Sole e cancro della pelle: valutiamo i rischi!

annuncio pubblicitario
pharmacieplus | il mensile salute | maggio 2010
4
guida
Sole
e cancro
della
pelle:
!
valutiamo
i rischi Raccapezzarsi fra indici di protezione, filtri e vari tipi di
prodotti, rispettare i consigli di prevenzione indicati per
le diverse situazioni: non è affatto semplice! Perché il sole
rimanga amico della pelle, pharmacieplus lancia dal 1°
maggio la sua campagna di prevenzione solare.
A ciascuno la sua crema di protezione: la scelta dipende dal tipo di pelle (fototipo), dall'età (bambino o adulto), dal tipo di irraggiamento, dalle attività svolte, dalle esigenze personali… Il fattore di protezione solare (FPS) è indicato sulle confezioni dei prodotti solari
conformemente alle norme internazionali e determina il grado di protezione contro i raggi UVB (per es.: media: FPS 15, 20, 25 – alta:
FPS 30, 40, 50 – molto alta: FPS 50+). Attenzione, anche un fattore di protezione molto elevato lascia passare i raggi UV!
p Kristin Aubort
Da quindici a trenta minuti. È
il tempo di cui dispone Audrey,
quando si espone al sole senza protezione, prima che la sua pelle si
arrossi! Perché questa bella ragazza
dai capelli corvini ha ricevuto in
eredità anche una pelle chiara e
quindi soggetta alle scottature.
Avrete capito, senza un'adeguata
protezione, non potrebbe concedersi neanche la quotidiana pausa
di un'ora, seduta su una panchina,
al sole di mezzogiorno.
Allora, il sole è amico o nemico? Lo sappiamo, la luce è fonte di benessere e
buonumore, sia d'estate che d'inverno.
I raggi UVB, in particolare, favoriscono
la sintesi della vitamina D, indispensabile allo sviluppo ottimale di ossa,
denti e muscoli oltre che al rafforzamento del sistema immunitario.
Esposta al sole e ai raggi UV (i raggi
ultravioletti), la pelle si protegge: le
cellule che la compongono – i melanociti – liberano un pigmento scuro e
la pelle si inspessisce. Ma attenzione
alle scottature causate dai raggi UVB
poiché questa infiammazione della
pelle è responsabile, ogni anno in
Svizzera, di 1700 casi di cancro della
pelle. E il nostro è uno dei Paesi più
colpiti al mondo!
al sole e, per cautela, neanche fino
all'età di 3 anni, in quanto la sua
pelle non è ancora in grado di proteggersi dai raggi UV.
Facciamo in modo che estate
sia sinonimo di sicurezza
Inoltre, si incomincia facendolo
rimanere all'ombra, con indumenti
anti-UV, preferibilmente rispondenti
alla norma internazionale «UV standard 801» o al label della LSC «Sun
Protective Textile – SPT», cappello
e occhiali da sole. In seguito, gli si
applicherà un filtro solare adatto al
suo tipo di pelle con un FSP sufficiente (minimo 20) ricordandosi che
anche una protezione totale lascia
passare alcuni raggi UV! Le indicazioni sono chiare e si applicano
a tutti poiché la pelle è dotata di
memoria: ogni scottatura riduce
l'azione delle cellule protettive della
pelle e aumenta il rischio di cancro.
Da quale età bisogna puntare
sulla prevenzione?
Dalla più tenera età! Fino a 12 mesi
il bambino non deve essere esposto
Cos'è un filtro di protezione
solare e quale scegliere fra quelli
proposti?
Esistono 2 tipi di filtri aggiunti ai
prodotti solari e destinati a proteggere dai raggi UV. I filtri fisici o
minerali, generalmente ben tollerati dalla pelle, sono i più adatti ai
bambini. I filtri chimici assorbono
principalmente i raggi UV-B e penetrano negli strati superficiali della
pelle. La loro tolleranza è variabile
e a volte causano allergie. Esistono
Più numerosi, i raggi UVA penetrano
nella pelle in profondità, causano
un'alterazione dei tessuti – a volte
anche allergie – accelerano il processo
di invecchiamento della pelle e possono favorire l'insorgenza di tumori
cutanei.
Proteggere bene (meglio) la pelle è
ormai indispensabile. E per di più,
bisogna farlo in maniera corretta
