo, in contrasto con
melanina. In passato, gran parte delle
un viso ben più maturo. Per ovviare a ciò, oltre a moderare il movimento, è imreazioni allergiche da resine di finisportante avere una dieta alimentare congrua, ricca anche in lipidi e naturalmensaggio era causata dalla formaldeide
te proteggere la pelle
liberata dalle stesse in grande quantità
di viso, collo, décolle(e, più raramente, quelle antifiamma,
antiossidanti e fotoprotettrici).
té, arti superiori con
Una dermatite allergica da contatto da
filtri solari adeguati e
capi di abbigliamento, inoltre, può esprincipi attivi antiossere dovuta agli accessori in gomma o
sidanti e idratanti.
metallo degli indumenti nei pazienti
che sono sensibilizzati, rispettivamente, agli allergeni della gomma o al nichel.
La dermatite da coloranti per tessuto si
osserva più di frequente nel sesso femminile, in genere in donne di età superiore ai 40 anni, in sovrappeso e con
iperidrosi ascellare. Il colorante viene trasferito dal
tessuto alla cute, solitamente per contatto diretto, soprattutto nelle aree di frizione, ma può talvolta passare
attraverso un indumento sottostante. La sudorazione,
la frizione e il sovrappeso costituiscono fattori favorenti la sensibilizzazione.
L’attività sportiva indubbiamente comporta una serie
di “incidenti” dermatologici molto frequenti, che comunque possono essere prevenuti con un’accurata visita dermatologica e seguendo i consigli igienico-cosmetici di prassi.
Alessandra Maria Cantù e Corinna Rigoni,
dermatologhe, Milano
VII
Associazione Italiana delle Imprese Cosmetiche
di Rosa Cotone
A g g i o r n a m e n t o
Imparare
a cambiare
a difficoltà maggiore? Capire che bisogna
L
la farmacia del futuro, occupandoci in particolare
mettersi in discussione e magari
dell’evoluzione del reparto cosmetico».
cambiare anche quando si ha alle spalle
L‘originalità di questo percorso, partito con
un passato di successo: questa l’opinione di
Federfarma Brescia e che a oggi ha coinvolto
Sarah Cossu, consulente e managing director di
oltre 100 farmacie, è che stimola la farmacia a
We Wellness e formatrice del Cosmetics
individuare le aree di eccellenza attraverso cui
Evolution. «Essere titolari oggi non è affatto facile,
crescere e fronteggiare la crisi.
in questo momento particolarmente complicato,
«Il Cosmetics non è il classico corso di
in cui alla crisi generalizzata dei consumi si
aggiornamento, il nome non è casuale: diamo
sommano importanti cambiamenti negli assetti
stimoli per l’evoluzione e strumenti di marketing
dell’assistenza sanitari e del modello della
da utilizzare in farmacia, chiarendo però che non
farmacia moderna. Cosmetics Evolution valorizza
esiste la ricetta magica uguale per tutti» spiega la
il ruolo della farmacia nella prevenzione e nella
Cossu. «Lavoriamo molto sul personale, sia in
cultura del benessere e della bellezza come
aula che nella singola farmacia. Anche il titolare è
parte integrante della missione sul territorio e
impegnato in prima linea in modo profondo, per
formula per un più solido equilibrio economico.
una più efficace leadership e per avere piena
Dal 2010 abbiamo indicato questa direzione per
consapevolezza nelle proprie scelte.
Rilanciare la
propria farmacia
partendo
dalla gestione
del reparto
cosmetico:
un’opportunità
offerta da
Cosmetics
Evolution
31
A g g i o r n a m e n t o
proattivo di tutto lo staff, la più grande
risorsa della farmacia che vuole
rafforzarsi e crescere».
Parlano i farmacisti
Dottor Alberto Perani: «Con il
Cosmetics Evolution ho scelto di far
Che cosa vuoi fare della tua farmacia? Dove vuoi
crescere la mia farmacia in un momento di
portare la tua impresa? Come ti vuoi
grandi cambiamenti. Il percorso ad hoc studiato
distinguere dai concorrenti? E ancora, come
per me ha aumentato la professionalità mia e del
gestisci il tuo staff? L’assortimento che proponi è
mio staff, ha migliorato la gestione del reparto e
coerente con la direzione che vuoi prendere?
ha creato un team.Con We-Wellness ho potuto
Con i corsi base e avanzato sia per addetti che
leggere gli errori fatti in passato, ho trovato nuove
per i titolari e con i focus tecnici sulla
idee e nuove strade da percorrere per il futuro».
Dottoressa Serena Schiavo: «Sono farmacista
dermocosmesi, la nutraceutica e il make-up
da 10 anni e “figlia d’arte”. Il Cosmetics si è
lavoriamo a tutti i livelli e su tutte leve che
rivelato prezioso per capire come prendere in
contribuiscono alla costruzione del vantaggio
mano la gestione dell’azienda e senza paura
competitivo. Nella consulenza su misura in
porre dei cambiamenti sull’assortimento e sulla
farmacia affianchiamo il titolare non solo
gestione del personale, consapevole che se
nell’analisi del suo contesto, la scelta delle leve
anche mio padre ha gestito più che bene la sua
del marketing mix per il proprio posizionamento
azienda negli ultimi trenta anni, oggi nuovi
strategico, ma anche nel coinvolgimento fattivo e
cambiamenti sono
assolutamente necessari,
CORSO
DATE
Grazie».
