“Natale… al settimo cielo”

advertisement
“Natale… al settimo cielo”
Personaggi








Ester: organizzatrice
Zeferino: tecnico delle luci
Candido: addetto agli effetti speciali
Gabriele: annunciatore
Serafino: solista
Maestro Cherubino: direttore del coro
Dottore degli angeli
Coro angelico
Canzone: Natale Sarà
Su nel cielo che gran movimento,
su tra gli angeli del firmamento:
quelli addetti agli effetti speciali
si rimboccano tutti le ali.
C’è chi pensa ai fiocchetti di neve,
chi compone una musica lieve,
c’è chi accende le stelle nel blu:
alza gli occhi, le vedi anche tu.
Rit.
Come sempre Natale sarà
una festa, una grande magia,
per svegliare la tua fantasia
giù dal cielo un bel sogno verrà.
Se non ci credi guarda lassù:
anche gli angeli aspettano Gesù.
In attesa dell’ora felice
anche il coro si scalda la voce,
sulle nuvole nel cielo aperto
si prepara ad un grande concerto.
Tutti gli angeli del Paradiso
qui lavorano con il sorriso
senza posa per dare anche a te
l’atmosfera più bella che c’è.
Rit.
Come sempre Natale sarà
una festa, una grande magia,
per svegliare la tua fantasia
giù dal cielo un bel sogno verrà. (2 volte)
Se non ci credi guarda lassù:
anche gli angeli aspettano Gesù.
Aspettano Gesù.
Ester: Gabriele hai ripassato l’annuncio?
Gabriele: Ester abbi pazienza, sto cercando di concentrarmi!
Ester: Zeferino le luci funzionano?
Zeferino: Si si è tutto pronto.
Ester: Candido e la neve?
Candido: tutto bene, c’è solo un problema di temperatura; fa così freddo che i
fiocchi di neve si ghiacciano prima di arrivare sulla terra.
Gabriele: Sento la voce di Cherubino!
Coro: Si è proprio lui, buonasera Maestro.
Cherubino: Brr che freddo che fa, avete una stufetta?
Ester: Purtroppo no!
Cherubino: ma con questo freddo qualcuno potrebbe ammalarsi e sarebbe un disastro!!!
Serafino: (avvolto in una grande sciarpa tossisce e parla con difficoltà)
Buonasera Maestro, devo dirvi una cosa etcì etcì…(e comincia a tossire)
Cherubino: ma hai l’influenza?
Serafino: si etcì etcì…
Cherubino: Lo sapevo ti sei ammalato, tu hai sempre la testa fra le nuvole, te
ne vai sempre correndo e non metti la maglia di lana!!! Ora come faremo?
Zeferino: Possiamo fare lo stesso il concerto senza il solista, su coro celestiale
accordate gli strumenti…
Canzone: L’orchestra celeste
Ecco l’orchestra, l’orchestra celeste
che il Paradiso di suoni riveste.
Musica maestro Cherubino:
accordiamo l’arpa, i timpani, il clarino.
Rit.
E poi note su note dal cielo per te:
un’orchestra di angioletti c’è.
E poi note su note dal cielo per te:
un’orchestra di angioletti c’è.
Senti che orchestra, che orchestra speciale:
è tradizione in ogni Natale.
Musica di allegri campanelli
con la lira, il corno inglese e i violoncelli.
Rit.
Viva l’orchestra, l’orchestra divina,
su dalle stelle la senti vicina.
Musica suonata con le ali:
a Natale è il più bello dei regali.
Rit.
(Tutti gli angeli del coro celestiale infreddoliti iniziano a starnutire)
Cherubino: Oh no, siete tutti malati, ma oggi è la vigilia di Natale. (Cherubino cade svenuto)
Zeferino: presto chiamate un dottore…
(Entra il dottore)
Dottore: Chi si sente male?
Coro: Io! Io! Io! (Tutti tossiscono e starnutiscono)
Dottore: E’ solo l’influenza basta stare al caldo e a riposo.
Candido: A riposo… ma noi dobbiamo fare il concerto!
Ester: Presto è quasi mezzanotte, Gabriele tu scendi sulla terra,
Candido prepara la neve, Zeferino accendi le stelle.
Cherubino: Ci siamo…vedi nella grotta di Betlemme ci sono
Giuseppe, Maria….e il piccolo Gesù…
Tutti: Ohh…che bello!!!
Canzone: Garda Betlemme Laggiù
Guarda Betlemme Laggiù proprio come l’immagini tu,
sotto un cielo stellato che sembra incantato di mille puntini nel blu.
Guarda Betlemme laggiù è un paese piccino di più.
Le casette d’argilla, la stella che brilla, la grotta col bimbo Gesù.