adattando a ogni tipo di epidermide il
grado di protezione corrispondente. Il
Dottor Jean-Michel Maître, farmacista
responsabile della pharmacieplus des
franches-montagnes, a Saignelégier,
risponde ad alcune domande.
6 consigli dal Dr. Jean-Michel Maître, farmacista
1. Restate all'ombra tra le 11 e le 15.
2. Attenzione, niente creme solari per i bambini di età inferiore a un anno! Tenete il bambino completamente all'ombra
tenendo conto del riverbero.
3. Applicate uno strato abbondante di prodotto solare (FSP 20 minimo) ½ ora prima dell'esposizione al sole. I filtri
minerali proteggono più rapidamente.
4. Dopo il bagno, è necessario un altro strato di protezione solare poiché lo sfregamento dell'asciugamano, la traspirazione, il vento e la sabbia in particolare, riducono la protezione.
5. Se, nonostante tutto, vi scottate (eritema solare), reagite immediatamente.
pIn caso di eritema solare benigno, è sufficiente un prodotto idratante calmante, ma se la scottatura è
più grave, assumete rapidamente un antistaminico orale o un antinfiammatorio. Se l'arrossamento
persiste, il farmacista può prescrivervi un antinfiammatorio topico a base di cortisone. Applicate
delle compresse umide fredde per ridurre il calore della pelle e bevete a sufficienza. Inoltre,
evitate di esporvi nuovamente nelle successive 72 ore onde evitare complicanze gravi.
pSe si tratta di un bambino (un bimbo che subisce un colpo di sole è agitato, ha sete…)
sorvegliate attentamente l'evoluzione delle sue condizioni e ricordate che anche una
scottatura del 10% dell'epidermide può mettere in pericolo la sua vita!
6. Qualsiasi lesione solare che non guarisce nell'arco di 3 settimane deve essere mostrata al
farmacista o al medico.
inoltre nuovi filtri che riuniscono le
proprietà dei 2 tipi di filtri.
E dal punto di vista della ricerca?
I produttori cercano di trovare nuovi
filtri ad ampio spettro UV-A e UV-B,
di combinare principi attivi
secondari come la vitamina
E (anti-radicali liberi) con
enzimi di riparazione del
DNA.
Come possiamo raccapezzarci fra i diversi tipi di
prodotti e fare la scelta
giusta?
Il principio attivo, in questo
caso il filtro, è veicolato da un supporto rappresentato dalla base galenica del preparato, la quale può rivelarsi molto variabile in rapporto al
contenuto di materie grasse. Oltre ai
filtri, dovremo perciò tenere conto
della forma galenica (creme, gel,
pomate, soluzioni alcoliche, oli),
della resistenza all'acqua, della fotostabilità dei principi attivi secondari.
Dovremo quindi adattare la scelta
della texture alle parti del corpo,
all'attività fisica, all'età oppure a
eventuali problemi cutanei.
Trattamenti farmacologici e sole
sono compatibili?
Se si assumono farmaci, a volte c'è
il rischio di reazione al sole. Il farmacista mette in guardia il cliente
quando un farmaco è fototossico,
come alcuni regolatori del ritmo
cardiaco, antidepressivi, antibiotici
oppure farmaci a base di piante
come l'iperico. In caso di acne, per
esempio, i raggi UV favoriscono la
pigmentazione irreversibile delle
cicatrici e l'effetto irritante di alcuni
trattamenti orali è amplificato dal
sole. Prima di esporsi al sole è perciò
importante informarsi presso il proprio farmacista!
Vero o falso?
Per le persone con carnagione
molto chiara, il tempo di autoprotezione della pelle è di 5-10
minuti. VERO ! La pelle, in base al
proprio tipo, sopporta per un certo
tempo un'esposizione non protetta.
Avete la pelle chiara? Un prodotto
solare, abiti adatti, occhiali e ombra
fanno al caso vostro.
Le nuvole filtrano i raggi UV: inutile, allora, proteggersi dal sole.
FALSO! Quando il cielo è coperto,
fino all'80% dei raggi UV attraversa
lo strato nuvoloso.
In montagna, le radiazioni solari
sono ancora più intense. VERO!
Sui pendii è indispensabile una protezione UV per tutti i tipi di pelle,
incluse quelle che sopportano bene