Make-up Advanced follow-up
21 luglio 2013
Dottoressa
Patrizia Coppini:
Tecniche di Make-Up
21 e 22 settembre, 6 ottobre 2013
Formazione Addette
29 e 30 settembre 2013
«Con il Cosmetics abbiamo
Tecniche avanzate di vendita
13 ottobre 2013
rafforzato la capacità di essere
Competenze dermocosmetiche e check-up
25 ottobre 2013
Titolati avanzato step 1 “la leadership per il cambiamento”
8 novembre 2013
team e fare cross-selling in ogni
Competenze dermocosmetiche avanzate e nutricosmetica
15 novembre 2013
reparto. Abbiamo imparato
Colorimetria applicata al make-up
17 novembre 2013
Titolati avanzato step 2 “controllo di gestione”
18 novembre 2013
concretamente come il reparto
Corso titolari
19 e 20 ottobre 2013
cosmetico potenzi l’aspetto
Visual merchandising e display per la farmacia
24 novembre 2013
economico, l’immagine
Fondamenti di Consulenza d’Immagine
26 e 27 ottobre, 10 novembre 2013
Titolati avanzato step 3 “fare cross-selling attraverso la squadra” 29 novembre 2013
della farmacia e la fedeltà a
Titolati avanzato step 4 “scegliere l’assortimento in funzione
30 novembre 2013
essa. Grazie mille». G
del proprio posizionamento di marketing”
Per maggiori informazioni sul percorso e aggiornamenti sul calendario dei corsi, consultare il sito
www.cosmetics-evolution.it o contattare we! wellness allo 02/89456312.
33
F o c u s
Acqua e
gli indispensabili
Per mantenere la pelle
in buona salute, morbida,
elastica e resistente
alle aggressioni esterne
e interne serve innanzitutto
una buona idratazione
e il giusto apporto di lipidi
34
acqua ha un ruolo fondamentale nella vita di ogni essere vivente e nel
funzionamento di ogni singolo organo all’interno del corpo umano,
compresa la cute. La pelle possiede infatti una struttura molto complessa in
cui il trasporto, l’assorbimento e il rilascio di acqua rivestono un significato vitale per
mantenerla in buona salute. Infatti necessita di acqua, lipidi e altre sostanze nutritive
per poter assicurare l’omeostasi e le funzioni che la caratterizzano, quali per esempio
la funzione di barriera.
L’
Strato su strato, così imprigiona l’acqua
L’acqua contenuta nello strato corneo, quello più superficiale dell’epidermide, è
molto importante per il mantenimento della fisiologia ottimale della pelle e ne
determina il livello d’idratazione. Tale strato, quando è privo di contenuto idrico, è
soggetto a desquamazioni e fessurazioni. In buone condizioni fisiologiche, invece è in
grado di trattenere in modo naturale l’acqua nell’epidermide.
lipidi:
L’acqua nella cute varia quantitativamente da sede a sede e in dipendenza dalle
modificazioni dovute alle diverse condizioni ambientali e ai differenti stati funzionali
di ciascun individuo, comprese le abitudini igienico-cosmetiche e dietetiche. Inoltre
sono presenti differenze importanti riscontrabili tra i sessi, le differenti età ed
eventuali condizioni patologiche. In generale la pelle è costituita dal 65% di acqua,
variabilmente distribuita nei suoi diversi strati e che rappresenta il 10% di quella
contenuta in tutto il corpo umano. Questa raggiunge l’epidermide grazie alla
diffusione attraverso la membrana basale, che divide l’epidermide dal derma, lo
strato cutaneo sottostante che contiene i vasi sanguigni.
Quando l’acqua evapora troppo
Dall’epidermide l’acqua passa all’esterno in modo continuo e sotto forma di vapore,
e questo consente di eliminare il calore prodotto dal metabolismo energetico
corporeo. Tale perdita di acqua transcutanea (in inglese trans epidermal water loss, da
cui la sigla TEWL) risente delle condizioni esterne: se l’ambiente è caldo e umido,
diminuisce, inducendo un aumento della temperatura corporea, se è freddo e secco,
la TEWL si innalza, con conseguente perdita di calore corporeo. Perché non si
trasformi in disidratazione, un aumento della perdita d’acqua deve essere corretto
con la reintegrazione idrica e ciò vale a livello di tutto l’organismo. Infatti, quando si
suda molto, d’estate o durante l’attività fisica intensa, è necessario bere molto e
assumere sali minerali e vitamine con la dieta. Una parte dell’acqua presente nello
strato cutaneo, però, non viene persa completamente. Infatti, oltre alla quota
cosiddetta libera vi è una parte legata chimicamente alle diverse sostanze, soprattutto
di tipo proteico, che compongono le cellule dello strato corneo (corneociti) e ai
lipidi intercellulari. Alcune proteine del citoplasma infatti possono legare circa il 20%
dell’acqua in sede epidermica e i lipidi fino al 30%.
Vinosource Crème S.O.S Yeux Sensibles - Caudalie,
Idratante e lenitiva, ha una formula oil-free
e con il 92% di ingredienti di origine naturale.