Quanta gente che va, presto arriverà e ognuno vedere potrà
il bambino che è là, tutti poi salverà, sulla paglia la ninna lui fa.
Guarda, guarda anche tu,
come un sogno del tempo che fu.
Guarda anche tu:
guarda Betlemme laggiù.
Guarda Betlemme laggiù, gli animali non dormono più,
pecorelle e pulcini, galline, agnellini, pastori col naso all’in su.
Guarda Betlemme laggiù con le palme dai rami all’in giù,
vedi qualche cammello, il bue, l’asinello riscaldano il bimbo Gesù.
Nella grotta chissà quanto freddo farà: ma un cuore di mamma darà
tanta serenità e la gente verrà, un sorriso laggiù lascerà.
Guarda, guarda anche tu
Come un sogno del tempo che fu.
Guarda anche tu:
guarda Betlemme laggiù
Guarda Betlemme laggiù.
Guarda Betlemme laggiù.
Serafino: Etcì… dimenticate il concerto, come facciamo?
Cherubino: Dottore…ci aiuti!!!
Dottore: Ogni angelo, per guarire deve essere pensato da un bambino della
terra.
Cherubino: Tutto qui?
Dottore: Si proprio così.
Zeferino: Dai mettiamoci a lavoro, concentriamoci tutti!
Tutti: Ehi bambini, bambini della terra siamo noi…gli angeli celesti. Su un
piccolo pensiero! un pensierino per farci guarire!… per favore…
(Un attimo di silenzio)
Cherubino: Non ci posso credere… ha funzionato!
Ester: I bambini ci vogliono bene ci hanno pensato…
Zeferino: E’ meraviglioso!
Tutti: Evviva!!
Serafino: Adesso possiamo cominciare il concerto…
Canzone: Gloria, Gloria in Cielo
Gloria, gloria, gloria in cielo e pace sulla terra.
Gloria, gloria, non vogliamo la guerra.
Un bambino è nato, oggi è nato per noi,
giù dal Paradiso è sceso qui per noi.
Un nuovo sole splenderà
e la notte buia non sarà, alleluia, alleluia, alleluia!
Cantano gli angeli in mezzo alle stelle,
canta il pastore con le pecorelle,
canta Maria e lo stringe di più
quel bambino di nome Gesù, alleluia!
Gloria, gloria, gloria in cielo e pace sulla terra.
Gloria, gloria, non vogliamo la guerra.
Un nuovo sole splenderà
e la notte buia non sarà, alleluia, alleluia, alleluia!
Canta la gente una bella canzone
In ogni casa, paese o nazione,
ogni bambino felice di più
oggi canta: E’ nato Gesù, alleluia!
Gloria, gloria, gloria in cielo e pace sulla terra.
Gloria, gloria, non vogliamo la guerra.
Un bambino è nato, oggi è nato per noi,
giù dal Paradiso è sceso qui per noi. (2 volte)
Un nuovo sole splenderà
e la notte buia non sarà, alleluia, alleluia, alleluia!
Alleluia, alleluia, alleluia! Alleluia, alleluia, alleluia!
Ester: Guardate ci stanno ascoltando.
Tutti: (salutando con la mano ) Ciao, ciao !!!
Serafino: Allora maestro Cherubino, siete soddisfatto?
Cherubino: Si molto, ma dobbiamo ringraziare i bambini della terra.
Candido: Chissà se ancora ci stanno pensando!
Serafino: Ho un’idea cantiamo una canzone battendo le mani, se anche i
bambini lo faranno vuol dire che ci stanno ancora pensando.
Zeferino: Bravo una bella idea!
Candido: Dai maestro Cherubino un pezzo forte, dobbiamo far battere le
mani ai bambini.
Canzone: Batti le ali
Una scala verso il cielo questa musica sarà,
giù dal mondo fino in cima all’universo arriverà.
Una festa, un’emozione, tra gli amici in compagnia
per cantare tutti insieme cielo e terra in sintonia.
Se sei bambino batti le mani.
Se tu sei un angelo batti le ali.
Batti le ali a canta con me:
è la festa più bella che c’è.
Batti le mani e sorridi anche tu:
è Natale, è nato Gesù. (2 volte)
Per la pace, per l’amore un accordo nascerà
e puntando dritto al cuore la speranza chiamerà.
Una nota dopo l’altra, mille voci in armonia
per volare tra le stelle sopra questa melodia.
Se sei bambino batti le mani.
Se tu sei un angelo batti le ali.
Batti le ali a canta con me:
è la festa più bella che c’è.
Batti le mani e sorridi anche tu:
è Natale, è nato Gesù. (2 volte)
E’ Natale, è nato Gesù.
E’ nato Gesù.
E’ nato Gesù.
Tutti: BUON NATALE a tutti voi!!!
Scarica