il sole.
Le radiazioni solari non danneggiano gli occhi. FALSO! Al contrario, queste radiazioni possono
talvolta danneggiare gravemente
l'occhio a livello della congiuntiva
(diverse infiammazioni), del cristallino e della retina. Portare occhiali
certificati CE con alto fattore di protezione è consigliato sin dalla più
tenera età. In effetti, fino all'età di
12 anni, il cristallino lascia passare
il 75 % dei raggi UV (contro il 10%
dai 25 anni in su).
Sole e cancro della pelle:
valutiamo il rischio personale
o
dal 1° al 31 maggi
della pelle:
sole e cancro
e i vostri rischi!
zione
campagna di preven
pharmacieplus 2010
testat
Dal 1° al 31 maggio, le 100 farmacie della rete
pharmacieplus vi invitano a testare gratuitamente il
vostro rischio personale di cancro della pelle.
Appuntamento presso la vostra pharmacieplus
per:
Compilare il nostro questionario e ricevere…
pi nostri consigli personalizzati
pregali per abbronzarsi in modo intelligente
ppunti fedeltà doppi con l'acquisto di prodotti
solari*.
*offerta riservata ai beneficiari della nostra carteplus gratuita.
Test realizzato senza obbligo d'acquisto.
pharmacieplus | il mensile salute | maggio 2010
5
fumatore?
Maggiori informazioni
pTest, consigli e opuscoli dal vostro farmacista pharmacieplus, www. pharmacieplus.ch
pwww.uv-index.ch informa quotidianamente sulla previsione dell'indice UV In Svizzera + link per
i Paesi esteri. Info per SMS: inviare al numero 162/ legenda messaggio: UV XX (= abbreviazione
cantone, per es. TI oppure VS).
pwww.tipodipelle.ch pwww.melanoma.ch pwww.legacancro.ch
Melanoma:
la diagnosi precoce salva la vita
Il melanoma maligno occupa il secondo posto fra i tumori in aumento nel nostro Paese. È possibile
allora puntare sulla prevenzione? Le risposte del Professor Renato Panizzon, medico capo del Servizio
di dermatologia e venereologia del CHUV ed esperto presso la Lega svizzera contro il cancro.
aiuta quaNdo la voGlia
di fumare è irresistibile
p Kristin Aubort
ciarsi la pelle in riva al mare, a
torso nudo e senza protezione. Negli
ultimi 20 anni è stato provato che,
fra le donne, il cancro della pelle si
è stabilizzato o è regredito perché il
sesso femminile ha capito l'importanza della prevenzione… mentre
quello maschile aspetta sempre lo
stadio avanzato prima di consultare
un medico! Con gli uomini dobbiamo perciò continuare la nostra
azione di sensibilizzazione!
Professor Panizzon, da quale età
si raccomanda di sottoporsi al
controllo per la diagnosi precoce
del melanoma e con quale frequenza è opportuno consultare
un dermatologo?
Dalla pubertà in poi, la questione
riguarda tutti. Noi consigliamo un
controllo annuale dal dermatologo,
ma suggeriamo a tutti di effettuare
un autoesame ogni 2-3 mesi.
Come si procede all'autoesame?
Un opuscolo pubblicato dalla Lega
contro il cancro è disponibile sul sito
www.legacancro.ch e nelle farmacie.
Il principio si basa sulla regola
dell'A-B-C-D: Asimmetria, Bordi,
Colorazione e Dinamica. Possiamo
eseguire questo esame da soli con
l'ausilio di uno o due specchi oppure
con l'aiuto di qualcuno.
La regola
dell'A-B-C-D
A per Asimmetria: forma irregolare di un neo o di una macchia
pigmentata
B per Bordi: irregolari, non ben
delineati
C per Colorazione: colore non
omogeneo, a chiazze
D per Dinamica: cambiamenti
(dimensione, colore, forma o
spessore).
In cosa consiste questo esame
della pelle?
Il dermatologo esamina tutto il
corpo – davanti e dietro – per 5-10
minuti mentre il paziente è steso
sotto una luce adeguata. Il medico
controlla poi il cuoio capelluto, le
unghie e le mucose.
Il sole è l'unico accusato? E per
quanto riguarda il solarium?
Il solarium apporta una quantità
di UV maggiore rispetto al sole ed
è quindi in grado di modificare un
neo. Perciò, ripetute scottature sin
dall'infanzia aggiunte al solarium
possono causare nuove lesioni.