Con Eau de raisin bio, polifenoli d’uva e Vinolevure.
Un film appiccicoso
Anche il film idrolipidico concorre a mantenere la quota idrica a livello dello strato
corneo poiché, essendo impermeabile, ne impedisce la fuoriuscita. Inoltre, mantiene
la pelle integra, morbida ed elastica. È una vera e propria emulsione costituita da
trigliceridi, steroli ed esteri degli steroli, che funge da barriera nei confronti
dell’ambiente esterno. Nel secolo scorso Jacobi con il termine Natural Moisturizing
Factor (NMF) ha voluto indicare sostanze particolari, i fattori naturali d’idratazione, in
grado di legare l’acqua grazie alle loro proprietà igroscopiche, a livello dello strato
corneo. Queste sono racchiuse nella membrana lipidica del corneocita, sono presenti
nel sudore eccrino e nel film idrolipidico. Sono costituite da una miscela di
Nutritic Intense Riche - La Roche-Posay
Una nuova tecnologia, gli MP-Lipidi,
riattiva la sintesi dei lipidi, aiuta a ricostituire
i meccanismi della funzione barriera,
migliorando la vita della pelle secca e sensibile.
35
F o c u s
aminoacidi, acidi organici (acido lattico), urea, ioni inorganici, glicerolo e, unitamente
alle sostanze presenti nel film idrolipidico e ai lipidi prodotti dai cheratinociti -le
ceramidi-, aumentano le proprietà igroscopiche della pelle. Le ceramidi inoltre
hanno il compito di “sigillare” gli spazi intercellulari modulando l’assorbimento e il
rilascio cutaneo di numerose sostanze, compresa l’acqua.
Ho perso l’acqua!
Ci sono diverse cause, dovute all’ambiente esterno che possono alterare l’omeostasi
idrica a livello della pelle, determinando uno stato di disidratazione cutanea. Infatti
quando nello strato corneo il contenuto idrico, che in condizioni normali è compreso
tra il 20 e il 35%, diminuisce al di sotto del 20%, la superficie cutanea diventa
xerotica e l’elasticità si riduce in modo evidente. I fattori climatici e ambientali
possono alterare la naturale idratazione della pelle che diventa secca, ruvida e
desquamante, con conseguente predisposizione a manifestare dermatiti irritative,
allergiche, ragadi, fissurazioni, prurito, ecc. Parliamo di freddo e vento, caldo
eccessivo e scarsa umidità degli ambienti chiusi (casa, scuola, luogo di lavoro,
eccetera), eccessiva esposizione solare, inquinamento e formazione di radicali liberi.
Ma anche di condizioni legate ad alcune professioni (muratore, parrucchiere, barista,
casalinga, eccetera), e ad abitudini igienico-cosmetiche errate (come l’uso di
detergenti aggressivi), che riducono il film idrolipidico Le regioni scoperte, come il
viso, il collo, il décolleté e le mani, sono quelle più esposte a tali danni.
Ci sono inoltre condizioni intrinseche all’organismo che determinano una perdita
dell’idratazione della pelle, come l’invecchiamento, in cui si ha assottigliamento
cutaneo e riduzione della produzione delle naturali secrezioni locali, quali il sebo e il
sudore, e degli scambi metabolici, con conseguente atrofia, secchezza e fragilità.
Per quanto riguarda l’idratazione a livello del derma, si può dire che risenta meno
dell’influenza dell’ambiente esterno, ma risente invece, per esempio, delle
modificazioni ormonali legate al ciclo ovarico e quindi nella donna si assiste a
modificazioni cicliche della sua quantità. La riserva idrica a livello del derma è
36
Xemose Viso - Uriage
Ricostituisce il contenuto di lipidi essenziali
alla struttura e alle funzioni di barriera.
Con Cerasterol-2F, acqua termale
di Uriage, e burro di karité.
Gel Hydratant Défatigant Yeux - Delarom
Attenua visibilmente il bluastro delle occhiaie,
distende i tratti del viso e cancella i segni di stress
e fatica. Con attivi drenanti e idratanti di origine
vegetale e hydragel.
F o c u s
Alessandra Maria Cantù
importante per mantenere la tonicità della pelle e la sua quantità
rappresenta circa il 70% dell’intera cute.
Corinna Rigoni
Molecole spugna per legare l’acqua
Le molecole di acqua si legano al collagene e alle componenti della
matrice extracellulare, tra cui l’acido ialuronico, che ha proprietà
igroscopiche tali da consentire di trattenere una grande quantità di
acqua di provenienza dalla microcircolazione locale e che secondo
alcuni autori equivarrebbe a circa 70 volte il proprio peso. La
peculiarità dell’acido ialuronico, molecola che contiene numerosi
zuccheri, è quella di comportarsi come una sorta di spugna
biologica, in grado di imbibirsi di acqua e di trattenerla in loco,
tonificando i tessuti. La concentrazione di acido ialuronico tende a diminuire a causa
dell’azione degli enzimi ialuronidasi e che induce un invecchiamento cutaneo.
La routine cosmetica
Aver cura della propria pelle significa apportare la giusta idratazione e i nutrienti
necessari per mantenere lo stato di buona salute, utilizzando prodotti cosmetici
dedicati anche per l’igiene, al fine di conservarla integra, morbida, elastica e tonica.
In tal modo si garantisce alla pelle la possibilità di svolgere correttamente tutte le sue
molteplici funzioni. La detersione quotidiana non deve essere esagerata e deve essere
effettuata con prodotti delicati, che non alterino il pH e che rispettino la
composizione cutanea, come oli detergenti, tensioattivi delicati, e così via. Spesso,
con lavaggi troppo frequenti e prolungati, possono verificarsi fenomeni di
rigonfiamento dello strato corneo, così come con lavaggi troppo aggressivi alterazioni
del film idrolipidico. Anche il lavaggio con sola acqua può comportare un’aumentata
perdita di acqua trans-epidermica (TEWL). Per un’idratazione ottimale è importante
utilizzare cosmetici appropriati per il proprio tipo di pelle, evitando per esempio
prodotti occlusivi che, dopo un effetto idratante transitorio, possono provocare
addirittura fenomeni di secchezza a causa delle modificazioni a carico del film
idrolipidico. È importante poi apportare sostanze come acido ialuronico, glicerina,
ceramidi ad azione ristrutturante, estratto di burro di karité (proprietà emollienti,
idratanti e protettive), olio di enotera (ricco di acidi grassi essenziali), pantenolo,
vitamine C ed E ad azione antiossidante, glucoglicerolo bioaffine, associazione di
aminoacidi naturali ed estratto di mughetto (complementari con gli NMF), urea,
integrazione con acidi grassi essenziali, come omega 3, e cibi ricchi di
vitamina A. Concludendo, possiamo affermare che la pelle ha bisogno
di acqua, poiché è costituita di acqua e ciò bilancia il suo sistema di
difesa, intervenendo sull’omeostasi, e su tutte le sue funzioni. Una
bella pelle per forza di cose è una pelle ben idratata.
Alessandra M. Cantù e Corinna Rigoni, dermatologhe, Milano
Herbal Toner e Double Rose Rejuvenating Face Cream
The Organic Pharmacy
Un’acqua idratante e tonificante per tutti i tipi
di pelle, con18 erbe biologiche, e una crema viso
idratante, che protegge e stimola la circolazione.
Abilast Viso - Scharper
Con acidi Boswellici attivi, è rigenerante
ed elasticizzante. Rallenta i processi
di foto e crono-invecchiamento, idrata e lenisce.
39
D u e
d i
n o i
di Beatrice Pardi
Corpo estraneo
o aiuto prezioso
per il reparto?
La conseillère
può far salire
molto le vendite,
ma non può
sostituire
il lavoro del
personale. O no?
40
hilà, Ugo. Certo che, se non vengo
«E
che aspetta che le mosche ci si appiccichino
io a trovarti, tu scompari per mesi.
per divorarle».
Come ti va?».
«Certo che tu l’obiettività non sai neanche dove
«Mah, insomma... si fa fatica! Per fortuna alcune
sta di casa! Ti sei messo in testa che quella
aziende fornitrici hanno risposto al grido di
nuova marca non la dovevo prendere (si veda la
dolore e mi danno una mano. Campagne
scorsa puntata, sul numero 2/13), e vedi
commerciali interessanti, un po’ più di materiale
negatività dappertutto, anche nella promoter.
di supporto, la promoter...».
Comunque la signorina è bravissima, riesce a
«Eh, infatti ho visto la valchiria della Galactic
farmi fuori almeno 10 pezzi nella giornata, e poi
Stars Cosmetics che cerca di catturare le clienti
sono più di tre mesi che tratto la marca, e
all’ingresso. Sembra il ragno al centro della tela,
nessuno è ancora venuto a lamentarsi. Non sarà
La promoter
ci salverà?
che sei un po’ invidioso e un po’ pentito di non
qualcosa di nuovo -che so?- qualche
averla presa?».
argomentazione specifica, qualche trucchetto
«Ma neanche per sogno! A proposito di
del mestiere...».
promoter, ne vengono tante da te?».
«Se ti ho chiesto che cosa ne pensa Marcella è
«Non so se sono tante. Un paio alla settimana,
perché ho discusso dell’argomento con la mia
a volte anche tre. Soprattutto per i cosmetici,
dottoressa Gianna. Lei mi ha fatto riflettere sul
ma anche per dietetici e integratori».
fatto che, comunque, una promoter è pur
«E sei soddisfatto dei risultati? I clienti fanno
sempre un “corpo estraneo” in farmacia. C’è il
commenti? Sono contenti delle valchirie?».
rischio che le clienti si sentano disturbate o
«E basta con questo sarcasmo fuori luogo! Di
distratte da qualcuno che non conoscono e di
sicuro grazie alle promoter le vendite sono
cui non sanno se fidarsi. Poi lei dice che se la
almeno un 20-30% superiori a quello che
promoter è troppo brava, mette in ombra la
sarebbe il normale andamento. Per i clienti è
responsabile di reparto e se, invece, è insistente,
certamente un vantaggio poter avere un
o scorretta, o pasticciona, i clienti non se la
consulente specializzato a disposizione, almeno
prendono con lei, ma con la farmacia che le
credo, visto che non ho ricevuto da parte loro
lascia spazio».
nessuna critica esplicita. Poi nel giorno di
«Ma io ogni tanto controllo quello che fanno,
promozione possono anche avere sconti, piccoli
non le lascio mica abbandonate a loro stesse!
omaggi...».