Cosa vuole dire alle persone per
incoraggiarle a consultare un
medico e, soprattutto, a giocare
la carta della prevenzione?
Si contano ogni anno 250 decessi
causati da melanoma maligno:
prendere sul serio queste macchie è
quindi una questione di salute pubblica! Immaginate di essere al centro
della vostra vita familiare e professionale e di morire... Il melanoma
maligno è al secondo posto nella
percentuale di progressione annuale
dei tumori nel nostro Paese e, negli
anni a venire, dobbiamo aspettarci
un numero sempre maggiore di casi.
Da noi si vedono ancora molti bambini, anche piccolissimi, con il capo
scoperto – a volte quasi senza capelli
– con il sole che picchia forte. In
materia di prevenzione, gli australiani hanno 20-30 anni di vantaggio
rispetto a noi: ormai sono molto più
prudenti! p
/ 2311
/ 20’000 F
LSC / 2.2010
ancer.ch
www.liguec peau.ch
www.typede
ex.ch
www.uv-ind
le cancer
Ligue contre la peau
r de
ation de la
Une inform dépistage du cance
sur le
Leggere il foglietto illustrativo
Novartis Consumer Health Suisse SA
CALC
Il 10 maggio 2010, in occasione della Giornata nazionale del cancro della pelle, organizzata in cooperazione
con la Lega contro il cancro e la Società svizzera di dermatologia e venereologia, diversi dermatologi esamineranno rapidamente e gratuitamente tutte le macchie pigmentate sospette. L'elenco dei dermatologi partecipanti all'iniziativa e dei luoghi in cui si effettueranno i controlli sono disponibili su www.legacancro.ch.
te
atuitamen
adesso gr
www.o
Professor Renato Panizzon: «Basta
osservarsi bene e condurre una vita
normale, all'insegna della prevenzione. Durante le vacanze estive, nelle
ore più calde della giornata, faremo la
siesta, così come avviene nei Paesi
mediterranei».
IUM
K:
CHECsaldi.ch
Quali sono i segnali di allerta? La
giusta reazione?
Bisogna mostrare immediatamente
al medico la minima macchia
sospetta perché possa essere asportata. Diagnosticato in tempo, questo
tumore può essere trattato molto
semplicemente prima che le metastasi si diffondano in tutto il corpo!
È vero che causa più decessi fra
gli uomini che fra le donne?
Gli uomini sono più soggetti a
comportamenti a rischio?
I melanomi appaiono attorno ai
40-45 anni. A 20-25 anni i giovani,
uomini e donne, sono imprudenti:
non si proteggono, vanno al solarium… insomma, mettono a rischio
la salute! E gli uomini amano bru-
www.nicotinell.ch
Per restare
un osso duro.
Partecipa
Giornata nazionale del cancro della pelle 2010
beauté
Grain de cancer
ou
?
la
de peau
Nicotinell® aiuta nella disassuefazione dal fumo
Gomme da masticare o compresse da succhiare al gusto di menta
ssa-
Calcium-Sandoz® rafforza le ossa, offre un valido supporto in caso di allergie e copre il maggiore fabbisogno di calcio durante la crescita, la gravidanza, l’allattamento e in caso di alimentazione povera di questo minerale.
Calcium-Sandoz® è inoltre indicato nel trattamento e nella profilassi
dell’osteoporosi. Una confezione di Calcium-Sandoz® f contiene 20 o 100
compresse effervescenti da 500 mg. Una confezione di Calcium-Sandoz® ff
contiene 20 o 100 compresse effervescenti da 1000 mg al gusto di limone.
Per la produzione di Calcium-Sandoz® f e Calcium-Sandoz® ff vale lo stesso
standard qualitativo elevato valido per la nostra ampia offerta di generici.
Difatti, chi ha già realizzato medicamenti originali è più che mai in grado
di produrre i generici con la qualità degli originali: Sandoz, dal 1895.
a Novartis company
Si prega di leggere il foglietto illustrativo. Sandoz Pharmaceuticals S.A., Hinterbergstrasse 24,
6330 Cham 2, Tel. 041 748 85 85, www.generici.ch
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

blukids

2 Carte mariolucibello

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

Triangoli

2 Carte oauth2_google_d2543822-c1b0-4efc-972b-1e120768c5d0

creare flashcard