Se vedo che qualcuna non lavora bene, o non è
«E Marcella che cosa ne pensa?» (Ndr: Marcella
puntuale, chiamo l’azienda e me la faccio
è la responsabile del reparto cosmetico della
cambiare».
farmacia di Ugo).
«E così si incrementa la girandola di facce
«Ah, ma sei fissato con l’argomento “Marcella
ignote».
che cosa ne pensa”! Non sto a chiedere il suo
«No, guarda che non c’è nessuna girandola.
parere su ogni decisione. In ogni caso credo
Sarà capitato forse solo una o due volte che io
che sia contenta di avere qualcuno che l’aiuta
mi sia lamentato. Anzi, a volte qualche cliente mi
nel suo lavoro. Magari, se sta attenta a quello
chiede quando ritorna la signorina della marca X
che fa la promoter, può anche imparare
o Y, perché si è trovata particolarmente bene».
41
D u e
d i
n o i
parole, e tu farai come ti pare, e amici
come prima. E per suggellare la rinnovata
amicizia, ti porto a prendere un aperitivo,
così ti riempi la bocca di salatini e la
smetti di predicare».
A chi dareste ragione? Voi che scelta
«Bel colpo! Così, se scoprono che la signorina
fareste? Qui sotto trovate la nostra opinione. Se
della X o Y cambia farmacia ogni giorno, vanno
la pensate diversamente, scriveteci! Ci
a cercare lei invece di tornare da te!».
interessano i vostri pareri. G
«Oh, insomma! Con te finisce sempre in
polemica. Diciamo che io andrò avanti con la
[email protected]
mia girandola di promoter, per usare le tue
Chi ha ragione? Noi la vediamo così
Come sempre, non si può dare ragione al 100% né a Beppe, né a Ugo, ma la loro discussione mette in luce
alcuni punti su cui riflettere.
Elementi da valutare:
• Indubbiamente una brava promoter è in grado di fare da starter per una nuova marca, o per un tipo di
prodotto non ancora entrato nelle abitudini di consumo: lo può fare perché, di solito, riceve una formazione specifica molto approfondita e anche perché si può concentrare su una sola marca o prodotto mentre svolge la sua
opera di consulenza alla clientela.
• Esiste comunque il pericolo da corpo estraneo: il cliente può essere fidelizzato alla marca, ma, se a convincerlo è stata la promoter, potrà benissimo rivolgersi a qualsiasi altra farmacia per i prossimi acquisti, o addirittura potrà acquistare su internet.
• Attenzione a non esagerare con la frequenza: la presenza della promoter deve apparire come un evento
straordinario, e non come un surrogato del servizio che dovrebbe essere reso dalla farmacia.
• Attenzione anche alla relazione tra la promoter e la responsabile di reparto. Dovrebbero lavorare in team
e la responsabile dovrebbe restare comunque l’unica garante della qualità e continuità del consiglio, con l’aiuto
occasionale di una super-esperta in uno specifico e ristretto campo. Non si tratta di una gara a chi ne sa di più o
a chi vende di più.
Alternative da considerare:
• Perché non esaminare la possibilità di realizzare giornate promozionali con il personale stesso della farmacia?
È possibile programmare periodicamente eventi chiedendo all’azienda oggetto della giornata promozionale di
fornire campioni, materiale illustrativo e sconti straordinari da riversare sui clienti. Per l’azienda sarà comunque
vantaggioso (risparmio del costo -ingente- della promoter) e per la farmacia sarà un modo per attirare l’attenzione su una marca o prodotto specifico e, nel contempo, valorizzare il proprio personale. I clienti convinti e soddisfatti sapranno dove tornare per i futuri acquisti. Certo, questo richiede abilità organizzativa, programmazione e
capacità di coinvolgere il personale, ma in questo modo è possibile avere tutti i vantaggi dell’intervento delle promoter, senza nessun effetto indesiderato.
I l
c o n s i g l i o
di Gabriella Daporto
Sta arrivando l’estate:
come possiamo qualificare
la farmacia con servizi innovativi
e inediti per il consumatore?
Ecco alcune proposte particolari
La silhouette
innanzitutto!
44
C
GIORNATE IN AUTOGESTIONE
nostri ultimi articoli, è il quesito che ci poniamo
sulla prevenzione solare, permette di offrire un
anche oggi. Nella stagione estiva le persone
servizio qualificato al cliente ed effettuare il
sono particolarmente attente a tutto ciò che
cosiddetto scontrino lungo. Le giornate
permette di migliorare la silhouette e controllare
autogestite dai collaboratori della farmacia
il peso. Inoltre, quando gli abiti leggeri
hanno ovviamente lo scopo di incrementare la
consentono di metterla in vista, si fa più
redditività, ma mirano anche al servizio e al
attenzione alla pelle del corpo, soprattutto in
consiglio al cliente per qualificare la farmacia e
termini di luminosità e colore. La protezione
potenziare la fiducia delle persone nei confronti
solare infine è d’obbligo, per la prevenzione dei
del farmacista. Organizzarle può essere
danni solari e dell’invecchiamento cutaneo.
divertente, facilita il lavoro di gruppo e “fa
Che cosa possiamo organizzare per stupire i
bene” alla squadra farmacia.
nostri clienti e offrire un servizio innovativo? Le
Le giornate, però, non possono essere
giornate di consulenza autogestite dai
rappresentate da un taglio-prezzo e basta. In
collaboratori della farmacia, mirate al consiglio
molte farmacie non si parla di giornate di
di un trattamento sistemico/topico a 360° per il
“consulenza o di prevenzione di…”, ma di
controllo del peso, gli inestetismi della pelle del
giornate “promozionali”, finalizzate cioè
corpo e la prevenzione solare.
esclusivamente allo sconto. Infatti cresce
ome stupire i clienti con iniziative
nuove e sorprendenti per il canale
Organizzare consulenze focalizzate sul
farmacia? Questo, che è il tema dei
controllo del peso, sugli inestetismi del corpo e
sempre più il numero delle farmacie che si
“arrende” alla competizione sui prezzi. La crisi
e la concorrenza di grande distribuzione e
parafarmacie, sempre più palpabile con il
calare dei consumi, fa vivere la pratica dello
sconto sul prezzo di vendita come un must
anche in farmacia.
Ma oggi, anziché inseguire l’offerta più bassa,
è importante definire politiche di prezzo
orientate al valore del prodotto e al servizio
in termini di consiglio qualificato. Infatti anche
la grande distribuzione tende ad allontanarsi
dallo sconto e dalle promozioni, per orientarsi
verso politiche di prezzo dirette a trasmettere
meglio il valore del prodotto. È un nuovo
modo di pensare che accomuna produttori e
grandi retailer. Emblematico in tal senso il
caso della Michelin, il noto marchio di
pneumatici, che ha lanciato la sua ultima linea
di gomme a lunga durata abbinata a un
sistema di prezzi “per chilometri percorsi”,
diretto a esaltare la qualità del modello e il
risparmio che garantisce.
Le giornate di consulenza quindi devono
orientarsi soprattutto al servizio e alla
prevenzione, anche se non si esclude qualche
prodotto dal prezzo tagliato per singole
categorie. Il punto è mai fare ribassi su tutto.
• Occorrente per l’organizzazione
Che cosa preparare per una giornata di
consulenza autogestita a tema?
1) scheda per
raccogliere le informazioni del
check up, utili per il consiglio
e per poter prescrivere un
trattamento completo
2) leaflet informativo da
lasciare al cliente.
Informare sulla salute,
sul benessere e sulla
bellezza è importante
anche per creare
bisogni d’acquisto.
3) gadget promozione di
prodotti a tema.
Invitare e prendere
appuntamento con i clienti sempre
promettendo un omaggio o un taglio prezzo
4) poster per comunicare la giornata a tutte
le persone che entrano in farmacia. G
45
P r i n c i p i
a t t i v i
di Graziella Tonato
Tutti sanno che la schiuma
conta molto per la gradevolezza
dello shampoo.
Ma a che cosa serve?
È utile alla pelle?
Che cosa succede se non c’è?
Massaggia
la schiuma...
aspetto esteriore dei capelli è molto
gamma di termini che vengono indicati per
importante, sia dal punto di vista
enfatizzare l’attività dei singoli prodotti :
psicologico sia da quello delle relazioni
purificante, condizionante, volumizzante,
L’
sociali. Gli shampoo sono i prodotti cosmetici per
46
idratante, equilibrante, sgrassante,
capelli più conosciuti e utilizzati e le loro
ammorbidente. Altre indicazioni sono invece più
formulazioni sono oggetto di studio e di
semplici e riguardano i diversi tipi di capelli, e cioè
evoluzione tecnica da sempre. Forse non tutti
secchi, grassi, normali, con forfora, sottili e così via.
sanno che la parola shampoo risale nell’uso
Al momento dell’utilizzo le caratteristiche più
inglese al 1762: significa “massaggia!” e deriva
immediate, quelle che vengono valutate subito,
da un termine anglo-indiano. Fin dai suoi primi
sono: la capacità pulente, la profumazione, la
utilizzi, infatti, era accompagnato da un vero e
viscosità e la schiuma, proprietà fondamentali in
proprio massaggio terapeutico del cuoio
una formulazione detergente, dipendenti dal tipo
capelluto.
di materie prime utilizzate.
GIUDICARE UNO SHAMPOO
L’IMPORTANZA DELLA SCHIUMA
Oggi l’obiettivo dei formulatori è ottenere
Generalmente si crede che il colore, l’effetto
formulazioni funzionali, semplici da applicare e
perlescente, la schiuma stessa, siano importanti
pratiche da usare. Le formulazioni proposte sono
solo per il consumatore, ma non fondamentali dal
tra le più varie e ciò si riflette, poi, nell’infinita
punto di vista tecnico. La schiuma, molte volte
Per la detersione dei capelli sciupati
criticata o addirittura trascurata, è invece un
parametro ancora importante, quello che viene
“misurato”. Non appena lo shampoo viene
applicato su capelli e cuoio capelluto,
automaticamente e quasi inconsciamente si
valuta lo spessore e la permanenza della
schiuma, che spesso influenzano il giudizio sulla
qualità della formulazione in toto. La schiuma
aumenta il volume dello shampoo, aiutandone la
distribuzione sui capelli e prolunga la
permanenza del prodotto sui capelli bagnati.
Aiuta a mantenere lo sporco in sospeso e agisce
anche come indicatore del completo risciacquo.
LA VALUTAZIONE DELLA SCHIUMA
In generale, poi, a parità di prodotto, la
formazione e la qualità della schiuma sono
Quando i capelli sono danneggiati, i lipidi superficiali sono parzialmente rimossi e si crea il sollevamento della cuticola, che provoca grande frizione e aumenta l’aggrovigliamento delle fibre. È necessario, in questi casi, formulare
shampoo molto equilibrati, con tensioattivi non aggressivi, come i derivati solfosuccinici, utilizzati in moltissime formulazioni, non soltanto di shampoo, ma
anche di detergenti e struccanti, grazie alla loro delicatezza e innocuità a livello oculare, e alla capacità di produrre formulazioni equilibrate con buona capacità schiumogena e a effetto condizionante. La formula che segue contiene
due derivati dell’olio di germe di grano con solfosuccinato e con betaina, che
conferiscono delicatezza e nutrimento all’intera formulazione e sono compatibili con altri tensioattivi.
Disodio oleamido solfosuccinato
g 25
Sodio lauriletere solfato (30%)
g 5
Olio di germe di grano-solfosuccinato
g 8
Olio di germe di grano-propilbetaina
g 5
Acido citrico
fino a pH 5,5
Conservanti
q.b.
Profumo
q.b.
Acqua
q.b. a 100
influenzate da tre fattori: l’acqua, i capelli e il
cuoio capelluto. L’acqua incide per la
temperatura, il pH e il contenuto di sostanze
minerali, mentre da capelli e cuoio capelluto
dipendono la quantità di sebo e i sali della
traspirazione. Le mani, inoltre, portano il loro
contributo al sebo e ai sali della traspirazione.
La schiuma può, infine, essere influenzata dai
componenti della formulazione: sostanze
condizionanti, addensanti e filmogeni,
tensioattivi, profumi, principi attivi nutrienti.
Esistono diversi metodi per la valutazione della
qualità della schiuma, alcuni un po’ datati, come
quello del cilindro, che consiste nel misurarne la
produzione, dopo aver scosso un certo numero
di volte per un tempo determinato lo shampoo in
questione. I dati che si ricavano sono molto
approssimativi perché sono operatore-
In realtà la maggior parte di questi test di
dipendenti.
valutazione danno spesso risultati contraddittori
Altri metodi, non sono influenzati dagli operatori,
se paragonati con le prove reali di lavaggio dei
però producono schiume deboli e troppo ricche
capelli. Per formulare accuratamente un prodotto
d’aria. Altri ancora, assieme allo shampoo da
i metodi di valutazione degli shampoo devono
saggiare, prevedono l’inserimento di sebo o
tendere a simulare nel modo più vicino possibile
grasso per riprodurre le normali condizioni d’uso.
le condizioni d’impiego e i risultati. G
47
C o m u n i c a r e
di Sarah Cossu*
Saper ascoltare l’interlocutore
e declinare di conseguenza
la propria comunicazione:
il consiglio diventa più efficace
Il corpo
non mente
hi si occupa di salute e benessere fonda
C
nella relazione con il pubblico la propria
molto del nostro stato d’animo e difficilmente si
missione professionale. Per questo deve
riescono a gestire, pur dopo anni di training;
saper “ascoltare attivamente” l’interlocutore e
48
1. sudorazione, respiro, deglutizione: rivelano
2. movimenti di piedi e gambe: le zone
declinare di conseguenza la comunicazione.
periferiche del nostro corpo, più lontane dall’area
È da qui che parte l’efficacia del consiglio.
del viso, sono quelle che controlliamo meno;
Per il farmacista e l’addetta di reparto,
3. movimenti del busto;
la relazione con il cliente si basa su:
4. movimenti di spalle, braccia e mani;
• abilità nell’ascolto, anche attraverso la lettura
5. espressioni del volto;
degli indizi non verbali;
6. tono della voce;
• gestione del proprio stato emotivo - che
7. parole: anche la nostra linguistica ha un
condiziona lo stato emotivo dell’interlocutore;
forte impatto sulla neurologia dell’interlocutore, e
• capacità di scegliere i giusti modi e le giuste
raramente ne siamo consapevoli.
parole per clienti molto diversi tra loro.
Tenendo a mente la complessità della materia in
Come suggerito dall’antropologo Desmond
oggetto, introduciamo pratici baby step per
Morris, i diversi livelli della comunicazione non
allenare la nostra sensibilità comunicativa con
verbale (CNV) si differenziano per il grado con
amici, clienti, collaboratori e dipendenti.
cui noi riusciamo a controllarli. A partire da ciò
Attenzione però: non si deve scivolare
che più sfugge al nostro controllo fino a ciò che
nell’eccessivo controllo che produce un effetto
gestiamo volontariamente, ci esprimiamo
robot. La spontaneità è un ingrediente
attraverso:
imprescindibile per creare ponti di empatia.
La CNV volontaria - Sono segni fortemente
non verbale alla presenza di interferenze
condizionati da fattori culturali e ambientali, come
ambientali;
il saluto e la stretta di mano e devono essere
• testare e individuare le costanti non verbali e gli
calibrati anche sul “tipo” di relazione tra gli
elementi interconnessi della comunicazione della
interlocutori. Migliorare la CNV volontaria significa
cliente.
imparare a gestire al meglio la nostra
comunicazione e cogliere subito ciò che l’altro
AL LAVORO CON LA CNV VOLONTARIA
desidera comunicarci oltre o senza le parole.
Vediamo quali segnali della nostra CNV
La CNV involontaria - È l’insieme dei segnali
volontaria curare, sempre attraverso un’attenta
universali e incontrollati con cui si esprime il
lettura dell’interlocutore.
sistema limbico e che rivelano lo stato d’animo,
le emozioni più vere e profonde. A parlare è
Accoglienza
l’inconscio attraverso fenomeni fisiologici
• raggiungiamo con un cenno di saluto la cliente
(sudorazione delle mani, rossore) e cinesici
non appena entra in farmacia o si avvicina al
(movimenti del corpo), la prossemica e le micro
nostro reparto;
espressioni del viso. A questi si aggiungono
• il sorriso è la nostra migliore accoglienza;
elementi paraverbali come ritmo, inflessioni e
• andiamole incontro, camminando verso di lei:
variazioni di volume nella voce. Attenzione: i
trincerarsi dietro il banco non è un segnale
segnali non verbali significativi sono quelli che
vincente;
seguono immediatamente lo stimolo che diamo
• teniamo una postura eretta, con braccia
all’interlocutore: rivelano coinvolgimento emotivo,
rilassate lungo il corpo e le mani in vista. No a
interesse/gradimento, rifiuto.
braccia incrociate o mani in tasca;
Un cambiamento nel non verbale indica che la
• salutiamo la cliente con una stretta di mano
cliente è coinvolta dal nostro argomento.
decisa. No alla mano sgusciante e molle, né alla
Passaggio successivo è intercettare altri segnali
stretta troppo energica e prolungata;
non verbali involontari, per comprendere se
• teniamo la distanza gradita dal cliente. In un
quello che abbiamo proposto è
gradito alla cliente. Dobbiamo anche
capire se il segnale intercettato,
positivo o negativo, risponde:
• al contenuto della proposta fatta;
• a noi per come ci siamo posti (in
riferimento particolare alla nostra
comunicazione non verbale);
• a un fattore ambientale.
L’abilità che si sviluppa con lo studio e
l’allenamento è direttamente
proporzionale alla capacità di:
• ridurre al massimo gli elementi
esterni condizionanti - dalla buona
gestione della nostra comunicazione
C o m u n i c a r e
dialogo personale varia
Comprensione
tra 45-120 cm. Se
Anche le clienti più ostiche e scostanti hanno
maggiore, spesso non
bisogno di “essere comprese”.
consente un adeguato
Facciamo capire a ognuna che comprendiamo
coinvolgimento; se
il suo mondo, il suo problema, il suo desiderio
troppo ravvicinata, può comunicare aggressività
di benessere e bellezza. La parola chiave è
e invadenza. Sarà la cliente stessa a “rivelarci” la
ricalco:
giusta prossemica. Rispettiamola stando attenti
• ricalchiamo con discrezione l’espressione
ai possibili arretramenti istintivi: ci dicono che il
della cliente (occhi, bocca);
suo inconscio ha stabilito i confini spaziali
• annuiamo sui passaggi della sua spiegazione
dell’intimità che ritiene giusta con noi.
che considera particolarmente importanti.
Il ricalco non verbale sarà supportato da un
Disponibilità e prontezza:
sono qui per te
ricalco verbale. Con discrezione ripeteremo
A tutti piace incontrare persone che si attivano
usate dalla cliente.
nella nostra spiegazione alcune parole chiave
con rapidità ed efficacia. Comunichiamo alla
cliente che siamo pronte per lei quando:
Preparazione e sicurezza
• l’andatura è decisa, non lenta, né nervosa;
Bisogna rispondere con prontezza all’esigenza
• non ci appoggiamo troppo, ovvero non ci
della cliente individuando il suo bisogno con
“sdraiamo” sul banco;
competenza. La comunicazione non verbale
• non accenniamo sorrisini che possono essere
dà un importante rinforzo se:
fraintesi davanti a una richiesta complessa o
• il volto è rilassato (labbra/occhi) e lo sguardo
bizzarra;
è focalizzato sulla cliente;
• le spalle e il busto sono frontali alla cliente.
• le spalle sono dritte;
Lasciamo i tre quarti alle pose fotografiche…
• le braccia rilassate e le mani mostrano il
• guardiamo la cliente negli occhi per la maggior
palmo. Anche le braccia portate dietro la
parte del tempo: ognuno di noi desidera essere
schiena in modo rilassato denotano sicurezza;
al centro di una considerazione assoluta.
• il respiro è profondo e ci esprimiamo con
chiarezza;
• teniamo basso il tono della voce;
• no alle mani sui fianchi: comunicano
arroganza.
Nel prossimo appuntamento porremo il focus
sui segnali involontari attraverso cui parla
l'inconscio della cliente e che ci possono
orientare con efficacia verso il momento "gold"
della vendita.
* Consulente e formatrice
Managing director di We! Wellness
COLORANTI
PARABENI
DERIVATI DEL GRANO
Scarica
Random flashcards
CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

biologia

5 Carte patty28

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

creare flashcard